La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Idrografia Dal greco hydor, acqua + graphia, studio. E la scienza che studia le acque della Terra. fine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Idrografia Dal greco hydor, acqua + graphia, studio. E la scienza che studia le acque della Terra. fine."— Transcript della presentazione:

1

2 Idrografia Dal greco hydor, acqua + graphia, studio. E la scienza che studia le acque della Terra. fine

3 Il ciclo dellacqua Tutta lacqua presente sulla terra circola senza interruzione attraverso i processi di evaporazione e precipitazione.

4 LAGO FIUME MARE

5 Il mare Massa dacqua salata che ricopre il 70% circa della superficie terrestre. Caratteristiche fisico-chimiche delle acque marine Classificazione dei mari Movimenti del mare MARE FIUME LAGO

6 Caratteristiche fisico- chimiche delle acque marine: salinità (in media 35 ) densità colore temperatura

7 MARI INSULARI MARI MEDITERRANEI MARI ADIACENTI MARI INTERNI

8 Mari delimitati esclusivamente da isole. Esempio: mare di Irlanda

9 Mari delimitati esclusivamente dalle coste continentali. Esempio: mar Rosso

10 Mari delimitati da un lato dalle coste continentali, dallaltro da isole. Esempio: mar del Giappone

11 Mari non comunicanti direttamente con il resto degli oceani Esempio: mar Caspio

12 Onde Maree Correnti

13 I fiumi I fiumi sono corsi dacqua dolce con un flusso perenne [FIUMI PERENNI O DURATURI]. I torrenti sono corsi dacqua brevi, impetuosi, con flusso irregolare, a forte pendenza [FIUMI PERIODICI O INTERMITTENTI]. Le fiumare sono fiumi che si riempiono dacqua solo occasionalmente [FIUMI EPISODICI]. MARE FIUME LAGO

14 Lesistenza di un fiume in un data regione richiede tre condizioni: 1.Precipitazioni atmosferiche sufficienti 2.Permeabilità moderata del terreno 3.Evaporazione non eccessiva Condizioni per lesistenza di un fiume MARE FIUME LAGO

15 Un fiume può essere alimentato da Acque piovane Nevi Ghiacciai Acque sotterranee Acque di un lago MARE FIUME LAGO

16 Le parti di un fiume Sorgente : punto di origine del fiume. Corso superiore : primo tratto del fiume, generalmente in forte pendenza, con rapide e cascate e con abbondante trasporto di materiale alluvionale Corso mediano : tratto centrale del fiume, con pendenza più moderata Corso inferiore : ultimo tratto del fiume, con letto più ampio, portata dacqua maggiore e deposito di ghiaia fine, argilla, sabbie Foce : sbocco del fiume nel mare MARE FIUME LAGO

17 LETTO o ALVEO: è il solco o incavo in cui scorrono le acque del fiume SPONDE o RIVE: bordi rialzati che delimitano il letto sui due lati; se sono artificialmente rafforzati o costruiti dalluomo si definiscono ARGINI. MARE FIUME LAGO

18 RIVA DESTRA: si trova alla nostra destra guardando nella stessa direzione della corrente RIVA SINISTRA: si trova alla nostra sinistra guardando nella stessa direzione della corrente MARE FIUME LAGO

19 ANSA o MEANDRO: curva del corso di un fiume in pianura LANCA: ansa abbandonata dalla corrente COLLO: collegamento più breve tra i due estremi di unansa Evoluzione di un meandro MARE FIUME LAGO

20 Il fiume è costretto a curvare a causa di un piccolo dislivello Laccumularsi di detriti e altro materiale depositato dalla corrente rende lansa più stretta Una piena permette il superamento del dislivello che aveva causato la curva e determina il formarsi di un collo Il tragitto più breve viene preferito dal fiume e si accentua con laccumulo di detriti ai bordi. La lanca viene isolata dal fiume.

21 Tipi di foce A ESTUARIO: A forma di imbuto, tipica dove ci sono forti correnti e maree A DELTA: Divisa in vari BRACCI o RAMI, con abbondante accumulo di detriti MARE FIUME LAGO

22 IMMISSARIO: Fiume che sfocia in un lago EMISSARIO: Fiume che è alimentato da un lago AFFLUENTE: Fiume che sfocia in un altro fiume SUBAFFLUENTE: Fiume che sfocia in un un affluente MARE FIUME LAGO

23 Caratteristiche di un fiume Portata Regime Si è calcolato che i fiumi della Terra portino al mare circa m. cubi di acqua al secondo, ossia circa miliardi di m. cubi in un anno MARE FIUME LAGO

24 Metri cubi dacqua che attraversano una sezione trasversale del fiume in un secondo (m³/sec)

25 Andamento annuale della portata dacqua di un fiume. Variazione della quantità dacqua trasportata dal fiume in un anno. Regime annuale del fiume ADIGE a Trento

26 Il bacino idrografico Detto anche bacino fluviale o di raccolta, è la regione che convoglia tutte le sue acque superficiali a un fiume. Ogni bacino idrografico è delimitato dallalinea spartiacque, che separa il bacino da altri bacini contigui. MARE FIUME LAGO

27 Lazione dei fiumi Erosione: è la graduale asportazione dalle rocce e dal terreno di detriti di varie dimensioni Trasporto: la corrente del fiume trasferisce i detriti con un viaggio più o meno lungo: i detriti più grossolani si depositano nel primo tratto del fiume; quelli più fini possono essere trasportati anche a grandi distanze, addirittura alla foce Sedimentazione: deposito dei detriti MARE FIUME LAGO

28 I laghi I laghi sono conche occupate da acque che non sono in diretta comunicazione col mare. Vengono alimentati da uno o più fiumi, immissari, da sorgenti, dalle acque di fusione dei ghiacciai. Questi afflussi di acqua vengono compensati da deflussi, per opera di un fiume che esce dal lago, emissario, dallevaporazione, dallinfiltrazione delle acque nelle rocce. La superficie totale dei laghi della Terra è di km quadrati. MARE FIUME LAGO

29 I LAGHI NATURALI Laghi glaciali Laghi tettonici Laghi relitto Laghi di sbarramento Laghi vulcanici Laghi carsici Laghi costieri MARE FIUME LAGO

30 Si sono formati in conche occupate anticamente da ghiacciai LAGHI DI CIRCO o ALPINI: Piccoli e circolari, diffusi in tutto larco alpino LAGHI TERMINALI: Di forma allungata e racchiusi entro un anfiteatro morenico (es. lago Maggiore, Garda…)

31 Si sono formati a causa dello sprofondamento del suolo in seguito a movimenti della crosta terrestre. Il lago Trasimeno, di origine tettonica

32 Sono residui di antichi bacini molto più ampi.

33 Si sono formati quando una frana oppure un accumulo di depositi alluvionali hanno ostruito il corso di un fiume, la cui acqua ha invaso la valle fluviale.

34 Detti anche craterici, occupano il cratere di un vulcano spento.

35 Si creano nelle cavità causate dal fenomeno del carsismo.

36 Si formano quando specchi dacqua marina di antiche lagune rimangono completamente separate dal mare. Hanno acque generalmente salmastre.


Scaricare ppt "Idrografia Dal greco hydor, acqua + graphia, studio. E la scienza che studia le acque della Terra. fine."

Presentazioni simili


Annunci Google