La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI NELLANNO 2007 (SI EVIDENZIA CHE IL CALCOLO DELLA PERCENTUALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E STATO MODIFICATO SULLA BASE DELLE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI NELLANNO 2007 (SI EVIDENZIA CHE IL CALCOLO DELLA PERCENTUALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E STATO MODIFICATO SULLA BASE DELLE."— Transcript della presentazione:

1 LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI NELLANNO 2007 (SI EVIDENZIA CHE IL CALCOLO DELLA PERCENTUALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E STATO MODIFICATO SULLA BASE DELLE INDICAZIONI DEL TERZO AGGIORNAMENTO DEL PIANO PROVINCIALE DI SMALTIMENTO RIFIUTI. IL DATO DELLO SPAZZAMENTO STRADALE RIENTRA NEL COMPUTO DEI RIFIUTI TOTALI MA VIENE ESCLUSO IN FASE DI CALCOLO DELLA PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA) UFFICIO TECNICO COMPRENSORIALE Riva del Garda, gennaio 2008

2 PRODUZIONE GIORNALIERA DI RIFIUTI PER ABITANTE EQUIV. ANNI MESE DI GENNAIO DICEMBRE

3 LA PRODUZIONE TOTALE DEI RIFIUTI NEL 2007 RISPETTO AGLI ANNI La produzione totale dei rifiuti nel periodo considerato ha subito un incremento complessivo di circa l1,99% rispetto allo stesso periodo del 2006 con un aumento in termini assoluti del materiale raccolto pari a poco più di tonnellate. Tale incremento è stato determinato da un incremento considerevole delle raccolte differenziate e in particolare della frazione verde, dipendente anche dalla particolare situazione climatica che ha anticipato una serie di lavorazioni nei giardini e parchi, e della frazione organica. Non secondario inoltre lincremento del dato dello spazzamento stradale che nel periodo ha subito un incremento di oltre tonnellate. Si deve inoltre evidenziare come una sostanziale stabilizzazione del totale della produzione dei rifiuti evidenzia un calo della produzione pro capite in quanto, a fronte di una stabilizzazione della produzione complessiva, la produzione pro capite subisce una riduzione connessa allincremento della popolazione.

4 IL RIFIUTO INDIFFERENZIATO Il conferimento presso la discarica del r.s.u. indifferenziato, spazzamento e ingombranti ha subito un decremento di circa t. corrispondenti ad un decremento rispetto allo stesso periodo del 2006 del 2,38.-% a fronte di un incremento del solo dato dello spazzamento stradale che è aumentato di oltre 483 tonn.. Rispetto alla punta massima riportata del 2002 il decremento della produzione di rifiuto indifferenziato è stato di oltre tonn. con un calo del - 28,67.-%.

5 IL RIFIUTO DIFFERENZIATO Il calo di produzione dellindifferenziato si ritrova integralmente nella raccolta differenziata che ha subito un incremento di 1.005,849.- t. corrispondenti ad un incremento di oltre il 7,43% rispetto allanalogo periodo del 2006.

6 GLI R.S.U. DIFFERENZIATI LA FRAZIONE UMIDA La raccolta della frazione umida nel 2007 ha subito un incremento di oltre il 19% rispetto allo stesso periodo del Il dato della raccolta dellumido incide allo stato attuale per una percentuale del 11,44.-% del totale della raccolta contro una percentuale del 2006, stesso periodo del 9,59.-% e del 2005 del 5,77%.

7 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LA FRAZIONE VERDE La raccolta della frazione verde ha subito un decremento, rispetto allo stesso periodo del 2006, di circa il 3,5% Tale dato è stato comunque particolarmente determinato dalla particolare situazione climatica dello scorso inverno che ha comportato un anticipo sulle normali lavorazioni allaperto e un arresto nel periodo estivo. Il calo in termini assoluti è stato pari a poco più di 88.- tonnellate su un totale del raccolto pari a oltre tonn.

8 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA IL MULTIMATERIALE Nel periodo considerato la raccolta della frazione multimateriale ha subito una leggera flessione rispetto al dato corrispondente del 2006 (- 85,610 t.). Tale flessione non desta comunque particolari problematiche in quanto è collegata ai tempi di conferimento ai recuperatori del materiale raccolto.

9 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA CARTA E CARTONE Questa tipologia di raccolta rispetto allo stesso periodo del 2006 ha avuto una variazione positiva del 0,87.-% con un incremento in termini assoluti di circa 31.- tonn.. Rispetto al 2005 lincremento è stato del 12,98.-% con un aumento in termini assoluti di oltre tonn. Questa raccolta differenziata incide per una percentuale del 12,09.-% sul totale della raccolta.

10 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA METALLI Si tratta di una raccolta che è entrata a regime con lesecuzione del nuovo appalto e lapertura dei nuovi C.R.M. in vari Comuni. Si tratta comunque di un dato positivo considerando che tale tipologia di raccolta nel periodo ha inciso per l1,13.-% sul totale della raccolta con un quantitativo in leggera diminuzione rispetto allo stesso periodo del E inoltre da evidenziare come comunque una quota di metalli che vengono smaltiti nel nostro territorio vengono conferiti direttamente presso un recuperatore privato e pertanto il dato complessivo non può tenere conto di tali quantitativi.

11 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PLASTICA Il dato di raccolta in questo caso ha finalmente recuperato la flessione rispetto al massimo registrato nel Si assiste in questanno ad un recupero che se confermato potrà riportare tale raccolta a livelli significativi anche se condizionati dal fatto che si tratta di una tipologia di materiali che hanno una volumetria notevole ma un basso peso specifico. Lincidenza comunque della raccolta della plastica, sul totale della raccolta differenziata incide per un 1,87.-% sul totale.

12 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LEGNO In questo caso il dato rispetto allo stesso periodo del 2006 è aumentato di poco più di tonn.. Si tratta comunque di un dato senzaltro positivo in relazione al fatto che comunque è uno degli elementi che ha determinato, congiuntamente a tutti gli altri alla riduzione del conferimento in discarica dei rifiuti. Lincidenza della raccolta differenziata del legno, nel periodo di gennaio-dicembre, è passata dal dato del 2003 pari al 1,16.-% al dato del 2004 pari al 2,18.-% al dato del 2005 pari al 1,98.-% al dato del 2006 pari al 2,07% mentre per il 2007 si è attestato su una percentuale del 3,46.-%.

13 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LE ALTRE RACCOLTE Nella categoria altre raccolte sono ricomprese le raccolte dei tessili, beni durevoli, r.u.p. e altri materiali non altrove classificati. Si tratta di tipologie di raccolte particolari che comunque sono legate sia a periodi stagionali (tessili) sia ad una diversa modalità di smaltimento che vengono effettuate con cadenze diverse da quelle mensili normali. In particolare per i tessili si riscontra una notevole difficoltà al conferimento per il recupero.

14 LA RACCOLTA INDIFFERENZIATA GLI R.S.U. Nel periodo considerato la raccolta indifferenziata degli r.s.u., dopo il sostanziale calo tra il 2002 e il 2004, ha subito una stabilizzazione nel 2005 e un ulteriore calo nel corso del 2006 che è strettamente correlato al consolidamento della raccolta porta a porta nel comune di Arco e della raccolta stradale della frazione umida nel Comune di Riva del Garda. Rispetto allo stesso periodo del 2006 si è registrato un calo in termini assoluti di poco più di 267 tonn. corrispondenti, per questa frazione di rifiuto ad un – 2,07% rispetto al 2006.

15 LA RACCOLTA INDIFFERENZIATA GLI INGOMBRANTI Lo smaltimento dei rifiuti ingombranti ha subito nel periodo considerato un decremento pari a circa tonn., corrispondenti per tale tipologia di rifiuto a un –18,58.-% rispetto allo stesso periodo dellanno precedente. Un elemento che potrà portare ad una riduzione della produzione di tale tipologia di rifiuti sarà il completamento e potenziamento della rete di raccolta dei C.R.M..

16 LA RACCOLTA INDIFFERENZIATA RIFIUTI DERIVANTI DALLO SPAZZAMENTO STRADALE In questo caso si è avuto un incremento dei rifiuti smaltiti anche se tale dato è da mettere in relazione alle caratteristiche stagionali. Infatti è legato agli interventi che linverno si effettuano sulla rete stradale in conseguenza e per una prevenzione delle precipitazioni nevose. Il dato 2002 è pressochè zero in quanto i Comuni conferivano lo spazzamento nei cassoni degli ingombranti.

17 PRODUZIONE TOTALE MEDIA GIORNALIERA DI RIFIUTI NEL 2007 NEL COMPRENSORIO

18 RACCOLTA TOTALE MEDIA GIORNALIERA DI RIFIUTI DIFFERENZIATI NEL PERIODO NEL COMPRENSORIO

19 RACCOLTA TOTALE MEDIA GIORNALIERA DI RIFIUTI INDIFFERENZIATI NEL NEL COMPRENSORIO

20 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI ARCO ANNI

21 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI RIVA DEL GARDA ANNI

22 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNI

23 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI TENNO ANNI

24 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI DRENA ANNI

25 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI DRO ANNI

26 PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA NEI COMUNI DELLA VALLE DI LEDRO ANNI

27 RIFIUTI SMALTITI IN DISCARICA PER SINGOLO COMUNE KG/GIORNO/ABITANTE EQUIVALENTE ANNO 2007

28 RIFIUTI DIFFERENZIATI PER SINGOLO COMUNE KG/GIORNO/ABITANTE EQUIVALENTE ANNO 2007

29 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNE DI ARCO PERIODO ANNI (PERIODO DI GENNAIO DICEMBRE)

30 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI ARCO ANNO 2006

31 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI ARCO ANNO 2007

32 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNE DI RIVA DEL GARDA ANNI

33 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI RIVA DEL GARDA ANNO 2006

34 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI RIVA DEL GARDA ANNO 2007

35 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNI

36 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 2006

37 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 2007

38 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNE DI TENNO ANNI

39 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI TENNO ANNO 2006

40 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI TENNO ANNO 2007

41 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNI DI DRENA ANNI (periodo di GENNAIO DICEMBRE)

42 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI DRENA ANNO 2006

43 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI DRENA ANNO 2007

44 PRODUZIONE RIFIUTI COMUNI DI DRO ANNI (periodo di GENNAIO DICEMBRE)

45 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI DRO ANNO 2006

46 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI DRO ANNO 2007

47 PRODUZIONE RIFIUTI NEI COMUNI DELLA VALLE DI LEDRO ANNI

48 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI VALLE DI LEDRO ANNO 2006

49 COMPOSIZIONE PERCENTUALE RACCOLTA RIFIUTI VALLE DI LEDRO ANNO 2007

50 RACCOLTE DIFFERENZIATE PER COMUNI E COMPRENSORIO

51 CONFRONTO TRA DATI RACCOLTE E OBBIETTIVI DEL PIANO PROVINCIALE DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI I DATI DI SEGUITO RIPORTATI EVIDENZIANO LA SITUAZIONE DELLA RACCOLTA SIA DIFFERENZIATA CHE INDIFFERENZIATA PER ABITANTE EQUIVALENTE NEGLI ANNI RAFFRONTATI AGLI OBBIETTIVI DI PIANO PER QUANTO RIGUARDA LOBBIETTIVO DI PIANO SI EVIDENZIA COME IL QUANTITATIVO FORMULATO SIA STATO CALCOLATO TENENDO CONTO DELLINCIDENZA PERCENTUALE DI OGNI SINGOLA COMPONENTE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL PERIODO CONSIDERATO RAPPORTATO ALLANNO (LA BASE DI CALCOLO E RELATIVA ALLANNO 2006).

52 OBBIETTIVI DEL PIANO PROVINCIALE DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI IL PIANO PROVINCIALE DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI HA PREVISTO CHE SUL TERRITORIO PROVINCIALE SIA RAGGIUNTA UNA PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL 65%. QUESTO FATTO SIGNIFICA, NELLA NOSTRA REALTA CHE, A FRONTE DI UNA PRODUZIONE MEDIA ANNUA DI CIRCA 1,50 KG/GIORNO/ABITANTE EQUIVALENTE CON PERTANTO UNA PRODUZIONE MEDIA ANNUA DI 551,50 KG/ANNO PER ABITANTE EQUIVALENTE VENGANO RACCOLTI IN MANIERA DIFFERENZIATA CIRCA 358,50.- KG/ANNO E LA RESTANTE QUOTA VENGA SMALTITA MEDIANTE IL TERMOVALORIZZATORE. LE TABELLE CHE DI SEGUITO SI RIPORTANO EVIDENZIANO LA SITUAZIONE DEL NOSTRO COMPRENSORIO RISPETTO ALLE PREVISIONI DEL PIANO PROVINCIALE NELLARCO DEGLI ULTIMI 4 ANNI

53 SITUAZIONE DEL COMPRENSORIO RISPETTO ALLE PREVISIONI DEL PIANO PROVINCIALE (il dato della raccolta indifferenziata relativa al Piano è di 185 Kg/anno per abitante)

54 CHILOGRAMMI PER ABITANTE EQUIVALENTE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA NEI COMUNI DEL COMPRENSORIO ANNI E RAFFRONTO CON OBBIETTIVI DI PIANO (mesi di gennaio-dicembre)

55 CHILOGRAMMI PER ABITANTE EQUIVALENTE DI RACCOLTA INDIFFERENZIATA NEI COMUNI DEL COMPRENSORIO ANNI E RAFFRONTO CON OBBIETTIVI DI PIANO


Scaricare ppt "LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI NELLANNO 2007 (SI EVIDENZIA CHE IL CALCOLO DELLA PERCENTUALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E STATO MODIFICATO SULLA BASE DELLE."

Presentazioni simili


Annunci Google