La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carlo Magno e limpero carolingio Per andare avanti con le slides clicca nella pagina. Le caselle con un asterisco rimandano ad altre slides: clicca nella.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carlo Magno e limpero carolingio Per andare avanti con le slides clicca nella pagina. Le caselle con un asterisco rimandano ad altre slides: clicca nella."— Transcript della presentazione:

1 Carlo Magno e limpero carolingio Per andare avanti con le slides clicca nella pagina. Le caselle con un asterisco rimandano ad altre slides: clicca nella casella per aprire le nuove slides Per tornare indietro clicca sullimmagine del monogramma di Carlo Magno

2 Le origini della dinastia Regno dei Franchi Dinastia dei merovingi MAESTRI DI PALAZZOREFANNULLONI Assistente del Sovrano = premier In pratica SOSTITUISCE DEFINITIVASOSTITUZIONE Pipino il Breve 751 d. C.

3 Carlo Martello ARABI 732 SCORRERIE IN GALLIA MERIDIONALE POITIERSRAPPRESENTA RISTABILIMENTO AUTORITA FRANCA FINE ESPANSIONEARABA

4 Elementi di forza dei carolingi ESERCITO VASSALLAGGIO* POPOLOCAVALIERI TUTTI I FRANCHIABILIADDESTRAMENTO ATTREZZATURE

5 Alleanza con il papato DIFFUSIONECRISTIANESIMO CONVERSIONE AL CATTOLICESIMO I FRANCHI ABBANDONANOLARIANESIMO LEGAME CON IL PAPATO LEGITTIMAZIONE DEL POTERE Il potere deriva direttamente da Dio

6 Lavvento al trono di Carlo Magno PIPINO IL BREVE CARLO CARLOMANNODIVISIONE DEL REGNO TRA I DUE EREDI RIUNIFICAZIONE CAMPAGNEMILITARI SOTTOMISSIONE ARABI 778 ÀVARI SASSONI DOMINIO SULLA GERMANIA SETT.

7 La fine del regno longobardo CONQUISTADELLITALIACONTRO LONGOBARDI* POTENZADOMINANTE BIZANTINI* POLITICACAUTA POLITICAMATRIMONIALE PERICOLO PER LA CHIESA DUCATO DI DUCATO DI SPOLETO*

8 Italia longobarda e bizantina

9 La fine del regno longobardo 2 MORTE DI CARLOMANNO SVOLTA FUGA DELLA VEDOVA CARLO RIPUDIA LA MOGLIE ELEZIONE DI ADRIANO I DESIDERIO ATTACCA IL DUCATO DI ROMA IL PAPA CHIEDE LAIUTO DEI FRANCHI DISCESA IN ITALIA

10 La fine del regno longobardo DISCESA IN ITALIA SUPERIORITAMILITARE PRESA DI PAVIA 774 DESIDERIOPRIGIONIERO CARLO RE DEI LONGOBARDI ESTINZIONE REGNO LONGOBARDO ITALIA POSSEDIMENTO DEI FRANCHI AUTONOMIA CAPITALE LEGISLAZIONE AMMINISTRAZIONE

11 Carlo Magno imperatore DOMINIOINCONTRASTATO IN EUROPA RIFONDAZIONEDELLIMPERODOCCIDENTE NATALE 800 INCORONAZIONE CONCORDATA IN PRECEDENZA? INIZIATIVA DEL PAPA LEONE III?

12 Impero e papato: due poteri PAPATOIMPERO DIARCHIA POTERE POLITICO E MILITARE POTERE NOMINALE PRESTIGIO COLLABORAZIONE IMPERO DORIENTE

13 Impero rinnovato o nuovo impero? RESTAURAZIONE IMPERO ROMANO? NUOVAISTITUZIONE CONFINI SACRO ROMANO IMPERO* ROMANO IMPERO* IMPERO ROMANO* ASSE GEOPOLITICO ASSE NORD SUD: AQUISGRANAROMAROMA CAPUT MUNDI DISOMOGENEITA LINGUA DIRITTO ISTITUZIONI CARLO MAGNO LEGANTE

14 Confini impero romano

15 Confini Sacro Romano Impero

16 Sacro Romano Impero Sacro Sacro = impero germanico fondato sul cristianesimo come base e punto focale dellunione delle popolazioni europee Romano Romano = erede dellimpero romano e innestato nelle radici antiche della cultura romana Impero Impero = retto da un imperatore legittimato dal pontefice e riconosciuto dagli altri sovrani

17 Organizzazione dellimpero PALATIUM CAMERARIO CANCELLIERE TRIBUNALE MARCHESI* CONTI* SCABINI VISCONTI IMPERATORE MISSI DOMINICI* MISSI DOMINICI* CAPITOLARE* CAPITALE = ACQUISGRANA* CAPITALE = ACQUISGRANA* FEUDA- LESIMO*

18 Limpero romano IMPERATORE Forma e riunisce il senato Convoca i Comizi Crea i magistrati Fa le leggi Comanda lesercito Governa le province Regola la religione APPARENZA DI COLLEGIALITA MANTENIMENTOMAGISTRATURE CAPITALE = ROMA

19 La cultura un età carolingia CHIESA CULTURA CLASSICA PERSA PER SCOMPARSAARISTOCRAZIA MUTATEESIGENZESOCIALI DISTINZIONE ROMANO – BARBARO CONDIZIONE SOCIALE ED ECONOMICA SENSO DI INFERIORITA SENSO DI SOSPETTO

20 La cultura della Chiesa CHIESA UNICA DEPOSITARIA DELLA CULTURA CONOSCENZA TESTI SACRI SCUOLERELIGIOSE LATINO = LINGUA DELLA CULTURA INTELLETTUALIECCLESIASTICI CARLO MAGNO ANALFABETA CHIERICIVOLGARE POPOLO

21 La rinascenza carolingia Prestigio da paragonare allimpero bizantino Prestigio da paragonare allimpero bizantino Nuovi funzionari, figli di nobili, per il governo dello stato Nuovi funzionari, figli di nobili, per il governo dello stato RINASCITARIPRESACULTURALE LETTERATI EUROPEI RINNOVAMENTOISTRUZIONE MOTIVOPOLITCO NUOVA SCRITTURA CAROLINA SCHOLAPALATINA

22 La spartizione dellimpero e la fine della dinastia carolingia MORTE DI CARLO MAGNO 814 LUDOVICO IL PIO LIMPERO SI MANTIENE UNITO LUDOVICO Germania* LOTARIO Fascia centrale* Fascia centrale* CARLO IL CALVO CARLO IL CALVO Francia* Titoloimperiale Alleanza contro Lotario Giuramento di Strasburgo* di Strasburgo* Trattato di Verdun 843 LOTARIO imperatore Potere nominale Carlo e Ludovico Spartizione territorio CARLO IL GROSSO 882 tutto limpero DEPOSTO DA FEUDATARI887

23 Capitolare capitolari : ordinanze emanate dai re merovingi e dagli imperatori carolingi per lorganizzazione del regno franco e del Sacro Romano Impero. I capitolari si dividevano in capitula o paragrafi ed erano distinti, secondo il contenuto, in capitolari ecclesiastici (relativi ai patrimoni, alle persone e agli organi della Chiesa) e capitolari mondani, riguardanti i laici.

24 Missi dominici missi dominici : funzionari del Sacro Romano Impero (dal latino: inviati del Signore), istituiti da Carlo Magno per rappresentare limperatore ed esercitare una funzione di controllo su conti e marchesi. Ogni primavera limperatore affidava a due missi dominici (di norma un vescovo e un conte) il compito di visitare un territorio comprendente diverse contee e marche. Qui riunivano lassemblea degli uomini liberi (mallo), che raccoglieva i più importanti dignitari laici ed ecclesiastici della zona, giudicavano le cause dappello, ascoltavano le rimostranze dei sudditi ed esaminavano il comportamento di vescovi e conti nellamministrazione dei benefici e delle terre fiscali. I missi dominici furono aboliti nel sec. X.

25 Conte conte : in origine (sec. VI), compagno darmi del re (dal latino comes, compagno), che assisteva il sovrano nellamministrazione del regno. In età feudale divenne un funzionario incaricato del governo di una parte del regno ( comitatus, contea) con carica che divenne ben presto ereditaria.

26 Marca marca : nellimpero carolingio, insieme di più contee situate solitamente in zone di confine, affidate, per motivi di difesa militare, a un solo capo (margravio o marchese ). In Italia sorsero le marche di Toscana, del Friuli e di Spoleto. A partire dalla crisi dellimpero carolingio (fine sec. IX) assunsero il nome di marche le nuove circoscrizioni sorte con laffermazione di singoli nuclei di potere locale

27 Aquisgrana capitale Per un approfondi- mento sulla capitale dal web clicca sul pulsante

28 Vassallaggio vassallaggio : nel Medioevo, rapporto di dipendenza personale che legava un uomo libero a un signore mediante un giuramento di fedeltà e comportava il reciproco aiuto e la protezione del vassallo da parte del signore

29 Ducato ducato : presso i longobardi, territorio soggetto alla giurisdizione del duca, capo militare investito dal re di funzioni di governo; nellEuropa medievale e moderna, Stato politicamente indipendente dalla corona, soggetto alla sovranità di un duca.

30 Feudalesimo feudalesimo : lassetto politico, economico e sociale prevalso nellEuropa medioevale. Il nome deriva da feudo (dal frantone feh-od, possesso di bestiame), che indicava i beni mobili e immobili donati da un capo ai suoi soldati in cambio dei servigi resi. Su questo aspetto materiale si costruì un complesso di rapporti personali. La storiografia recente ha cercato di distinguervi un triplice ordine di istituzioni: 1) lordinamento pubblico, comprendente linsieme delle istituzioni politiche (regni, contee, marche, ecc); 2) i rapporti vassallatici e i feudi militari connessi con la fedeltà prestata ai signori; 3) i poteri signorili cresciuti sulla base del grande possesso fondiario e della protezione che i potenti esercitavano sulle popolazioni rurali.

31 Giuramento di Strasburgo Il giuramento di Ludovico: Per amore di Dio, per la salvezza del popolo cristiano e nostra comune, da oggi in avanti, nella misura in cui Dio mi concede sapere e potere, soccorrerò questo mio fratello Carlo daiuto e dogni cosa, come si deve soccorrere un fratello secondo giustizia, purché egli faccia altrettanto nei miei riguardi e, con Lotario, io non giungerò giammai ad un accordo che, per mia volontà, sia a danno di questo mio fratello Carlo

32 Spartizione dellimpero


Scaricare ppt "Carlo Magno e limpero carolingio Per andare avanti con le slides clicca nella pagina. Le caselle con un asterisco rimandano ad altre slides: clicca nella."

Presentazioni simili


Annunci Google