La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POR FESR 2007-2013 Attività 4.3.2 Sostegno alla localizzazione delle imprese Bando di agevolazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POR FESR 2007-2013 Attività 4.3.2 Sostegno alla localizzazione delle imprese Bando di agevolazione."— Transcript della presentazione:

1 POR FESR Attività Sostegno alla localizzazione delle imprese Bando di agevolazione

2 2 Chi puo fare domanda PERSONE FISICHE O GIURIDICHE ED I LORO CONSORZI, LE ASSOCIAZIONI TEMPORANEE DI IMPRESE CHE ESERCITANO ATTIVITA ECONOMICA NEI COMUNI COLPITI DAL SISMA IN POSSESSO DEI REQUISITI DI PICCOLA O MEDIA IMPRESA (VEDASI ALLEGATO 1) ATTIVE ALLA DATA DEL 20 MAGGIO 2012, REGOLARMENTE ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE NEL CASO DI PERSONA GIURIDICA, CON PARTITA IVA NEL CASO DI PERSONA FISICA APPARTENENTI AI SETTORI INDICATI NELLALLEGATO 2: COMMERCIO, ARTIGIANATO DI SERVIZIO, ALLOGGIO E RISTORAZIONE, ATTIVITA PROFESSIONALI, ATTIVITA FINANZIARIE E ASSICURATIVE, ATTIVITA IMMOBILIARI, SERVIZI ALLE IMPRESE, SANITA (VEDASI CODICI ATECO AMMESSI) LOCALIZZATE NEI COMUNI COLPITI DAL SISMA DI CUI ALLALLEGATO 3 CON POSIZIONE CONTRIBUTIVA REGOLARE NEI CONFRONTI DI INAIL E INPS ALLA DATA DEL 20 MAGGIO 2012 ED IN REGOLA CON LE NORME DELLA SICUREZZA SUL LAVORO E DELLA PREVENZIONE INFORTUNI NON IN STATO DI LIQUIDAZIONE O FALLIMENTO, NON DESTINATARIA DI ORDINE DI RECUPERO PENDENTE PER AGEVOLAZIONI PASSATE REVOCATE I REQUISITI DEVONO ESSERE MANTENUTI PER 3 ANNI

3 3 Interventi ammissibili Interventi di rilocalizzazione temporanea o definitiva in aree, zone o strutture anche mobili, purchè individuate dai Comuni con apposito atto (da rendere disponibile entro il 7 settembre). Lo spostamento puo avvenire anche in Comune diverso da quello di origine purchè rientrante nellelenco dei Comuni di cui allAllegato 3 e purchè la nuova localizzazione sia individuata dal Comune di origine. Per i Comuni che non hanno provveduto alla data del 28 luglio allindividuazione delle aree, zone o strutture con proprio atto, il beneficiario dovrà comunque comunicare lindirizzo della nuova localizzazione entro il 7 settembre per consentire il controllo circa linserimento del suddetto indirizzo nelle aree, zone o strutture individuate dai Comuni.

4 4 Spese ammissibili Spese per affitti degli ambienti ed il noleggio delle strutture mobili destinate alla rilocalizzazione fino al Spese per allacciamenti per utenze e spese per traslochi per e dalla sede oggetto di rilocalizzazione Spese impiantistiche per lallestimento delle aree/strutture e opere edili accessorie strettamente correlate allinstallazione degli impianti Spese per lacquisto e la messa in opera delle strutture temporanee Spese per lacquisto di attrezzature, arredi e dotazioni informatiche

5 5 Durata dei progetti e ammissibilita delle spese Sono ammesse le spese a far data dal 20 maggio 2012 e fa fede la data di emissione delle fatture Per le sole spese di affitto e noleggio sono ammesse le spese fino al 31 dicembre 2013 Per le restanti spese la data ultima è fissata al 31 luglio 2013 I progetti dovranno essere iniziati entro 3 mesi dal ricevimento della comunicazione di concessione del contributo Le rendicontazioni dovranno essere consegnate entro il 31 luglio 2013 tranne quelle contenenti spese di affitto o noleggio per le quali la scadenza è fissata al 14 febbraio 2014

6 6 Contributo Il contributo è a fondo perduto nella misura massima dell80% con un massimo di contributo di euro La spesa minima ammessa è di euro Nel caso di consorzi se la rilocalizzazione riguarda la sede del consorzio e le spese sono ad esso intestate il contributo massimo è di euro Nel caso di consorzi e ATI se le spese sono riferite alle singole imprese consorziate il contributo massimo concesso è di euro per impresa Nel caso di impresa che rilocalizza piu unita locali il contributo massimo di euro è per ciascuna unità locale Il contributo non è cumulabile con agevolazioni sulle stesse fatture ottenute da altri enti, fatta salva la possibilità di rinunciarvi

7 7 Termini per la presentazione delle domande Le domande possono essere presentate dal 6 agosto al 7 settembre e dall8 settembre al 1 ottobre 2012 Fa fede la data di spedizione della raccomandata o della PEC Per le domande presentate dal 6 agosto al 7 settembre dovra essere comunicato alla Provincia di Ferrara, entro il 7 settembre 2012 lindirizzo della nuova localizzazione qualora non indicato in modulo di domanda in quanto il Comune alla data del 28 luglio 2012 non aveva ancora provveduto allidentificazione delle aree, zone o strutture di destinazione Non saranno ammissibili le domande spedite dal 2 ottobre

8 8 Istruttoria e valutazione Le domande ricevute saranno istruite e verranno al termine definite due distinte graduatorie riservate rispettivamente una ai richiedenti inagibili o agibili ma inaccessibili e una agli agibili accessibili Verranno redatte le due graduatorie per ciascuna delle due finestre di apertura del bando La Provincia curerà una prima istruttoria formale volta a selezionare le domande in possesso di tutti i requisiti formali e a seguire procederà con istruttoria valutativa per le sole domande ammesse a questa fase A parità di punteggio avranno la priorità i richiedenti inagibili/inaccessibili, le imprese di alcuni settori individuati dal bando e si seguirà lordine cronologico di spedizione della domanda

9 9 Ammissione a contributo e sua liquidazione Le Province devono approvare la graduatoria dei progetti ammissibili e gli elenchi delle domande non ammesse e provvedere alla concessione dei contributi fino ad esaurimento delle risorse disponibili entro 30 giorni dalla relativa scadenza di presentazione delle domande La liquidazione toatale del contributo avverrà previa presentazione di rendicontazione completa secondo la modulistica apposita La liquidazione del contributo verra riparametrata sulla base delle spese effettivamente rendicontate e non potrà in ogni caso essere superiore a quanto inizialmente concesso In alternativa il contributo potrà essere erogato in due tranche pari al 50% ciascuna dietro presentazione di rendicontazione relativa a quote pari almeno al 50% dellintervento ammesso

10 10 Porre attenzione a… Al fatto che il beneficiario e tenuto entro 3 mesi ad avviare lattività finanziata e a darne comunicazione alla Provincia Non sono al previste possibilità di proroghe nei tempi di realizzazione degli interventi Il beneficiario deve comunicare eventuali cambi di sedi nei primi tre anni dalla conclusione delle attività I beni e attrezzature vanno mantenuti per 3 anni dalla conclusione delle attività anche se si cambia sede o si ritorna alla sede di origine Vanno comunicati la rinuncia al contributo e la perdita dei requisiti o la cessazione dellattività Sono ammessi i pagamenti esclusivamente tracciabili effettuati con bonifico, bonifico elettronico RI.BA., ricevuta postale, assegno, carta di credito. Non è ammesso il pagamento con contanti.

11 11 Per informazioni: Provincia di Ferrara Servizio Turismo, Attività produttive e sviluppo locale UOC Sostegno al sistema produttivo Castello Estense Referenti Monia Barca Tel 0532/ mail Silvia Volinia Tel 0532/ mail Lidia Moro Tel 0532/


Scaricare ppt "POR FESR 2007-2013 Attività 4.3.2 Sostegno alla localizzazione delle imprese Bando di agevolazione."

Presentazioni simili


Annunci Google