La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Segni di speranza in Rete 26 febbraio 2011. Semiotica - Scienza dei segni 2 Filone filosofico Charles Sanders Peirce Semiotica interpretativa Umberto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Segni di speranza in Rete 26 febbraio 2011. Semiotica - Scienza dei segni 2 Filone filosofico Charles Sanders Peirce Semiotica interpretativa Umberto."— Transcript della presentazione:

1 Segni di speranza in Rete 26 febbraio 2011

2 Semiotica - Scienza dei segni 2 Filone filosofico Charles Sanders Peirce Semiotica interpretativa Umberto Eco Filone linguistico Ferdinand de Saussure Semiotica strutturale generativa Algirdas Julien Greimas

3 Asse del sistema (verticale) e asse del processo (orizzontale) sistema sistema sistema processo processo processo (antipasto primo secondo contorno dolce frutta) prosciutto pasta arrosto patate torta mista giardiniera risotto bistecca insalata bonnet macedonia === === panino === === === asse paradigmatico o del sistema (verticale) asse sintagmatico o del processo (orizzontale) I significati sono dati dalla percezione di differenze

4 (lato della verità) S1 contrari S2 (il vostro parlare sia SI SI – NO NO) (bianco) (nero) complementari complementari non S2 non S1 (non nero) subcontrari (non bianco) (lato dell apparenza) 4 Il quadrato semiotico

5 5 Categorie semantiche La ricerca delle opposizioni del lato superiore del quadrato semiotico => ricerca delle categorie semantiche presenti in un discorso. Categoria semantica fondamentale: opposizione timica (euforia/disforia). Assiologizzazione di una categoria => modi con cui una categoria timica si mette in relazione con una posizione di un quadrato semiotico

6 La struttura profonda La struttura a livelli Percorso generativo del senso (esempio) 6 Livello di superficie: la pagina web, il film o il quadro che guardiamo, la musica che ascoltiamo, la poesia che leggiamo. Livelli intermedi: un film, un quadro, un sito web, uno spot, una musica, una poesia. Per ognuno di questi linguaggi semiotici cè uninfinita varietà di modi in cui si può stabilire un tema (tematizzazione), dei personaggi (attorializzazione) dei luoghi e dei tempi (spazializzazione e temporalizzazione). Livello profondo: categoria semantica amore/odio (euforia/disforia)

7 Percorso generativo del senso Il percorso generativo del senso per l autore parte dalle strutture profonde e approda in superficie; l analista o l utente di un sito, vede invece la superficie e parte di l ì per cogliere il senso profondo.

8 8 La forma narrativa come strumento interpretativo Il racconto è una successione di eventi legati da un ordine logico. Capacità della forma narrativa = legare, dare ordine, tradurre gli eventi in qualcosa che ci pare avere un senso spiegabile (es.: campo dellinformazione). Le prime forme di pensiero infantile prendono i modi della proto- narrazione. Il codice narrativo è impiegato assai presto. Il codice narrativo è primario e precedente allacquisizione del linguaggio: si può considerare il sistema primario di modellizzazione dellesperienza.

9 Struttura sintagmatica del racconto: Contratto (manipolazione) sanzione competenza performanza Sequenza narrativa canonica secondo Greimas

10 Gli Attanti Se vi è un contratto, vi è un soggetto destinante e un destinatario stabiliscono e accettano un compito => performanza, dove vi è un oggetto di valore (concreto o astratto) da fare proprio. Destinante e destinatario: prima coppia di attanti. Soggetto e oggetto: la seconda. Possono intervenire aiutanti e/o opponenti. Enunciati di stato: relazioni statiche fra un soggetto e un oggetto (il soggetto A è congiunto – o non – con loggetto di valore B); enunciati di azione: intervengono a modificare gli stati (C fa qualcosa per sottrarre loggetto di valore B ad A; A, se non è congiunto, tende a congiungersi con B).

11 11 Le Modalizzazioni Molte situazioni si descrivono meglio se si usano verbi che modificano altri verbi. Contratto => far fare Performanza => far essere Si parla in questi casi di modalità. Verbi modali (dovere, volere, potere, sapere): combinati tra loro e con gli altri elementi del discorso specificano meglio le azioni e le intenzioni => modalizzazione. Esempio: modalizzazione del linguaggio di un semaforo: verde = poter attraversare rosso = non dover attraversare.

12 12 Lenunciazione Studiare bene il target => sutura. Perché un linguaggio esista occorre qualcuno che lo usi e lo metta in discorso (enunciato). Latto di enunciazione è latto del produrlo. Latto comunicativo si realizza mediante una relazione tra chi lo produce e chi lo riceve. Tali soggetti e le loro relazioni sono simulate => simulacri dellenunciatore, dellenunciatario e delle loro relazioni. I simulacri sono manifestati da indizi, tracce inserite nel sito. Latto di comunicazione decisivo si verifica quando qualcuno interpreta la pagina web e vi attribuisce un senso. Interpretazione = stabilire una correlazione tra un significante (un oggetto) e il suo significato o tra un elemento del piano dellespressione e un elemento del piano del contenuto (relazione segnica). Si verifica così la semiosi (processo di produzione del senso). Linterprete delimita il testo suddividendolo in unità sensate per capire «di che cosa parla» il testo e stabilire il suo argomento (topic = tema). Rendere desiderabile, «valorizzare» un oggetto di valore => connettere il mondo dei valori e dei significati, con quello degli oggetti da valorizzare; «collegare» realtà che si vogliono diffondere a idee, valori e modi di pensare già diffusi nella cultura con connotazioni positive.

13 I simulacri

14 Débrayage e embrayage Débrayage: il testo viene a contenere tempo, spazio e soggetti diversi rispetto allenunciatore. Distacco dallistanza dellenunciazione. Permette di strutturare il testo come se fosse una narrazione. Embrayage: effetto di ritorno allistanza dellenunciazione. Ogni embrayage presuppone un débrayage che lo precede sul piano logico.

15 15 Talità-Kum e la semiotica delle passioni non depressione (lato dell apparenza) non gioia Euforia (opposizione timica) Disforia (investimento assiologico positivo) (investimento assiologico negativo) Lato dellincontro con Cristo Lato della mancanza di fede Come risposta ai bisogni dell uomo e dell insicurezza gioia (lato della verità) depressione

16 16 Christianismus e il discorso cognitivo valorizzazione positiva valorizzazione non positiva (situazione vera) rigoroso erroneo non erroneo non rigoroso (apparentemente corretto) (inadeguato) (situazione falsa, solo apparente) QUADRATO DI VERIDIZIONE verità essere sembrare Segreto menzogna non sembrare non essere falsità

17 17 Le isotopie

18 18 InformaCristo

19 19 InformaCristo

20 20 InformaCristo: percorso a fumetti

21

22

23

24 24 A mio padre

25 SEGNI di SPERANZA in RETE La Semiotica – scienza dei segni - ci ha condotti a scoprire nel Web molti segni di speranza. La comunicazione non è solo una tecnica, ma innanzitutto un atteggiamento del cuore e della mente, che deve mostrare attenzione e rispetto, intelligenza e passione sia per il contenuto da trattare, sia nei modi di esporlo, ma soprattutto verso le persone con cui si vuole comunicare. E questa non è questione solo di competenza, ma di amore. Ci auguriamo di saper cogliere questa Luce che rischiara le maglie della Rete e farne luogo privilegiato di cambiamento di vita verso percorsi di pace e di gioia.


Scaricare ppt "Segni di speranza in Rete 26 febbraio 2011. Semiotica - Scienza dei segni 2 Filone filosofico Charles Sanders Peirce Semiotica interpretativa Umberto."

Presentazioni simili


Annunci Google