La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pitagora e il suo teorema LA VITA E LA SETTA DEI PITAGORICI Di: Catalini Michael, Coiai Rebecca, Franceschini Simone, Iacopi Rita e Orsi Alice.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pitagora e il suo teorema LA VITA E LA SETTA DEI PITAGORICI Di: Catalini Michael, Coiai Rebecca, Franceschini Simone, Iacopi Rita e Orsi Alice."— Transcript della presentazione:

1 Pitagora e il suo teorema LA VITA E LA SETTA DEI PITAGORICI Di: Catalini Michael, Coiai Rebecca, Franceschini Simone, Iacopi Rita e Orsi Alice

2 Chi è Pitagora? Pitagora fu uno dei più grandi matematici dellantichità, a cui è attribuito il famoso Teorema di Pitagora. La sua storia è avvolta nel mistero…………..

3 LA VITA Pitagora nacque a Samo (un isola di fronte alla Turchia) nella prima metà del VI sec. a.C.. Alcune leggende narrano che egli sia figlio del dio Apollo. Studiò presso le scuole di Fervide e Anassimandro subendone linfluenza.

4 LA FUGA E LA NASCITA DELLA SCUOLA PITAGORICA Dopo un lungo viaggio in Oriente, rientrato a Samo, Pitagora fu costretto a fuggire dal tiranno Policrate e si rifugiò in Italia. Lì, a Crotone, nel 530 a.C., fondò la prestigiosa scuola pitagorica. Morì a Metaponto nel 500 a.C.

5 LA SETTA DEI PITAGORICI I Pitagorici prendono il nome dal loro maestro, Pitagora, e sono la dimostrazione della prima scuola filosofica, anche se molto arcaica, rudimentale ed avvolta nelle leggende e nel mistero.

6 LINSEGNAMENTO ALLINTERNO DELLA SCUOLA PITAGORICA Al suo interno, l insegnamento era impartito oralmente e non era facile entrare a farne parte: bisognava sottoporsi ad una prova d iniziazione e dimostrare di essere adatti, quindi fare per un po il pitagorico in prova. Una volta che si riusciva ad entrarvi, bisognava imparare la dottrina ed i concetti pitagorici: ci si limitava ad imparare i precetti impartiti oralmente, senza capirne o spiegarne il perché ed essi dovevano rimanere segreti. \

7 LE ABITUDINI DEI PITAGORICI Si diceva che i pitagorici fossero anti-femministi, cosa comune in tutta la civiltà greca, ma invece non era così, perché all interno della scuola erano accettate anche le donne. Questa non era però l unica stranezza della setta. Per esempio anche l alimentazione era particolare: non si potevano mangiare carni e legumi come le fave, infatti, nella commedia greca, i pitagorici sono scherzosamente rappresentati come morti di fame. Avevano anche un loro particolare concetto sulla vita delle anime dopo la morte.

8 IL SIMBOLO DEI PITAGORICI La scuola aveva pure un simbolo, cioè una stella a 5 punte racchiusa in un cerchio, che successivamente verrà copiata anche da altre sette, soprattutto da quelle di tipo satanico.

9 COME RAPPRESENTATO PITAGORA Pitagora, all interno della scuola, viene considerato come politico, etico, filosofo e matematico. Insomma, come una figura a 360 gradi.

10 ...FINE!!!!!! FONTI: Wikipedia Pitagorico.net Matematico! di Gilda Flaccavento Romano (Fabbri Editori)


Scaricare ppt "Pitagora e il suo teorema LA VITA E LA SETTA DEI PITAGORICI Di: Catalini Michael, Coiai Rebecca, Franceschini Simone, Iacopi Rita e Orsi Alice."

Presentazioni simili


Annunci Google