La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VALORIZZAZIONE DEGLI SCARTI DELLA PRODUZIONE OLEARIA Prima annualità CAMPAGNA OLEARIA 2012 Dott. chimico Vincenzo Nicolì Tecnico Assofrantoi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VALORIZZAZIONE DEGLI SCARTI DELLA PRODUZIONE OLEARIA Prima annualità CAMPAGNA OLEARIA 2012 Dott. chimico Vincenzo Nicolì Tecnico Assofrantoi."— Transcript della presentazione:

1 VALORIZZAZIONE DEGLI SCARTI DELLA PRODUZIONE OLEARIA Prima annualità CAMPAGNA OLEARIA 2012 Dott. chimico Vincenzo Nicolì Tecnico Assofrantoi

2 Verificare lefficacia del trattamento catalitico enzimatico delle acque di vegetazione (A.V.) al fine di ottenere un «sottoprodotto» di lavorazione da impiegare come ammendante nei terreni agricoli.

3 ParametriValoripH BOD 5 (mgO 2 /l) COD (mgO 2 /l) Fenoli (mg/dm 3 ) Solidi Sospesi Totali (mg/dm 3 ) Zuccheri (g/dm 3 ) Fosfati (mg/dm 3 ) Fosforo totale (mg/dm 3 ) Azoto ammoniacale (mg/dm 3 ) Azoto nitrico (mg/dm 3 ) Azoto nitroso (mg/dm 3 ) Cloro attivo (mg/dm 3 ) Assente Cloruri (mg/dm 3 )

4 Composizione chimica complessa e variabile dipendente da molti fattori: c ondizioni climatiche, geografiche e pedologiche del terreno in cui si trova luliveto; v arietà delle olive; i mpiego e tipo di fertilizzanti; g rado di maturazione e conservazione delle drupe, e tà della pianta; s istema di estrazione dellolio;

5 Miscela polibioenzimatica: cellulasi, lattasi, amilasi, lipasi, proteasi, fosforilasi, invertasi, altri enzimi ed anelli di coniugazione, letto di coltura a base di lecitina vegetale e substrati organici, microelementi inorganici (N, P, K, Ca, Mg) di origine vegetale, N organico, acidi umici, acidi nucleici, brecciolini lavici e dolomie, bioaroma erba, ed eccipienti.

6 Utilizzo: Prelevare un campione di acqua di vegetazione prima di inserire lenzima per conservarlo per lanalisi. Riempire la vasca di acqua man mano che si lavorano le olive. Quando la vasca è quasi piena mettere lenzima secondo la capacità di acqua che ci andrà a finire nella vasca. VASCA CON ACQUA 50 m3 => =1300 di enzima Occorre però che vada rimescolata quindi prima di riempirla tutta mettere enzima per il volume finale in modo che poi si mescola con lacqua stessa che vado ad inserire. olive lavorate q.liA.V. m3 grammi Enzima Giallogrammi Enzima Grigio Totale enzima grammi

7 pH COD; BOD 5 ; SST; Azoto Totale secondo il 152/2006 testo unico in materia ambientale per ammissibilità in fognatura.

8

9 I frantoi che hanno partecipato al progetto di valorizzazione delle A.V. sono stati principalmente 15 Frantoio il cavaliere ( PA), Oleificio Piazza (PA), Oleificio MAIA (PA), OLISPA (PA) Oleificio Calderone (PA), Oleificio Pipitone (PA), Oleificio Lo Gerfo (PA), Oleificio Turturici (PA), Oleificio Velardi (PA), Oleificio Ciaccio (PA), Oleificio Tantaro (TP) Oleificio Lombardo (TP), Biologic Oil (CL), Frantoio Pulizzi (CL), Frantoio Ciccarello (AG).

10

11 Parametri Monitorati a 60gg dal trattamento

12

13 La soglia di percezione del sentore sgradevole di A.V.

14 Ammendante D.L. 75/2010pH Carbonio organico Acidi umici e fulvici Azoto rangeminimo.minimo (% ss) Estratto umico da acque di vegetazione delle olive6,2-7,83010 N> 5% ss

15 TOC % s.s. C umico % Azoto Totale Oleificio Lo Gerfo (Misilmeri) 30gg4715,68 Oleificio Maia (Ventimiglia PA) 30gg4715,67 Oleificio ulivo Doro (Bagheria) 30gg5415,612 Oleificio Pipitone (Misilmeri) 60 gg25811

16 GRAZIE


Scaricare ppt "VALORIZZAZIONE DEGLI SCARTI DELLA PRODUZIONE OLEARIA Prima annualità CAMPAGNA OLEARIA 2012 Dott. chimico Vincenzo Nicolì Tecnico Assofrantoi."

Presentazioni simili


Annunci Google