La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I PUNTI SALIENTI DEL NUOVO ACCORDO INTEGRATIVO REGIONE CAMPANIA 2013 PER I MMG.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I PUNTI SALIENTI DEL NUOVO ACCORDO INTEGRATIVO REGIONE CAMPANIA 2013 PER I MMG."— Transcript della presentazione:

1 I PUNTI SALIENTI DEL NUOVO ACCORDO INTEGRATIVO REGIONE CAMPANIA 2013 PER I MMG

2 SCENARIO DELLA TRATTATIVA ISTITUTI CONSOLIDATI A RISCHIO (schede gerontologiche/reportistica /accordi per la gestione integrata dei pazienti diabetici solo in alcune Asl ) NUOVI OBBLIGHI ACN: RICETTA ELETTRONICA art 13 bis ACN 2010 ASSENZA DI UN TESTO NORMATIVO COERENTE CON LACN VIGENTE

3 AREA DI NEGOZIAZIONE DELLAIR ART 4 ACN REALIZZAZIONE NELLAMBITO DISTRETTUALE DI UNA RETE INTEGRATA FINALIZZATA ALLA EROGAZIONE DELLE CURE PRIMARIE ED ALLA CONTINUITA DEL SERVIZIO REALIZZAZIONE DI AZIONI TESE ALLA APPROPRIATEZZA DELLE CURE, DELLE PRESCRIZIONI, ALLUSO ETICO DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E PROGRAMMAZIONE DI MONITORAGGIO E CONTROLLO PARTECIPAZIONE DEI MMG ALLA DEFNIZIONE DEGLI OBIETTIVI DI PROGRAMMAZIONE E DEL COINVOLGIMENTO ALLA RESPONSABILITA NEI PERCORSI DI CURA DEFINIZIONE DEGLI ORGANISMI DI PARTECIPAZIONE E RAPPRESENTANZA DEI MMG

4 Definizione del fondo di ponderazione art 46 dellACN su base aziendale non superabile pari a 7,3 /assistito (4,99) Fimmg Napoli

5 Trasmissione della ricetta elettronica realizzabile con la fornitura della valigetta elettronica, onere a carico della Regione 73,72 /mese

6 Attuazione della Gestione Integrata del paziente diabetico su tutto il territorio regionale in maniera uniforme, superando le pregresse esperienze aziendali, non sempre allineate e talvolta assenti del tutto in alcune AA SS LL; Con tale innovazione viene individuato nel MMG, il riferimento per il malato diabetico 50,00/12 ALL'AVVIO ED 50,00 AL RAGGIUNGIMENTO DEI LAP

7 GESTIONE INTEGRATA ART 9 RACCOLTA DEL CONSENSO INFORMATO (ALLEGATO A) ELENCO DEI PAZIENTI ARRUOLATI ED ESTRAZIONE DEI DATI OGGETTO DEL PERCORSO INTEGRATO (ALLEGATI B B1) AUTOCERTIFICAZIONE DEL RAGGIUNGIMENTO DEI LAP (LIVELLO APPROPRIATEZZA PERFORMANCE RAGGIUNTE) ALLEGATO C SCHEDA RELATIVA AL PUNTEGGIO DEI LAP (ALLEGATO D)

8 GESTIONE INTEGRATA ESTRAZIONE DEI DATI INVIATA ALLARSAN LARSAN ELABORA I RISULTATI DEL PERCORSO INVIANDOLI AL COMITATO EX ART 23 IL MMG PRESENTA LAUTOCERTIFICAZIONE AL TERMIEN DELLA GESTIONE INTEGRATA AL DISTRETTO

9 Mantenimento di fondamentali istituti rinnovati e adeguati alle normative attuali quali: Adesione ai percorsi diagnostici-terapeutici con invio di reportistica opportunamente realizzata (in sostituzione della precedente reportistica aziendale) 3,50 PAZIENTE /ANNUO; Raccolta dei dati ed il consecutivo invio elettronico riguardo ai pazienti ultra-sessantacinquenni quale scheda di fragilità e dellautosufficienza (in sostituzione della obsoleta scheda gerontologica) resta invariato limporto di 19,63 a scheda ; Potenziamento dellistituto della vaccinazione nello studio del medico* (antinfluenzale-antipneumococcica); per la richiesta dei vaccini entro giugno è necessario il solo numero; Nuovo piano di attuazione della prevenzione e lavvio degli screening; * possibilità di vaccinare anche assistiti non in carico qualora i propri MMG non eseguono la vaccinazione

10 ADP Il modello degli accessi domiciliari è unico regionale La notula mensile non necessita di ulteriore consenso informato. Il MMG consegna il nominativo dei pazienti ed il numero degli accessi effettuati (senza aggiungere altre specifiche date, firme etc..) Fimmg Napoli

11 ADI NELL'ATTIVARE L'ADI (IN OGNI CASO E' NECESSARIO ACQUISIRE LE MODALITA' DI INVIO IN AMBITO AZIENDALE) SVAMA SVAMDI SONO COMPITI DEL MMG (SENZA ONERI AGGIUNTIVI PER LA REGIONE) QUANDO IL MMG COMPILA LA SVAMA ED ATTIVA L'ADI IL COMPENSO E' DI 60,00 (attivazione Adi) IL COMPENSO PER OGNI ACCESSO ADI E' DI 30,00 Fimmg Napoli

12 Sono confermate le forme associative esistenti nei limiti percentuali previsti in ACN e su tetto percentuale aziendale, viene congelata la forma associativa semplice ad eccezione di quelle già esistenti; Estensione della percentuale per i collaboratori di studio su base aziendale fino al 50% della popolazione residente;

13 Estensione del massimale per i medici di assistenza primaria a doppio incarico fino ad 850 scelte, laddove tali medici rientrino nelle forme associative di rete o di gruppo Fimmg Napoli

14 Definizione del rapporto ottimale 1 medico per ogni 1300 abitanti Funzionale al processo di conversione nel ruolo unico della Medicina Generale e al superamento di incarichi relativi a norme e convenzioni ormai superate.

15 ASSEGNAZIONE INCARICHI DI ASSISTENZA PRIMARIA E CONTINUITA ASSISTENZIALE ART 2 AIR RISERVA 75% POSSESSORI ATTESTATO FORM.SPECIFICA 25% EQUIPOLLENTI

16 Riorganizzazione delle forme associative in modelli sperimentali h12-h24 da realizzarsi su base aziendale con adesione volontaria dei MMG e con fondi aggiuntivi rispetto a quelli destinati all'AIR.

17 Costituzione della rete regionale dellappropriatezza prescrittiva, con istituzione dei Comitati per lappropriatezza Regionale, Aziendale e Distrettuale guidati dai Medici di Medicina Generale. Fimmg Napoli

18 Nuovi compiti per i componenti MMG REGIONALE, AZIENDALE, E DISTRETTUALE (UCAD) NELLA RETE DEL MONITORAGGIO DELLAPPROPRIATEZZA Napoli

19 Tutto ciò rappresenta per la Medicina Generale della Regione Campania, in tempi obiettivamente difficili, un risultato di stabilità ed al tempo stesso di innovazione ma soprattutto dellinizio di un radicale cambiamento dellorganizzazione territoriale della Medicina Generale che si completerà nei prossimi anni, con la definizione delle nuove forme associative nel prossimo ACN.


Scaricare ppt "I PUNTI SALIENTI DEL NUOVO ACCORDO INTEGRATIVO REGIONE CAMPANIA 2013 PER I MMG."

Presentazioni simili


Annunci Google