La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di moneta Elettronica 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di moneta Elettronica 1."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di moneta Elettronica 1

2 2 INDICE Pag 1.LAssociazione3 2.Gli Scopi4 3.A chi si rivolge5 4.Codice etico6 5.Struttura Organizzativa I Componenti Il Comitato Scientifico Le Commissioni11 6. Le Attività per gli Associati Rapporti con le Istituzioni Monitoraggio Normativa Pareri e Contributi Collaborazioni Dibattiti e Convegni Incontri e gruppi di lavoro Formazione Servizi per gli associati Assistenza Specializzata35

3 LAssociazione L Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica è stata costituita in Roma il 15 dicembre 2010 con atto notarile n° ed è stata già presentata in Banca dItalia al Ministero dellEconomia e alla Commissione Finanze della Camera dei Deputati. A pochi mesi dalla nascita è riuscita a coprire più di un terzo del mercato delle Payment Institution e degli IMEL. L Associazione non ha scopi di lucro ed ha carattere volontario. 3

4 Gli Scopi L Associazione ha lo scopo di diffondere e favorire lo sviluppo, linformazione e la conoscenza degli istituti di pagamento e degli operatori finanziari autorizzati a prestare servizi di pagamento, di rappresentare gli iscritti nei confronti delle Autorità competenti e di promuovere attività di ricerca, supporto normativo e di formazione, attraverso lorganizzazione di seminari, convegni e dibattiti. 4

5 Possono essere soci: gli operatori finanziari autorizzati a prestare servizi di pagamento; i soggetti che aspirino a prestare servizi di pagamento che ne accettino lo statuto, impegnandosi ad attenersi allo stesso e ad osservare gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi dellAssociazione; gli Enti che condividano gli scopi dellAssociazione e che si impegnino a realizzarli. Soci Sostenitori: Le aziende che hanno interesse a promuovere la propria attività allinterno del mondo associativo. A chi si rivolge 5

6 Codice Etico Gli Associati svolgenti attività Payment Institution ed IMEL, che intendono aderire, si obbligano al rispetto del presente codice di autodisciplina. AIIP pretende che ciascun Associato, nello svolgimento delle proprie funzioni, abbia una condotta ispirata a correttezza, imparzialità, lealtà, onestà, trasparenza, e buona fede in relazione ai vari contesti sociali, economici, politici e culturali di riferimento e improntando la propria condotta al rispetto reciproco, nella cooperazione e collaborazione. Lo svolgimento dellAttività deve avvenire nel rispetto delle leggi vigenti e dei criteri interpretativi e degli orientamenti espressi in materia dalle Autorità preposte e dallAssociazione. Nel rispetto della riservatezza di ogni Associato, questi si impegna a trasmettere allAssociazione le informazioni aggregate relative alla propria attività da utilizzare a fini statistici. In caso di mancata osservanza del codice da parte dei Soci il Consiglio Direttivo e il Comitato Scientifico decideranno la sanzione da applicare in base alla gravità dell'operato della società iscritta. Tutti i destinatari devono rispettare e promuovere lapplicazione del codice etico e diffondere i principi etici e valori di AIIP. Il compito di chiarire eventuali dubbi interpretativi nonché il compito di ricevere segnalazioni di eventuali violazioni del codice e proporre eventuali interventi migliorativi delle previsioni del codice stesso è demandato al Consiglio Direttivo. 6

7 Struttura organizzativa Consiglio Direttivo Da 5 a 13 membri scelti fra gli associati Comitato Scientifico Propone analisi e iniziative culturali sovrintendendo al vaglio di correttezza metodologica Commissioni Coadiuvano e supportano lAssociazione e il Consiglio Direttivo 7

8 I componenti CONSIGLIO DIRETTIVO - SOCI FONDATORI: Presidente : M. Maurizio Pimpinella Presidente Osservatorio Internazionale Cards – Servizi e nuovi sistemi di pagamento Vicepresidente: Walter Pinci Responsabile Sistemi di pagamento BancoPoste Poste Italiane Tesoriere: Emilio Valentino Avv. Marco Zechini – DLA Piper Daniele Tradii – Direttore Generale QN Financial Services Fernando Marsilii – Amministratore Delegato City Poste Payment SOCI ORDINARI: Pi4PAY – Gruppo SIA BNL Positivity Imel.EU Spa Lombardia Informatica – Regione Lombardia Airplus International Factor Coop Telegiros (tbd) SOCI SOSTENITORI: Sefin Spa Gruppo SIA Spa Studio Guerieri Studio Zoni Studio Imbergamo Loreti Novasystem Srl Beeteam Consulting Dla Piper Cpp Italia Incard - Stm Microelettronics Hewlet Packard Trend Micro Pricewaterhouse Coopers (tbd) Unione Fiduciaria Hewlett Packard Mediaservice NOTA: ad oggi sono in fase di approvazione al Comitato Scientifico altre otto aziende tra IP ed IMEL per lingresso in associazione. International Remittance Network Finance Spa Paytipper Zopa Italia Srl QN Financial Service City Poste Payment 8

9 9 LAssociazione ha istituito un Comitato Scientifico con i seguenti presupposti: Il Comitato Scientifico ha come compiti principali quelli di stilare pareri scientifici e criteri generali nell'ambito delle attività dell'Associazione e di fornire consulenze strategiche in materia di valutazione di politiche economiche, finanziarie e sociali dedicate al mondo di banche e finanziarie. Riunisce al proprio interno esperti, altamente qualificati e competenti in più discipline che spiccano per particolari caratteristiche e che aiutano il consiglio direttivo a svolgere gli scopi e le finalità dell'Associazione. Opera principalmente nelle seguenti aree di interesse scientifico: materie economiche e finanziarie, aspetti sociali per la crescita degli istituti di pagamento, informazione e formazione delle figure professionali di riferimento. I principali compiti sono: Fornire indicazioni in merito alla nascita ed organizzazione degli IP ed IMEL, legge 106 e disposizioni di Banca dItalia Promuovere e proporre collaborazioni scientifiche tra realtà internazionali ed italiane in ambito bancario e finanziario che possano essere utili per lo sviluppo e l'innovazione degli IP e delle expertise di settore Il Comitato Scientifico

10 Presidente: Dott. Carlo Tresoldi, Presidete SIA Prof. Raffaele Lener - Ordinario Diritto dei Mercati Finanziari - Univ. Tor Vergata Prof. Giuseppe Carriero - avvocato cassazionista Dott. Antonio Tarola - già capo servizio Sorveglianza sui Sistemi di Pagamento Banca d'Italia Prof. Giuseppe Roma - IMEL.EU Spa - Prof. Economia Intermediari Finanziari – Università Bergamo Prof. Federico Rajola - Direttore Scientifico del Centro di Ricerca su Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari – Univ. Cattolica del Sacro Cuore – Milano Dott. M. Maurizio Pimpinella - Presidente Osservatorio Internazionale Cards – Servizi e nuovi sistemi di pagamento 10

11 Pagamenti Organizzazione e Sistema di Controlli Interni Studi Ricerche e Formazione Gdo Utilities Money Transfer Sistemi Informatici Pubblica Amministrazione Enti Locali Sicurezza Le Commissioni Tecnologie e Mobile Payment Normativa 11 Obblighi ed Adempimenti Antiriciclaggio IMEL

12 Le Commissioni 1.3 al 2/12/2011 COMMISSIONE PAGAMENTI Maurizio Sella - Ad Zopa Italia Srl Diane Laschet - Ad Airplus International COMMISSIONE ORGANIZZAZIONE E SISTEMA DI CONTROLLI INTERNI Patrizia Giangualano – Direttore Financial Services Pricewaterhouse C.A. Spa (tbd) Marcello Fumagalli - Direttore Area Consulenza Banche ed Intermediari Finanziari - Unione Fiduciaria Spa COMMISSIONE TECNOLOGIE E MOBILE PAYMENT Michele Scarlatella – Vice Presidente Marketing Incard – STMicroelectronics Group COMMISSIONE STUDI RICERCHE E FORMAZIONE Prof. Alberto Casagrande - Senior Fellow Casmef - LUISS – Docente di MicroEconomia per lo Sviluppo e Microeconomia per Intermediari Finanziari, Università Luiss - CEO The Core, Inc Prof.ssa Susanna Mensitieri - Coordinatore master economia e marketing del turismo e comunicazione del territorio - Università Luiss COMMISSIONE GDO Sandro Serafini - Factorcoop Muzio Daniele – Responsabile Sogefin Spa - Conad Adriatico (tbd) 12

13 Le Commissioni 2.3 al 2/12/2011 COMMISSIONE UTILITIES E TELCO Angelo Grampa - AD – Paytipper COMMISSIONE MONEY TRANSFER Telegiros Spa (tbd) COMMISSIONE SICUREZZA Anthony Wright - Presidente ANSSAIF - Associazione Nazionale Specialisti Sicurezza in Aziende di Intermediazione Finanziaria Francesco Dattola - Presidente Novasystem A.Orlandini - Costumer Director - Mediaservice Srl Walter Bruschi - AD CPP Italia Gastone Nencini – Senior Technical Manager Southern Europe Trendimicro COMMISSIONE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED ENTI LOCALI Maria Pia Giovannini - Responsabile - Ufficio sistemi per l'efficienza della gestione delle risorse umane e finanziarie e dei flussi documentali e servizi on line DIGITPA Carlo Maiocchi - Direttore Divisione Corporate Business e PA – SIA Monica Pilleddu – Lombardia Informatica - Regione Lombardia COMMISSIONE SISTEMI INFORMATICI Fabrizio Liberatore – Direttore Vendite Grandi Contratti - Hewlett Packard 13

14 Le Commissioni 3.3 al 2/12/2011 COMMISSIONE IMEL Antonio Fabiano – Istituto di Moneta Elettronica Europeo Spa – IMEL.EU SpA Gabriele Caliandro – Istituto di Moneta Elettronica Europeo Spa – IMEL.EU SpA COMMISSIONE NORMATIVA Marco Zechini – Avvocato Dla Piper Alessandro Laurenti – Coordinatore operativo - Pi4Pay COMMISSIONE OBBLIGHI ED ADEMPIMENTI ANTIRICICLAGGIO AIRA - Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio - Avv. Domenico De Palma - IUS Consulting Fabrizio Vedana - Unione Fiduciaria S.p.A. - Direttore Area Legale e Relazioni Esterne 14

15 Le attività per gli associati 15

16 Rapporti con le istituzioni Canalizzazione di istanze interpretative in ordine alle nuove normative e rappresentanza degli interessi degli associati nei canali istituzionali (MEF e Banca d'Italia). Partecipazione in qualità di associazione di categoria alle consultazioni previste dalle autorità di vigilanza in sede di emanazione di norme e regolamenti. Canalizzazione di istanze interpretative in ordine alle nuove normative e rappresentanza degli interessi degli associati nei canali istituzionali (MEF e Banca d'Italia). Partecipazione in qualità di associazione di categoria alle consultazioni previste dalle autorità di vigilanza in sede di emanazione di norme e regolamenti. I I 1 16

17 Attività di monitoraggio e commento delle principali novità normative in tema di pagamenti e di moneta elettronica, con analisi e commento dellandamento del settore. Laboratorio Normativo – Regolamentare che svolge attività di ricerca e redazione di manuali metodologici, a disposizione su richiesta degli associati, per linterpretazione delle normative e dei regolamenti emanati dagli organi competenti Monitoraggio normativa I I 2 17

18 Consultazioni Banca dItalia e MEF Il giorno 12 maggio 2011 sono state presentate le seguenti osservazioni al MEF: documento di consultazione sulla trasposizione della Direttiva 2009/110/CE, concernente lavvio, lesercizio e la vigilanza prudenziale dellattività degli Istituti di Moneta Elettronica. Il giorno 20 maggio 2011 sono state presentate le seguenti osservazioni alla Banca dItalia: documento di consultazione sullo Schema di Disposizioni per gli Istituti di Moneta Elettronica e Istituti di Pagamento per il recepimento della Direttiva 2009/110/CE. Pareri e Contributi I I 3 18

19 19 Collaborazioni Roma, 22/11/ LAssociazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica ha avviato una collaborazione con DigitPa e parteciperà al Gruppo di Lavoro costituito per lattuazione di quanto disposto dagli articoli 5 del CAD e art.6, comma 5 del DL 138/2011 (convertito con modificazioni dalla L. 14 settembre 2011, n° 148)in materia di sistemi di pagamento informatici. I I 4

20 20 AIIP e CeTIF intendono cooperare attivamente in progetti di ricerca e formazione rivolti a Istituti di Pagamento e IMEL. La collaborazione si sviluppa su tre linee di attività: Formazione, Ricerca, Collaborazione per servizi agli Associati AIIP. AIIP e CeTIF intendono cooperare attivamente in progetti di ricerca e formazione rivolti a Istituti di Pagamento e IMEL. La collaborazione si sviluppa su tre linee di attività: Formazione, Ricerca, Collaborazione per servizi agli Associati AIIP. Con la presente convenzione le Parti si impegnano a collaborare per la realizzazione di attività di studio ericerca nel settore del sistema dei pagamenti con particolare attenzione alla disciplina giuridica degli stessi. Le attività saranno tra laltro orientate al confronto con la situazione internazionale e finalizzate allo sviluppo, allapprofondimento delle tematiche e alla qualificazione professionale degli operatori del settore. Con la presente convenzione le Parti si impegnano a collaborare per la realizzazione di attività di studio ericerca nel settore del sistema dei pagamenti con particolare attenzione alla disciplina giuridica degli stessi. Le attività saranno tra laltro orientate al confronto con la situazione internazionale e finalizzate allo sviluppo, allapprofondimento delle tematiche e alla qualificazione professionale degli operatori del settore. Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio (AIRA) – In data 21/11/2011 è stata costituita la Commissione Antiriciclaggio che sarà coordinata dal Dott. Domenico De Palma rappresentante di AIRA Attività convegnistica e supporto docenza ai master.

21 Dibattiti e Convegni I I 5 21

22 Presentazione dellAssociazione Presentazione dellAssociazione il 4 maggio 2011 presso lHotel Universo Best Western: Presentazione dellAssociazione Il quadro normativo nella costituzione ed autorizzazione di un Istituto di Pagamento Presentazione del Competence Center Extending the Italian Payment Environment 22

23 E-Payment, Security & Technology Conference LAssociazione insieme allOsservatorio Internazionale Cards ha organizzato la settima edizione del E-Payment, Security & Technology Conference che si è tenuta il 15 giugno 2011 presso lUniversità Luiss di Roma. Levento ha ospitato un workshop dedicato: Le nuove frontiere dei pagamenti: Imel & Istituti di Pagamento, nuovi partner delle banche? 23

24 SIA Expo 2011 Lincontro al SIA Expo 2011 ha riguardato: La Payment Institution come nuova forma organizzativa per sviluppare nuovo business Il presidio del mercato consumer attraverso i nuovi servizi a valore aggiunto Le carte di pagamento come strumento di brand awareness Lefcienza dei processi B2B per migliorare la competitività verso il mercato 24

25 ABI Carte 2011 Un quarto incontro, si è tenuto allABI Carte 2011 e ha riguardato Istituti di Pagamento e nuovi IMEL a confronto: (speech dellAvv. Zechini del nostro direttivo) Attività esercitabili Istituti a operatività limitata e istituti ibridi Applicabilità delle norme sui servizi di pagamento agli operatori di telecomunicazione, digitali ed informatici 25

26 Convegno Global Networking Payment System Summit 2011 « LEvoluzione sta nel trovare il punto di incontro tra Tecnologia, Cultura e Sostenibilità» Payment System Summit 2011 « LEvoluzione sta nel trovare il punto di incontro tra Tecnologia, Cultura e Sostenibilità» Nuovi Protagonisti per Nuovi Servizi Istituti di pagamento ed IMEL: regole generali per la costituzione e la prestazione dei servizi Il presidio del mercato consumer attraverso i nuovi servizi a valore aggiunto Le carte di pagamento come strumento di brand awareness L'efficienza dei processi B2B per migliorare la competitività verso il mercato La Payment Institution come nuova forma organizzativa per sviluppare nuovo business Essere Up-to-date per pagamenti e-commerce e SEPA Massimizzare la sostenibilità aziendale attraverso un corretto processo dei pagamenti Trovare lequilibrio con i repentini mutamenti culturali e regolamentari Capire la soluzione da adottare in termini di tecnologia integrata Gestire efficacemente e facilitare le operazioni internazionali Aggiornarsi sul Post PSD e nuove regolamentazioni Nuovi Protagonisti per Nuovi Servizi Istituti di pagamento ed IMEL: regole generali per la costituzione e la prestazione dei servizi Il presidio del mercato consumer attraverso i nuovi servizi a valore aggiunto Le carte di pagamento come strumento di brand awareness L'efficienza dei processi B2B per migliorare la competitività verso il mercato La Payment Institution come nuova forma organizzativa per sviluppare nuovo business Essere Up-to-date per pagamenti e-commerce e SEPA Massimizzare la sostenibilità aziendale attraverso un corretto processo dei pagamenti Trovare lequilibrio con i repentini mutamenti culturali e regolamentari Capire la soluzione da adottare in termini di tecnologia integrata Gestire efficacemente e facilitare le operazioni internazionali Aggiornarsi sul Post PSD e nuove regolamentazioni Il Panel di Esperti: Maurizio Pimpinella Presidente Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica Presidente Osservatorio Internazionale Cards Ugo Bechis Delegato SEPA UBI Banca Cards EPC Chairman WG Guglielmo Orlandi Direttore Amministrativo Finanziario Euronics Isabelle Olivier Head of South East Europe, EMEA Region SWIFT Italy Isabella Artioli Head of Debit, Credit & Prepaid Cards Italy Global F&Sme Payments UniCredit Paolo Coletti Responsabile Area POS Gruppo Pac2000A – Conad Giovanna Manzi Direttore Generale Best Western Italia Il Panel di Esperti: Maurizio Pimpinella Presidente Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica Presidente Osservatorio Internazionale Cards Ugo Bechis Delegato SEPA UBI Banca Cards EPC Chairman WG Guglielmo Orlandi Direttore Amministrativo Finanziario Euronics Isabelle Olivier Head of South East Europe, EMEA Region SWIFT Italy Isabella Artioli Head of Debit, Credit & Prepaid Cards Italy Global F&Sme Payments UniCredit Paolo Coletti Responsabile Area POS Gruppo Pac2000A – Conad Giovanna Manzi Direttore Generale Best Western Italia 26

27 LAIIP realizza grazie al supporto di aziende partner e attraverso l'organizzazione di gruppi di lavoro su uno specifico tema di interesse per il settore bancario e finanziario dei Working Paper che prevedono l'elaborazione di articoli di approfondimento e l'organizzazione di incontri di discussione tra i partecipanti. Working Paper 27

28 Incontri e gruppi di lavoro 2012 I I

29 Workshop AIIP-CeTIF I nuovi sistemi di pagamento: profili normativi e operativi per IMEL e IP AREA NORMATIVA E COMPLIANCEAREA MODELLI DI BUSINESSAREA TECNOLOGICA Febbraio I giornata: inquadramento normativo e analisi della normativa PSD e EMD Febbraio II giornata: la normativa antiriciclaggio e gli adempimenti necessari per IP ed IMEL Febbraio III giornata: la funzione di compliance nel quadro del sistema dei controlli interni Febbraio I modelli di business e analisi della clientela potenziale Marzo Modelli operativi e di servizio per IP ed IMEL Aprile LIT a supporto del business dei pagamenti 29

30 Convegno Università Tor Vergata A.I.I.P organizza un programma di seminari formativi con importanti università italiane per executive e manager, basati sulla presentazione, discussione e analisi di casi aziendali, per approfondire i principali temi relativi alle Payment Institution ed IMEL. I Workshop A.I.I.P rappresentano un qualificato punto di incontro, confronto, approfondimento, scambio di conoscenza fra gli addetti ai lavori e si caratterizzano per un alto grado di interattività. I relatori che partecipano agli incontri provengono da istituzioni finanziarie, dal mondo accademico e di ricerca, da istituzioni pubbliche e private che si contraddistinguono per avere affrontato importanti esperienze e/o ricerche sui temi oggetto di discussione. Programma febbraio 2012: Sede Università Tor Vergata Saluti (G. Milano, Preside Giurisprudenza) Il mercato dei servizi di pagamento al dettaglio. Accesso, concorrenza, cooperazione (Prof. Olivieri Univ. Tor Vergata) Istituti di pagamento e Imel. Presupposti dellautorizzazione, riserva dattività, oggetto sociale (Avv. R. Lener) Tecniche di tutela del consumatore e orientamenti dellArbitro Bancario Finanziario (Avv. G. Carriero) La regolazione: obiettivi e strumenti (Banca dItalia - tbd) Prime esperienze applicative: le questioni aperte (C. Tresoldi - Pres. Sia ) Dibattito Conclusioni (P. Masi, Pro – Rettore Università di Tor Vergata) 30

31 Attività Seminariali I seminari si svolgeranno : Marzo Normativa Antiriciclaggio per IP ed IMEL Giugno Segnalazioni di Vigilanza Ottobre Sistemi di Controllo Interno I seminari si svolgeranno : Marzo Normativa Antiriciclaggio per IP ed IMEL Giugno Segnalazioni di Vigilanza Ottobre Sistemi di Controllo Interno La materia dellantiriciclaggio è argomento della massima delicatezza; negli ultimi mesi, difatti, si sono moltiplicati gli accertamenti e le indagini da parte dei soggetti competenti (Banca dItalia, Guardia di Finanza, Magistratura), a causa di violazioni delle norme antiriciclaggio. 31 AIIP, nel perseguire lattività istituzionale di formazione nelle materie di interesse delle Payment Institution ed IMEL, propone a tariffe privilegiate, in aggiunta alle consuete giornate di aggiornamento sulla normativa antiriciclaggio che si tengono nel corso dellanno, anche un corso base specifico di formazione su tale normativa.

32 Workshop AIIP-SIA Un workshop gratuito di mezza giornata presso la sede SIA è in via di definizione e riguarderà: inquadramento e analisi della normativa PSD e EMD; la normativa antiriciclaggio e gli adempimenti necessari per IP ed IMEL; la funzione di compliance nel quadro del sistema dei controlli interni. inquadramento e analisi della normativa PSD e EMD; la normativa antiriciclaggio e gli adempimenti necessari per IP ed IMEL; la funzione di compliance nel quadro del sistema dei controlli interni. 32

33 33 PCI DSS Compliance Training Il corso in Payment Card Application Data Security Standard dellAIIP è un modo molto efficace per ottenere tutte le informazioni necessarie per coloro che stanno per affrontare un progetto PCI, per chi deve implementare le specifiche tecniche e per tutti coloro coinvolti nei processi in cui si trattano i dati dei possessori delle carte di pagamento. Obiettivi del corso e Vantaggi: Ampliare la conoscenza dello standard PCI DSS e verificare i collegamenti con gli standard PTS, DSS e PA DSS; Risparmiare tempi e costi per la preparazione dellanalisi formale on site che verrà eseguita dal certificatore; Avere le informazioni per poter scegliere le soluzioni da implementare (in house outsourcing, open source commercial); Conoscere quali sono i principali problemi del post certificazione ; Confronto continuo con i esperti del settore e con altri soggetti che stanno affrontando la problematica in questo momento.

34 Formazione L Associazione ha stretto accordi di collaborazione con le più importanti università italiane per la creazione di centri di eccellenza in tema di tecnologia, innovazione e normativa. Nellambito della formazione sono allo studio corsi introduttivi e corsi professionalizzanti per formare professionisti nellambito dei servizi di pagamento. I I 6 34

35 Al fine di perseguire le proprie finalità istituzionali, lAssociazione intende proporre attraverso la quota di iscrizione, ai suoi Associati i seguenti servizi: Informazione agli iscritti con pubblicazioni periodiche sulle principali novità normative; Attività congressuale e seminaristica a scopo informativo oltre che di confronto per tutti gli iscritti; Pubblicazione degli atti dei convegni; Newsletter di monitoraggio delle principali novità normative in tema di pagamenti e di moneta elettronica, con analisi e commento dellandamento del settore; Forum per scambio di pareri fra gli Associati; Comunicazioni Banca dItalia e MEF; Pubblicazione di Circolari; Rassegna stampa; Convenzioni con società che effettuino sconti significativi ai nostri Associati; I Servizi per gli Associati 35 I I 7

36 Assistenza Specializzata I I 8 36

37 Suggerimenti e analisi delle problematiche per la realizzazione del progetto Payment Institution ed IMEL; Processo di migrazione (organizzazione ed autorizzazione) di intermediario 106TUB in Istituto di Pagamento (IP); Processo di costituzione (organizzazione e autorizzazione) di Istituto di Pagamento (IP) Ex-NOVO; Processo di trasformazione (organizzazione e autorizzazione) di Società (commerciale – Industriale – di servizi) in IP ibrido con Patrimonio Destinato; Assistenza interpretativa e chiarimenti su: SEPA Area unica dei pagamenti; Direttiva 2007/64/CE,; Decreto del Ministero delle Finanze; Disposizioni di Bankitalia. Pubblicazione di MANUALI su specifici temi di interesse generale; Suggerimenti e analisi delle problematiche per la realizzazione del progetto Payment Institution ed IMEL; Processo di migrazione (organizzazione ed autorizzazione) di intermediario 106TUB in Istituto di Pagamento (IP); Processo di costituzione (organizzazione e autorizzazione) di Istituto di Pagamento (IP) Ex-NOVO; Processo di trasformazione (organizzazione e autorizzazione) di Società (commerciale – Industriale – di servizi) in IP ibrido con Patrimonio Destinato; Assistenza interpretativa e chiarimenti su: SEPA Area unica dei pagamenti; Direttiva 2007/64/CE,; Decreto del Ministero delle Finanze; Disposizioni di Bankitalia. Pubblicazione di MANUALI su specifici temi di interesse generale; 37 LAssociazione può assistere le Payment Institution e gli IMEL nell ANALISI e nella RISOLUZIONE di tutte le problematiche relative alla particolare attività svolta.

38 38 SCADENZARIO degli adempimenti normativi e legislativi. ( Promemoria cronologico delle scadenze fissate dalla nuova normativa. Di ogni scadenza normativa si descrivono i punti essenziali come: tempistica, riferimenti, obblighi e sanzioni) ; Verifica rispondenza prassi aziendali rispetto alla normativa di trasparenza, condizioni contrattuali/rapporti con la clientela, così come richiesto da Banca dItalia nella comunicazione inviata a tutti gli intermediari finanziari; Analisi di deleghe/procure ed operazioni extraconto; Check – up completo per il rispetto delle novità legate alla Direttiva Antiriciclaggio; Aiuto nella compilazione delle segnalazioni di vigilanza; Verifica preliminare modelli 231/2001 sulla responsabilità penale delle società finanziarie; Simulazione di una ispezione della Guardia di Finanza/Ispettore Banca dItalia presso lintermediario per verifica conformità della società finanziaria; Verifica tassi applicati nei contratti per il rispetto del tasso usuraio (TEG, TAEG, ISC); Verifica sistemi software per rispetto norme Banca dItalia (Icaap, Basilea2, Centrale Rischi, Segnalazioni di Vigilanza, Tassi soglia, etc.); SCADENZARIO degli adempimenti normativi e legislativi. ( Promemoria cronologico delle scadenze fissate dalla nuova normativa. Di ogni scadenza normativa si descrivono i punti essenziali come: tempistica, riferimenti, obblighi e sanzioni) ; Verifica rispondenza prassi aziendali rispetto alla normativa di trasparenza, condizioni contrattuali/rapporti con la clientela, così come richiesto da Banca dItalia nella comunicazione inviata a tutti gli intermediari finanziari; Analisi di deleghe/procure ed operazioni extraconto; Check – up completo per il rispetto delle novità legate alla Direttiva Antiriciclaggio; Aiuto nella compilazione delle segnalazioni di vigilanza; Verifica preliminare modelli 231/2001 sulla responsabilità penale delle società finanziarie; Simulazione di una ispezione della Guardia di Finanza/Ispettore Banca dItalia presso lintermediario per verifica conformità della società finanziaria; Verifica tassi applicati nei contratti per il rispetto del tasso usuraio (TEG, TAEG, ISC); Verifica sistemi software per rispetto norme Banca dItalia (Icaap, Basilea2, Centrale Rischi, Segnalazioni di Vigilanza, Tassi soglia, etc.);

39 39 Assistenza fiscale e amministrativa nelladozione dei principi contabili internazionali Ias; Assistenza nella gestione dei rapporti con lAnagrafe Tributaria; Consulenza fiscale e societaria anche con particolare riferimento agli aspetti contrattuali e documentali dellattività svolta; PSD – Analisi e Rappresentanza presso le Istituzioni; PSD – Informativa periodica circa le normative nazionali e internazionali ritraibili dai Working Group; Assistenza preliminare nella definizione di strategie difensive in caso di contestazioni da parte delle Autorità di controllo; Corsi di formazione su materie specifiche di interesse delle progetto Payment Institution ed IMEL(normativa antiriciclaggio, privacy, bilancio, …). Assistenza fiscale e amministrativa nelladozione dei principi contabili internazionali Ias; Assistenza nella gestione dei rapporti con lAnagrafe Tributaria; Consulenza fiscale e societaria anche con particolare riferimento agli aspetti contrattuali e documentali dellattività svolta; PSD – Analisi e Rappresentanza presso le Istituzioni; PSD – Informativa periodica circa le normative nazionali e internazionali ritraibili dai Working Group; Assistenza preliminare nella definizione di strategie difensive in caso di contestazioni da parte delle Autorità di controllo; Corsi di formazione su materie specifiche di interesse delle progetto Payment Institution ed IMEL(normativa antiriciclaggio, privacy, bilancio, …). NB. Il servizio extra è un incarico specifico che può coinvolgere più figure professionali, la cui valorizzazione verrà effettuata sulla base di ogni specifica richiesta.

40 Studio Imbergamo Loreti Studio Zoni Studio Zoni International Remittance Network Finance Spa

41 41 Via Appia Nuova, Roma Tel. 06/ Fax 06/ Via Appia Nuova, Roma Tel. 06/ Fax 06/ Ufficio Stampa: Francesca Rossetti Tel Ufficio Marketing: Francesco Capitanata Tel Web Designer:


Scaricare ppt "Presentazione Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di moneta Elettronica 1."

Presentazioni simili


Annunci Google