La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Studio delle prestazioni mnestiche con soggetti in età scolare Elaborato relativo all E.P.G speciale SPSS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Studio delle prestazioni mnestiche con soggetti in età scolare Elaborato relativo all E.P.G speciale SPSS."— Transcript della presentazione:

1 Studio delle prestazioni mnestiche con soggetti in età scolare Elaborato relativo all E.P.G speciale SPSS

2 Premessa Il nostro studio prende avvio da una precedente ricerca da noi effettuata sul Realismo Lessicale.

3 Premessa Nello studio corrente le nostre ipotesi mirano a verificare se la differenza di età può influire sulla memoria, nel ricordo di un certo numero di eventi, e se questi eventi ricordati sono reali o distorti e quindi erroneamente attribuiti ad un personaggio.

4 Metodologia Obiettivi Obiettivi Il nostro obiettivo principale è valutare se letà incide sulla qualità e sulla quantità del ricordo durante linfanzia. A nostro giudizio, con laumentare delletà cè un conseguente aumento delle capacità attentive per cui i soggetti migliorano la loro prestazione mnestica sia qualitativamente che quantitativamente. Per quanto riguarda il sesso, ci è sembrato interessante verificare se ci fosse unincidenza.

5 Metodologia Premessa Il campione e la procedura sono stati mutuati dalla precedente ricerca sul Realismo Lessicale. Campione I soggetti utilizzati nella ricerca erano 96 bambini frequentanti alcune scuole elementari, pubbliche e private, della provincia di Milano, ripartiti in tre fasce a seconda dell'età (fascia 1 6,0 anni ca.; fascia 2 8,0 anni ca.; fascia 3 10,0 anni ca.) e del sesso. Procedura Lintervista veniva effettuata singolarmente ed erano previsti i seguenti momenti: Lettura della storia adattata al soggetto in base ai nomi ricavati da precedenti disegni Lettura della storia adattata al soggetto in base ai nomi ricavati da precedenti disegni Richiesta di un riassunto della storia Richiesta di un riassunto della storia Domande aperte relative alla piacevolezza degli eventi e dei personaggi. Domande aperte relative alla piacevolezza degli eventi e dei personaggi.

6 Metodologia Variabili Variabili I dati che sono stati considerati sono i seguenti: sesso sesso età (fascia 1 6,0 anni ca.; fascia 2 8,0 anni ca.; fascia 3 10,0 anni ca.) età (fascia 1 6,0 anni ca.; fascia 2 8,0 anni ca.; fascia 3 10,0 anni ca.) unità ricordate totali: sono tutte le unità della storia ricordate dal soggetto. In totale erano 32. unità ricordate totali: sono tutte le unità della storia ricordate dal soggetto. In totale erano 32. unità correttamente assegnate: sono tutte le unità correttamente assegnate ai personaggi p ed s unità correttamente assegnate: sono tutte le unità correttamente assegnate ai personaggi p ed s unità indebitamente assegnate: sono tutte le unità indebitamente assegnate ai personaggi p ed s unità indebitamente assegnate: sono tutte le unità indebitamente assegnate ai personaggi p ed s Si ricordi che p indica il personaggio familiare ed s il personaggio sconosciuto.

7 Metodologia Ipotesi Ipotesi Le ipotesi formulate risultano essere le seguenti: 1. Nelle tre fasce, allaumentare delletà: accresce la quantità di ricordo. accresce la quantità di ricordo. migliora la qualità degli eventi ricordati. migliora la qualità degli eventi ricordati. 2. Ci sarebbe una tendenza più marcata in un sesso piuttosto che nellaltro nel ricordare gli eventi.

8 Metodologia Risultati Incidenza delletà sulla quantità del ricordo: MEDIA MEDIA Unità ricordate totali 6 ANNI 7,50 8 ANNI 15,59 10 ANNI18,75

9 Confronto fra medie (post hoc) Differenza fra medie (I-J)Errore std.Sig. (I) ETA(J) ETA (I) ETA(J) ETA 6 ANNI 8 ANNI-8,091,55, ANNI-11,251,55, ANNI-11,251,55,000 8 ANNI 6 ANNI8,091,55, ANNI-3,161,55, ANNI-3,161,55, ANNI 6 ANNI11,251,55,000 8 ANNI3,161,55,045 8 ANNI3,161,55,045 La tabella mostra come alcuni valori siano fortemente significativi, (F=.000, p<001)

10 Grafico della media delle unità ricordate totali per età e per sesso.

11 Verifica ipotesi La seconda parte delle nostre ipotesi erano relative alla qualità del ricordo, cioè allassegnazione corretta delle unità ai giusti personaggi da parte delle tre fasce di età in modo diversificato.

12 UNITA' TOTALI INDEBITAMENTE ASSEGNATE Media 6 ANNI1,28 8 ANNI1,28 10 ANNI1,00

13 Analisi della varianza ANOVA univariata UNITA' TOTALI INDEBITAMENTE ASSEGNATE Nemmeno dai confronti post hoc il risultato risulta significativo (F=.887, p>.05).

14 Unità indebitamente assegnate per età e per sesso

15 Incidenza della variabile sesso Applicando il test T è stato dimostrato che la differenza tra le medie nei due sessi, non è significativa (t=.685, p>.05)

16 Conclusioni Dallanalisi statistica emerge che: Esiste una differenza significativa nel ricordare degli eventi nelle diverse età, ovvero letà influisce sulla quantità di memoria. Esiste una differenza significativa nel ricordare degli eventi nelle diverse età, ovvero letà influisce sulla quantità di memoria. Per quanto riguarda, invece, la qualità del ricordo non sembra esserci un cambiamento rilevante con laumentare delletà. Per quanto riguarda, invece, la qualità del ricordo non sembra esserci un cambiamento rilevante con laumentare delletà. Lipotesi relativa alla predominanza di un sesso rispetto allaltro nella qualità e quantità del ricordo non è stata confermata, inducendo a pensare che in effetti è solo letà il fattore più importante a livello mnestico e non il sesso. Lipotesi relativa alla predominanza di un sesso rispetto allaltro nella qualità e quantità del ricordo non è stata confermata, inducendo a pensare che in effetti è solo letà il fattore più importante a livello mnestico e non il sesso.


Scaricare ppt "Studio delle prestazioni mnestiche con soggetti in età scolare Elaborato relativo all E.P.G speciale SPSS."

Presentazioni simili


Annunci Google