La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STORIA DEI DIRITTI UMANI. FILOSOFIA GRECA LA LEZIONE DI ROMA HAMMURABI 1792 ac Gli uomini sono uguali ma la schiavitù è ammessa. Nasce la democrazia e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STORIA DEI DIRITTI UMANI. FILOSOFIA GRECA LA LEZIONE DI ROMA HAMMURABI 1792 ac Gli uomini sono uguali ma la schiavitù è ammessa. Nasce la democrazia e."— Transcript della presentazione:

1 STORIA DEI DIRITTI UMANI

2 FILOSOFIA GRECA LA LEZIONE DI ROMA HAMMURABI 1792 ac Gli uomini sono uguali ma la schiavitù è ammessa. Nasce la democrazia e la legge positiva La legge naturale corrisponde a quella divina. Alla filantropia dei greci, i romani utilizzano il termine humanitas. Vi è un diritto, lo ius gentium che appartiene a tutti i popoli perchè di derivazione divina. Il Codice rappresenta la prima forma scritta di testo giuridico. Fissa norme comportamentali e sottrae lindividuo alle vendette individuali.

3 I VEDA 2000 AC BUDDHA 500 AC CONFUCIO 500 AC Base dellinduismo, riguardano la distinzione tra il bene e il male, limportanza del dovere e della buona condotta. Invitano alla compassione verso gli affamati, i malati, i senzatetto. La compassione per il dolore degli altri, il valore della fratellanza. Raggiungere il Nirvana è possibile a condizione dellauto rinuncia per liberarci dal desiderio Rispetto tra governati e governanti, tra padre e figlio, moglie e marito. Rispetto della tradizione, della gerarchia, degli anziani.

4 TUTTI GLI UOMINI SONO FRATELLI IN QUANTO FIGLI DI DIO. IL CRISTIANESIMO Per Bobbio è una svolta storica. Per Flores è contaminato ed ambivalente TEORIE E PRASSI CRISTIANE SOSTENGONO I DIRITTI MA ALTRE TEORIE E PRASSI NE OSTACOLANO IL CAMMINO.

5 S. AGOSTINO TOMMASO DAQUINO CRISTIANESIMO PRIMITIVO La libertà si raggiunge soltanto entrando nella Chiesa ed abbracciando la fede Sostiene il diritto naturale, propugna la dignitas humana ma legittima la schiavitù. Letica cristiana non coincide con alcun potere politico

6 I DIRITTI NELLISLAM Il fondamento del diritto è Dio È la volontà di Dio che determina diritti e doveri degli uomini Se la legge divina è immutabile, il contrasto con i diritti universali delluomo diventa inevitabile I diritti umani sono desunti dalla sharia Diseguaglianza tra uomini e donne, tra musulmano e non musulmano, tra libero e schiavo

7 Tendenza conservatrice: fedeltà al testo originale e critica nei confronti delle Dichiarazioni internazionali Tendenza pragmatica: varia da Stato a Stato. In alcuni Stati sono recepiti diritti di eguaglianza. Tendenza riformista: occorre rileggere il Corano alla luce del dialogo con la modernità I DIRITTI NELLISLAM

8 LA SVOLTA DEL 1200 NEL 1215 il IV Concilio Lateranense In Inghilterra si scrive la MAGNA CHARTA LIBERTATUM In Africa si scrive la Carta Menden In Italia nasce lautogoverno dei Comuni shari´a

9 IL IV CONSILIO LATERANENSE 1215 si condanna leresia dei Catari e dei Valdesi Si istituisce lInquisizione Si indice una nuova Crociata Disposizioni contro gli ebrei: – –Lusura, vietata ai cristiani è permessa agli ebrei – –Gli ebrei devono distinguersi dai cristiani portando uno rotella di colore sui vestiti – –È vietato rivestire incarichi pubblici – –È vietato agli ebrei convertiti di ritornare alla vecchia religione

10 MAGNA CHARTA LIBERTATUM 1215 Viene concessa da Giovanni Senzaterra di fronte alla protesta dei nobili inglesi Stabilisce: - il divieto di imporre nuove tasse senza il consenso del Consiglio del regno - - Un regolare processo da parte di una corte dei Pari - - La proporzionalità di una pena rispetto al reato - - Il diritto di resistenza

11 MALI: LA CARTA MENDEN 1222 È la prima dichiarazione dei diritti umani Ci si rivolge ai quattro angoli del mondo I precetti principali: - - ogni vita è una vita - - Il torto richiede riparazione - - Aiutatevi reciprocamente - - Combatti la servitù e la fame - - Cessino i tormenti della guerra - - Chiunque è libero di dire, fare, vedere - - Viene abolita la schiavitù

12 LE COSTITUZIONI DEI COMUNI ITALIANI I Comuni (repubbliche indipendenti) formalizzano nelle Costituzioni i propri sistemi di governo Fioriscono i trattati sul buon governo (Brunetto Latini) perché le città devono essere governate alla luce del diritto e della verità, in modo che ciascuno abbia ciò che gli è dovuto

13 LARTE DEL BUON GOVERNO Dipinto del Lorenzetti nella Sala dei Nove a Siena

14 IL CONCILIO DI COSTANZA Condanna delleresia riparazione della divisione del Papato tra Roma e Avignone (scisma dOccidente) Jan Hus e John Vycliff condannati al rogo E il Papa che legittima il potere civile contrariamente alle tendenze di emancipazione in corso da parte dei Comuni.

15 AL ROGO ANCHE DA MORTO « Il Concilio di Costanza arrivò alla decisione che Wyclif avrebbe dovuto essere riesumato anche a posteriori. Questo è, almeno dal punto di vista attuale, unipoteca pesante che grava sul procedere conciliare, che connette il rifiuto dellerrore con lannientamento dellerrante, e ciò facendo non può lasciar riposare nemmeno i morti. » (Joseph Wohlmuth, I concili di Costanza e Basilea, in Storia dei Concili ecumenici, Brescia 1990, p. 229)

16 LEUROPA NEL 1500

17 IL 1500 Luomo, e non più Dio, al centro del mondo Luomo, e non più Dio, al centro del mondo Grande sviluppo delle Arti, della Letteratura e delle Scienze Grande sviluppo delle Arti, della Letteratura e delle Scienze Nasce lordine mercantile Nasce lordine mercantile La rivoluzione scientifica (Galileo, Copernico, Newton, Keplero, Pascal) La rivoluzione scientifica (Galileo, Copernico, Newton, Keplero, Pascal) La ri-scoperta della stampa La ri-scoperta della stampa Dopo secoli di oscurantismo la Scienza spazzava via in pochi decenni credenze millenarie

18 Martin Lutero Monaco e professore a Wittenberg Monaco e professore a Wittenberg Ideatore del Protestantesimo luterano Ideatore del Protestantesimo luterano Unificatore della lingua tedesca moderna con la traduzione della Bibbia Unificatore della lingua tedesca moderna con la traduzione della Bibbia

19 CORRUZIONE DELLA CHIESA, vendita Indulgenze, Nepotismo, ecc. Autonomia e Responsabilità individuale Le richieste di autonomia dei principi tedeschi si sposano con le tesi di Lutero Le Tesi di LUTERO Propensione allINDIVIDUALISMO Diritto di combattere lautorità quando opera illecitamente

20 LA RIFORMA PROTESTANTE Contro la corruzione del papato le tesi di Lutero Contro la corruzione del papato le tesi di Lutero Luomo parla direttamente con Dio senza la funzione intermediaria della Chiesa Luomo parla direttamente con Dio senza la funzione intermediaria della Chiesa Accentuata propensione allindividualismo Accentuata propensione allindividualismo La riforma religiosa si sposa con la richiesta di autonomia dei principi tedeschi La riforma religiosa si sposa con la richiesta di autonomia dei principi tedeschi Culto della Bibbia Culto della Bibbia

21 Conseguenze del luteranesimo Molti principi tedeschi, come lElettore di Sassonia, seguirono Lutero per: Molti principi tedeschi, come lElettore di Sassonia, seguirono Lutero per: –Non dover più dare soldi al papa –Ribellarsi allImperatore (che era cattolico) –Invidia della ricchezza della chiesa cattolica tedesca –Impedire che le ricchezze dei loro sudditi andassero a Roma Quando nel 1521 lImperatore Carlo V decise di far arrestare Lutero per eresia loro lo impedirono e lo protessero Quando nel 1521 lImperatore Carlo V decise di far arrestare Lutero per eresia loro lo impedirono e lo protessero

22 Conseguenze della Riforma nel mondo protestante Si perde il concetto di autorità centrale Ogni credente stabilisce un patto diretto con Dio La fede diventa un fatto privato e non dipende da imposizioni dallalto Nasce il concetto di libertà di coscienza Nasce il concetto di tolleranza

23 LA CONQUISTA DELLE AMERICHE

24 Per Colombo è il compito di portare il Cristianesimo ai popoli che non lo conoscono Due approcci Per Cortez Il problema è Unicamente Militare Perchè lo Scopo della Conquista È sottomettere Gli inigeni

25 LA PACE DI AUGUSTA Nel 1555 è il trattato che: permette ai principi tedeschi il diritto di aderire ad una confessione religiosa Obbliga i sudditi a seguire la religione del Principe secondo il principio del cuius regio, eius religio

26 Tra il 1600 e il 1700 GIUSNATU- RALISMO CONTRAT- TUALISMO ILLUMINISMO

27 IL PENSATORI DEL 600 GROZIO Il diritto naturale è origine dei diritti civili Per costruire le basi sociali della convivenza, Dio non è indispensabile. Luomo è titolare di diritti indipendentemente dallesistenza di Dio

28 IL PENSATORI DEL 600 LOCKE Come per gli uomini anche i popoli sono portatori dei medesimi diritti Il diritto naturale non può conoscere criteri di etnia, cittadinanza, cultura I cittadini sono protetti dallo Stato tramite un contratto

29 IL PENSATORI DEL 600 HOBBES La natura umana è egoista e luomo agisce solo con listinto di sopraffazione e sopravvivenza La proprietà è il riassunto del diritto naturale Occorre affidarsi al Sovrano al quale sarà concessa ogni autorità

30 HABEAS CORPUS ACT Ogni suddito è soggetto a molteplici giurisdizioni locali e signorili PRIMA DOPO Con lemissione di un mandata, la corte reale può ordinare la consegna del prigioniero garantendolo dai soprusi dellarbitrio signorile

31 I PENSATORI DEL 1700 Il caso di Jean Calas VOLTAIRE

32 I PENSATORI DEL 1700 Di fronte alla diseguaglianza dei cittadini, imposta da uno Stato che garantisce i più ricchi e i più potenti, occorre riscrivere il contratto sociale ROUSSEAU

33 I PENSATORI DEL 1700 La divisione dei poteri è la migliore garanzia nella difesa delle libertà individuali. MONTESQUIEU


Scaricare ppt "STORIA DEI DIRITTI UMANI. FILOSOFIA GRECA LA LEZIONE DI ROMA HAMMURABI 1792 ac Gli uomini sono uguali ma la schiavitù è ammessa. Nasce la democrazia e."

Presentazioni simili


Annunci Google