La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Credo che il mio cervello, sostanzialmente sia lo stesso di quando ero ventenne. Il mio modo di esercitare il pensiero non è cambiato negli anni. E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Credo che il mio cervello, sostanzialmente sia lo stesso di quando ero ventenne. Il mio modo di esercitare il pensiero non è cambiato negli anni. E."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Credo che il mio cervello, sostanzialmente sia lo stesso di quando ero ventenne. Il mio modo di esercitare il pensiero non è cambiato negli anni. E non dipende certo da una mia particolarità, ma da quellorgano magnifico che è il cervello. Se lo coltivi funziona. Se lo lasci andare e lo metti in pensione si indebolisce. La sua plasticità è formidabile. Per questo bisogna continuare a Pensare.

4 Penso più adesso di quando avevo ventanni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.

5 Meglio aggiungere vita ai giorni che non giorni alla vita.

6 Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella zona grigia in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva; bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.

7 Le donne che hanno cambiato il mondo, non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla, se non la loro intelligenza.

8 Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore, e uniche coloro che usano entrambi.

9 Il futuro del pianeta dipende dalla possibilità di dare a tutte le donne laccesso allistruzione e alla leadership. È alle donne, infatti, che spetta il compito più arduo, ma più costruttivo, di inventare e gestire la pace.

10 Tutti dicono che il cervello sia lorgano più complesso del corpo umano, da medico potrei anche acconsentire. Ma come donna vi assicuro che non vi è niente di più complesso del cuore, ancora oggi non si conoscono i suoi meccanismi. Nei ragionamenti del cervello cè logica, nei ragionamenti del cuore ci sono le emozioni.

11 Quando muore il corpo sopravvive quello che hai fatto, il messaggio che hai dato. Rita Levi Montalcini Torino

12 Musica: God sent me an angel al piano E. Cortazar Composizione e grafica: Lulu


Scaricare ppt "Credo che il mio cervello, sostanzialmente sia lo stesso di quando ero ventenne. Il mio modo di esercitare il pensiero non è cambiato negli anni. E."

Presentazioni simili


Annunci Google