La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Cinzia Ancarani Università di Pavia17-XII-2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Cinzia Ancarani Università di Pavia17-XII-2010."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Cinzia Ancarani Università di Pavia17-XII-2010

2 REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Malattie Infettive Vaccinazioni

3 REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Malattie Infettive Vaccinazioni

4 Prevenzione Malattie infettive SORVEGLIANZA FINALITA CONOSCERE / PREVEDERE ANDAMENTO EPIDEMIOLOGICO PROGRAMMARE E VALUTARE LEFFICACIA DEI SERVIZI PER PREVENZIONE E CONTROLLO DEL CONTAGIO VALUTARE LEFFICACIA DI QUANTO ATTUATO

5 DIAGRAMMA DI FLUSSOPrevenzione Malattie infettive DIAGRAMMA DI FLUSSO Segnalazione malattia infettiva (MMG, PLS, struttura di ricovero o ambulatoriale) ASL Pavia Dip. Prevenzione Medica Uff. profilassi M.I. - ASV/IP Attivazione provvedimenti Attivazione altri servizi Sorveglianza Sanitaria:malato, famiglia o collettività Analisi conclusiva inserimento MAINF Inchiesta epidemiologica Profilassi eventuale

6 Prevenzione Malattie infettive …INCHIESTA EPIDEMIOLOGICA SCOPO VALIDARE LA DIAGNOSI ACQUISIRE INFORMAZIONI SUI LUOGHI FREQUENTATI IN QUANTO FONTE POTENZIALE DI INFEZIONE RICERCA DI ALTRI CASI NELLAMBIENTE ATTIVARE LE MISURE DI PREVENZIONE

7 Prevenzione Malattie infettive …INCHIESTA EPIDEMIOLOGICA CONSISTE METODOLOGIA CONSISTE NELLAPPLICARE LA METODOLOGIA EPIDEMIOLOGICA PER INDIVIDUARE : CAUSA DI INFEZIONE ED EVIDENZIARE EVENTUALI VEICOLI E/O VETTORI FONTE/I DI INFEZIONE MODALITA DI TRASMISSIONE EVENTUALI CASI SECONDARI

8 Prevenzione Malattie infettive INCHIESTA EPIDEMIOLOGICA INFERMIERA/ASVATTUATA DA INFERMIERA/ASV DATI ESSENZIALI E IMMEDIATIFORNISCE DATI ESSENZIALI E IMMEDIATI PER PRIMA APPLICAZIONE MISURE DI PROFILASSI SEGUITO DELLA NOTIFICAVIENE AVVIATA A SEGUITO DELLA NOTIFICA

9 Prevenzione Malattie infettive ATTIVAZIONE DEI PROVVEDIMENTI AI MALATI: RELATIVI AI MALATI: INTERRUZIONE DELLA CATENA DI TRASMISSIONE MEDIANTE ISOLAMENTO E TRATTAMENTO A CONVIVENTI E CONTATTI: RELATIVI A CONVIVENTI E CONTATTI: PREVENZIONE PRIMARIA (IMMUNOPROFILASSI E CHEMIOPROFILASSI)

10 Prevenzione Malattie infettive VIAGGIATORI INTERNAZIONALI ATTIVITA DI CONSULENZADIP. PREVENZIONE MEDICA ASL EFFETTUA ATTIVITA DI CONSULENZA PREVENTIVA PER I VIAGGIATORI INTERNAZIONALI ASV/INFERMIERAPRESENZA IN AMBULATORIO DI UN MEDICO E UNA ASV/INFERMIERA

11 A COLORO CHE SI RECANO ALLESTERO VENGONO FORNITE INFORMAZIONI SU: RISCHI DEL VIAGGIO MISURE DI PROFILASSI DA ADOTTARE PRIMA DELLA PARTENZA: –valutazione delle eventuali controindicazioni legate a patologie in atto o pregresse –consigli sui comportamenti per il soggiorno –vaccinazioni necessarie o raccomandate Prevenzione Malattie infettive VIAGGIATORI INTERNAZIONALI

12 VACCINAZIONE CONSEGNA SCHEDA PER IL MEDICO CURANTE CON LA PROFILASSI CONSIGLIATA CONSEGNA CERTIFICATO INTERNAZIONALE PER FEBBRE GIALLA VACCINAZIONI SONO A PAGAMENTO Prevenzione Malattie infettive VIAGGIATORI INTERNAZIONALI

13 Sorveglianza, notifica, controllo delle malattie infettive: revisione e riordino degli interventi di prevenzione in Regione Lombardia DGR n. VII/18853 del Prevenzione Malattie infettive NORMATIVA DI RIFERIMENTO

14 La D.G.R. n°7/18853 del 30 settembre 2004 divide le malattie infettive in due gruppi: A SEGNALAZIONE IMMEDIATA –INDICATE SUL MODELLO BASE CON IL SIMBOLO DEL TELEFONO A SEGNALAZIONE DIFFERITA –INDICATE SUL MODELLO BASE CON IL SIMBOLO DELLA LETTERA Prevenzione Malattie infettive NORMATIVA DI RIFERIMENTO

15 Deliberazione n.VII/18853 del Sorveglianza, notifica, controllo delle malattie infettive: revisione e riordino degli interventi di prevenzione in Regione Lombardia

16 Comunita rom Epidemia morbillo Epatite A in comunità scolastica Tossinfezione alimentare Tubercolosi in clandestino …………. Prevenzione Malattie infettive VITA VISSUTA

17 UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Malattie InfettiveVaccinazioni

18 Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI AREE DI COMPETENZA INFERMIERISTICA GESTIONALE ORGANIZZATIVA TECNICA EDUCATIVO-RELAZIONALE TENUTA ANAGRAFE PIANIFICAZIONE MENSILE INVITO

19 APPROVVIGIONAMENTO-DISTRIBUZIONE- CONSERVAZIONE VACCINI TENUTA ANAGRAFE PROGRAMMAZIONE, ORGANIZZAZIONE SEDUTE VACCINALI REGISTRAZIONE E GESTIONE DOCUMENTAZIONE PREDISPOSIZIONE DATI DI ATTIVITA TENUTA E CONTROLLO VACCINI E ALTRI PRESIDI SANITARI NECESSARI Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI COMPETENZE GESTIONALI

20 ORGANIZZAZIONE SEDUTE VACCINALI CAMPAGNE VACCINALI PARTECIPAZIONE ALLA RILEVAZIONE DEI BISOGNI ED ALLANALISI EPIDEMIOLOGICA PARTECIPAZIONE ALLA ELABORAZIONE REVISIONE DI PROTOCOLLI, PROCEDURE, LINEE GUIDA Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI COMPETENZE ORGANIZZATIVE

21 IL PERSONALE INFERMIERISTICO GARANTISCE LA SICUREZZA DELLA PRESTAZIONE VACCINALE ATTRAVERSO –corretta somministrazione –igiene dellambiente e delloperatore FORNISCE INFORMAZIONI PER RILEVARE TEMPESTIVAMENTE LINSORGENZA DI REAZIONI AVVERSE APPLICAZIONI PROTOCOLLI DELLURGENZA Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI COMPETENZE TECNICHE

22 IL PERSONALE INFERMIERISTICO: garantisce accoglienza, disponibilita e reale interesse per i problemi, bisogni e motivazioni della persona e della famiglia offre informazione specifica e competente, secondo protocolli stabiliti si occupa di front-office partecipa attivamente alla realizzazione del metodo di lavoro in equipe Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI COMPETENZE EDUCATIVE RELAZIONALI

23 GLI UFFICI ANAGRAFICI DEI COMUNI INVIANO ALLE SEDI DI COMPETENZA ASL, CON FREQUENZA MENSILE, I DATI SUI NUOVI NATI, NUOVI RESIDENTI, VARIAZIONI DINDIRIZZO, EMIGRATI E DECEDUTI IL PERSONALE INFERMIERISTICO INSERISCE I DATI NEL DATA BASE VACCINAZIONI E NEGLI ARCHIVI CARTACEI Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI TENUTA ANAGRAFE

24 IL PERSONALE INFERMIERISTICO CONTROLLA E VALUTA I DATI VACCINALI DEGLI EMIGRANTI E DEGLI IMMIGRATI, E LI AGGIORNA GLI ELENCHI ANAGRAFICI SONO UTILIZZATI PER LA PIANIFICAZIONE DALLOPERATORE RESPONSABILE DELLATTIVITA Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI TENUTA ANAGRAFE

25 LA CONVOCAZIONE E EFFETTUATA CON INVITO SCRITTO E FORNISCE INFORMAZIONI SUL TIPO DI VACCINAZIONI PREVISTE ALLINVITO E ALLEGATO UN QUESTIONARIO ANAMNESTICO E LADESIONE ALLA VACCINAZIONE. Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI INVITO

26 Mediatori culturali inadempienti Vaccinazioni in strutture protette Prevenzione Malattie infettive SERVIZIO VACCINAZIONI VITA VISSUTA

27 …E PER CONCLUDERE Nellambito dei documenti di programmazione Regionale è stata più volte sottolineata la necessità che la programmazione e lorganizzazione delle attività di prevenzione considerassero levoluzione delle Professioni Sanitarie, in modo tale che le competenze disponibili venissero adeguatamente valorizzate

28 REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Cinzia Ancarani


Scaricare ppt "REGIONE LOMBARDIA ASL PAVIA UOS PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E SERVIZI ALLA PERSONA Cinzia Ancarani Università di Pavia17-XII-2010."

Presentazioni simili


Annunci Google