La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Commissione Fondi Sanitari Le Basi tecniche Giovanna Ferrara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Commissione Fondi Sanitari Le Basi tecniche Giovanna Ferrara."— Transcript della presentazione:

1 Commissione Fondi Sanitari Le Basi tecniche Giovanna Ferrara

2 Commissione Fondi Sanitari Le basi tecniche Basi demografiche –Specifiche (come tassi di utilizzo) –Tavole mortalità –Altre basi (eliminazioni per cause diverse, relative alla famiglia) Basi economico-finanziarie –Tavole di costo (Morbidità) –Inflazione sanitaria

3 Commissione Fondi Sanitari Basi demografiche 1 Specifiche Occorre fare ricorso alle esperienze proprie In alternativa si può fare ricorso ad esperienza di altre popolazioni Mortalità: si raccomanda di fare ricorso a tavole proiettate. Criteri Modelli rigorosi e ragionevoli Proiezioni su rilevazioni ISTAT Periodo massimo di proiezione in base allampiezza della serie storica disponibile Se possibile analisi per generazioni

4 Commissione Fondi Sanitari Basi demografiche 2 Previsioni di eventuali ingressi futuri –Linee evolutive della specifica popolazione assicurata –Previsioni su dati affidabili Non autosufficienza –Necessità di definizione –Indagine ISTAT: suoi limiti –Altri studi attuariali –Ulteriori sviluppi (indagine OECD SHARE)

5 Commissione Fondi Sanitari Basi economico-finanziarie Tavole di morbidità o matrice dei costi per età e sesso Andamento dellinflazione sanitaria Sviluppo delle retribuzioni Altri indici macro-economici (riferimento ai parametri dei bilanci tecnici degli enti gestori di previdenza ) Tasso di rendimento del patrimonio: riferimento ultimo quinquennio; piani di investimento

6 Commissione Fondi Sanitari Costruzione dei livelli di contributo Giovanna Ferrara

7 Commissione Fondi Sanitari Linee di base Nelle sue linee generali allattuario viene richiesto –Di stimare, nellanno 0, relativamente ad una certa popolazione assicurata, lammontare probabile di prestazioni sanitarie a carico di un Fondo nei prossimi t anni. Si tratta quindi di stimare la spesa globale –E opportuno suddividere la spesa globale in categorie omogenee (con varianza minima). – La suddivisione dovrebbe condurre a definire una combinazione di stime efficienti

8 Commissione Fondi Sanitari Ipotesi di stratificazione Prima ipotesi di stratificazione –Metodi basati sulla morbidità: la popolazione assicurata viene classificata secondo letà e il sesso degli assicurati ( o dei beneficiari) Seconda ipotesi di stratificazione –Metodi basati sulle categorie di prestazioni: Si ipotizza che la spesa globale possa essere suddivisa in varie classi di spese

9 Commissione Fondi Sanitari Metodi basati sulla morbidità Passi da seguire –Costruzione delle tavole per sesso e età –Modello di proiezione –Proiezione dei redditi

10 Commissione Fondi Sanitari Metodi basati sulle categorie di prestazione Passi da seguire –Analisi delle prestazioni (più periodi statistici) Determinazione dei tassi di utilizzo e delle prestazioni medie –Proiezione della popolazione assistita (e dei redditi) –Determinazione del costo finale

11 Commissione Fondi Sanitari Livelli di contributo Premio di rischio – Valore medio che garantisce lequilibrio tecnico Caricamento di sicurezza Caricamento amministrativo


Scaricare ppt "Commissione Fondi Sanitari Le Basi tecniche Giovanna Ferrara."

Presentazioni simili


Annunci Google