La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Materiali relativi alle esperienze realizzate nei Nidi dInfanzia del Comune di Forlì (IT) Assessorato alle Politiche Educative Centro Documentazione Apprendimenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Materiali relativi alle esperienze realizzate nei Nidi dInfanzia del Comune di Forlì (IT) Assessorato alle Politiche Educative Centro Documentazione Apprendimenti."— Transcript della presentazione:

1 Materiali relativi alle esperienze realizzate nei Nidi dInfanzia del Comune di Forlì (IT) Assessorato alle Politiche Educative Centro Documentazione Apprendimenti Anno scolastico 2005/2006

2 Il contesto pedagogico I Nidi dInfanzia di Forlì sono servizi educativi rivolti ai bambini e alle bambine dai 3 ai 36 mesi e alle loro famiglie.

3 I bambini sono suddivisi in gruppi per età (3-12; 13-18; 19-24; mesi). Ogni gruppo ha due o più insegnanti di riferimento, in base al numero e alletà. Il contesto pedagogico

4 Allinterno di ogni Nido sono presenti altri adulti: collaboratrici educative e personale di cucina. Larticolazione della giornata prevede lalternarsi di momenti dedicati alle routine, alle attività guidate e al gioco libero. Il contesto pedagogico

5 La qualità educativa dei servizi è garantita dalla figura del Coordinatore Pedagogico, che ha il compito di supportare le insegnanti nel lavoro di osservazione, progettazione, verifica e documentazione e di organizzare momenti di formazione e consulenza. I Nidi e i coordinatori si avvalgono della collaborazione del Centro Documentazione Apprendimenti, un servizio che si occupa di formazione permanente per gli insegnanti, di ricerca e di documentazione educativa. Il contesto pedagogico

6 I materiali proposti sono organizzati su supporti diversi a partire da riprese filmate, effettuate dalle stesse insegnanti, allo scopo di osservare il gruppo nel contesto quotidiano. Vista letà dei bambini, si è scelto di non introdurre figure esterne per le riprese, in modo da rispettare l attività spontanea del gruppo. Per questi motivi la qualità tecnica delle riprese non è sempre elevata. Il contesto tecnico

7 Di tutto il materiale raccolto è stata fatta una selezione che ha prodotto video e presentazioni, la cui consultazione impegna circa 60 minuti. Il contesto tecnico

8 A partire dalla considerazione che la prima infanzia è un terreno privilegiato per una introduzione alla Gestione Mentale, gli obiettivi che hanno guidato il lavoro sono stati: rileggere nella prospettiva della Gestione Mentale le attività realizzate quotidianamente al Nido; accompagnare i bambini nella ricerca del senso delle cose e di sé, sostenendo la consapevolezza delle loro sensazioni e percezioni; osservare e sostenere nei bambini il passaggio dalla percezione allevocazione. La sperimentazione è stata impostata partendo dalle attività previste nelle progettazioni delle insegnanti, concentrandosi in modo particolare sulle attività guidate e le routine Gli obiettivi e la progressione

9 I materiali presentano un percorso che segue lo sviluppo delle competenze evocative dei bambini in relazione alletà: Il n.1 (power point), riferito a bambini dai 18 ai 20 mesi, mostra un momento di routine, dove lesperienza di esplorazione sensoriale crea le premesse per una traccia mentale; Il n. 2 (video), riferito a bambini dai 26 ai 27 mesi, mostra una sequenza di attività in cui i bambini sono accompagnati nel passaggio dalla percezione allevocazione; Il n. 3 (video), riferito a bambini dai 28 ai 37 mesi, propone un frammento di attività di evocazione guidata dalladulto. I materiali

10 Non esistono esperienze di utilizzo della gestione mentale al nido. Quello che presentiamo è un primo percorso di esplorazione e di ricerca di adattamenti possibili di questa pratica con i piccolissimi. Le insegnanti coinvolte, inoltre, erano persone in formazione, al loro primo incontro con la gestione mentale. Per questo non presentiamo attività ideali, ma occasioni di osservazione e riflessione. I limiti

11 Piano dei materiali 18/20 mesi Inserire immagine Sensazione/Percezione 26/27 mesi Inserire immagine Percezione / Evocazione 28/37 mesi Inserire immagine Evocazione guidata Routine Lettura e Manipolazione Lettura di immagini Dal risveglio sensoriale alla traccia mentale Un libro per vedere, ascoltare, gustare, sperimentare e…evocare (27 min.) Alla scoperta di un nuovo libro. Sviluppare losservazione e favorire levocazione (13 min.)

12 18 – 20 mesi Ambito sensoriale e percettivo Acquisizione di rituali (Routine) Sensazione e percezione 1° Materiale Dal risveglio sensoriale alla traccia mentale Scheda di identità della produzione Vedi

13 mesi Linguaggio Ambito sensoriale e percettivo Percezione ed evocazione 2° Materiale Un libro per vedere, ascoltare, gustare, sperimentare e… evocare Scheda di identità della produzione Prendere contatto col mondo attraverso i sensi (lettura e manipolazione) Vedi

14 mesi Evocazione guidata 3° Materiale Alla scoperta di un nuovo libro. Sviluppare losservazione e favorire levocazione Scheda di identità della produzione Linguaggio Leggere immagini Vedi

15 I materiali sono stati realizzati grazie al finanziamento della Commissione Europea, nellambito del Progetto Socrates Comenius, Azione 2.1. Conaisens. Con la collaborazione di: Insegnanti e bambini dei Nidi dInfanzia Aquilone, Betulla, Cucciolo, Farfalle e Scoiattolo del Comune di Forlì La coordinatrice pedagogica, Dr.ssa Maria Teresa Amante La responsabile del Centro Documentazione Apprendimenti, Dr.ssa Rita Silimbani La pedagogista e formatrice, Dr.ssa Marina Maselli Il tecnico per il montaggio video, Stefania Garoia Per ladattamento sul sito web, Inforef (Belgio) E con la supervisione scientifica di M.me Michèle Giroul


Scaricare ppt "Materiali relativi alle esperienze realizzate nei Nidi dInfanzia del Comune di Forlì (IT) Assessorato alle Politiche Educative Centro Documentazione Apprendimenti."

Presentazioni simili


Annunci Google