La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto RETE SME ALESSANDRO PASSONI consulente ARPA Lombardia Settore Attività Produttive e Laboratori Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da ARPA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto RETE SME ALESSANDRO PASSONI consulente ARPA Lombardia Settore Attività Produttive e Laboratori Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da ARPA."— Transcript della presentazione:

1 Progetto RETE SME ALESSANDRO PASSONI consulente ARPA Lombardia Settore Attività Produttive e Laboratori Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da ARPA Lombardia per il trattamento dei dati acquisiti tramite la Rete SME

2 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 2 RETE SME - COSA NON E Non è la semplice acquisizione, raccolta e pubblicazione dei dati dei sistemi SME dei Gestori Non è un sistema di vigilanza che esonera il Gestore dagli attuali obblighi di verifica, autocontrollo e comunicazione Non è un sistema sostitutivo dello SME del Gestore: le esigenze ambientali differiscono da quelle gestionali dimpianto Non è un sistema estraneo e inaccessibile al Gestore: processo partecipato di installazione e configurazione + accesso completo ai dati

3 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 3 RETE SME - COSA E Sistema SW di elaborazione dei dati delle emissioni (analizzatori), parametri fumi e impianto secondo criteri univoci per tutti gli impianti ( processo di revisione d.g.r. SME) Strumento completamente trasparente per il Gestore: nella struttura HW, nelle logiche di funzionamento (configurazione SW) e nelloutput (archivio dati disponibile al Gestore) Sistema di acquisizione, validazione e trattamento dei dati che, una volta verificato e sigillato da Arpa, opera senza alcun intervento manuale a cura di personale dimpianto e/o di operatori Arpa: –gli interventi umani sono effettuati a priori (CONFIGURAZIONE SW) e sulla strumentazione (AUTOCONTROLLO GESTORE) per garantire lefficienza del sistema e la robustezza del dato –una volta acquisito, il dato non è più modificabile

4 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 4 CRITICITA ATTUALI DISOMOGENEITA NEI CRITERI DI TRATTAMENTO DEI DATI DISOMOGENEITA NEI CRITERI DI ARCHIVIAZIONE DEI DATI ASSENZA DI UN SISTEMA CENTRALIZZATO DI RACCOLTA ED ELABORAZIONE DEI DATI IMPOSSIBILITA DI CONTROLLO SISTEMATICO DEI DATI IN RAGIONE DELLA MOLE DI IMPIANTI DIFFICOLTA NEL CONDIVIDERE E DIFFONDERE LE INFORMAZIONI DIFFICOLTA NEL PRODURRE RELAZIONI DI SINTESI

5 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 5 IL PROGETTO: LE PREMESSE NECESSARIE DEFINIZIONE DI UNO STANDARD DI TRATTAMENTO DATI: –Criteri di input –Criteri di input configurazione sw Arpa –Algoritmi di trattamento dati –Algoritmi di trattamento dati validazione –Funzioni di elaborazione –Funzioni di elaborazione calcolo delle medie DEFINIZIONE DI UNO STANDARD DI CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA IN CAMPO: ( vedi intervento Cipriano - RSE) –Localizzazione fisica della macchine –Localizzazione fisica della macchine HW e cablaggi –Soluzioni adottate per lacquisizioni dati –Soluzioni adottate per lacquisizioni dati input analogici e digitali DEFINIZIONE DI UNO STANDARD DI TRASMISSIONE DATI: –Tipologia di dati da acquisire –Tipologia di dati da acquisire dati istantanei? dati medi? –Frequenza di acquisizione –Frequenza di acquisizione quale periodicità? –Criteri di accesso da remoto ai PC dimpianto –Criteri di accesso da remoto ai PC dimpianto policy e telecontrollo DEFINIZIONE DI UNO STANDARD ARPA DI ELABORAZIONE: –Funzioni di post-elaborazione –Funzioni di post-elaborazione statistiche, medie e indicatori –Reportistica –Reportistica attività di controllo Arpa e divulgazione dati

6 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 6 FILOSOFIA DEL SISTEMA Sistema che opera in parallelo a quello del Gestore Trattamento di un sottoinsieme di dati rispetto a quelli dello SME dimpianto: ( vedi approfondimento successivo) –dati ambientali (parametri inquinanti) –dati chimico-fisici (fumi) e dimpianto (condizioni di esercizio) necessari per la validazione dei dati dei parametri inquinanti Download centralizzato (sede Arpa) dei dati medi della giornata precedente ( vedi approfondimento successivo) Post elaborazione dei dati medi per la generazione di: –Indicatori richiesti dalla normativa (ad es: contatori per verifica limiti su orizzonti di lungo periodo) –Indicatori ambientali e Reportistica per assolvere alle funzioni di Arpa Accesso ai dati possibile (ad oggi) solo in intranet aziendale e con profilazione utenti

7 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 7 STUDIO FASI GESTIONALI BILANCI materia, energia ANALISI IMPATTI AMBIENTALI x PROCESSI e x COMPARTI PRODUTTIVI RELAZIONE TECNOLOGIA-LIMITI CORRELAZIONE CON ALTRI DB AGORA INPUT A SISTEMI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO es: Inemar BANCA DATI AMBIENTALI CONCENTRAZIONI FLUSSI DI MASSA FATTORI DI EMISSIONE BANCA DATI AMBIENTALI CONCENTRAZIONI FLUSSI DI MASSA FATTORI DI EMISSIONE DATI x CONOSCENZA S.M.E. MEDIE TAL QUALI DATI ISTANTANEI VALIDAZIONE STATO ANALIZZATORI VALIDAZIONE STATO IMPIANTO + NORMALIZZAZIONE MEDIE NORMALIZZATE VERIFICA RISPETTO dei LIMITI (+ verifiche efficienza SME) GESTIONE EVENTI CRITICI DATI x CONTROLLO DATI: ELABORAZIONI e UTILIZZO D.C.S.

8 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 8 LAPPLICATIVO WEB-SME ARPA DB: CONFIGURAZIONE IMPIANTO –Anagrafica generale impianto –Anagrafica parametri: campi, soglie, limiti, … –Anagrafica analizzatori –Anagrafica stato impianto FLUSSO DATI –Application Server –Application Server: attività schedulata di download dai PC di campo e inserimento in DB Sede Centrale (acquisizione a fine giornata dei dati medi) –Application Server –Application Server: post-elaborazioni sui dati del DB e archiviazione in DB CONSULTAZIONE DATI –Data Access Server –Data Access Server: garantisce la protezione dei dati del DB poiché li rendende disponibili, ma senza accesso diretto agli stessi –Web Server Interno –Web Server Interno: visualizzazione dati tramite la Intranet aziendale ESTRAZIONE INFORMAZIONI –Web-SME –Web-SME applicativo multi-user per diagnostica, reportistica e analisi –Visualizzatore –Visualizzatore applicativo specialistico di elaborazione dati via Excel

9 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 9 ARCHITETTURA LOGICA DEL SISTEMA

10 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 10 DATI – SCELTE TECNICHE e UTILIZZO TIPO SME TIPO DATOUTILIZZOACQUISIZIONEDISPONIBILITA IN RETE DATI ISTANTANEI VERIFICA CRITERI DI VALIDAZIONE E ELABORAZIONE DATI DEL SW ARPA + CONFRONTO DATI SME CON DATI SISTEMA ARPA SISTEMATICA SOLO IN FASE DI ALLACCIAMENTO ELABORAZIONE IMMEDIATA POST ACQUISIZIONE A SPOT IN FASE DI CONTROLLO PERIODICO GESTIONE EVENTI CRITICI SU RICHIESTA PER ANALISI AD HOC DI SET DI DATI DATI MEDI (10, 30, 60, … minuti) VALUTAZIONE IMPATTI E CALCOLO DI INDICATORI AMBIENTALI GIORNALIERA ELABORAZIONE GIORNALIERA SECONDO ROUTINE SCHEDULATE VERIFICA RISPETTO LIMITI AUTORIZZATI NON IN RETE DATI ISTANTANEI E MEDI VERIFICA CRITERI DI VALIDAZIONE E ELABORAZIONE DATI DEL SW SME OFF LINE IN FASE DI CONTROLLO PERIODICO ELABORAZIONE IMMEDIATA POST ACQUISIZIONE

11 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 11 DATI - CRITERI DI PROTEZIONE ACCESSO AI DATI DEL SISTEMA ARPA SULLIMPIANTO Abilitazione delle sole postazioni/utenti che si desidera (scelta Gestore) TRASMISSIONE AD ARPA La provenienza del file è ignota poiché allinterno del file è presente un codice ID SME univoco noto solo ad Arpa e al Gestore Il SW prevede un sistema di chiavi per garantire la verifica dellinalterabilità dellinformazione contenuta nei file (verifica di integrità tramite algoritmo di checksum) ACCESSO AI DATI IN ARPA Sistema con profilazione degli utenti e autenticazione tramite password DIVULGAZIONE DATI Diffusione delle informazioni secondo specifici criteri stabiliti in relazione a: tipo di dati (ambientali e non), tipo di elaborazioni (dati grezzi o indicatori), livello di aggregazione (spaziale/temporale), …

12 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 12 APPLICATIVO ARPA Web-SME

13 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 13 APPLICATIVO ARPA Web-SME STRUTTURA DEI MENU –DIAGNOSI –DIAGNOSI RETE SUPERAMENTI –REPORT –REPORT LIMITI QUANTITA –ANALISI –ANALISI LIMITI PROIEZIONI SOGLIE E CLASSI QUANTITA DATI –SPERIMENTAZIONE –SPERIMENTAZIONE

14 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 14 Web-SME – DIAGNOSI, Rete Tutti

15 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 15 Web-SME – DIAGNOSI, Superamenti Semi orario

16 1 dicembre 2010 Seminario SME – Regione Lombardia Progetto Rete SME – Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da Arpa per il trattamento dei dati acquisiti con la Rete SME Alessandro Passoni 16 Grazie per lattenzione ALESSANDRO PASSONI consulente ARPA Lombardia Settore Attività Produttive e Laboratori


Scaricare ppt "Progetto RETE SME ALESSANDRO PASSONI consulente ARPA Lombardia Settore Attività Produttive e Laboratori Caratteristiche dellapplicativo sviluppato da ARPA."

Presentazioni simili


Annunci Google