La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ernesto Gatto ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI DEI CREDITI IVA TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ernesto Gatto ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI DEI CREDITI IVA TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI."— Transcript della presentazione:

1 Ernesto Gatto ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI DEI CREDITI IVA TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI DEI CREDITI IVA VIDEOCONFERENZA DEL 10 NOVEMBRE 2009

2 2 PER LE IMPRESE E ESCLUSO DALLA TASSAZIONE AI FINI IRES/IRPEF (MA NON IRAP) IL 50% DEL VALORE DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI ED ATTREZZATURE NUOVI TREMONTI - TER I BENI DEVONO ESSERE COMPRESI NELLA DIVISIONE 28 DELLA TABELLA ATECO 2007 LINVESTIMENTO DEVE ESSERE PERFEZIONATO NEL PERIODO: 01/07/2009 – 30/06/2010

3 3 LAGEVOLAZIONE SPETTA SIA IN CASO DI ACQUISTO DIRETTO DA TERZI CHE MEDIANTE COSTRUZIONE DEL BENE IN ECONOMIA ANCHE I CONTRATTI DI LEASING FINANZIARIO GARANTISCONO LAGEVOLAZIONE AGEVOLAZIONE CHE E INVECE ESCLUSA PER I CONTRATTI DI LEASING OPERATIVO TREMONTI - TER

4 RESTANO ESCLUSI DALLA AGEVOLAZIONE I SEGUENTI SOGGETTI 4 PROFESSIONISTI E STUDI ASSOCIATI AGRICOLTORI CON SOLI REDDITI FONDIARI ENTI NON COMMERCIALI SONO INVECE INCLUSE LE SOCIETA AGRICOLE ECCETTO LE ATTIVITA COMMERCIALI CHE SONO INVECE AGEVOLATE TREMONTI - TER

5 POSSONO GODERE DELLA DETASSAZIONE TREMONTI–TER I SEGUENTI SOGGETTI 5 CONTRIBUENTI MINIMI (ART.1, COMMI DA 96 A 117 DELLA LEGGE 244/2007) NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE (ART.13 LEGGE 388/2000) TREMONTI - TER

6 IN PARTICOLARE PER I CONTRIBUENTI MINIMI IL CRITERIO E IL SEGUENTE 6 LA DETASSAZIONE TREMONTI-TER AVVIENE NELLESERCIZIO DI CONSEGNA DEL BENE LA DEDUZIONE DEL COSTO AVVIENE NELLESERCIZIO DI PAGAMENTO DEL BENE TREMONTI - TER

7 MENTRE INVECE PER I SOGGETTI IN NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE 7 LA DETASSAZIONE TREMONTI- TER AVVIENE NELLESERCIZIO DI CONSEGNA DEL BENE LA DEDUZIONE DEGLI AMMORTAMENTI AVVIENE DALLESERCIZIO IN CUI IL BENE ENTRA IN FUNZIONE TREMONTI - TER

8 LA TREMONTI – TER SI APPLICA ANCHE ALLE IMPRESE 8 CHE INIZIANO LATTIVITA DOPO IL 1^ LUGLIO 2009 TREMONTI - TER

9 9 PER CHI INVESTE NEL 2^ SEMESTRE 2009 A GIUGNO 2010 IN SEDE DI VERSAMENTO A SALDO 2009 PER CHI INVESTE NEL 1^ SEMESTRE 2010 IL MOMENTO IN CUI IL RISPARMIO FISCALE SARA EFFETTIVAMENTE PERCEPITO A GIUGNO 2011 IN SEDE DI VERSAMENTO A SALDO 2010 NON SI POTRA MAI TENER CONTO DELLAGEVOLAZIONE IN SEDE DI VERSAMENTO DEGLI ACCONTI TREMONTI - TER

10 RESTANO ESCLUSI DALLAGEVOLAZIONE I SEGUENTI BENI 10 IMMOBILI AUTOVEICOLICOMPUTER TREMONTI - TER

11 SONO COMUNQUE AGEVOLATI I COMPONENTI O PARTI INDISPENSABILI PER IL FUNZIONAMENTO DEI BENI COMPLESSI 11 COME AD ESEMPIO COMPUTER E SOTWARE CHE SERVONO A FAR FUNZIONARE I MACCHINARI E LE APPARECCHIATURE TREMONTI - TER

12 12 COSTITUISCE CAUSA DI REVOCA DELLAGEVOLAZIONE LA CESSIONE, O DESTINAZIONE A FINALITA DIVERSE, DEI BENI PRIMA DEL 2^ PERIODO DIMPOSTA SUCCESSIVO ALLACQUISTO (2011 PER GLI ACQUISTI 2009 – 2012 PER GLI ACQUISTI 2010) TREMONTI - TER

13 SE SCATTA LA REVOCA DELLAGEVOLAZIONE PER LA CESSIONE RAVVICINATA DEL BENE 13 SI OPERA UNA VARIAZIONE IN AUMENTO DEL REDDITO NELLESERCIZIO DI CESSIONE DEL BENE LA VARIAZIONE SARA PARI AL MINORE VALORE TRA IL 50% DEL COSTO DI ACQUISTO E IL CORRISPETTIVO DI VENDITA TREMONTI - TER

14 14 FURTO DEL BENE SALE & LEASE BACK ROTTAMAZIONE DEL BENE NON COSTITUISCONO CAUSE DI REVOCA DELLAGEVOLAZIONE OPERAZIONI STRAORDINARIE TREMONTI - TER

15 LA TREMONTI-TER NON E CUMULABILE CON LA DETRAZIONE IRPEF/IRES DEL 55% SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA MENTRE E INVECE COMULABILE CON IL CREDITO DIMPOSTA SUGLI INVESTIMENTI NELLE AREE SVANTAGGIATE (LEGGE 296/2006) 15 TREMONTI - TER

16 16 LAMMORTAMENTO SARA OVVIAMENTE CONTABILIZZATO SULLINTERO COSTO DI ACQUISTO DEL BENE IL COSTO DEL BENE AI FINI DELLA DETASSAZIONE VA ASSUNTO AL NETTO DI EVENTUALI CONTRIBUTI IN CONTO IMPIANTI TREMONTI - TER

17 E CONSENTITO IL CUMULO DELLA TREMONTI-TER CON IL BONUS RICAPITALIZZAZIONE SOCIETARIE 17 AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE FINALIZZATO ALLINVESTIMENTO IN MACCHINARI O ATTREZZATURE CHE PUO PORTARE SINO ALLA DETASSAZIONE DEL 65% DELLINVESTIMENTO (50% + 15%) TREMONTI - TER

18 LINVESTIMENTO SI RITIENE REALIZZATO: 18 BENI MOBILI: AL MOMENTO DELLA CONSEGNA O SPEDIZIONE BENI IMMOBILI: AL MOMENTO DELLA STIPULA DELLATTO BENI COMPLESSI: AL MOMENTO DELLA ACCETTAZIONE S.A.L. TREMONTI - TER

19 LENTRATA IN FUNZIONE DEI BENI 19 NON COSTITUISCE CONDIZIONE PER LA FRUIZIONE DELLAGEVOLAZIONE TREMONTI - TER

20 IL REQUISITO DELLA NOVITA 20 SUSSISTE ANCHE SE IL BENE NON E COMPRATO DAL PRODUTTORE PURCHE IL VENDITORE ATTESTI CHE IL BENE NON E STATO MAI UTILIZZATO E CHE NON SONO STATE MAI DEDOTTE QUOTE DI AMMORTAMENTO TREMONTI - TER

21 IN PRESENZA DI BENI COMPLESSI REALIZZATI IN ECONOMIA 21 IL COSTO DI EVENTUALI PARTI USATE NON DETERMINA LA PERDITA DELLAGEVOLAZIONE PURCHE IL COSTO DI TALI PARTI NON SIA PREVALENTE RISPETTO AL COSTO COMPLESSIVO TREMONTI - TER

22 A DIFFERENZA CHE NEL PASSATO NON BISOGNERA TENER CONTO DI: 22 - DISINVESTIMENTI DI BENI NELLO STESSO PERIODO - MEDIA INVESTIMENTI DEL QUINQUENNIO PRECEDENTE TREMONTI - TER

23 PER FRUIRE DELLAGEVOLAZIONE IL MACCHINARIO DEVE RIENTRARE NELLA TABELLA 28 ATECO INDIPENDENTEMENTE DALLATTIVITA DIMPRESA SVOLTA DAL CONTRIBUENTE RICHIEDENTE SONO AGEVOLATI ANCHE GLI ACQUISTI DA IMPRESE ESTERE TREMONTI - TER

24 EFFETTI DELLINVESTIMENTO FINANZIATO DA TERZI SULLA DEDUZIONE DEGLI INTERESSI PASSIVI 24 DILAZIONI DA FORNITORI NON OPERA IL LIMITE POSTO AL 30% DEL ROL RETTIFICATO ATTENZIONE (SPA - SRL) AL LIMITE POSTO AL 30% DEL ROL RETTIFICATO DILAZIONI DA BANCHE TREMONTI - TER

25 LA DETASSAZIONE POTRA PORTARE LIMPRESA A DICHIARARE UNA PERDITA DI ESERCIZIO 25 LE IMPRESE MINORI POTRANNO DEDURRE LA PERDITA DAL REDDITO COMPLESSIVO LE IMPRESE ORDINARIE POTRANNO RIPORTARE LA PERDITA SINO AL 5^ ESERCIZIO SUCCESSIVO LE PERDITE DEI PRIMI 3 PERIODI DIMPOSTA SONO RIPORTABILI SENZA ALCUN LIMITE DI TEMPO TREMONTI - TER

26 LEGAMI CON ALTRE DISPOSIZIONI DI LEGGE 26 STUDI DI SETTORE SI DOVRA TENER CONTO DEL VALORE DEI BENI STRUMENTALI ACQUISTATI CON LA TREMONTI-TER LE SOCIETA DI COMODO MANTENGONO IL DIRITTO A FRUIRE DELLA TREMONTI-TER SOCIETA DI COMODO TREMONTI - TER

27 DAL 2010 LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO ANNUALE/TRIM. PER IMPORTI COMPLESSIVI ANNUI OLTRE PUO ESSERE EFFETTUATA 27 DAL GIORNO 16 DEL MESE SUCCESSIVO ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE O ISTANZA PER QUESTO MOTIVO LA DICHIARAZIONE ANNUALE IVA PUO ESSERE TRASMESSA IN FORMA AUTONOMA NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

28 RESTANO INVARIATE LE MODALITA DI COMPENSAZIONE DEGLI ALTRI CREDITI (IRPEF, IRES, IRAP, INPS, ETC..) 28 CHI PRESENTA LA DICHIARAZIONE IVA AUTONOMA E ESONERATO DALLA PERIODICA ANNUALE NULLA CAMBIA PER LE ISTANZE DI RIMBORSO IVA ANNUALI O TRIMESTRALI NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

29 29 CIO SIGNIFICA CHE DAL 01/02/2010 SI POTRA PRESENTARE LA DICHIARAZIONE IVA AUTONOMA 2009 E CHE DAL 16/03/2010 IL CONTRIBUENTE POTRA COMPENSARE IL CREDITO CHE DOVESSE SUPERARE NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

30 DAL 2010 LE MODALITA DI COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA SARANNO LE SEGUENTI : DAL 01/01/2010 COMPENSAZIONE LIBERA SINO A DAL 16/03/2010 PER IMPORTI > SOLO SE LA DICHIARAZIONE IVA 2009 CONTIENE IL VISTO DI CONFORMITA 3 NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA DAL 16/03/2010 PER IMPORTI TRA SOLO SE E STATA TRASMESSA NEL MESE PRECEDENTE LA DICHIARAZIONE IVA

31 QUALUNQUE SIA LIMPORTO DEL CREDITO POTRA ESSERE EFFETTUATA SOLO DAL GIORNO 16 DEL MESE SUCCESSIVO ALLA PRESENTAZIONE LA COMPENSAZIONE DI DETTO CREDITO 31 IN PRESENZA DI CREDITO IVA RICHIESTO IN COMPENSAZIONE CON ISTANZA INFRANNUALE NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

32 SE IL CONTRIBUENTE INTENDE UTILIZZARE ANNUALMENTE IN COMPENSAZIONE > LA DICHIARAZIONE ANNUALE IVA DOVRA CONTENERE 32 IL VISTO DI CONFORMITA DI CUI ALLART. 35, 1^ COMMA – LETTERA A DEL D. LGS. 241/97 NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

33 IL VISTO DI CONFORMITA PUO ESSERE APPOSTO DA : 33 - DOTTORI/RAGIONIERI COMMERCIALISTI ; - CONSULENTI DEL LAVORO ; - RESPONSABILI ASSISTENZA FISCALE DEI CAF ; - PERITI/ESPERTI TRIBUTARI ISCRITTI NEI RUOLI CAMERALI ALLA DATA DEL 30/09/1993 ; - SOGGETTO INCARICATO DEL CONTROLLO CONTABILE NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

34 IL PROFESSIONISTA NON E COSTRETTO AD APPORRE IL VISTO DI CONFORMITA 34 PUO ESSERE RICHIESTO UN ONORARIO PER LAPPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITA NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

35 35 ADEMPIMENTI PRELIMINARI RISPETTO AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA COMUNICAZIONE PREVENTIVA ALLA D.R.E. NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA STIPULA POLIZZA ASSICURATIVA PROFESSIONALE AVERE TENUTO DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE LE SCRITTURE CONTABILI DEL CONTRIBUENTE

36 36 VERIFICA REGOLARE TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI AI FINI IVA VERIFICA CORRISPONDENZA DATI DICHIARAZIONE CON RISULTANZE DELLE SCRITTURE CONTABILI NATURA DEI CONTROLLI AI FINI DEL VISTO DI CONFORMITA : VERIFICA CORRISPONDENZA RISULTANZE SCRITTURE CONTABILI CON RELATIVA DOCUMENTAZIONE TALE VERIFICA NON COMPORTA VALUTAZIONI DI MERITO MA SOLO RISCONTRI FORMALI NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

37 37 SANZIONE AMMINISTRATIVA DA 258 A IN CASO DI RIPETUTE O GRAVI VIOLAZIONI PUO ESSERE SOSPESA SINO A 3 ANNI LA FACOLTA DI RILASCIO DEL VISTO NATURA DELLE SANZIONI APPLICABILI PER IL RILASCIO DEL VISTO INFEDELE : IN CASO DI RIPETUTE VIOLAZIONI COMMESSE DOPO LA SOSPENSIONE TALE FACOLTA PUO ESSERE DEFINITIVAMENTE INIBITA SI CONSIDERA VIOLAZIONE PARTICOLARMENTE GRAVE IL MANCATO PAGAMENTO DELLA SANZIONE AMMINISTRATIVA NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

38 38 LE SANZIONI SONO IRROGATE DALLA D.R.E. COMPETENTE SECONDO IL DOMICILIO FISCALE DEL TRASGRESSORE I PROVVEDIMENTI SONO TRASMESSI AGLI ORDINI DI APPARTENENZA PER LEVENTUALE ADOZIONE DI ULTERIORI SANZIONI DISCIPLINARI COINVOLGIMENTO DEGLI ORDINI DI APPARTENENZA : NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

39 I CONTRIBUENTI CHE INTENDANO EFFETTUARE LA COMPENSAZIONE DI CREDITI IVA > DEVONO UTILIZZARE I SERVIZI TELEMATICI FORNITI DALLAMMINISTRAZIONE FINANZIARIA 39 PER LA TRASMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE ANNUALE O DELLA ISTANZA INFRANNUALE ATTENZIONE PER LA TRASMISSIONE DEL MOD. F24 (VIETATA LA PRESENTAZIONE CARTACEA IN BANCA) NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

40 DOPO LA STRETTA OPERATA DAL D.L. 185/2008 CHE HA INASPRITO LE SANZIONI (DAL 100% AL 200% DELLIMPORTO INDEBITAMENTE COMPENSATO) 40 DA LUGLIO 2009 VIENE ABROGATA LA FACOLTA DI RIDURRE LA SUDDETTA SANZIONE AD ¼ DEL MINIMO IN CASO DI MANCATA IMPUGNAZIONE DELLATTO NUOVE REGOLE SULLE COMPENSAZIONI IVA

41 41 Grazie e arrivederci


Scaricare ppt "Ernesto Gatto ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU ULTIME NOVITA ED AGGIORNAMENTI SU TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI DEI CREDITI IVA TREMONTI – TER E COMPENSAZIONI."

Presentazioni simili


Annunci Google