La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREZZEMOLINA. Cera una volta una coppia che viveva in una bella casa. Essa aveva una finestra dalla quale si ammirava lorto delle Fate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREZZEMOLINA. Cera una volta una coppia che viveva in una bella casa. Essa aveva una finestra dalla quale si ammirava lorto delle Fate."— Transcript della presentazione:

1 PREZZEMOLINA

2 Cera una volta una coppia che viveva in una bella casa. Essa aveva una finestra dalla quale si ammirava lorto delle Fate.

3 La donna era incinta di una bella bambina e desiderava fortemente un po di prezzemolo. Ella notandolo nellorto delle fate, si munì di una scala di seta, scese nellorto e se ne cibò.

4 Dopo qualche giorno le fate notarono che mancava del prezzemolo ed elaborarono uno stratagemma per vedere chi fosse il ladro del prezzemolo.

5 La donna venne scoperta e chiese perdono alle fate, le quali accettarono le sue scuse a condizione che il nome del futuro nascituro fosse Prezzemolino e che non appena il bambino fosse diventato grande, la donna avrebbe dovuto darlo in affidamento alle fate

6 Prezzemolina cresceva e le fate ricordavano alla donna la promessa fatta loro. Un giorno la ragazza venne rapita dalle fate, le quali le chiesero di pulire una stanza e di dipingerla, raffigurando tutti gli uccelli dellaria, in caso contrario sarebbe stata mangiata.

7 Bussò alla porta Memè, cugino delle fate, che decise di aiutare la fanciulla e, per incanto, grazie a una bacchetta magica, la stanza divenne bianca con tutti gli uccelli dipinti.

8 Le fate tornarono e stupite si resero conto dellintervento di Memé. Cosa fare per mangiare la dolce Prezzemolina? Le perfide donne affidarono alla ragazza lincarico di recarsi dalla fata Morgana, per prendere la scatola del Bel-Giullare.

9 Durante il cammino la fanciulla incontrò Memé e la informò che la Fata Morgana voleva mangiarla. Memé diede a Prezzemolina due pentole che contenevano lardo, con il quale doveva ungere i battenti di una porta allo scopo di potere passare.

10 Sempre per lo stesso fine, le donò due pani per sfamare due cani, uno spago e una lesina da dare a un ciabattino per cucire delle scarpe e una spazzola da dare a una mugnaia. Così facendo, Prezzemolina riuscì a prendere la scatole del Bel Giullare e scappare.

11 Le fate giunsero alla conclusione di dovere mangiare Prezzemolina, ma grazie allintervento di Memé le fate morirono. In due giovani si sposarono e vissero felici e contenti.

12 FINE


Scaricare ppt "PREZZEMOLINA. Cera una volta una coppia che viveva in una bella casa. Essa aveva una finestra dalla quale si ammirava lorto delle Fate."

Presentazioni simili


Annunci Google