La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Museo di Fisica Via Mezzocannone, 8 Napoli Il concetto di misura nel laboratorio didattico ottocentesco e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Museo di Fisica Via Mezzocannone, 8 Napoli Il concetto di misura nel laboratorio didattico ottocentesco e."— Transcript della presentazione:

1 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Museo di Fisica Via Mezzocannone, 8 Napoli Il concetto di misura nel laboratorio didattico ottocentesco e nel moderno laboratorio on line: Le esperienze di M. Melloni sul calore radiante ed i problemi della taratura degli strumenti Dott. Francesco Bevacqua

2 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Introduzione Il calore radiante Misure sulla termopila di M. Melloni Conclusioni Indice della presentazione:

3 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Presso il Liceo Classico G. B.Vico di Napoli, è in corso di realizzazione un Museo di Fisica. Di notevole valore storico è la strumentaria presente nel Gabinetto di Fisica. La prima azione di valorizzazione della collezione riguarda il ripristino degli strumenti relativi allo studio della radiazione infrarossa.

4 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 I sistemi utilizzati nell800 per studi sullinfrarosso, TERMOCROSI, (da termon, calore e crosis, colorazione) presenti nel Museo sono: Termopila Galvanometro astatico Cubo di Leslie Piastra di Rame Lucerna di Locatelli Banco di Melloni completo di accessori

5 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Termopila Cubo di Leslie Strumento universale (Sostituisce il Galvanometro)

6 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011

7

8 Lampada di Stefan-Boltzmann (Permette di estendere lo studio alle alte temperature)

9 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Il banco detto di Melloni, strumento utilizzato per i primo studi sul calore radiante, richiedeva una delicata operazione di taratura e predisposizione dello strumento per lavorare in regime di linearità. Per effettuare questa operazione era necessaria la duplicazione di alcuni componenti. In tutte le collezioni visitate, non si sono trovate queste condizioni. È chiaro che lo strumento funzionava ma solo per determinazioni qualitative. Considerazioni sugli strumenti..

10 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 In particolare, per utilizzare la termopila in regime di linearità Melloni usava laccorgimento di porre una seconda sorgente in posizione opposta alla sorgente in misura. In questo modo riusciva ad avere tra le due facce della termopila una piccola differenza di temperatura, e quindi ad avere una risposta lineare con la sollecitazione. Con la animazione seguente capiremo meglio …. Considerazioni sugli strumenti..

11 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Sorgente 1 Sorgente 2 Configurazione 1 Galvanometro Termopila Considerazioni sugli strumenti..

12 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Sorgente 1 Sorgente 2 Configurazione 2 Galvanometro Termopila Considerazioni sugli strumenti..

13 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Nella Memoria.. Sur la trasmission libre de la chaleur rayonnante par different corps solides e liquides, >, LIII, p. 5, 1833 Melloni si pone il problema del riscaldamento dei pezzi del banco durante gli esperimenti. Verifica a tal fine, se il termomoltiplicatore segnala un passaggio di corrente se la sorgente è schermata da diversi materiali*. * Vedi P. Codastefano, E. Schettino - Il modo di sperimentare di un grande fisico italiano dell800 Macedonio Melloni Banco detto del Melloni

14 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Banco detto del Melloni Noi abbiamo provato a misurare la temperatura in diversi punti della termopila per verificare se durante la misura cerano parti di questa che si riscaldavano rendendo non corretta la misura…. Banco detto del Melloni

15 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Banco detto del Melloni Noi abbiamo provato a misurare la temperatura in diversi punti della termopila per verificare se durante la misura cerano parti di questa che si riscaldavano rendendo non corretta la misura…. Banco detto del Melloni Schermo Sorgente Termopila Ganot, trattato elementare di Fisica

16 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Banco detto del Melloni Sorgente Termopila Datalogger Quad multimetro

17 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Temperatura termopila lato cubo Temperatura termopila lato opposto Temperatura ambiente Verifica del funzionamento di una termopila Banco detto del Melloni

18 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Commento al grafico Nella zona contrassegnata con un 1 cerchiato (primi 90 sec di funzionamento del sistema) vediamo come varia la temperatura sulle due facce della termopila. Si nota un lieve aumento della temperatura anche della faccia opposta a quella che vede la sorgente. Lato termopilaTempo (s)Delta temp. (°C) Lato sorgente Lato opposto ,12 0,06 0,95 0,33 Per un tempo più lungo (circa 6 minuti) si nota un aumento della temperatura della faccia non esposta alla sorgente della termopila significativo (0,33 °C). Questo sposta lo strumento nella regione di non linearità, quindi non più affidabile per effettuare delle misure di calore radiante. Banco detto del Melloni

19 Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Conclusioni ….


Scaricare ppt "Francesco Bevacqua, Liceo Vico 1 aprile 2011 Museo di Fisica Via Mezzocannone, 8 Napoli Il concetto di misura nel laboratorio didattico ottocentesco e."

Presentazioni simili


Annunci Google