La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 PROGETTI E SERVIZI DI RETE Retecamere per le Camere di Commercio Roma, 21 Maggio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 PROGETTI E SERVIZI DI RETE Retecamere per le Camere di Commercio Roma, 21 Maggio 2008."— Transcript della presentazione:

1 1 PROGETTI E SERVIZI DI RETE Retecamere per le Camere di Commercio Roma, 21 Maggio 2008

2 2 LINPUT DELLE CAMERE Per analizzare i bisogni e le aspettative delle Camere di Commercio, è stata svolta unindagine presso tutte le Cdc e Unioni Regionali. Il numero di risposte (74/124) ha consentito di individuare gli elementi maggiormente significativi per valutare le esigenze del Sistema Camerale Le Camere di Commercio hanno una buona conoscenza di Retecamere (73%) e apprezzano in particolar modo i servizi di comunicazione, marketing territoriale, bilancio e rendicontazione sociale Le CdC sono propense ad affidare incarichi diretti a società del Sistema (87%) ben organizzate che erogano servizi di qualità a prezzi competitivi I fattori che incidono sulla scelta di acquisto sono qualità, prezzi competitivi e innovazione Si riscontra la volontà di aderire a progetti di rete i temi di maggior interesse sono internazionalizzazione (49%), agroalimentare (46%), turismo (45%) e innovazione (39%).

3 3 LINPUT DELLE CAMERE REDEMPTION INDAGINE CDC Hanno risposto al questionario 63 Camere di Commercio e 11 Unioni Regionali Il livello di conoscenza di Retecamere è soddisfacente, ma ci sono ancora spazi di miglioramento soprattutto nelle aree del Nord Qualità, innovazione e prezzi competitivi sono i fattori decisionali di acquisto più rilevanti per le Camere di Commercio Rispetto alle tematiche per cui Retecamere ha avuto esperienze, il potenziale di mercato è mediamente di circa 46M; in particolare: 24 M per attività di informazione, comunicazione e marketing Il mercato di riferimento delle Camere di Commercio e delle Unioni Regionali, la cui dimensione economica è stimata in circa 400 M (totale della spesa delle Camere di Commercio per promozione economica nel 2005), presenta un potenziale per Retecamere di ME (dichiarazioni di spesa delle Camere di Commercio)

4 4 LE ATTIVITÀ PROMOZIONALI Nellultimo anno i progetti di Retecamere sono stati presentati in incontri tenuti presso le Camere di commercio e le Unioni Regionali Si sono svolte presentazioni in 90 Camere di commercio e 10 Unioni regionali Sono state formulate 85 proposte progettuali sui temi di interesse emersi Sono stati avviati 25 progetti

5 5 RETEFORUM E CAMERECONVISTA È nata Reteforum (www.reteforum.it), la community del sistema camerale, dove è possibile partecipare per scambiarsi idee, trovare soluzioni, condividere esperienze. Camereconvista è la nuova newsletter pensata per il Sistema camerale e inviata ad oltre 9000 indirizzi tramite CRM, e offre notizie, spunti e informazioni utili per lavorare meglio

6 6 LOUTPUT: I PROGETTI I vantaggi per le Camere di commercio: Minori costi rispetto alle soluzioni di mercato e rispetto ad una soluzione non condivisa Ownership : le CdC partecipanti possiedono la soluzione e ne indirizzano le strategie di sviluppo attraverso appositi comitati di direzione Tagliati su misura delle Camere: progettati e realizzati con le CdC In house provisioning Confronto e benchmarking : si mettono a sistema le Buone Pratiche, i percorsi di miglioramento, le esperienze su temi specifici e le informazioni che risiedono su sistemi proprietari CIAO Impresa OYST ER SHARK 2.0 SHARK 2.0 Camera di commercio SQUID CRAB TERRIT ORI E IMPRES E OCTOPU S BANCHE DATI EDIZION I CDC DITALIA BILANCI O SOCIAL E della CdC BILANCI O SOCIAL E della CdC IMPRE NDITO RIA FEMMI NILE III SETTO RE MARK ETING TERRI TORIA LE BUDG ETING +RISPARMIO +CONTROLLO +EFFICACIA +EFFICIENZA + RETE

7 7 CIAOIMPRESA, IL CRM DELLE CAMERE DI COMMERCIO Consente alle Cdc di: Conoscere meglio i propri stakeholder e di comunicare con essi con più efficacia. Creare una banca dati delle imprese e dei professionisti con le informazioni più significative. Gestire campagne di informazione e promozione dirette alle imprese. VANTAGGI ECONOMICI Ciao Impresa costa allavvio allanno con Ciao Impresa niente più carta, francobolli, protocollo HANNO GIÀ ADERITO A CIAOIMPRESA: 62 CAMERE 4 UNIONI REGIONALI COSTI ANNO 1ANNO 2ANNO 3ANNO 4ANNO 5 CIAOIMPRESA STAMPA STAMPA, RADIO, TV CONFRONTO ANDAMENTO COSTI CIAOIMPRESA E CANALI TRADIZIONALI VANTAGGI DI EFFICIENZA Ogni Cdc aderente a Ciao Impresa partecipa al comitato di progetto: lorgano che governa levoluzione della piattaforma e delle attività comuni. Le Cdc aderenti sono le proprietarie della piattaforma informatica (garanzia di indipendenza). Il fee iniziale e il canone concorrono a sostenere gli investimenti per le nuove funzionalità e laggiornamento tecnologico.

8 8 SHARK 2.0, PER FAR CRESCERE I SITI CAMERALI VANTAGGI ECONOMICI Un sito accessibile con queste caratteristiche vale – Il prezzo di Shark 2.0 è di Il canone annuale per hosting, mantenimento e aggiornamento tecnologico è di VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Miglior immagine e maggior qualità percepita della Cdc La Cdc può liberare risorse da destinare alle proprie attività principali La Cdc mantiene la gestione delle informazioni di competenza locale È un portale basato su unarchitettura delle informazioni progettata specificatamente per le Cdc. È totalmente progettato e realizzato con metodologie user-centered e tecnologie open-source (migliore efficacia di comunicazione e massima efficienza economica). Organizza le informazioni con tecniche semantiche. Usa il linguaggio delle imprese e dei consulenti: cioè, quello degli utenti. Ad oggi hanno già aderito a SHARK 2.0: CdC Rieti, CdC Siena, CdC Macerata, Unioncamere Basilicata

9 9 OCTOPUS, LA PIATTAFORMA INFORMATIVA VANTAGGI ECONOMICI Per aggiornare il proprio portale una Cdc spende tra i e i , esclusi i costi relativi alla gestione della tecnologia. La piattaforma informativa costa annualmente dai ai Euro a seconda dei canali scelti VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Portale costantemente aggiornato con notizie e informazioni sui canali tematici scelti. La Cdc diviene per gli stakeholder la fonte informativa su quanto accade nella Pubblica Amministrazione e nel Sistema Camerale Effetti positivi in termini di customer satisfaction. La Cdc libera risorse da dedicare alle proprie attività principali. Raccoglie, elabora e ridistribuisce informazioni rilevanti per le Cdc attraverso ogni tipo di portale (sia Shark 2.0, sia altri) Il funzionamento della piattaforma si articola in tre macrofasi: AGGREGA informazioni da fonti della Pubblica Amministrazione e del Sistema Camerale attraverso una specifica tecnologia. RIELABORA e cataloga informazioni mediante una redazione di giornalisti dedicata, presso Retecamere. RIDISTRIBUISCE informazioni attraverso internet (web, newsletter). 1 Gestione fonti di contenuto online 2 Raccolta continua e arricchimento semantico dei contenuti 3 Ricerca contenuti di interesse ( filtering ) 4 Creazione e distribuzione nei canali informativi tematici di interesse personalizzati 5 Pubblicazione ( distribution ) AGGREGATION DISTRIBUITION Redazione tecnologica di Retecamere.

10 10 SQUID, LA PIATTAFORMA SERVIZI VANTAGGI ECONOMICI Un sistema di distribuzione di prodotti e servizi via web richiede investimenti iniziali tra i e i , più i costi del personale dedicato. La piattaforma servizi costa una tantum di canone annuo. La Cdc che mette a disposizione i propri servizi nella piattaforma aumenta i propri ricavi. La Cdc che ospita la piattaforma riceve un fee per i prodotti venduti (con cui è possibile compensare il canone annuo e, eventualmente, generare utili). VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA La Cdc mette a disposizione dei suoi utenti degli strumenti con cui lavorare meglio La Cdc, forte delle esperienze dellintero Sistema Camerale, diviene il punto di riferimento per i propri utenti, migliorando la customer satisfaction Permette alla Cdc di offrire alle proprie imprese un catalogo di servizi e prodotti online e offline integrato nel proprio portale (sia basato su Shark 2.0, sia preesistente) provenienti dagli Enti del Sistema Camerale e dai suoi partner La piattaforma Servizi consente uno scambio di prodotti e servizi tra il Sistema Camerale e le imprese e i professionisti attraverso i portali delle Cdc.

11 11 CRAB, LA TUA CAMERA TI INFORMA Raccoglie centralmente, attraverso uno scouting sulle fonti Internet a livello nazionale, europeo ed internazionale, e poi rende disponibili alle imprese del loro territorio, tramite le Camere di Commercio, tutte le informazioni sulle opportunità di finanziamento e di mercato (bandi di gara e di appalto), emessi da soggetti pubblici o privati, corredate da un commento tecnico. Le principali caratteristiche del servizio sono: Un format veloce da leggere e interpretare Una copertura informativa totale, personalizzabile nella vista e nelle modalità di fruizione da ogni impresa Lutilizzo di tutti i canali di comunicazione, attivabili a scelta dallutente (Internet, Telefono, Fax) Laccesso diretto a servizi di natura avanzata, che verranno progressivamente rilasciati, come: Supporto per gli adempimenti burocratici Networking e partnership tra partecipanti Supporto di consulenza Supporto per la stesura delle offerte Supporto al management del progetto Il servizio è fruibile sia dalle imprese che dai funzionari delle Camere di Commercio e delle Associazioni di Categoria. Retecamere offre nel pacchetto la completa integrazione con le piattaforme delle Camere di Commercio e delle Associazioni di Categoria, ed una personalizzazione grafica con i loro loghi. VANTAGGI ECONOMICI Non esistono operazioni di informazioni pubblica così strutturate in Italia. Su scala minore, per ottenere informazioni pubbliche liberamente accessibili, una impresa dovrebbe pagare non meno di 1 per singola informazione;considerando circa 30 informazioni mese, cioè circa 360 lanno. Se si proietta questo costo per 100 imprese si avrebbe un costo di lanno. Retecamere offre alle singole CdC ad un costo di lanno senza limitazione di imprese, che possono così usufruire gratuitamente dellinformazione pubblica, resa però più chiara, comprensibile e con servizi di supporto. VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Il servizio abbatte le asimmetrie sullinformazione pubblica e la mancanza di pari opportunità per le imprese private: le CdC intervengono così quindi su una grave distorsione del mercato, e contribuiscono a riequilibrare la capacità di accesso delle imprese alle opportunità. Il supporto fornito alle imprese, consente di poter aumentare il tasso di risposta di qualità ai bandi di finanziamento e di gara.

12 12 TERRITORI E IMPRESE, LA COMUNICAZIONE INTEGRATA VANTAGGI ECONOMICI Realizzare una campagna informativa di livello nazionale sostenendo costi molto contenuti e vantaggiosi. Leconomia di scala si realizza attraverso ladesione di un gruppo di Camere di Commercio che contribuiscono con la loro quota ai costi del progetto. VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Diffusione e valorizzazione dei ruoli e delle attività che le Camere offrono come singolo e come sistema ai propri interlocutori (imprese, enti e istituzioni locali, cittadini, etc.); Rafforzamento della conoscenza delle Camere di Commercio presso lopinione pubblica comunicando unimmagine moderna dellistituzione. La proposta è quella di realizzare la seconda edizione di Territori e imprese: unesperienza di comunicazione istituzionale di sistema, già realizzata con successo con 10 Cdc. Il progetto vede protagonista una comunicazione integrata e innovativa che si prefigge di diffondere unimmagine unica delle Cdc, intese come nodi fondamentali di una rete nazionale e internazionale in grado di promuovere lo sviluppo delle capacità imprenditoriali. Le azioni del piano: 1. Trasmissione Tv Territori e imprese in onda su un canale RAI: un appuntamento settimanale con il mondo delle imprese e delleconomia nazionale e internazionale. Ogni puntata (30 minuti) è relativa a una Camera di Commercio/territorio provinciale e affronta i temi del marketing territoriale, dello sviluppo locale e dellinternazionalizzazione. 2. Campagna stampa nazionale costituita da 2 inserti speciali di 8 pagine su Sole24Ore e Italia Oggi che approfondiscono i temi di punta delle singole Camere di Commercio che aderiscono al progetto. 3. Personalizzazione e adattamento per ogni CdC del messaggio pubblicitario per la realizzazione di una campagna locale su stampa e affissioni.

13 13 BANCHE DATI, INFORMAZIONI PER AVVIARE LIMPRESA VANTAGGI ECONOMICI Interamente fruibili on-line, le banche dati sono costantemente aggiornate e offrono, a fronte di un canone annuale contenuto, informazioni per chi intende avviare, od ha avviato da poco tempo, unattività in proprio. I continui aggiornamenti, sia in termini di contenuti che tecnologici, non hanno inciso sul prezzo di vendita che è rimasto invariato nel tempo. VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Questi strumenti sono oggi utilizzati presso 41 Cdc e 14 Aziende Speciali, per attività di sportello (Punto Nuova Impresa, Servizio Nuove Imprese), per uso interno (es. Registro Imprese) e per attività formative. Rappresentano un valido supporto per i funzionari camerali incaricati di fornire indicazioni allutenza, contribuendo a ridurne i tempi di permanenza presso gli sportelli. Filo di Arianna - È una banca dati che fornisce informazioni attendibili e costantemente aggiornate sulle procedure burocratiche necessarie per avviare migliaia di attività imprenditoriali o professionali, con la relativa modulistica e i testi di legge nazionali e regionali. Delfi - È un test di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali. Al contrario di altri prodotti simili, che sono una semplice traduzione di test realizzati allestero (soprattutto negli Stati Uniti), Delfi è stato interamente sviluppato nella nostra realtà culturale e imprenditoriale. Ulisse - Fornisce una stima del grado di rischio dimpresa, e dei relativi fattori di rischio, nei tre settori economici: Agricoltura, Industria, Servizi. Cartesio - Il programma per la redazione del business plan. Lefficace guida in linea e lapposito software didattico, permettono anche allutente meno esperto di redigere agevolmente la parte notoriamente più ostica del business plan: quella quantitativo- monetaria. Thesaurus - Si tratta di una banca dati costantemente aggiornata sulle agevolazioni per le imprese e il lavoro autonomo. Le informazioni provengono da fonti nazionali (comprensive di quelle relative a iniziative in Italia e allestero), regionali (risorse proprie) e comunitarie. La versione Thesaurus Plus riporta anche opportunità per le Cdc e le Aziende Speciali.

14 14 OYSTER, LA CUSTOMER SATISFACTION DI SISTEMA VANTAGGI ECONOMICI Unindagine come la nostra costa circa (a livello provinciale), ma non permette di confrontare i dati con quelli aggregati di altre Cdc. La nostra customer satisfaction costa a ogni Cdc – (secondo la dimensione della Cdc). VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA I dati sono gestiti dal sistema informatico di Retecamere. Confronto tra i risultati provinciali, nazionali e regionali (benchmarking). Confronto tra le proprie performance e quelle di Cdc simili, per condividere strategie e percorsi di miglioramento. Miglior capacità di ascoltare gli stakeholder. Riscontro positivo in termini di responsabilità sociale e di bilancio sociale. Rileva e analizza la customer satisfaction per le cdc mediante una serie di attività integrate: Interviste telefoniche su campioni divisi per area, settore, tipologia Analisi dei risultati: punti di forza e di debolezza, benchmarking Hanno già aderito: Bari Bergamo Bolzano Caserta Chieti Cosenza Potenza Reggio Calabria Roma Trapani Trento Treviso Viterbo 8 Camere del Piemonte (attraverso Unione Regionale) 2 Camere del Molise (attraverso Unione Regionale) Infocamere Unioncamere

15 15 IL BILANCIO SOCIALE DELLA CDC VANTAGGI ECONOMICI I vantaggi economici attengono alle economie di scala che, salvo personalizzazioni richieste da singole CdC consentono di ripartire i costi fissi di progettazione, innovazione/aggiornamento e produzione. VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA La CdC si pone allavanguardia tra le istiruzioni pubbliche affermando la propria identità di amministrazione trasparente e aperta nei confronti del territorio Il Bilancio Sociale : Costituisce un supporto per il riposizionamento strategico della Cdc Rafforza lidentità interna della Cdc e contribuisce a creare una cultura tesa al miglioramento Testimonia la trasformazione in atto nella Cdc e la coerenza tra obiettivi e risultati Il bilancio sociale è uno strumento che consente alle Cdc di innalzare la qualità della relazione con i propri stakeholder, in modo da ingenerare effetti positivi in termini di consenso, legittimazione, riconoscimento e fiducia. Retecamere ha acquisito nel corso degli anni una significativa esperienza nel supporto e nellaccompagnamento delle Cdc e di altre Pubbliche Amministrazioni alla redazione del bilancio sociale e di mandato. A tal proposito, Retecamere ha sviluppato metodologia e tecniche che sono a tutti gli effetti un patrimonio del Sistema Camerale. BILANCI SOCIALI / DI MANDATO GIÀ REALIZZATI OPPURE IN CORSO DI LAVORAZIONE Benevento Bari Bergamo (***) Brindisi (**) Cagliari (**) Campobasso (**) Chieti Como Frosinone Lecco (**) Matera (***) Modena Oristano Perugia Potenza (***) Rieti Rovigo Varese (**) Venezia Vibo Valentia Viterbo (**) UNIONCAMERE: Bilancio di Mandato INRAN: Assistenza tecnica Network del Bilancio Sociale

16 16 IL BUDGETING DELLA CDC Consente di innovare il percorso di destinazione delle risorse camerali in favore della progettualità del sistema associativo, favorendo aggregazioni, cooperazioni, efficienza e coerenza dei contenuti rispetto alla programmazione camerale, territoriale, regionale Retecamere ha sviluppato una soluzione per lattivazione della concertazione territoriale con gli stakeholder nella fase di condivisione degli Assi strategici di sviluppo e delle linee progettuali ad essi coerenti. Attraverso la condivisione di criteri di strategicità ed innovatività si punta a superare la frammentazione, a creare un portafoglio progetti integrato e coerente e a potenziare il livello di interscambio di relazioni, competenze e buone pratiche tra gli attori territoriali Lattività di comunicazione parallela al percorso consente di massimizzare lefficacia della presenza pubblica della CdC attraverso uscite stampa, convegni, workshop e seminari che contribuiscono alla mobilitazione territoriale La soluzione comprende: metodologia e strumenti; formazione e trasferimento know how alla struttura camerale; consulenza ai passaggi cruciali (start up, eventi territoriali ecc.) VANTAGGI ECONOMICI Mediamente questo tipo di intervento vale Il pacchetto di Retecamere, comprendente metodologia, formazione e consulenza, ha un costo di Il processo consente lottimizzazione degli investimenti camerali VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA Attivazione di un meccanismo che innalza la qualità progettuale, evita la polverizzazione delle risorse, dà ampia visibilità alla Camera presso le Associazioni e il territorio e rafforza la relazione con le Istituzioni di governo, nelle fasi di programmazione Creazione di uno stile camerale di progettazione, diffuso e riconoscibile a livello nazionale: rafforzamento del ruolo e della visibilità camerale

17 17 EDIZIONI CAMERE DI COMMERCIO DITALIA VANTAGGI ECONOMICI Nessun costo per inserire titoli in catalogo Tutti i titoli posti in vendita potranno godere dellIVA agevolata per leditoria (4% invece che 20%) Gli introiti derivanti dalle vendite saranno di competenza della struttura camerale proprietaria del titolo decurtati solo dei costi di distribuzione (approssimativamente il 55%) Il Sistema camerale vanta una produzione editoriale di tutto rispetto (riviste, monografie, collane, ecc.) che la mancanza di una rete distributiva finisce per confinare in una circolazione ristretta, con leffetto di mortificarne il valore scientifico e limpegno degli autori. Obiettivo del progetto è quello di mettere a disposizione di tutte le strutture camerali interessate i canali distributivi dellUnioncamere, gestendo in concessione la vendita dei loro prodotti editoriali. I titoli presenti in catalogo sono quindi acquistabili normalmente in tutte le librerie italiane, sia in quelle facenti parte della rete distributiva strutturata – attualmente circa 120 punti vendita distribuiti in 12 regioni – sia in quelle non servite direttamente. Il catalogo attualmente è organizzato in 7 collane: 1) SISTEMA CAMERALE -2) OCCUPAZIONE E FORMAZIONE - 3) IMPRESE 4) NORMATIVE - 5) ATTI E DOCUMENTI - 6) OSSERVATORI E RAPPORTI -7) ANNUARI E GUIDE Completa lofferta il bimestrale di Unioncamere Politiche e reti per lo sviluppo. Fuori collana è presente un interessante percorso nellenogastronomia, nella cultura, nella storia e nelle tradizioni locali proposto dalla Camera di commercio di Macerata. VANTAGGI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA la presenza fisica dei volumi nelle librerie; lapposizione dei codici internazionali di identificazione del libro (ISBN) o delle riviste (ISSN) che garantiscono linserimento dei titoli nella banca mondiale dei volumi pubblicati, usualmente consultata dai librai per risalire con facilità alleditore quando vogliono ordinare titoli richiesti dai proprio clienti; la presenza del titolo sul catalogo stampato, con gli immediati benefici pubblicitari derivanti dalla distribuzione e promozione dello stesso

18 18 CONCLUSIONI Vi terremo informati costantemente attraverso Camere con vista Reteforum Attraverso Reteforum Vi inviteremo a partecipare e raccoglieremo il vs feedback (entro il 21 giugno) Il 2 luglio i Progetti saranno i Vostri progetti


Scaricare ppt "1 PROGETTI E SERVIZI DI RETE Retecamere per le Camere di Commercio Roma, 21 Maggio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google