La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per lapertura di unimpresa ricettiva serve: Autorizzazione del Sindaco che comprende, oltre alla possibilità di offrire alloggio anche quella di somministrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per lapertura di unimpresa ricettiva serve: Autorizzazione del Sindaco che comprende, oltre alla possibilità di offrire alloggio anche quella di somministrazione."— Transcript della presentazione:

1 Per lapertura di unimpresa ricettiva serve: Autorizzazione del Sindaco che comprende, oltre alla possibilità di offrire alloggio anche quella di somministrazione di alimenti e bevande. E anche autorizzata la vendita di riviste, giornali, cartoline, ecc. Autorizzazione del Sindaco che comprende, oltre alla possibilità di offrire alloggio anche quella di somministrazione di alimenti e bevande. E anche autorizzata la vendita di riviste, giornali, cartoline, ecc. Se lesercizio chiude per più di 8 gg, deve comunicarlo al Sindaco Se lesercizio chiude per più di 8 gg, deve comunicarlo al Sindaco limpresa deve essere in regola con le norme sanitarie, di PS ed in materia di edilizia limpresa deve essere in regola con le norme sanitarie, di PS ed in materia di edilizia

2 Liscrizione al REC presso la CCIAA è richiesta a bar, ristoranti, pizzerie, ecc. per avere lautorizzazione dal Sindaco. liscrizione si ottiene con i seguenti requisiti: maggiore età non avere condanne o fallimenti avere un diploma di qualifica professionale oppure aver superato lesame di idoneità presso la CCIAA

3 Serve lautorizzazione regionale (provincia) I requisiti richiesti sono: presenza di un direttore tecnico versamento di un deposito cauzionale stipula di polizze assicurative (in alcune regioni) divieto di adottare nomi esistenti o di Comuni e Regioni italiane

4 La legge quadro 135/2001 obbliga alliscrizione al registro presso la CCIAA chi esercita attività turistica. Tale iscrizione riguarda imprese individuali, società, cooperative ed enti pubblici che abbiamo in oggetto lattività commerciale Liscrizione si deve fare entro 30 gg dalla costituzione dellimpresa Liscrizione serve ai fini della pubblicità delle imprese a tutela dei terzi

5 Registro delle notizie Economiche e Amministrative Si occupa dellacquisizione dei dati relativi alle imprese Le imprese devono fare denuncia al REA entro 30 gg dallinizio dellattività La CCIAA richiede allAgenzia delle Entrate il nr. Di partita IVA che verrà assegnato alla nuova impresa Limpresa dichiara allAgenzia delle Entrate linizio dellattività

6 Limpresa deve provvedere anche alliscrizione allINPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) a cui si versano i contributi per tutte le persone che prestano lavoro in azienda (per malattia, maternità, vecchiaia, invalidità) Tutti i lavoratori (imprenditore, dipendenti, familiari, soci, ecc.) devono essere iscritti allINAIL (Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro)

7 RIEPILOGANDO Imprese Ricettive Imprese Ristorative ADV Autorizzazione del Sindaco Iscrizione al REC Autorizzazione della Regione Iscrizione al R. I. Nr. Partita IVA Dichiarazione Inizio attività Iscrizione INPS e INAIL

8 Sicurezza nei luoghi di lavoro e misure antincendio Limprenditore deve: redigere il documento sulla valutazione dei rischi nominare un RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione) nominare un RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) dotare lazienda di tutti i dispositivi necessari alla prevenzione e protezione fornire formazione e in formazioni ai lavoratori

9 Hazard Analysis on Critical Control Points La legge 155/97 disciplina la materia che riguarda ligiene e salubrità degli alimenti tramite lanalisi dei rischi ed il controllo dei punti critici della gestione degli alimenti Riguarda tutti gli aspetti: pulizia e manutenzione dei locali attrezzature e macchinari controllo nella conservazione, preparazione e distribuzione degli alimenti

10 Hazard Analysis on Critical Control Points Limprenditore deve tenere la documentazione relativa allanalisi ed ai controlli HACCP per quanto riguarda: Analisi dei rischi indivuduazione dei punti critici procedure di controllo eventuali misure correttive adottate

11 Certificazione del Sistema di Qualità Per le aziende che intendono presentarsi al cliente con ottime credenziali in riferimento al prodotto/servizio offerto Il sistema prevede: verifica continua della soddisfazione del cliente cura nella scelta dei prodotti/servizi offerti attenta selezione dei fornitori controllo dei metodi di lavoro/erogazione

12 Certificazione del Sistema di Qualità di Settore Le aziende che intendono ottenere tale certificazione devono rivolgersi ad un apposito Ente (abilitato SINCERT Sistema Nazionale per l'Accreditamento degli Organismi di Certificazione) che dichiara la conformità agli standard previsti dalle norme ISO 9001 (International Standard Organization) Ispettori dellEnte effettuano dei controlli presso lazienda, la quale deve predisporre il proprio manuale di qualità relativo a tutti i processi organizzativi aziendali

13 Enta Nazionale di Unificazione per la certificazione del Servizio E unassociazione di imprese, professionisti, Istituti scientifici e Scolastici che promuove la qualità dei processi produttivi Le norme UNI aiutano le imprese a produrre meglio e più economicamente Per gli alberghi si fa riferimento alla norma UNI Il marchio di conformità UNI attesta che limpresa adotta tutte le specifiche previste dalla norma NB: dal libro a pag


Scaricare ppt "Per lapertura di unimpresa ricettiva serve: Autorizzazione del Sindaco che comprende, oltre alla possibilità di offrire alloggio anche quella di somministrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google