La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NON TAGLIATECI LA SUPERSTRADA! Cossato – 10 novembre 2011 Villa Ranzoni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NON TAGLIATECI LA SUPERSTRADA! Cossato – 10 novembre 2011 Villa Ranzoni."— Transcript della presentazione:

1 NON TAGLIATECI LA SUPERSTRADA! Cossato – 10 novembre 2011 Villa Ranzoni

2 Inquadramento territoriale Pedemontana

3 Perchè realizzarla? Per consentire un percorso alternativo a carattere pedemontano tra gli assi di collegamento europei autostradali e ferroviari est-ovest (Francia - Pedemontana Lombardo-Veneta) e nord-sud (Genova- Novara-Svizzera) Per contribuire allinserimento del territorio Biellese nellambito delle grandi vie di comunicazione, al fine di favorire laccesso al territorio Biellese dalle aree metropolitane e il transito di persone e merci Per consentire in prospettiva l'insediamento di attività produttive con possibile riutilizzo dei siti industriali presenti Per alleggerire e fluidificare il traffico biellese interno e in ingresso- uscita lungo le direttrici nord-sud (Biella-Cavaglià) e est-ovest (Masserano-Roasio)

4 Un po di storia… : Durante le amministrazioni Scanzio (Provincia di Biella) e Ghigo (Regione) si inizia a ipotizzare un tracciato che colleghi lA4 da Carisio a Vigliano (cosidetto Peduncolo), prosegua sullasse dellattuale Superstrada e si congiunga in seguito allA26 a Ghemme – 2009: cambio al vertice di Provincia (subentra Scaramal) e Regione (Bresso). In questo periodo prende corpo concretamente liter progettuale per la definizione di un tracciato di Pedemontana. Si sceglie di puntare su Santhià anziché su Carisio. Si predispongono i bandi di gara, si agisce di concerto con Novara e Vercelli. Il Collegamento a Ghemme e quello a Santhià diventano parti di ununica opera da mandare in gara. SATAP (gestore autostrada Torino – Milano), nonostante si dichiarasse non interessata a un progetto di questo tipo, partecipa al bando di gara (unica società) e se lo aggiudica : altro cambio ai vertici di Provincia (Simonetti) e Regione (Cota). Il progetto viene in parte modificato (la giunzione dei due tratti si sposta da Vigliano su Cerreto Castello).

5 Un po di storia… : si tratta per apportare modifiche progettuali. Il punto di giunzione (casello Biella) dei due tronchi previsto a Vigliano si sposta verso est assestandosi su Cerreto Castello a ridosso di Cossato. Questa soluzione e le compensazioni a essa legate non trovano il consenso di diverse realtà, politiche, produttive e amministrative, che si prodigano per predisporre osservazioni ufficiali da inviare agli organi competenti. Nasce a Cossato un comitato spontaneo che propone una petizione e una raccolta firme, chiedendo maggior coinvolgimento e informazione per la cittadinanza. Intanto il progetto viene inviato al CIPE per lapprovazione, senza allegare il quadro economico (ulteriore intoppo e ritardo).

6 Qualche numero Il tracciato ha uno sviluppo di circa 40,5 km da Santhià a Ghemme Dei 40,5 km circa 38 km saranno in rilevato stradale i restanti su opere d'arte (ponti, viadotti) e n.2 gallerie artificiali di 249 e 45 ml Il costo complessivo dell'opera è di 565 milioni (ma si stima siano già saliti a quasi 800) Forma di appalto: project financing (65% a carico privati 35% finanza pubblica) finanziamento pubblico 50% a carico dello stato e 50% a carico regione Piemonte Inizio lavori previsto 2013 – ultimazione prevista 2017 Stato del progetto : approvazione progetto preliminare (in ritardo)

7 Cosa succede alla Superstrada? Il tratto di 6,5 km da Cerreto Castello a Masserano diventa autostrada a pagamento. Il tratto da Cerreto Castello a Biella viene riqualificato con piazzole di sosta ogni 500 mt per innalzare il limite di velocità da 90 km/h a 110 km/h

8 Vediamo con i nostri occhi il progetto ufficiale (fonte La Stampa Biella)

9 Criticità e conseguenze IL TRATTO DA COSSATO A MASSERANO SARÀ A PEDAGGIO: IN UN MOMENTO DI CRISI, UN COLPO AL PORTAFOGLI DI CHI QUOTIDIANAMENTE LO PERCORRE SCOMPARE LO SVINCOLO IN VIA CASTELLETTO CERVO, VALVOLA DI SFOGO DEL TRAFFICO E COLLEGAMENTO CON LAREA ARTIGIANALE COSSATESE IL CASELLO BIELLA, IN REALTÀ TRA CERRETO CASTELLO E COSSATO IMPATTA SUL TERRITORIO E SULLE ATTIVITÀ LIMITROFE IL TRAFFICO ANDRÀ A RIVERSARSI NEL CENTRO CITTADINO LUNGO VIA MAZZINI E VIA MARTIRI, CON CONSEGUENZE SU VIABILITÀ E QUALITÀ DELLARIA I MEZZI DELLA ZONA AGRICOLA VEDRANNO OSTACOLATO LO SPOSTAMENTO VERSO I TERRENI OLTRE IL TRACCIATO. UN TAPPO NEL TRAFFICO COSSATESE MANDA IN TILT LA VIABILITÀ DELLE VALLI E DI MOLTI COMUNI DEL BIELLESE

10 LA STRADA DELLA CORTE: COMPENSAZIONE INADEGUATA

11 Il casello Biella, a Cerreto Castello

12 Ancora qualche numero 12000: i veicoli che si stima in media percorrano quotidianamente lattuale tratto di superstrada (6000 verso est e 6000 verso ovest) 12000: i veicoli che attualmente si stima in media percorrano quotidianamente lasse via Mazzini/via Martiri (somma di entrambi i sensi di marcia) : i veicoli che potrebbero percorrere il centro di Cossato se resta il pedaggiamento : costo approssimativo del casello a Cerreto Castello, dei lavori alla Corte e della tangenziale di Candelo (compensazione ottenuta da quel comune) 0,45: pedaggio approssimativo per percorrere il tratto Cossato-Masserano

13 Ancora qualche numero… 30: gli anni di durata della concessione dellopera al gestore (SATAP) : la spesa per adeguare il tratto di superstrada Cerreto Castello – Biella innalzando il limite di velocità a 110 km/h : lincasso annuo ipotizzabile, dati i flussi di traffico già detti, per la tratta autostradale Cossato – Masserano : lincasso annuo ipotizzabile su tutta la tratta Santhià – Ghemme.

14 Lalternativa cè: lanello aperto (fonte La Stampa Biella)

15 Una proposta di buon senso NIENTE PEDAGGIO TRA VERRONE E MASSERANO, BENSÌ UN ANELLO APERTO SULLESEMPIO DELLA TANGENZIALE DI TORINO. MANTENIMENTO DEGLI ATTUALI SVINCOLI A PRATOBELLO E IN VIA CASTELLETTO CERVO IL CASELLO A CERRETO CASTELLO DIVENTA INUTILE, SI ABBATTE LIMPATTO SUL TERRITORIO LA TANGENZIALE DI CANDELO DIVENTA INUTILE, BASTA UNO SVINCOLO IL TRATTO COSSATO-MASSERANO MANTIENE LA SUA FUNZIONE DI TANGENZIALE SUD E DI SFOGO PER IL TRAFFICO SI CONTIENE LIMPATTO SULLA QUALITÀ DELLARIA E SULLA VIABILITÀ AGRICOLA

16 Come si giustifica economicamente la proposta? SENZA CASELLO DI CERRETO, TANGENZIALE DI CANDELO E STRADA DELLA CORTE RIQUALIFICATA, SI RISPARMIANO ACCONTENTANDOCI DI ANDARE A 90 km/h DA CERRETO A BIELLA, SI RISPARMIANO ALTRI SI COMPENSA IL MANCATO INTROITO DEL PEDAGGIO TRA COSSATO E MASSERANO CON UN MINIMO AUMENTO DEL PEDAGGIO PER CHI OLTREPASSA LE BARRIERE DI VERRONE E/O MASSERANO (0,08 ) E SPALMANDO COSÌ SUI NON RESIDENTI IN MODO CONTENUTO QUANTO PAGHEREBBERO I BIELLESI GLI INCASSI, SOMMANDO RISPARMI SULLE SPESE DI REALIZZAZIONE E CIP PER I NON RESIDENTI, RESTA PRESSOCHÈ INVARIATO PER IL CONCESSIONARIO.

17 Riassumendo… Lattuale progetto ha molte criticità per il traffico e lambiente. Può e deve essere modificato

18 Riassumendo… Unalternativa di buon senso cè, lanello aperto!

19 LA SUPERSTRADA È DEI BIELLESI Il tratto Cossato-Masserano labbiamo pagato con le nostre tasse, contribuirà al progetto per un valore di circa E quindi giusto impegnarsi e chiedere a chi di dovere di fare altrettanto per difendere il territorio e migliorare questa infrastruttura prima che sia troppo tardi.


Scaricare ppt "NON TAGLIATECI LA SUPERSTRADA! Cossato – 10 novembre 2011 Villa Ranzoni."

Presentazioni simili


Annunci Google