La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piccole Riflessioni Di Adriano Sgnaolin. Sensazioni Ogni mattina Mi alzo molto presto, Esco sulla soglia Della mia casa di campagna, Mi siedo sulla panca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piccole Riflessioni Di Adriano Sgnaolin. Sensazioni Ogni mattina Mi alzo molto presto, Esco sulla soglia Della mia casa di campagna, Mi siedo sulla panca."— Transcript della presentazione:

1 Piccole Riflessioni Di Adriano Sgnaolin

2 Sensazioni Ogni mattina Mi alzo molto presto, Esco sulla soglia Della mia casa di campagna, Mi siedo sulla panca di sasso grigio E pazientemente aspetto che nasca l'alba. Sento qualche brivido In queste mattinate primaverili, Non solo per il freddo che ancora aleggia, Ma anche per l'emozione che provo. Sembra che tutta la natura cambi i propri colori, Ad ogni momento cambia aspetto E lascia dentro me tanto stupore e tanta gioia, Nessuno al mondo potrà dirmi Che tutto ciò non è una meraviglia.

3 Piccolo fiore Era ancora inverno Quando sbocciasti nel mio cuore Piccolo fiore di felicità. A primavera inoltrata D'improvviso è nato l'amore, Ci siamo amati e poi, Come un sogno svanisti. E' ormai giunta l'estate, E tu ancora non sei tornata al mio fianco. Di te ho un grande desiderio, Ti prego torna ancora a sbocciare per me, Piccolo fiore mio.

4 Notte chiara Notte è bello guardare il tuo cielo ricolmo di stelle, hai al tu fianco la luna che ti rischiara. Io sulla terra guardo lassù alla ricerca dell'immenso, o di uno spazio mio per amare. La tua luna rischiara anche gli angoli più nascosti di questa terra, ma solo così potrò godere del magnifico splendore della tua veste. Il mio amore è qui con me stasera, e non m'importa se non la posso amare come vorrei, aspetterò che tu nasconda la tua luna, ed allora un solo istante mi basterà per donarle questo meraviglioso bacio.

5 Innamorati Dolci momenti trascorsi con te, Che nella mia mente ritornano lucidi Come se ancora tu fossi al mio fianco. Spesso davanti ai miei occhi Passa l'immagine stupenda del tuo volto, Lo guardo e lo riguardo finché dal mio viso Si diparte un delicato sorriso e, Dalle mie labbra s'invola un dolce bacio Che andrà a posarsi sulle tue Deliziose guance purpuree. D'un tratto poi, essa svanisce al mio sguardo Avvolgendomi in una leggera malinconia, Tutto passa velocemente Perché stasera so di averti ancora al mio fianco Innamorata più che mai.

6 Festa della mamma Alla mamma più bella E cara del mondo. Nella giornata della tua festa mi ritorna alla mente Tutto il bene che hai saputo donarmi, Tutte le volte che da bambino Mi hai sgridato, insegnandomi la vita. A te cara mamma Oggi voglio ringraziare, Augurandoti tanti anni di vita serena. Anche se non ti dono rose e fiori, Ti giunga questo grande augurio Dal profondo del mio cuore. Auguri mamma.

7 Per Averti Per averti accanto, Quante storie Ho dovuto inventare. Quante privazioni Ho saputo sopportare. Ora che sei qui vicino a me, Quanto gioisce il mio cuore. Per averti accanto Quante lacrime ho versato. Quante sofferenze Il mio cuore ha affrontato. Solo ora che sei qui Il mio cuore finalmente sorride. Ora nessuno mai Potrà allontanarti da me.

8 Pietà Se hai pietà del mio male, io ti ringrazio Per la tua benevolenza. Ma mentre io mi lamento e piango, Perché tu mi rispondi solo con gli ultimi accenti? Rendimi integri i miei lamenti. E tu anima mia, riporta la tua dolce ombra Su questa spiaggia amica, Prendi da me le tue lodi e il mio canto. Tu fosti così bella e saggia, E il cielo cortese ripose Tutte le sue grazie in te, Mente fu scarso verso le altre. Ogni lode a te è meritata, A te che alloggiasti L'anima più bella in un corpo stupendo. Ora le altre donne sono superbe e perfide, E chi le adora è spietato e instabile, Privo di senno e dogni pensiero nobile, Per questo le loro opere non sono lodate. Quindi non sia mai Che un'altra donna Possa trafiggermi il cuore con la freccia dell'amore.

9 Un amico è Amico è colui che il tempo non cancella Che la distanza non fa dimenticare, E che la cattiveria non distrugge. E' un sentimento che viene da lontano.... Che occupa lo spazio nel tuo cuore... E che tu non cambieresti con niente... E' qualcuno che tu senti presente Anche quando è lontano... Che ti sta vicino quando sei solo e Non nega mai un sentimento sincero... Essere amico non è cosa di un giorno, Sono atti parole e atteggiamenti Che si consolidano nel tempo. Che restano per sempre Come tutto ciò che è fatto col cuore in mano. Per te questo cestino pieno di tenerezza Per la nostra amicizia! Poesie di Adriano Sgnaolin Presentazione creata da Paola


Scaricare ppt "Piccole Riflessioni Di Adriano Sgnaolin. Sensazioni Ogni mattina Mi alzo molto presto, Esco sulla soglia Della mia casa di campagna, Mi siedo sulla panca."

Presentazioni simili


Annunci Google