La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Limitazioni alluso del contante: sanzioni e nuovi obblighi secondo le previsioni del cd. decreto "Salva Italia" Ten. Col. dott. Michele IADAROLA Comando.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Limitazioni alluso del contante: sanzioni e nuovi obblighi secondo le previsioni del cd. decreto "Salva Italia" Ten. Col. dott. Michele IADAROLA Comando."— Transcript della presentazione:

1 Limitazioni alluso del contante: sanzioni e nuovi obblighi secondo le previsioni del cd. decreto "Salva Italia" Ten. Col. dott. Michele IADAROLA Comando Generale della Guardia di Finanza WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti

2 Dallestate dellanno scorso a oggi, per l'effetto combinato delle manovre del governo Berlusconi e di quello Monti, la vita di consumatori, contribuenti e risparmiatori è stata messa a dura prova.

3 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il Mattino di Napoli, tre giorni dopo il terremoto del 23 novembre dell80 che sconvolse lIrpinia, titolava FATE PRESTO per salvare chi è ancora vivo, per aiutare chi non ha più nulla.

4 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il Sole 24 Ore, lo scorso 10 novembre 2011, testimonia lo stato di salute economica e finanziaria del nostro Paese utilizzando le stesse espressioni di dolore, oggi divenute uno slogan per sollecitare un intervento del Governo per rimuovere quelle macerie (risparmio e lavoro), causate da un terremoto finanziario che mina la tenuta economica del Paese.

5 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Levoluzione delle soglie per le transazioni in contanti Loriginale art. 1 del d.l. 143/1991, inserito nel corpus normativo della legislazione antiriciclaggio sulle Limitazioni alluso del contante e dei titoli al portatore è stato più volte mutato nel corso degli ultimi 20 anni, variando, di volta in volta, la soglia limite ammissibile per tali transazioni.

6 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il d.m. 17 ottobre 2002 ha elevato a euro loriginario importo di 20 milioni di lire ed a seguito dellart. 6 del d.lgs. 20 febbraio 2004, n. 56, si è trasformato nellart. 49, comma 1, del d.lgs. 231/2007 subendo le seguenti modificazioni

7 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Gli ultimi aggiornamenti sono stati introdotti dallart. 12 del d.l. 6 dicembre 2011, n. 201 (c.d. decreto Salva Italia), convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, recante Disposizioni urgenti per la crescita, lequità e il consolidamento dei conti pubblici, che ha ridotto la soglia della limitazione alluso del contante e dei titoli al portatore al di sotto dei mille euro.

8 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Art. 12 della Manovra salva Italia: «Riduzione del limite per la tracciabilità dei pagamenti a euro e contrasto alluso del contante» 1. Le limitazioni alluso del contante e dei titoli al portatore, di cui allart. 49, commi 1, 5, 8, 12 e 13, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231, sono adeguate allimporto di euro mille.

9 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Nella vigente versione lart. 49, comma 1, d.lgs. 231/2007, vieta il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato per qualsiasi ragione tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a euro.

10 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il trasferimento è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti inferiori alla soglia che sono preordinati ad un artificioso frazionamento. Il trasferimento può tuttavia essere eseguito per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste Italiane S.p.A.

11 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti I limiti al contante in Europa Con le modifiche apportate dallart. 12 del d.l. 201/2011 le disposizioni sui trasferimenti in contanti introdotte in Italia divengono fra le più restrittive in Europa. Infatti: in Inghilterra non ci sono limiti, anche se per le transazioni private è stato vietato lutilizzo della banconota da 500 euro; in Germania ed Olanda non esistono limiti di importo alle transazioni in contante e titoli al portatore;

12 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti in Francia non possono essere effettuati pagamenti in contanti superiori allimporto di euro se il debitore ha il suo domicilio fiscale sul territorio nazionale o se agisce per i bisogni di unattività professionale, in caso contrario il limite si innalza a euro. in Belgio vige un divieto di operazioni in contanti per importi superiori a euro.

13 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti In Italia, la percentuale dei pagamenti in contanti sul totale delle operazioni è tra le più elevate dEuropa, nonostante lampia disponibilità dei mezzi di pagamento alternativi. La tavola che segue riporta per Macro aree geografiche la movimentazione di denaro mensile complessivamente rilevata nel 2010 e quella segnalata in contanti.

14 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Movimentazione in contante e movimentazione totale: importi medi mensili e incidenza percentuale (gennaio - dicembre importi in milioni di euro) Aree geografiche Movimentazione Movimentazione Peso % contanti media mensile media mensile rispetto a totale in contanti complessiva movimentazione Italia nord-occidentale ,67% Italia nord-orientale ,76% Italia centrale ,52% Abruzzo ,79% Italia meridionale ,61% Italia insulare ,59% Totale Italia ,05% Fonte: UIF rapporto annuale 2010.

15 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Convenzionalmente la limitazione del contante cela finalità di antiriciclaggio, anche se - oggi più che mai - è divenuta il simbolo della lotta allevasione fiscale, ovvero strumento per far emergere ogni tipo di transazione che si voglia mantenere occulta.

16 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Gli italiani, popolo affezionato allutilizzo della carta moneta, sono chiamati ora a misurarsi con le nuove restrizioni: per la prima volta le transazioni tra privati e in contanti non potranno più superare i euro, pena un corredo di sanzioni pecuniarie amministrative o addirittura lattrazione su di sè dellocchio investigativo della Procura.

17 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il susseguirsi di interventi sul citato articolo 49 (che fissa i limiti delle operazioni non tracciate da segnalare) fa chiaramente intendere che il principale obiettivo della norma è ormai diventato quello di inseguire il contante che sfugge al Fisco.

18 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Attraverso la limitazione e il controllo della circolazione del contante, infatti, si vuole raggiungere lobiettivo fiscale del monitoraggio di proventi che sfuggono alla tassazione diretta e indiretta. Tracciabilità dei pagamenti o tracciabilità dei redditi?

19 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Lefficacia del monitoraggio dei flussi finanziari non può che essere legata alla tracciabilità dei mezzi di pagamento. A questo sistema sfuggono, evidentemente, i capitali riconducibili alle consorterie criminali e allevasione fiscale, di cui il nostro Paese detiene tristi primati.

20 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Risulta, infatti, che il bilancio delle attività fuorilegge sia stimabile in circa 170 milioni di euro (esclusa levasione). Con riferimento al riciclaggio, le stime nazionali indicano addirittura dimensioni mediamente superiori al 10% del PIL, attesa lincidenza di alcune multinazionali del crimine.

21 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Gente non avvezza a trafficare con i paradisi fiscali, che non si diletta a ripulire patrimoni di origine sospetta ora anche solo per ricevere la pensione, per prenotare la vacanza estiva, per pagare la badante dellanziano genitore, dovrà rassegnarsi a diventare "tracciabili".

22 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La violazione, commessa da un boss della malavita o piuttosto da un pensionato comporterà una sanzione amministrativa, cioè il pagamento di una multa allErario, a meno che lUnità di Informazione finanziaria della Banca dItalia decida di investire la Guardia di Finanza per sospetti di altro rango, con uno step minimo di 3mila euro.

23 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Mille euro è la soglia che cambia le abitudini per milioni di italiani. Nella rete della tracciabilità non finiscono più solo gli acquisti, più o meno straordinari, per ogni famiglia, ma tutta una serie di operazioni non propriamente da vip.

24 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Dallacquisto di elettrodomestici al ritiro della pensione, tutto ormai dovrà passare per carte di credito, assegni intestati o bonifici bancari, lasciando traccia negli archivi del grande fratello fiscale.

25 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Anche lo stipendio non potrà sottrarsi a questa "fotografia, migliaia sono, infatti, le aziende, spesso a conduzione familiare, che a partire dalle competenze dello scorso febbraio, hanno staccato lassegno "non trasferibile" per i propri dipendenti. I quali, ove sprovvisti di conto corrente bancario (servizio finanziario che non è a costo zero) non potranno che aprire un contratto con la banca o con le poste, pena non poter incassare lo stipendio.

26 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il cambiamento di abitudini interesserà, altresì, circa un quinto degli oltre due milioni e mezzo di pensionati che fino a ieri hanno percepito la provvista dellistituto previdenziale in contanti e quindi dovranno dotarsi di un conto corrente di "appoggio". Limpatto sarà consistente anche per i servizi resi da colf e badanti.

27 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Molto presto lanagrafe tributaria, attraverso la tracciabilità dei pagamenti degli stipendi, si vedrà recapitare migliaia di posizioni sinora sfuggite alle sanatorie (di stranieri) e alle strette sul lavoro nero.

28 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La vera rivoluzione di abitudini arriverà però con le nuove regole per gli acquisti. La soglia limite di euro, che non risparmia le "operazioni frazionate", finirà per attrarre nelluniverso del "tracciabile" uninfinità di compere per le quali ci si dovrà presentare con il blocchetto degli assegni (e relativa carta didentità, sempre che si appaia abbastanza affidabili e solvibili) oppure con strumenti di pagamento elettronico (carta di credito o bancomat).

29 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La limitazione alluso del contante e assegni liberi è destinata a provocare ulteriori problemi per tutti quei soggetti come protestati, pignorati, falliti, che inseriti dal sistema bancario in Centrale Rischi si vedono rifiutare dagli gli istituti di credito e da Poste Italiane S.p.A. lapertura di un conto corrente.

30 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La parcella del professionista Il limite dei mille euro in contanti dovrà essere rispettato anche quando si pagherà la parcella di un professionista, medico, avvocato, architetto, ecc. Laccertamento della violazione di omessa fatturazione in "flagranza" da parte dei professionisti era finora difficile, in quanto si rendeva necessario contestare immediatamente il mancato rilascio del documento contabile fattura.

31 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Nellottica degli studi legali o notarili, ad esempio, particolare attenzione dovrà essere dedicata alla redazione di contratti contenenti eventuali clausole che prevedano caparre o versamenti di rate unitariamente pari o superiori a euro, ovvero allemissione di fatture e di parcelle che, se regolate in contanti ed in unica soluzione, dovranno essere emesse per imponibili spesso molto più bassi dei fatidici euro, in relazione ai complessi effetti sullincasso finanziario a seguito dellapplicazione di IVA, ritenute e contributo integrativo.

32 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti I nuovi limiti di fatture e parcelle pagabili in contanti

33 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Facendo leva sul nuovo onere per il cliente-consumatore di utilizzare strumenti elettronici di pagamento per saldare le fatture oltre i mille euro, lamministrazione finanziaria potrebbe contestare al professionista leventuale omessa fatturazione o sotto fatturazione di compensi, per esempio, attraverso linvio di questionari ai clienti.

34 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La norma, comunque, non vieta ai cittadini di impiegare il denaro contante secondo le loro necessità, né tantomeno vuole impedire il prelievo o versamento di contante sui conti correnti. Solo se il controvalore è pari o superiore ai mille euro, pur rimanendo valide a tutti gli effetti di legge le transazioni effettuate, si verrà assoggettati a sanzione amministrativa (quindi non penale) dall1 al 40% dellimporto trasferito.

35 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Linfrazione sarà contestata dalla Guardia di Finanza o da funzionari dellagenzia delle Entrate in presenza del trasferimento; ciò significa, ad esempio, che i pubblici ufficiali devono trovarsi in presenza di due soggetti che si passano, a qualsiasi titolo, più di 999,99 euro.

36 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti A titolo esemplificativo… se si paga in contanti un bene o servizio per mille euro o più e la circostanza viene rilevata da un militare della Guardia di Finanza presente alla transazione, questultimo farà un verbale ma non annullerà loperazione (cioè il compratore e il venditore non si dovranno restituire, rispettivamente, il bene trasferito e il contante pagato).

37 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Gli accertatori possono proporre la sanzione anche quando, a seguito di verifica fiscale ordinaria, rilevino dai registri contabili dellimpresa o dello studio che vi sono pagamenti da clienti in contanti e sopra soglia. La "multa" la prenderanno entrambi, metà a testa, a meno che gli organi del Ministero dellEconomia non decidano di applicarla al solo negoziante o professionista, concedendo il beneficio dellignoranza di legge al consumatore.

38 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Se in banca una persona preleva dal suo conto duemila euro e li versa simultaneamente sul conto di unaltra persona, la violazione si concretizza davanti alloperatore di sportello, il quale, pur accettando loperazione, ne comunicherà per iscritto ed entro 30 giorni gli estremi al Ministero delleconomia e delle finanze. Tutto ciò non tanto per impedire la circolazione del contante, ma per incrementarne la tracciabilità (si sarebbe potuto procedere con un bonifico o con un assegno).

39 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Le operazioni di prelievo e/o di versamento di denaro contante uguali o superiori a mille euro non determinano automaticamente la configurazione di una violazione se non avviene trasferimento a terzi. Resta ben inteso che non esiste una presunzione di utilizzo illecito di somme soltanto perché costituite da contante e superiori alla soglia dei mille euro.

40 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Anche gli intermediari finanziari e i liberi professionisti, secondo le norme antiriciclaggio, partecipano al procedimento sanzionatorio qualora si trovino ad assistere a tali trasferimenti sopra soglia, oppure ne abbiano in qualche modo notizia effettuando una comunicazione scritta degli estremi delloperazione a rischio e dei soggetti che lhanno posta in essere.

41 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Da ciò consegue che oltre alle irregolarità di cui allart. 49, comma 1 (trasferimento contanti ultrasoglia), i professionisti dovranno comunicare le infrazioni previste dal: comma 5 (assegni bancari o postali emessi per importi pari o superiori a euro senza nome o ragione sociale del beneficiario o clausola di non trasferibilità); comma 6 (assegni bancari o postali emessi allordine del traente – m.m. – girati non per lincasso); comma 7 (assegni circolari, vaglia postali e cambiari emessi senza lindicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilità).

42 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti I soggetti cui dare notizia delle trasgressioni rilevate (entro 30 giorni) sono oltre che al Ministero delleconomia e delle finanze (Ragionerie territoriali competenti) anche alla Guardia di Finanza, affinché, questultima, possa dare corso agli eventuali sviluppi di natura fiscale.

43 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Tutti i soggetti destinatari della normativa di cui al d.lgs. 231/2007, tra cui quelli di cui allart. 12 (professionisti iscritti agli albi dei dottori commercialisti, consulenti del lavoro, degli avvocati, notai, altri soggetti esercenti attività in materia di contabilità e tributi, revisori legali e società di revisione), dovranno provvedere a comunicare le irregolarità alle Ragionerie Territoriali dello Stato delegate (Decreto del MEF del 17/11/2011) alle funzioni in materia di procedimenti amministrativi sanzionatori antiriciclaggio (ex art. 58 d.lgs. 231/2007), relativamente agli artt. 49, 50 e 51 del citato d.lgs.

44 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La comunicazione andrà effettuata dal professionista a prescindere dal sospetto di riciclaggio o di finanziamento al terrorismo, senza operare alcuna valutazione soggettiva. Essa andrà redatta su carta semplice (non esistono, infatti, moduli ad hoc per queste fattispecie), preferibilmente a mezzo di raccomandata A.R. Nella comunicazione dovranno essere inseriti i dati identificavi dei soggetti che hanno partecipato alla transazione, la tipologia di contratto o pagamento che ha dato origine alla stessa, il nominativo ed i riferimenti del professionista che effettua la comunicazione.

45 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Anche coloro che omettono, avendone lobbligo, di comunicare gli illeciti alle Ragionerie Territoriali dello Stato sono interessati dai provvedimenti sanzionatori la cui comminazione è preordinata a controlli (di norma da parte della Guardia di Finanza) che il professionista (o gli altri soggetti destinatari della normativa antiriciclaggio) subirà nel proprio studio (o nel luogo di esercizio dellattività) e di conseguenza risulterà inflitta più raramente.

46 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Va segnalato, peraltro che, oltre alle evidenti finalità di irrogazione di sanzioni per gli illeciti finanziari, la comunicazione alla Ragioneria territoriale dello Stato assume valore anche sotto il profilo del contrasto alla evasione fiscale stante lespressa previsione di notiziare dellinfrazione anche alla Guardia di finanza (ex art. 8, comma 7, d. L. n. 16 in data 2 marzo 2012) la quale, ove ravvisi l'utilizzabilità di elementi ai fini dell'attività di accertamento, ne dà tempestiva comunicazione all'Agenzia delle entrate.

47 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Da ricordare che, secondo lart. 51, comma 3, del d.lgs. 231/2007, nel caso in cui oggetto della infrazione sia unoperazione di trasferimento segnalata quale «operazione sospetta» (art. 41, comma 1) allUIF, il soggetto che ha effettuato la segnalazione potrà esimersi dalla comunicazione della infrazione di cui allart. 49.

48 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti assegni bancari o postali in forma libera il carnet può essere richiesto dal cliente agli istituti di credito, versando 1,5 euro di imposta di bollo per ciascun titolo, limporto deve risultare inferiore ai mille euro. Essi possono continuare ad essere girati (con girata piena o in bianco) e possono esser emessi anche in modo anonimo, cioè privi del nome del prenditore o con dizione al portatore; Due le tipologie di assegni che dal 6 dicembre 2011 è possibile emettere:

49 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti assegni muniti di clausola di non trasferibilità è la tipologia di carnet che di norma banche ed uffici postali consegnano ai loro clienti. Essi sono obbligatori per importi pari o superiori a euro e devono recare sul titolo in modo preciso il nome di battesimo ed il cognome (se persona fisica) o la ragione sociale (se società o ente) del beneficiario.

50 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Ai sensi del comma 11, dellart. 49, le autorità fiscali (Agenzia delle Entrate e Comandi della Guardia di Finanza) potranno chiedere i dati identificativi (compreso il codice fiscale) dei soggetti ai quali siano stati rilasciati moduli di assegni bancari o postali in forma libera ovvero che abbiano richiesto assegni circolari o vaglia cambiari in forma libera, nonché di coloro che li abbiano presentati allincasso.

51 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Labbassamento della soglia ammissibile, potrebbe rendere applicabili sanzioni in relazione alla prassi illecita della emissione di assegni bancari o postali c.d. post datati. Tali procedure, infatti, realizzano unirregolarità amministrativa per evasione dellimposta di bollo (d.P.R. 642/1972).

52 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Considerando che gli assegni bancari saranno trasferibili solo per importi inferiori a euro, non potranno essere onorati, nei confronti di eventuali giratari, cheque ultrasoglia. Da ciò consegue che, qualora si detengano (anche a garanzia) assegni post datati pari o superiori a euro oggetto di girata e recanti una data di emissione successiva al 6 dicembre 2011, gli stessi non sarebbero pagabili allultimo giratario.

53 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Inoltre, a prescindere dalle girate, se a garanzia e pagamento di una determinata operazione fosse stato emesso il 30 novembre 2011 un assegno di euro con data 30 agosto 2012 (e quindi fosse presentabile allincasso a partire da detta data) privo di clausola di intrasferibilità, lemittente sarebbe assoggettato alle previste sanzioni.

54 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Gli assegni bancari o postali emessi con dicitura allordine del traente (o a me medesimo) non possono circolare, ma essere girati unicamente per lincasso dal traente-beneficiario a una banca o a Poste Italiane S.p.A.

55 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Sul tema il MEF, con nota n del 20 marzo 2008, ha stabilito che gli assegni emessi allordine del traente non sono sottoposti alla disciplina degli assegni liberi e di conseguenza a limiti di importo. Se poi il traente li gira ad altro soggetto potranno essere pagati, ma banche e Poste Italiane S.p.A. dovranno segnalarli con conseguente sottoposizione a sanzione delloperazione.

56 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Un ulteriore chiarimento viene fornito dal MEF, in merito alla cumulabilità di assegni privi di clausola di trasferibilità, utilizzati per far fronte ad unica transazione (es. pagamento di autovettura). Al riguardo, viene ribadita la liceità delle operazioni di emissione di più assegni contemporaneamente, ciascuno di importo inferiore a euro, anche se riferiti alla medesima operazione che sia complessivamente superiore a euro. In pratica, il limite resta riferito a ciascun singolo assegno.

57 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Altra restrizione riguarda il saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore che non può essere pari o superiore a euro. In tal caso dovranno essere estinti o il loro ammontare ridotto ad una somma non eccedente al predetto importo, entro il 31 marzo 2012.

58 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il rilascio di assegni circolari, vaglia postali o cambiali, senza clausola di intrasferibilità, resta consentito solo per titoli espressivi di un valore al di sotto del limite.

59 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La corretta interpretazione dellart. 49, d.lgs. 231/2007 Larticolo 1, lettera m) definisce loperazione frazionata comeun'operazione unitaria sotto il profilo economico, di valore pari o superiore ai limiti stabiliti dal presente decreto, posta in essere attraverso più operazioni, singolarmente inferiori ai predetti limiti, effettuate in momenti diversi ed in un circoscritto periodo di tempo fissato in sette giorni….

60 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti …fermo restando, anche in caso di frazionamenti sub soglia, il potere discrezionale dellAmministrazione finanziaria di valutare caso per caso, se il frazionamento sia stato realizzato con lo scopo specifico di eludere il divieto imposto dalla disposizione. Diversa è la circostanza in cui i trasferimenti derivino da contratti preesistenti che prevedono pagamenti rateali o da accordi contrattuali.

61 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti In tal senso la pronuncia del Consiglio di Stato, parere n. 1504/95, con il quale havoluto far permanere impregiudicato il potere dellautorità amministrativa di verificare nelle singole fattispecie, la sussistenza, in concreto, dei presupposti per lapplicazione della prevista misura sanzionatoria, in presenza di meccanismi eventualmente predisposti in frode al dettato legislativo per eludere i limiti ai trasferimenti di valore di cui si tratta.

62 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Il regime sanzionatorio per le irregolarità su trasferimenti di contanti e trasferibilità di assegni è previsto allart. 58 del d.lgs. 231/2007

63 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Sanzioni Con la circolare del MEF n. 2 del 16 gennaio 2012, avente ad oggetto: Disposizioni in materia di procedimenti sanzionatori antiriciclaggio, è stato dettagliatamente individuato liter del procedimento sanzionatorio per le violazioni di contanti e titoli al portatore oltresoglia.

64 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La contestazione avviene, secondo i dettami dellart. 14 della legge 689/1981, a seguito della comunicazione ex art. 51, d.lgs. 231/2007 effettuata dalle specifiche autorità di vigilanza della normativa antiriciclaggio, da parte dellufficio della RTS che deve valutare la completezza e procedibilità della segnalazione. Il termine per notificare allautore della violazione la contestazione è di 90 giorni dal protocollo di arrivo della segnalazione. Tale periodo, tuttavia, può essere interrotto, e conseguentemente, di fatto, ampliato ogniqualvolta sia necessario per lufficio richiedere dettagli e precisazioni riguardo i dati delloperazione.

65 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Listruttoria dopo la contestazione, il reo ha la possibilità di inviare entro 30 giorni memorie difensive o chiedere audizione presso la sede competente della RTS; La decretazione allirrogazione della sanzione provvede con decreto motivato il Ministero delleconomia e delle finanze, udito il parere della Commissione consultiva prevista dallart. 1 del d.P.R. 14 maggio 2007, n Tale commissione è incardinata presso lUfficio IV della Direzione V del Dipartimento del Tesoro.

66 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La notifica il provvedimento sanzionatorio deve essere notificato alla parte entro i termini stabiliti per la prescrizione, ossia entro i cinque anni dalla formale conoscenza della contestazione da parte degli autori delle violazioni; Lesecuzione dopo la notifica del decreto e scaduti i termini di impugnabilità (30 giorni, 60 se linteressato risiede allestero), la Ragioneria Territoriale competente deve inviare un sollecito di pagamento prima di procedere alliscrizione a ruolo tramite Equitalia.

67 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Leventuale contenzioso che si dovesse instaurare avverso il decreto sanzionatorio vedrebbe il ricorso in opposizione (secondo le previsioni di cui allart. 22 della legge n. 689/1981 e dellart. 6 del d.lgs. 1° settembre 2011, n. 150) da parte dellinteressato, proposto presso il Tribunale, quale autorità giudiziaria competente in materia valutaria ed antiriciclaggio, mentre non è possibile rivolgersi al giudice di pace (vgs. art. 6, comma 4, lett. e) ed f) del d.lgs. 150/2011 sulla Riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione).

68 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Oblazione E ammissibile per il reo avvalersi dellistituto delloblazione di cui allart. 16 della legge 689/1981, espressamente richiamato nellart. 60, comma 2, del d.lgs. 231/2007, secondo cui è ammesso il pagamento di una somma in misura ridotta pari alla terza parte del massimo della sanzione prevista per la violazione commessa o, se più favorevole e qualora sia stabilito il minimo della sanzione edittale, pari al doppio del relativo importo, oltre alle spese del procedimento, entro il termine di sessanta giorni dalla contestazione immediata o, se questa non vi è stata, dalla notificazione degli estremi della violazione.

69 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti La facoltà di pagamento in misura ridotta consentirebbe il versamento del doppio di un minimo edittale pari all1% (quindi il 2%) anche per trasferimenti superiori a euro. Quindi nel trasferimento di un assegno bancario di euro, mentre si prevede in via ordinaria una sanzione minima di euro (cinque volte l1%), se ci si avvarrà delloblazione, la sanzione potrebbe rimanere pari a soli euro (ossia il doppio dell1%). In questo modo il reo può regolarizzare lillecito pagando molto meno del nuovo minimo di euro.

70 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti

71 Attenzione per i soggetti tenuti alla comunicazione, leventuale sanzione irrogata continua a risultare non oblazionabile. Lart. 60 del d.lgs. 231/2007 richiama, infatti, la possibilità di ricorrere alla oblazione solo per le irregolarità poste in essere dagli operatori ex art. 49 e non per le mancate comunicazioni alle Ragionerie Territoriali dello Stato previste dallart. 51 del d.lgs. 231/2007. Di qui la conseguenza secondo cui chi omette di effettuare la comunicazione rischia ora di pagare di più di chi compie lillecito.

72 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Facciamo un esempio: lomessa comunicazione da parte di un professionista del pagamento in contanti di una fattura dellimporto di euro, registrata in contabilità ordinaria, determinerà per chi ha commesso lirregolarità il rischio di pagare 20 euro, ma il professionista che non corrisponde a tale obbligo, a fronte di un controllo ispettivo delle competenti autorità, rischierebbe di vedersi contestare euro per la mancata comunicazione.

73 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Prescrizione Dal richiamo alla legge n. 689/1981 deriva lapplicabilità, in tema di sanzioni in materia di antiriciclaggio, anche della previsione dellart. 28 della citata legge, secondo il quale il diritto dello Stato alla riscossione della sanzione pecuniaria si prescrive in cinque anni dal giorno della commessa violazione. Pertanto, decorso il quinquennio dallepoca della commissione dellinfrazione non sarà più possibile sanzionare la condotta.

74 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti In tal senso, il professionista che dovesse rinvenire nellambito della contabilità lannotazione di un pagamento in contanti oltre soglia compiuto oltre cinque anni antecedenti non sarà tenuto a comunicarlo alle autorità e neppure lo stesso sarà passibile di sanzione per lomessa comunicazione.

75 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Sanzioni sui libretti al portatore Con la riduzione dellammontare massimo detenibile attraverso libretti in forma anonima si è previsto che nel caso di libretti con saldo inferiore a euro la sanzione sia pari al saldo del libretto stesso.

76 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Le norme di contrasto allevasione fiscale Lart. 2, comma 36-vicies bis, del D.L. n. 138/2011 ha stabilito che per gli esercenti imprese o arti e professioni con ricavi e compensi dichiarati non superiori a 5 milioni di euro i quali, per tutte le operazioni attive e passive effettuate nellesercizio delle attività: 1)utilizzano esclusivamente strumenti di pagamento diversi dal denaro contante; 2)nelle dichiarazioni in materia di IIDD ed IVA indicano gli estremi identificativi dei rapporti, in corso nel periodo di imposta, con gli operatori finanziari di cui allart. 7, sesto comma, del d.P.R. 29 settembre 1973, n.605 (banche, società Poste italiane spa, intermediari finanziari, imprese di investimento, organismi di investimento collettivo del risparmio, società di gestione del risparmio, nonché ogni altro operatore finanziario)

77 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti sono ridotte alla metà le sanzioni amministrative previste agli: art. 1 (violazioni relative alla dichiarazione delle imposte dirette); art. 5 (violazioni relative alla dichiarazione IVA e ai rimborsi); art. 6 (violazioni degli obblighi relativi alle documentazioni, registrazione ed individuazione delle operazioni soggette ad IVA) del d.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 471.

78 WORKSHOP 2012 (primo semestre) Camera Civile di Chieti - Polo Tecnico Provinciale di Chieti Successivamente, lart. 14, comma 10, della Legge 12 novembre 2011, n. 183 ha previsto che per i soggetti in contabilità semplificata e i lavoratori autonomi, che effettuano operazioni con incassi e pagamenti interamente tracciabili, possono sostituire gli estratti conto bancari alla tenuta delle scritture contabili (in tal senso il titolare di un bar in contabilità semplificata non può riscuotere il corrispettivo di un caffè in contanti e non si capisce come possano determinarsi alcuni componenti di reddito, necessari alla determinazione del risultato desercizio, quali rimanenze, gli ammortamenti, gli accantonamenti che non transitano mai negli estratti conto bancari).

79 per lattenzione ! Grazie


Scaricare ppt "Limitazioni alluso del contante: sanzioni e nuovi obblighi secondo le previsioni del cd. decreto "Salva Italia" Ten. Col. dott. Michele IADAROLA Comando."

Presentazioni simili


Annunci Google