La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FA0193 Propedeutica alla filosofia teoretica II Cf. Calendario delle Lezioni 2012/2013, p. 503 ARGOMENTI TESTI INDICATI

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FA0193 Propedeutica alla filosofia teoretica II Cf. Calendario delle Lezioni 2012/2013, p. 503 ARGOMENTI TESTI INDICATI"— Transcript della presentazione:

1 FA0193 Propedeutica alla filosofia teoretica II Cf. Calendario delle Lezioni 2012/2013, p. 503 ARGOMENTI TESTI INDICATI

2 Suggerimento… Presenta i principali brani antologici: VOL. 1 [4 parti]: il pensiero classico greco-romano; il pensiero cristiano (dagli apologisti al secolo XIV); il pensiero della Rinascenza (dallUmanesimo a Suarez); il pensiero moderno da Cartesio a Kant. VOL. 2 [15 capitoli]: romanticismo; tradizionalismo; idealismo e neoidealismo; positivismo; epigoni di Kant e neokantismo; sinistra hegeliana e marxismo; neorealismo e realismo critico; neopositivismo; ateismo critico; spiritualismo, filosofia neoclassica, fenomenologia, esistenzialismo]. SCIACCA Michele Federico (a cura di), Con Dio e contro Dio: raccolta sistematica degli argomenti pro e contro lesistenza di Dio, voll. 1-2 (Milano, Marzorati 1987) Biblioteca UPS: SL – 3 – C – 2 (1-2)

3 ALESSI Adriano, Sui sentieri dellAssoluto. Introduzione alla teologia filosofica (Roma, LAS ). Introduzione [SSDA, da procurare subito, e leggere pp. 7-16] capitolo 3 capitolo 1 capitolo 4 capitoli 5 e 6 capitolo 7 capitolo 8 capitolo 9 Conclusione I testi del Calendario…

4 Suggerimento… - Introduzione; - Dio nel sapere umano; - Esistenza di Dio: le prove ontologiche; - Lesistenza di Dio: le prove cosmologiche e teleologiche; - Prove antropologiche, prove deontologiche e altre prove dellesistenza di Dio; - Come parlare di Dio e che cosa dire di Lui; - Dio Creatore; - Conclusione generale: la Trinità. PANGALLO Mario, Il creatore del mondo. Breve trattato di teologia filosofica (Santa Marinella, Leonardo da Vinci 2004)

5 I testi del Calendario… Una riflessione a tutto campo. Uno stimolo, per credenti e no, a lasciarsi interrogare nel profondo. CODA Piero – GAETA Saverio, Dio crede in te. Perché vale la pena di prenderlo sul serio (Milano, Rizzoli 2009)

6 I testi del Calendario… Raccolgono gli Atti del Convegno Internazionale «Dio oggi. Con Lui o senza di Lui cambia tutto» tenutosi a Roma il dicembre 2009 COMITATO PER IL PROGETTO CULTURALE DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA (a cura) Dio oggi. Con Lui o senza Lui cambia tutto (Siena, Cantagalli 2010) Vol. II … I dibattiti

7 I testi del Calendario… Mauro MANTOVANI, Cè ateismo e ateismo. Confrontarcisi oggi, in I.W. KORZENIOWSKI (a cura) Per unermeneutica veritativa. Studi in onore di G. Mura (Roma, Città Nuova 2010), pp Disponibile il testo on-line

8 I testi del Calendario… Alessandro SALUCCI, «In principio…». Variazioni sul tema della Creazione (Marolo, IF Press 2011) Altri testi? cf. Bibliografia complementare parlarne col Docente

9 LAngelo è disceso come una inondazione nellumile casa di Maria e la riempie del suo corpo fluido e sacro […] sta davanti a Maria e Maria lo guarda appena […] impenetrabile e cupa come una foresta di notte […] mille pensieri senza parola di destano in lei… […] La Vergine è pallida e guarda il bambino […] il Cristo è il suo bambino, la carne della sua carne, e il frutto del suo seno. Lha portato nove mesi e gli darà il seno e il suo latte diventerà il sangue di Dio. Lo stringe tra le sue braccia e dice: piccolo mio! […] Lo guarda e pensa: «Questo Dio è mio figlio. Questa carne divina è la mia carne […] È Dio e mi assomiglia. E nessuna donna ha avuto dalla fortuna il suo Dio per lei sola. Un Dio piccolo che si può prendere in braccia e coprire di baci, un Dio caldo che sorride e respira, un Dio che si può toccare e che vive» ??

10 Anche se può sembrare che grandi parti del mondo moderno, degli uomini di oggi, volgano le spalle a Dio e ritengano la fede una cosa del passato – esiste tuttavia lanelito che finalmente vengano stabiliti la giustizia, lamore, la pace, che povertà e sofferenza vengano superate, che gli uomini trovino la gioia. Tutto questo anelito è presente nel mondo di oggi, lanelito verso ciò che è grande, verso ciò che è buono. È la nostalgia del Redentore, di Dio stesso, anche lì dove Egli viene negato Jean Paul SARTRE, Bariona o il figlio del tuono, Marinotti, Milano 2003 BENEDETTO XVI, Omelia in occasione delle Ordinazioni Episcopali nella Basilica Vaticana, 5 febbraio 2011

11 Ritorna a me, con tutti i tuoi martiri! Ritorna a me, allultimo solitario. Le mie lacrime, a fiumi, scorrono verso di te, e accendono in me il fuoco Del mio cuore, per Te. Oh, ritorna, mio Dio sconosciuto. Mio dolore, mia ultima speranza, mia felicità F. NIETZSCHE, in F. WÜRZBACH (ed.) Das Vermiichtnis Friedrich Nietzsches, Salzburg – Lipzig 1940 Dio è morto. Ve lo dirò io dovè andato Dio. Siamo stati noi ad ucciderlo, voi ed io. Tutti noi siamo suoi assassini F. NIETZSCHE, in Die fröliche Wissenshaft, III, n. 125

12 BENEDETTO XVI IL DESIDERIO DI DIO (Udienza generale mercoledì 7 novembre 2012) LE VIE CHE PORTANO ALLA CONOSCENZA DI DIO (Udienza generale mercoledì 14 novembre 2012) COME PARLARE DI DIO (Udienza generale mercoledì 28 novembre 2012)

13 Mi rifiuto assolutamente di accettare questa armonia eterna. Essa non vale le lacrime nemmeno di quellunica creaturina che si batteva il petto e pregava il buon Dio nello stanzino puzzolente. Non le vale perché quelle lacrime sono restate senza riscatto. Esse devono essere riscattate, altrimenti non ci può essere nessuna armonia. Ma con che cosa le riscatti, dimmi, con che cosa? Ti sembra possibile riscattarle? […] Lhanno valutata troppo questarmonia, lingresso è davvero troppo caro per la nostra tasca. Perciò mi affretto a restituire il mio biglietto dingresso. E se sono un uomo onesto, lo devo restituire al più presto possibile. È appunto quello che faccio. Non è che io non accetti Dio, Alësa; soltanto, gli restituisco rispettosamente il biglietto il rifiuto, da parte di Ivàn Karamazov, di un Dio che, in nome di unarmonia universale, fa soffrire un bambino innocente: F. DOSTOEVSKIJ, I fratelli Karamazov [parte II, libro IV: La ribellione], Sansoni, Firenze 1958, 356

14 lesperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare via qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto… Cè Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo Lidea è chiara: cè stato Auschwitz, dunque non può esserci Dio. Seppure il male non sia nato con Auschwitz, qui ha avuto il suo trionfo. Se Dio fosse esistito, non poteva non intervenire, quindi Auschwitz diventa una dimostrazione convincente della non esistenza di Dio: cf. P. LEVI, Se questo è un uomo dopo Auschwitz … non rimane che Dio. È luomo che è scomparso, è lumanità che è fallita. Dio è lunica possibile nostra salvezza. […] Al di fuori di Dio, che cosa ci rimane in un mondo dominato dalle tenebre di Auschwitz? Lidea è chiara: cè stato Auschwitz, dunque non ci rimane che Dio: cf. E. WIESEL, Credere e non credere

15 Samuel BECKETT (1906 – 1989) Waiting for Godot

16 - Dio e' morto, Marx è morto... e anch'io oggi non mi sento molto bene! - Se solo Dio volesse darmi un segno che esiste; ad esempio depositando una grossa somma di denaro sul mio conto in banca! (in Without Feathers). - Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico la domenica. - Io non so se Dio esiste. Ma se esiste, spero che abbia una buona scusa. - Per te sono un ateo, ma per Dio sono una leale opposizione. - Sono un ateo teologico esistenziale. Credo nell'esistenza dell'Universo con l'eccezione di qualche cantone svizzero. - Dio non esiste. Però noi siamo il suo popolo eletto. - Se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti. - Se risulta che Dio esiste, io non penso che sia cattivo. Ma il peggio che si può dire di lui è che fondamentalmente ha avuto poco successo. - cf. anche il messaggio dinsieme che emerge, per esempio, da Match Point (2005)

17 …E camminare così nellinfinito che ho dentro, che si modifica e cerca libertà e chiede di capire quello che sarà, se parli piano puoi sentirlo già, ascolta lInfinito… …crederei, se mi sentisse Lui… …credo nellattimo fuggente, nel Dio della speranza… …dimmi che credi …come ci credo io… …Dio non cè, non ci credo, lo sai… …ma Dio cè … che ti bussa per lavarti i vetri… …nonostante questo nero Dio esiste… …oggi un Dio non ho……ai bordi delle strade Dio è morto… Cf. MATTEI G., Anima mia. Rock Pop & Dio, Piemme, Casale Monferrato 1998.

18 E ti vengo a cercare (F. Battiato – Fisognomica 1988) E ti vengo a cercare anche solo per vederti o parlare perché ho bisogno della tua presenza per capire meglio la mia essenza. … FA Filosofia teoretica Chiamami ancora amore (R. Vecchioni – Festival Sanremo 2011) … perché le idee sono come farfalle che non puoi togliergli le ali perché le idee sono come le stelle che non le spengono i temporali perché le idee sono voci di madre che credevano di avere perso e sono come il sorriso di Dio in questo sputo di universo…

19 E ritorno da te (L. Pausini – The Best of 2001) Se esiste un Dio non può scordarsi di me anche se fra lui e me c'è un cielo nero nero senza fine. Lo pregherò, lo cercherò e lo giuro ti troverò dovessi entrare in altre dieci, cento mille vite" … FA Filosofia teoretica Cercami (R. Zero – Amore dopo Amore 1998) Cercami come quando e dove vuoi cercami è più facile che mai cercami non soltanto nel bisogno tu cercami con la volontà e limpegno...rinventami! … Se veramente Dio esisti (F. Mannoia – Il tempo e larmonia 2010) Se veramente Dio esisti, se sei quello dei giorni tristi oppure quello degli inni alla gioia, fai che sia vita la nostra, una vita senza la noia. …

20 …26/12/2004… (Tsunami) cf.: Francesco TOMATIS, Teologia delle catastrofi (Avvenire – IDEE) Dopo la tragedia in Asia, tornano le grandi domande su Dio e sul male: ecco come i grandi pensatori hanno affrontato la questione

21 -Credere in Dio è come credere nella Befana -Meglio accettare di non sapere che inventarsi un Deus ex machina quale è Dio; daltra parte io non credo in Dio, come altri ci credono, sono atti di fede anche questi M. HACK, Radioanchio (GR1), 2 gennaio 2009 P. ODIFREDDI, Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici), Longanesi, Milano 2007 R. DAWKINS, Lillusione di Dio. Le ragioni per non credere, Mondadori, Milano 2007 «NUOVO ATEISMO» «INTELLIGENT DESIGN»

22 «La Cattedra dei non-credenti» (C.M. Martini, 1987) «Fides et ratio» (Giovanni Paolo II, 1998) «Allargare gli orizzonti della razionalità» (Benedetto XVI, dal 2005) «Il Cortile dei Gentili» (Benedetto XVI, G. Ravasi, ) «Il problema di Dio, declinato come rapporto tra fede e ragione, è solo una occupazione diurna di filosofi e teologi, psicologi e antropologi, oppure riguarda la riflessione notturna di ognuno di noi?» (I. Dionigi, Rettore dellUniversità di Bologna, Presentazione del «Cortile dei Gentili», 12 febbraio 2011

23 ALCUNE DOMANDE DI CARATTERE PERSONALE -Secondo te, è possibile «dimostrare» che Dio esiste? -Quali sono le ragioni più consistenti per argomentarne lesistenza? -Quali sono le motivazioni più «forti» per negarne lesistenza? -Ti sei già trovato a discutere di questi temi, facendo riferimento ad argomenti razionali, con conoscenti, colleghi, amici, ecc. -Come collocare questi discorsi nellorizzonte della vita di fede (testimonianza, educazione alla fede)

24 il sostantivo l aggettivo QUALIFICATIVO


Scaricare ppt "FA0193 Propedeutica alla filosofia teoretica II Cf. Calendario delle Lezioni 2012/2013, p. 503 ARGOMENTI TESTI INDICATI"

Presentazioni simili


Annunci Google