La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuove forme di distribuzione radiotelevisiva: piattaforme cross-mediali e servizi web-oriented Milano 23 novembre 2010 Le nuove piattaforme dellaudiovisivo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuove forme di distribuzione radiotelevisiva: piattaforme cross-mediali e servizi web-oriented Milano 23 novembre 2010 Le nuove piattaforme dellaudiovisivo."— Transcript della presentazione:

1 Nuove forme di distribuzione radiotelevisiva: piattaforme cross-mediali e servizi web-oriented Milano 23 novembre 2010 Le nuove piattaforme dellaudiovisivo Roberto Azzano Vice Presidente ANFoV

2 Evolve la digital web presence Virtual brochure Virtual e augmented reality Facebook Twitter Facebook Twitter Webcasting Social networking Le potenzialità della comunicazione digitale vanno ormai ben oltre il sito Web. Le iniziative delle aziende più evolute lo evidenziano più di altri Le potenzialità della comunicazione digitale vanno ormai ben oltre il sito Web. Le iniziative delle aziende più evolute lo evidenziano più di altri Corporate TV Corporate TV Blog Video 2D/3D Video Le applicazioni rivolte allinterazione con la clientela potenziale sono oggi il cuore dellevoluzione digitale. Elementi del digital marketing interactive gestibili con i partner che guidano la comunicazione e brand strategy Elementi del digital marketing interactive gestibili con i partner che guidano la comunicazione e brand strategy iPad Evolve la digital web presence

3 Online Gaming Fonte: AAMS Boom del POKER networks indipendenti In Italia: 2,8 mln conti unici ARPU mensile 250 In Arrivo Casinò onlineGiochi Cash Raccolta mln

4 TV: Mega Trend Le previsioni di raccolta pubblicitaria sul mezzo TV scontano la consapevolezza di una crisi dellADV tradizionale. La raccolta pubblicitaria della TV in Europa riprenderà i valori del solo fra qualche anno. LItalia non fa eccezione Lo sviluppo della Pay TV evidenzia in Europa una crescita costante, le Pay TV affontano con successo la crisi anche se recessione e maggiore concorrenza incideranno negativamente sulle traiettorie di crescita. Linternet video si conferma come un promettente strumento di comunicazione e intrattenimento inizia ad essere una realtà in molti paesi. Ad oggi possiede un modello di business che si deve ancora definire ma tutti i protagonisti dellaudiovisivo si interrogano sul posizionamento più efficace Nel corso dei prossimi anni, un flusso costante di tecnologie innovative migliorerà l'attrattiva dellaudiovideo: Lofferta di canali in Alta Definizione e successivamente in 3D Personalizzazione dellaccesso; la tecnologia permetterà di legare i contenuti con i gusti personali dei telespettatori. Le nuove forme di pubblicità.

5 Diffusione della Internet TV in Italia N. Famiglie con Internet TV (TV permanentemente collegata) N. Famiglie con Internet TV (TV permanentemente collegata) Fonte: NetConsulting, 2010 Produttori cercheranno di imporre standard proprietari e renderanno disponibili application store al fine di divenire la piattaforma di riferi- mento per lofferta di servizi Broadcaster e aggregatori video puntano a soluzioni aperte per disporre di platee di videospettatori vaste come quelle televisive La competizione e laffollamento delle offerte televisive aumenterà con nuovi entranti ad oggi estranei alla filiera dellaudiovisivo 38% famiglie BB 25 % famiglie 20,3% famiglie BB 12,3 % famiglie Gli sforzi dei costruttori di elettronica di consumo nellaggiornare il parco TV produrranno i loro effetti: nel 2014 il 40% delle famiglie disporrà di una TV connettibile ad internet e tale quota salirà al 65% nel Per molti motivi le TV connesse saranno allinizio una quota minoritaria ma sempre crescente del parco apparecchi. La diffusione della Internet TV avrà una progressione notevole: in 8 anni arriverà a coprire il 25% delle famiglie italiane

6 Tipologie di accesso alla internet TV Le soluzioni di Internet TV, si segmenteranno in due tipologie: accesso diretto da TV set (utenze saltuarie e meno evolute) accesso tramite STB (utenze PC e TV evolute) E difficile dimensionarne il peso reciproco poiché dipende dalle iniziative di offerta dei Telcos e dei broadcaster nazionali. Probabilmente il ricambio accelerato del parco TV per lo switch off digitale farà si che nei primi anni lutenza nazionale di internet STB sarà prevalente Accesso diretto Proposta da fornitori di elettronica di consumo no browser-widget mini browser (Philips) Proposta dai Telcos, ICT supplier e fornitori di STB TV SET Tramite STB+game console Senza spese aggiuntive per lutenza finale Funzionalità limitate di navigazione Scarse capacità grafiche per 3D/animazione/game Richiede acquisto device ( ) Capacità grafiche per applicazioni evolute Funzionalità PVR Teoricamente piena navigazione Funzionalita Mediacenter Alcuni fornitori (Panasonic) hanno già a listino lettori Blu-ray in grado di connettersi a internet

7 Dal 2008 quasi tutti i broadcaster europei hanno iniziato a progettare servizi TV online Emergono due linee di sviluppo progetti nati da accordi fra detentori di diritti e produttori di contenuti e costruttori di terminali TV o console HW. In questo filone si muovono LG e Samsung nelle loro strategie mondiali nonché Apple nella costruzione del suo ecosistema multimediale Broadcaster e TV network operator che stanno costruendo su standard condivisi progetti comuni ed aperti di OTT-TV. Rientrano in questa categoria sia il progetto Canvas (ora YouView) in UK che il progetto pan-europeo Hybrid Broadcast Broadband TV (HbbTV) Standard ed approcci Europa: contesto complesso

8 HbbTV roadmap A settembre 2010 allIFA di Berlino, è stata presentata al mondo e ai mercati dei media broadcasting il nuovo standard di convergenza tra televisione e Internet. Il nuovo standard dinterattività televisiva HbbTV è destinato a sostituire in modo definitivo la piattaforma SW MHP In Germania Phlips, Samsung e Panasonic che hanno standard proprietari di Connected TV dichiarano di essere disponibili al HbbTV standard. Sono già in commercio TV con set HbbTV incorporati. GFK stima vendite per 2 Mni di unità nel 2010.

9 Projetc Canvas Partners Canvas Project (UK) TV lineare Application store Soluzioni IP Soluzioni IP Il progetto Canvas è una iniziativa sviluppata congiuntamente da 7 operatori inglesi (BBC, Arqiva e BT inclusi) per sviluppare e promuovere uno standard aperto per la TV su Internet. Il BBC Trust (organismo di controllo) ha dato il via libera nel febbario Canvas integrerà quindi le offerte lineare dei principali broadcaster (DTT e SAT) free inglesi con soluzioni video on demand. Tre soluzioni: TV lineare, VOD e applicazioni Nuova data del lancio operativo: giugno 2011

10 Chi guiderà la internet connected TV ? Soluzioni aperte Soluzioni aperte Soluzioni chiuse Soluzioni chiuse Produttori STB Un mercato aperto è una grande opportunità commerciale di svincolarsi dai mercati captive Produttori TV Politiche di brand e market penetration Strategie di lungo periodo anche per servizi ICT player Adobe, Cisco Non schierati ma interessati per le soluzioni embedded e le CDN Aggregatori online Google/Youtube, Apple Store, Amazon sono favorevoli Hulu molto meno Pay TV Opportunità solo per difesa e valorizzazione parco abbonati PBS-TV generaliste Non avendo utenze pay possono avere strategie open per valorizzare TV content ISP/Telcos Grandi incubatori di web video ma orientati, fino ad ora a soluzioni walled garden sia fisse che mobili Game Console In grado di valorizzare presso un operatore pay un parco definito ed imponente di device TV connected

11 Tendenze del mercato della online TV Utenti indifferenziati e library aperta TV Full HD Walled Garden IP-TV Open IP-TV Rivolta ai propri abbonati pay e con library proprietaria Portale aperto e logica application store Fidelizzazione Aumento ARPU Lo sviluppo del mercato dipenderà dalle scelte di: operatori pay che però migreranno con la loro offerta sul nuovo canale in modalità walled garden. operatori home video su nuovo canale (formule SVOD) broadcaster generalisti e content aggregator internazionali (Amazon, Apple, Hulu) Si affermeranno tre tipologie di mercati con logiche di business differenti Subscription IP-TV Rivolta a utenti abbonati ma con library aperta Logica home video STB chiuso STB aperto

12 Le aree di business della internet TV Laffermazione della Internet TV avrà tre impatti in termini di business: 1.Raccolta pubblicitaria sul nuovo mezzo; spostare i viewers dal PC alla TV rivalorizzerà lofferta di spazi e incentiverà le nuove forme di ADV video; 2.Crescita, anche nel nostro paese, delle soluzioni VOD sia come abbonamento che acquisto puntuale. Ciò riguarderà sia le library classiche che nuove tipologie video (education e training) non valorizzate dallattuale filiera dellaudiovisivo ; 3.Realizzazione e gestione di servizi ed applicazioni nate sul Web ma meglio fruibili e rilanciabili su TV interattiva. Il posizionamento consiste nella creazione e gestione della piattaforma di delivery nonché nelle fee da intermediazione e affiliazione generabili. Tutte e tre le soluzioni sono perseguibili con livelli di investimento differenti I primi due mercati hanno time to market ridotti; il mercato delle application richiede investimenti e tempi di implementazione maggiori

13 Le quattro fasi evolutive Nel breve-medio periodo possono essere evidenziate quattro fasi evolutive Le soluzioni pay della TV digitale trainano da sole lo sviluppo; la raccolta ADV recupera le perdite degli anni scorsi Le soluzioni pay su TDT continuano il trend positivo mentre lADV pur in recupero non è in grado di rilanciare il mercato Le soluzioni di Internet Connected TV su due traiettorie: Soluzioni chiuse o semi-aperte gestite da broadcaster Soluzioni di open IP-TV gestite da PBS, Telcos e Web operator che iniziano ad evidenziare un impatto su audience e prezzi Le soluzioni di Open IP-TV raggiungono il 12% delle famiglie ancora scarsa capacità di valorizzare/monetizzare i contenuti. TDT e Internet entrano in competizione sulle soluzioni pay Come per lindustria musicale e per leditoria lo scontro fra content owner e distributori (Google ma anche Apple) si accentuerà 2014 Il baricentro della Internet TV si sposta dai contenuti ai servizi Oltre 2015


Scaricare ppt "Nuove forme di distribuzione radiotelevisiva: piattaforme cross-mediali e servizi web-oriented Milano 23 novembre 2010 Le nuove piattaforme dellaudiovisivo."

Presentazioni simili


Annunci Google