La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FEDERAZIONE REGIONALE PUGLIESE DEI CONSULTORI FAMILIARI DI ISPIRAZIONE CRISTIANA – O.N.L.U.S. CORSO INTERREGIONALE DI FORMAZIONE PER OPERATORI DEI CONSULTORI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FEDERAZIONE REGIONALE PUGLIESE DEI CONSULTORI FAMILIARI DI ISPIRAZIONE CRISTIANA – O.N.L.U.S. CORSO INTERREGIONALE DI FORMAZIONE PER OPERATORI DEI CONSULTORI."— Transcript della presentazione:

1

2 FEDERAZIONE REGIONALE PUGLIESE DEI CONSULTORI FAMILIARI DI ISPIRAZIONE CRISTIANA – O.N.L.U.S. CORSO INTERREGIONALE DI FORMAZIONE PER OPERATORI DEI CONSULTORI FAMILIARI CRISTIANA Santuario Incoronata – FG – 14 marzo 2004 S. Paolo di Martina Franca -TA – 28 marzo 2004

3 MODULO N.5 ETA ADULTA ED ANZIANI RELATORE : Dr. Potito CAUTILLO, PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA Direttore Consultorio Familiare ANSPI di Ascoli Satriano Diocesi di Cerignola - Ascoli Satriano

4 Lidea di fasi o di stadio che lessere umano dinamicamente affronta per il suo sviluppo psichico e della sua personalità è conosciuta da tutti coloro che sanno di psicologia I compiti di sviluppo e i processi di cambiamento in età adulta 2. Ladulto di fronte alle difficoltà della vita 3. Leducazione degli adulto: un aiuto alle transizioni del ciclo di vita 4. Le differenze di genere in età adulta 5. Adulti e mondo del lavoro 6. La vita di coppia, matrimonio e famiglia 7. Lessere genitori 8 Gli anziani oggi: caratteristiche, esigenze, attese, risorse

5 Giovinezza Età adulta Età senile

6 I – Infanzia = Fiducia di fondo, verso sfiducia di fondo, speranza; II- Prima fanciullezza = Autonomia, verso dubbio e vergogna,speranza; III – Età del gioco = Iniziativa, verso senso di colpa, finalità; IV – Età scolare = Industriosità, verso senso di colpa, finalità; V – Adolescenza = Identità, verso confusione didentità, fedeltà; VI – Giovinezza = Intimità, verso senso di isolamento, amore; VII – Età adulta = Generatività, verso stagnazione, cura; VIII – Età senile = Integrità, verso disperazione e disprezzo, saggezza Nello schema eriksoniano letà adulta e letà senile occupano gli ultimi stadi di sviluppo

7 TEORIA DINAMICA DELLA PERSONALITA NORMALE Sul piano fisico; Sul piano psicosociale; Sul piano dei significati esistenziali;

8 GLI ASSIOMI DELLA COMUNICAZIONE 1.E impossibile non comunicare 2. Ogni comunicazione presenta un aspetto di contenuto e uno di relazione di modo che il secondo classifica il primo ed è metacomunicazione 3.La natura della comunicazione dipende dalla punteggiatura delle sequenze di comunicazione tra i comunicanti 4.Gli esseri umani comunicano sia con il linguaggio numerico che con quello analogico

9 Atteggiamenti da evitare Dare ordini; Minacciare; Predicare, moraleggiare; Consigliare, offrire soluzioni,; Discutere, cercare di persuadere; Giudicare, criticare, condannare; Elogiare, assecondare; Interrogare, inquisire; Cambiare argomento, fare del sarcasmo, chiudersi.

10 CONDIZIONI PER IL SUPERAMENTO DELLE DIFFICOLTA 1)Empatia; 2) Congruenza; 3) Accettazione positiva dellaltro

11 STRUMENTI DI APPLICAZIONE DELLEMPATIA 1. LASCOLTO PASSIVO: –La postura; –La prossemica; –Lespressione del viso; –Lo sguardo; –Il movimento delle braccia e delle mani; –La paralinguistica.

12 2. LASCOLTO ATTIVO Riflessione del contenuto o parafrasi Riflessione del sentimento Confronto attraverso il messaggio in prima persona Saper comunicare rappresenta una modalità di gestione del cambiamento in età adulta, un compito di sviluppo e di educazione

13 STRATEGIE PER CRESCERE UN FIGLIO ED ESSERE GENITORE EFFICACE Non proteggere il figlio dalle difficoltà, ma aiutarlo a superarle con successo; Non rimproverare il figlio come persona, ma aiutarlo a soltanto i suoi comportamenti sbagliati; Accettarlo per la sua personalità, per i suoi errori,per i suoi comportamenti; Di fronte alle sue resistenze o ai suoi pianti, non arrabbiarsi e non insistere; Non punirlo, ma indicare cosa non deve fare; Essere esempi per lui perché impara ad agire come agisce il genitore; Essere papà o mamma cioè complice per nutrire con amore i bisogni fondamentali e contemporaneamente padre o madre cioè guida per inquadrarlo, strutturarlo con fermezza e benevolenza perché il figlio si autoresponsabilizzi.

14 CONSIGLI PER I GENITORI EFFICACI IMPARARE A DECODIFICARE IL COMPORTAMENTO NON VERBALE DEL FIGLIO CHE DISTURBA; AIUTARE IL FIGLIO MOLTO PICCOLO A SVILUPPARE GRADUALMENTE LE PROPRIE RISORSE E A SUPERARE LA DIPENDENZA DAI GENITORI PER MIGLIORARE LE CAPACITà DI AUTONOMIA; RIMANERE AUTENTICI NEI CONFRONTI DEI FIGLI; NON TEMERE DI MOSTRARE LE PROPRIE EMOZIONI; RISPETTARE LA PERSONALITA DEI FIGLI PER QUELLA CHE E: SENTENDOSI ACCETTATI I FGLI PRENDONO IN CONSIDERAZIONE LEVENTUALITA DI UN CAMBIAMENTO.

15 GLI ANZIANI OGGI PRINCIPI TEORETICI DI UNA PSICOLOGIA DELLARCO DELLA VITA Lo sviluppo è un processo lungo tutta la vita; Lo sviluppo può avere un decorso continuativo o no; Lo sviluppo si svolge in modo multidirezionale e multidimensionale; Lo sviluppo significa crescita (vincita) e diminuzione (perdita); Lo sviluppo ha una plasticità intraindividuale; Lo sviluppo viene determinato da tre sistemi che si influenzano reciprocamente: 1.Influenze normative e riferite alletà; 2.Influenze normative-storiche; 3.Influenze non normative.

16 CARATTERISTICHE O CONCETTI PER LA TRASFORMAZIONE DELLA VECCHIAIA RINGIOVANIMENTO DELLA VECCHIAIA; PROFESSIONALIZZAZIONE DELLA VECCHIAIA; FEMMINILIZZAZIONE DELLA VECHIAIA; SINGOLARIZZAZIONE DELLA VECCHIAIA; ETA MASSIMA.

17 PIANO PER UNA PASTORALE DELLA TERZA ETA CONOSCERE LANZIANO RELATIVAMENTE AI PROBLEMI DELLETA; AMARE LANZIANO; AIUTARE LANZIANO.

18 LANZIANO E UNA RISORSA CULTURALE, ETICA E SPIRITUALEVERIFICA DEGLI OBIETTIVI PERCHE: Possiedono la storia contemporanea; Sono la memoria storica di una famiglia e di una comunità; Inducono a riflettere sul valore della persona che vale per se stessa; Inducono e riflettere sul valore e sul senso della vita; Sono lavanguardia del popolo di Dio che cammina verso la terra promessa.

19 ESSI, PER UNA PERSONA ATTENTA AI VALORI DELLUOMO DIVENTANO ANCORA UNA RISORSA! GRAZIE PER LASCOLTO


Scaricare ppt "FEDERAZIONE REGIONALE PUGLIESE DEI CONSULTORI FAMILIARI DI ISPIRAZIONE CRISTIANA – O.N.L.U.S. CORSO INTERREGIONALE DI FORMAZIONE PER OPERATORI DEI CONSULTORI."

Presentazioni simili


Annunci Google