La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Qualità è valore?* Alessandro Nova (Università L. Bocconi) AIOICI, ALPI, CISQ Risultati di una ricerca condotta dal C.R.E.A. – Università Bocconi per:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Qualità è valore?* Alessandro Nova (Università L. Bocconi) AIOICI, ALPI, CISQ Risultati di una ricerca condotta dal C.R.E.A. – Università Bocconi per:"— Transcript della presentazione:

1 Qualità è valore?* Alessandro Nova (Università L. Bocconi) AIOICI, ALPI, CISQ Risultati di una ricerca condotta dal C.R.E.A. – Università Bocconi per: Roma, 16 aprile 2004

2 2 Delineare le caratteristiche delle imprese certificate allinterno del sistema italiano Rispondere alla domanda: la certificazione di qualità è un elemento di generazione di valore allinterno delle imprese? Fornire uno strumento statistico pratico per la determinazione del valore dei sistemi di qualità nei diversi contesti (settore, dimensione, localizzazione) Consentire lindividuazione dei parametri effettivi per il calcolo del valore economico differenziale fornito, in determinati contesti, dalla certificazione di qualità GLI OBIETTIVI DELLA RICERCA

3 3 affronta il tema dei sistemi di qualità e della certificazione in chiave quantitativa, con lobiettivo di misurarne in modo scientifico il contributo alla creazione di valore per limpresa; propone, per il sistema italiano, un approccio scientificamente allineato a quello dei maggiori Paesi industrializzati; utilizza un campione di imprese certificate e una popolazione complessiva caratterizzati da numerosità che conducono a risultati estremamente affidabili dal punto di vista statistico; è una ricerca che individua conclusioni e propone quesiti fondamentali per la vita economica dellimpresa GLI ELEMENTI DIFFERENZIANTI LA RICERCA

4 4 LA POPOLAZIONE ANALIZZATA E IL CAMPIONE DI IMPRESE CERTIFICATE* Numero Fatturato aggregato (Euro) Imprese Certificate Totale Popolazione * Di partenza

5 5 IL RISULTATO SINTETICO: LA SOVRAPERFORMANCE SETTORIALE DELLE IMPRESE CERTIFICATE (2000 e 2001) Differenziale ROI: ROI imprese certificate* – ROI medio settoriale [1] 0,334%0,758% ROI medio imprese** [2]8,89%8,15% Differenziale ROI / ROI medio [1]/[2]3,76%9,30% Anno 2000: campione di imprese; popolazione di ( imprese) Anno 2001: campione di imprese; popolazione di ( imprese)

6 6 LA SCOMPOSIZIONE DEL RISULTATO TRA EFFETTO DI DIMENSIONE E DI LOCALIZZAZIONE (Anno 2000*) *(9.935 imprese)

7 7 DIFFERENZIALI DI PERFORMANCE PER ANNO DI CERTIFICAZIONE DELLIMPRESA (2001 VS. 2000)

8 8 Le conclusioni ottenute confermano, suffragandole scientificamente, le ipotesi che si ponevano alla base della ricerca; la certificazione di qualità rappresenta sicuramente uno dei numerosi elementi che influenzano la performance della singola impresa; La conclusione sintetica della ricerca è: la certificazione crea effettivamente le condizioni per una performance mediamente più elevata, contribuendo a creare valore per limpresa Questa conclusione risulta estremamente robusta per almeno due ragioni: La numerosità dei dati analizzati; La costanza del risultato nel corso dei 2 anni di indagine ALCUNE CONCLUSIONI DELLA RICERCA (I)

9 9 Tuttavia, è importante ricordare che il differenziale di performance qui richiamato possiede due tratti distintivi fondamentali : è differenziato tra raggruppamenti di imprese (per settore, dimensione e localizzazione) è differenziato tra le diverse imprese allinterno dei gruppi; mostra mediamente un segno positivo ma può risultare negativo per alcune imprese; se è vero che la certificazione fornisce allimpresa una base competitiva differenziale, questo vantaggio non sempre è sufficiente a controbilanciare svantaggi strutturali dellimpresa; Sotto questo profilo le imprese di medie dimensioni sono quelle che si avvantaggiano in modo più intenso della certificazione quale arma competitiva sui mercati ALCUNE CONCLUSIONI DELLA RICERCA (II)

10 10 la certificazione di qualità non è la panacea per tutti mali dellimpresa; E un elemento che rappresenta, potenzialmente, una potente arma competitiva, ma richiede alle imprese: adeguati tempi di introduzione e adattamento (non è un fenomeno istantaneo); un elevato impegno dapplicazione in modo che lo sviluppo del sistema di qualità non risulti un elemento soltanto formale ma ne consenta lo sfruttamento dei vantaggi profondi; unelevata flessibilità strategica e organizzativa, necessarie a non vanificare il potenziale positivo attraverso un eccessivo irrigidimento della struttura. ALCUNE CONCLUSIONI DELLA RICERCA (III)


Scaricare ppt "Qualità è valore?* Alessandro Nova (Università L. Bocconi) AIOICI, ALPI, CISQ Risultati di una ricerca condotta dal C.R.E.A. – Università Bocconi per:"

Presentazioni simili


Annunci Google