La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Paziente sveglio Onde dell'elettroencefalogramma (EEG) alfa e beta, lento movimento degli occhi, attività dinamica della muscolatura del mento. Assenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Paziente sveglio Onde dell'elettroencefalogramma (EEG) alfa e beta, lento movimento degli occhi, attività dinamica della muscolatura del mento. Assenza."— Transcript della presentazione:

1 Paziente sveglio Onde dell'elettroencefalogramma (EEG) alfa e beta, lento movimento degli occhi, attività dinamica della muscolatura del mento. Assenza di roncopatia (russare) nel sonno, lento e regolare flusso del respiro. Normale saturazione dell'ossigeno (96%). Movimento regolare del torace e dello stomaco durante la respirazione.

2 Stadio del sonno 1 (NREM 1, sonno leggero) Le onde teta dell'elettroencefalogramma mostrano un lento movimento degli occhi, l'attività dinamica del mento è rilevabile dall'elettromiogramma. Assenza del fenomeno del russare nel sonno. Normale saturazione dell'ossigeno. Non si notano alterazioni nel torace e nello stomaco durante il respiro.

3 Stadio del sonno 2 (NREM 2, sonno leggero) Nell'areometro Alpha e nell'elettroencefalogramma è evidente una debole attività della muscolatura del mento (come dimostra l'elettromiogramma del mento). Assenza di roncopatia (russare) nel sonno.

4 Stadio del sonno 3 (NREM 3, sonno profondo) Prevalenza di onde delta nell'elettroencefalogramma (20% fino a 50% per ogni singolo episodio); ridotta attività della muscolatura del mento (EMG).

5 Stadio del sonno 4 (NREM 4, sonno profondo) Predominanza delle onde delta (più del 50% delle onde per ogni singolo episodio); appena percettibile movimento della muscolatura del mento (EMG), regolare flusso del respiro.

6 Sonno-REM (sonno onirico) Nell'elettroencefalogramma (EEG) prevalgono le onde teta, l'elettrooculogramma (EOG) rivela un rapido e brusco movimento degli occhi verso destra e verso sinistra; l'elettromiogramma (EMG) rivela un appena accennato movimento della muscolatura del mento; la frequenza delle pulsazioni cardiache è di 68; irregolarità nel flusso del respiro e nel movimento del torace e dello stomaco.

7 Ipnogramma Nell'ipnogramma sono rappresentati i 5 cicli del sonno di una persona giovane. Lo stadio che corrisponde al sonno profondo viene raggiunto dopo appena tre cicli. Lo stadio del sonno-REM è ben circoscritto; nel secondo stadio del sonno il paziente si sveglia ripetutamente.

8 Esempio di sindrome ostruttiva da apnea nel sonno Insorgere di un russare regolare (roncopatia cronica). Durante le fasi di apnea viene ostacolato il respiro orale e nasale e si riduce il movimento del torace e dello stomaco. L'apnea viene interrotta da un forte russare e dall'attivazione della muscolatura alla base della bocca (mento-EMG) accompagnate dal risveglio, come dimostra l'elettroencefalogramma.

9 Sindrome da apnee notturne nello stadio 2 del sonno accompagnato da periodici movimenti delle gambe: Insorgere di un russare regolare (roncopatia regolare). Durante le fasi di apnea viene ostacolato il respiro orale e nasale e si riduce il movimento del torace e dello stomaco. L'apnea viene interrotta da una forte roncopatia (russare) e dall'attivazione della muscolatura alla base della bocca (mento-EMG) accompagnate dal risveglio, come dimostra l'elettroencefalogramma.

10 Principio di respiro "Cheyne-Stokesche" Sindrome da apnea notturna fortemente ostruttiva e centrale accompagnata da prolungate pulsazioni irregolari del cuore. Marcata insufficienza di ossigeno nel sangue.

11 Riassunto dell'esito dei grafici del sonno in caso di grave sindrome da apnee notturne: Si riscontra una quasi totale distruzione dell'architettura del sonno a causa della predominanza dello stadio 2. Particolarmente marcata insufficienza di ossigeno, fino al 75%, nella fase di sonno REM. Apnea ostruttiva e centrale, periodici e ciclici movimenti delle gambe, frequenti Tachy-Bradzkardz-Risultati, numerosissimi risvegli, come rivela la registrazione dei secondi, la maggior parte dei quali avvengono al termine di un'apnea centrale o ostruttiva, quando si attiva la muscolatura delle vie respiratorie superiori.


Scaricare ppt "Paziente sveglio Onde dell'elettroencefalogramma (EEG) alfa e beta, lento movimento degli occhi, attività dinamica della muscolatura del mento. Assenza."

Presentazioni simili


Annunci Google