La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LIDEALISMO HEGELIANO LEnciclopedia delle scienze filosofiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LIDEALISMO HEGELIANO LEnciclopedia delle scienze filosofiche."— Transcript della presentazione:

1 LIDEALISMO HEGELIANO LEnciclopedia delle scienze filosofiche

2 LENCICLOPEDIA DELLE SCIENZE FILOSOFICHE NellEnciclopedia delle scienze filosofiche Hegel esamina le manifestazioni dinamiche dellAssoluto. Allarticolazione dialettica del processo fa corrispondere le tre sezioni del sapere filosofico. STRUTTURA DELLOPERA: 1.LOGICA 2.FILOSOFIA DELLA NATURA 3.FILOSOFIA DELLO SPIRITO

3 LOGICA La LOGICA è «la scienza dellidea in sé e per sé», è la scienza dellidea pura considerata nel suo essere implicito (in sé) e nel suo graduale esplicarsi (per sé), ma a prescindere dalla sua concreta realizzazione nella natura e nello spirito. Nella logica si manifesta la struttura razionale della realtà in forma astratta. Questa scienza filosofica studia il pensiero in quanto tale (problemi di metafisica e di logica formale).

4 SEZIONI DELLA LOGICA 1.ESSERE, studio del pensiero nella sua immediatezza (determinazione immediata e astratta del concetto in sé); 2.ESSENZA, studio del pensiero nella sua riflessione o mediazione (negazione della determinazione astratta e passaggio alla manifestazione del concetto per sé); 3.CONCETTO, studio dellunità delle determinazioni (risoluzione positiva del concetto in sé e per sé nel suo esser tornato in sé e nel suo esser presso di sé sviluppato).

5 FILOSOFIA DELLA NATURA La FILOSOFIA DELLA NATURA è «la scienza dellidea nel suo alienarsi da sé», è la scienza dellidea nel suo esser altro, nel farsi estranea a se stessa, nel suo oggettivarsi nella natura. La natura si manifesta nelle realtà spazio- temporali del mondo.

6 SEZIONI DELLA FILOSOFIA DELLA NATURA 1.MECCANICA, considera lesteriorità, lessenza astratta della natura; 2.FISICA, considera le proprietà dei fenomeni naturali; 3.FISICA ORGANICA, ordina il sapere naturalistico secondo una gerarchia dominata dal concetto teleologico di organismo (dai fenomeni geologici a quelli vegetali e animali).

7 FILOSOFIA DELLO SPIRITO La FILOSOFIA DELLO SPIRITO è «la scienza dellidea, che dal suo alienamento ritorna in sé», è la scienza dellidea che dopo essersi fatta natura torna presso di sé nelluomo. Luomo si solleva dal livello della pura naturalità e si afferma progressivamente come coscienza dellAssoluto.

8 SEZIONI DELLA FILOSOFIA DELLO SPIRITO 1.SPIRITO SOGGETTIVO, analisi dello spirito individuale nel suo graduale emergere dalla natura, dalle forme più elementari di vita psichica alle più elevate attività conoscitive e pratiche (antropologia, fenomenologia, psicologia); 2.SPIRITO OGGETTIVO, esame dei rapporti che legano gli individui tra loro attraverso le manifestazioni dello spirito in istituzioni sociali concrete; 3.SPIRITO ASSOLUTO, fondazione speculativa delle più alte manifestazioni dello spirito umano, nelle quali lIdea giunge a conoscere se stessa (la Ragione) come essenza della Realtà naturale e spirituale.

9 SPIRITO OGGETTIVO Lattenzione per il singolo (SPIRITO SOGGETTIVO) lascia il posto allesame dei rapporti degli individui tra loro. Nello SPIRITO OGGETTIVO si realizza lidea di libertà in una dimensione esterna e oggettiva. LETICITÀ rappresenta il fondamento unitario dello Spirito oggettivo: senza società e senza Stato non esisterebbero né diritto né morale (diritto e morale fuori dal concreto contesto socio-politico che li esprime sono mere astrazioni).

10 SEZIONI DELLO SPIRITO OGGETTIVO 1.DIRITTO ASTRATTO, il singolo (puro soggetto astratto di diritto) è astrattamente inserito nella trama formale dei rapporti giuridici (primo ambito di realizzazione esteriore della libertà); 2.MORALITÀ, libera riflessione morale del soggetto sul senso del proprio rapporto con il mondo (sfera della volontà soggettiva, interiore e privata); 3.ETICITÀ, realizzazione concreta della volontà libera e del bene nelle forme istituzionali (organismi come famiglia, società civile e Stato).

11 SEZIONI DELLETICITÀ 1.FAMIGLIA, organismo immediatamente unitario e coeso al suo interno fondato su in rapporto damore etico tra due individui; 2.SOCIETÀ CIVILE, momento di smembramento e di dispersione della semplice e immediata unità familiare, frammentazione sociale in una pluralità di individui determinati solo dallinteresse personale; 3.STATO, riaffermazione dello spirito etico unitario della famiglia arricchito dalloggettivazione e dispersione della società civile.

12 FAMIGLIA 1.MATRIMONIO, manifestazione etica del rapporto naturale tra i sessi fondata sullamore e sulla fiducia (unità spirituale tra uomo e donna); 2.PATRIMONIO, oggettivazione esteriore della relazione matrimoniale; 3.EDUCAZIONE DEI FIGLI, affermazione concreta dellamore coniugale fondato su un progetto di vita comune.

13 SOCIETÀ CIVILE 1.SISTEMA DEI BISOGNI, organizzazione sociale in relazione al lavoro svolto per soddisfare bisogni e necessità individuali (divisione in tre classi: sostanziale, formale e universale); 2.AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA, incarnazione del diritto astratto in un sistema di leggi positive per la tutela dellintera società; 3.POLIZIA E CORPORAZIONI, organismi che provvedono alla sicurezza sociale (ricomposizione organica tra singolo e totalità).

14 STATO «Lo STATO è la sostanza etica consapevole di sé, la riunione del principio della famiglia e della società civile». Lo Stato è il fondamento ontologico della famiglia e della società civile, in esso la volontà libera si incarna in istituzioni oggettive (realizzazione oggettiva della razionalità). Nello Stato la volontà soggettiva in quanto razionale vuole il bene comune, quindi è universale.

15 IL MODELLO HEGELIANO DI STATO MODELLO ORGANICISTICO E STATALISTICO, non sono gli individui a fondare lo Stato, ma lo Stato a fondare gli individui. Il tutto è superiore alle parti, la molteplicità esiste solo in funzione dellunità. Critica del modello individualistico proposto dal giusnaturalismo e contrattualismo. STATO ETICO, incarnazione suprema della moralità sociale e del bene comune (espressione dellethos di un popolo), che deriva necessariamente dalla vita collettiva e storica di un popolo. Critica dello Stato liberale e democratico.

16 ANALISI DIALETTICA DELLO STATO 1.DIRITTO STATALE INTERNO, la monarchia costituzionale moderna come rappresentazione del culmine raggiunto dellorganismo statale (distinzione del potere tra legislativo, governativo o esecutivo e principesco). 2.DIRITTO STATALE ESTERNO, indagine sulle relazioni tra Stati (non vi è una volontà universale che istituisce il diritto internazionale, quando viene meno laccordo tra Stati è inevitabile la guerra). 3.STORIA DEL MONDO, incarnazione progressiva dello spirito del mondo (Assoluto) nel popolo dominante in ogni epoca.

17 LA FILOSOFIA DELLA STORIA La concezione hegeliana della storia è idealista (nella storia si realizza un unico principio spirituale e razionale). La storia non è dominata dal caso, ma segue uno sviluppo necessario e provvidenziale verso la compiuta manifestazione dello spirito del mondo (Assoluto). Scopo della storia del mondo è la realizzazione della libertà attraverso il conflitto tra popoli. Il popolo dominante in unepoca storica è inconsapevolmente incarnazione dello spirito del mondo (eterogenesi dei fini). Popoli e individui sono solo i mezzi attraverso cui lAssoluto si manifesta (astuzia della ragione).

18 STORIA DEL MONDO Il fine ultimo della storia del mondo è la realizzazione della libertà dello spirito nello Stato. Tale procedimento è eliodromico (movimento affine a quello solare da Est verso Ovest). 1.MONDO ORIENTALE, affermazione del modello dispotico di Stato; 2.MONDO GRECO-ROMANO, affermazione del modello aristocratico di Stato; 3.MONDO GERMANICO, affermazione dello Stato etico (monarchia costituzionale moderna).

19 SPIRITO ASSOLUTO Lo spirito assoluto è il momento in cui lidea giunge alla piena coscienza della propria infinità. Arte, religione e filosofia sono le supreme espressioni dello spirito, che non si distinguono per il contenuto del sapere (lAssoluto), ma per la forma. 1.ARTE, manifestazione dellAssoluto nella forma della intuizione sensibile (sentimento); 2.RELIGIONE, manifestazione dellAssoluto nella forma della rappresentazione (fede); 3.FILOSOFIA, manifestazione dellAssoluto nella forma del concetto (ragione dialettica).

20 ARTE 1.ARTE SIMBOLICA, inadeguata espressione sensibile dellelemento concettuale a causa dellimmaturità del pensiero incapace di elaborare autonomamente significati universali (squilibrio tra forma e contenuto); 2.ARTE CLASSICA, perfetta coerenza tra contenuto concettuale e espressione sensibile; 3.ARTE ROMANTICA, nuovo squilibrio tra forma e contenuto a causa dellestrema ricchezza del contenuto spirituale (morte dellarte).

21 RELIGIONE 1.RELIGIONE NATURALE, Dio (rappresentazione dellAssoluto) appare nei fenomeni naturali (religioni panteistiche dellEstremo Oriente); 2.RELIGIONE SPIRITUALE, Dio appare in forma spirituale o in sembianze umane (religione giudaica o greco-romana); 3.RELIGIONE ASSOLUTA (cristianesimo), Dio appare come puro spirito (unità di infinito e finito).

22 FILOSOFIA La filosofia è «lidea che pensa se stessa», è «la verità assoluta e intera». La filosofia (paragonata alla nottola di Minerva) ha come fine specifico la comprensione dialettica della razionalità del reale. «La storia della filosofia mostra, da una parte, che le filosofie, che sembrano diverse, sono una medesima filosofia in diversi gradi di svolgimento; dallaltra, che i principi particolari, di cui ciascuno è a fondamento di un sistema, non sono altro che rami di un solo e medesimo tutto. La filosofia, che è ultima nel tempo, è insieme il risultato di tutte le precedenti e deve contenere i principi di tutte: essa è perciò la più sviluppata, ricca e concreta».


Scaricare ppt "LIDEALISMO HEGELIANO LEnciclopedia delle scienze filosofiche."

Presentazioni simili


Annunci Google