La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Innovazione e rigenerazione delle imprese che competono LItalian Way of Doing Industry (Il modello italiano di fare impresa) Federico Butera Presidente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Innovazione e rigenerazione delle imprese che competono LItalian Way of Doing Industry (Il modello italiano di fare impresa) Federico Butera Presidente."— Transcript della presentazione:

1 Innovazione e rigenerazione delle imprese che competono LItalian Way of Doing Industry (Il modello italiano di fare impresa) Federico Butera Presidente Irso Professore Ordinario, già Cattedra di Sociologia dellOrganizzazione Università di Milano Bicocca e La Sapienza Roma Via Leone XII, 14 – Milano – Tel – –

2 Primeggiano in: innovatività dellofferta; qualità; miglioramento continuo; efficienza; gestione della supply chain; design; customer orientation; internazionalizzazione; reputazione e qualità della vita di lavoro; collocazione nel punto della catena del valore che valorizza la propria competenza distintiva. Come fanno per competere e per sopravvivere al mutamento esterno le 500 aziende più grandi del mondo (Suzanne Berger, MIT)

3 6 princìpi, estratti dalle lezioni apprese in aziende che sono riuscite a mantenere il successo nel tempo: Microsoft, Intel, GE, Toyota etc. 1.Leadership di piattaforma (complementors) 2. Servizi innovativi (manufacturing + services, servitization) 3. Valorizzazione di capabilities interne (interactive strategy, change, operations) 4.Partire dal mercato (pull) 5. Non competere sulle economia di scala (economy of scope) 6. Flessibilità strutturale (strategic & operational flexibility) Come fanno le imprese a tener duro, Staying Power (Michael Cusumano, MIT)

4 LItalia è fra le maggiori potenze industriali del mondo Alcune aziende grandi e medie sono leader nel mondo in alcuni settori (automazione, abbigliamento, alimentazione, arredamento, accoglienza) e si sviluppano in settori avanzati (aerospazio, biotecnologie e altre) Il mondo riconosce allItalia un patrimonio artistico e culturale incomparabile Una qualità media della vita migliore di quasi tutti i Paesi evoluti, tanto da fare della Italian way of life oggetto realistico o irrealistico di desiderio Le contraddizioni delleconomia italiana: +

5 La crescita del PIL italiano è il fanalino di coda dei Paesi sviluppati La produttività da oltre un decennio non cresce La presenza nei settori high-tech è modesta LItalia patisce profondi squilibri territoriali, sociali, di carenze di servizi, di gravi deficit di legalità Il Nord Italia ha perfomance migliori dellItalia nel suo complesso e costituisce una Global City Region, ma anche il Nord è indietro rispetto ai Paesi europei per produttività e innovazione Permane una forte instabilità politica e istituzionale Evasione fiscale, corruzione, criminalità sono da terzo mondo LItalia non è attrattiva allestero per investitori e risorse umane qualificate La precaria tenuta del Sistema Italia finora è merito delle organizzazioni e dei lavori che creano valore: imprese che competono, Pubbliche Amministrazioni performanti, professioni e mestieri di punta Ma queste portano come Atlante il peso delle debolezze del Sistema Italia: forse non possono più farcela Le contraddizioni delleconomia italiana: -

6 Agire subito per gestire la crisi e riprendere lespansione alluscita dalla crisi La nostra proposta: ripartire dal basso, trovare le locomotive, valorizzare il modello emergente di Italian Way of Doing Industry Rivitalizzare e innovare i sistemi organizzativi pubblici e privati La proposta

7 Piattaforme industriali Reti di impresa Singole imprese I tre livelli dellItalian Way of Doing Industry

8 Agroalimentare di qualità Green Italy Agenda digitale Porti e logistica del Nord Italia Il campo della ricerca del Nord Sistema Moda Aerospazio Biotecnologie Telemedicina Arredo Turismo Istruzione tecnica … Piattaforme industriali: alcuni esempi

9 Fiat e il suo indotto Boeing e il suo indotto Ikea e il suo indotto Coop e il suo indotto Le medie imprese italiane e i loro fornitori Il distretto allargato del legno-arredo della Brianza … Reti di impresa

10 La grande impresa La media impresa La piccola impresa La falsa impresa Limpresa

11 Alessi, fabbrica del design italiano, nasce nel 1921 nel distretto del casalingo di Omegna e propone oggi una vera e propria Enciclopedia del design attraverso i suoi oltre prodotti a catalogo e la sua rete di oltre 3000 designer: alta gamma, nicchia globale. Illycaffè (nata nel 1933 a Trieste) sviluppa una strategia che i greci antichi chiamerebbero di kalokagathìa (ovvero del bello inscindibile dal ben fatto). Le innovazioni di Illy hanno cambiato lindustria del caffè a livello mondiale: macchina per espresso, la tecnica di pressurizzazione e i sistemi porzionati in cialde. Geox (1989) ha saputo combinare il saper fare del distretto della scarpa di Montebelluna con le tecnologie più sofisticate, sconvolgendo il settore calzaturiero mondiale, fino ad allora abituato a competere con una differenziazione fondata sul fattore moda e non su quello tecnico. Luxottica ha radici nel distretto del Cadore, dove è nata nel 1961, ma una catena del valore che sa cogliere le opportunità di mercato, finanziarie e distributive su scala globale. Alberti F.G., Sciascia S., Tripodi C., Visconti F. (2008),Entrepreneurial growth in industrial districts. Four italian cases, Edward Elgar Publishing, Cheltenham (UK) Come hanno fatto a crescere: 4 casi di aziende normali nate piccole (Alberti)

12 Imprese che: 1.cambiano in sintonia con i loro clienti; 2.trasformano i mercati in cui operano; 3.fanno cose sempre nuove, fatte ad arte; 4.sono radicate nel territorio, ma anche nodi di reti molto ampie; 5.hanno come mercato il mondo. Come fanno per competere le imprese dellItalian Way of Doing Industry (Fondazione Irso)

13 Quello che conta è la loro appropriatezza e la loro integrazione Le variabili chiave dellimpresa capace di gestire il cambiamento

14 Filiere di imprese indipendenti Limpresa rete Nuovi distretti allungati, distretti tecnologici, consorzi, accordi di rete Sistemi e piattaforme di imprese di dimensioni e settori diversi: il sistema moda, il sistema dellaerospazio in settori Le nuove reti organizzative meticce di settori diversi (industria, servizi, commercio) e entità diverse (imprese, istituzioni, professioni) I territori sono crocevia di reti di impresa globali, si sviluppa un modo glocale di produzione Le nuove forme di organizzazione: le reti

15 Modelli organici di organizzazione basati attivati da cooperazione spontanea, condivisione di conoscenze, comunicazione estesa, comunità di lavoro (4C) Forme di organizzazione centrate su processi Comunità di pratiche Interazione fra professionisti e imprese Microstrutture operative autoregolate Broad profession dei knowledge worker Mestieri artigiani Le nuove forme di organizzazione: gli organismi

16 Imprese: che funzionano come organismi Che sono in rete fra loro e con le istituzioni del territorio; che perseguono in modo integrato elevate performance economiche e sociali; che agiscono concretamente per proteggere e sviluppare lintegrità degli stakeholder e dellambiente fisico, economico e sociale; che hanno condotte eticamente integre. Le nuove forme di organizzazione: le imprese integrali built to last

17 Limpresa integrale: oltre lidea dellimpresa responsabile NON È MA È la responsabilità sociale dellimprenditore, limpresa responsabile, limpresa illuminata, concetti affetti da connotazioni moralistiche e idealistiche che inducono a ritenere l'impresa un soggetto con obblighi morali una impresa normale che può possedere o meno aggettivi qualificativi ma che…

18 1.Sviluppa, produce e commercializza beni o servizi socialmente utili 2.Pratica ascolto e persegue benessere per tutti gli stakeholder 3.Tende ad essere fra le best in class nel suo settore o nel suo mercato 4.Si difende dalle diseconomie esterne e promuove economie esterne 5.Persegue leccellenza del processo di concezione, realizzazione e consegna del prodotto e servizio 6.Si assume spontaneamente responsabilità riguardante lambiente, la comunità, la clientela, i membri dellorganizzazione 7.Attiva reti di soggetti economici, istituzionali e di persone 8.Attrae lapprezzamento di investitori, fornitori e clienti, comunità, e accumula nel tempo un consistente capitale sociale 9.Produce persone vere 10.Ha valori effettivamente praticati a tutti i livelli 11.Sviluppa il bello, il buono, il gusto 12.Dà valore a tutti soggetti dellimpresa Essa si attua non adottando un modello, ma attraverso un processo Che cosè limpresa integrale

19 Federico Butera Fondazione Irso Via Leone XII, 14 Milano


Scaricare ppt "Innovazione e rigenerazione delle imprese che competono LItalian Way of Doing Industry (Il modello italiano di fare impresa) Federico Butera Presidente."

Presentazioni simili


Annunci Google