La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio 2010 1 ITC ROSA LUXEMBURG Progetto: 'Youth Educational Systems' Comenius Regio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio 2010 1 ITC ROSA LUXEMBURG Progetto: 'Youth Educational Systems' Comenius Regio."— Transcript della presentazione:

1 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio ITC ROSA LUXEMBURG Progetto: 'Youth Educational Systems' Comenius Regio

2 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Dall'Obbligo di Istruzione a metodologie innovative Certificazione di competenze per i 4 assi culturali(linguaggi,matematico,scientifico- tecnologico,storico-sociale) Riferimento alle 8 competenze chiave di cittadinanza Certificazione prevista su tre livelli: base, intermedio,avanzato

3 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Da una didattica tradizionale a nuove metodologie per raggiungere competenze:la centralità dell'allievo

4 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Personalizzazione educativa Giorgio Chiosso: Pedagogista di fama internazionale ci ricorda che da Rousseau in poi la pedagogia ha imparato a riconoscere il soggetto in formazione

5 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Bisogna trovare un punto di tangenza tra 2 modelli: school effectiveness Scuola efficace per misurare performace in termini sempre più efficaci personalizzazione educativa Scuola in cui è importante il soggetto rispetto a: Ritmi di crescita Specifiche intelligenze Ambienti di provenienza Aspettative personali e familiari

6 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Riferimenti pedagogici Howard Gardner intelligenze multiple: Valorizzazione del soggetto

7 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Riferimenti pedagogici Reuven Feuerstein: piani di apprendimento personalizzati dimensionati sulle capacità e necessità di ciascuno

8 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Riferimenti pedagogici Marguerite Altet Philippe Meirieu: tempo scolastico cadenzato sui tempi di apprendimento e sui bisogni di ciascuno Importanza delle pratiche didattiche Il soggetto deve essere in grado di governare il suo apprendimento

9 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Regno Unito:Riforma scolastica riforma in atto con personalizzazione che non riguarda solo gli stili di apprendimento ma anche modalità di insegnamento e capacità della scuola di funzionare come comunità di insegnanti, genitori, studenti

10 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio APPRENDERE PER COMPETENZE I ll docente sollecita lo studente ad una relazione personale con loggetto del sapere, apprendendo contenuti dallesperienza in modo anche creativo si impara lavorando

11 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Un percorso formativo efficace apprendendo per competenze Lavorare per competenze significa mettere in moto lapprendimento privilegiando lazione, unazione che sia collocata nel percorso formativo secondo i criteri di: Significatività Criticità Concretezza

12 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Una metodologia che attualizzi le conoscenze per far acquisire competenze ai nativi-digitali mind manager brain booster partecipa.net lettura veloce tecniche di memorizzazione lavagna interattiva

13 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Brain Booster La maggior parte delle studenti non sfrutta al meglio le proprie capacità. Il fine del percorso BRAINSPRING! è aiutare i ragazzi ad ottenere migliori risultati nello studio, attraverso una metodologia che potrà poi essere applicata nella loro vita futura e nel lavoro.

14 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Progetto BRAINBOOSTER, un intervento formativo rivolto agli studenti di una classe prima superiore volto a diminuire la dispersione, effettuare un recupero trasversale sulle competenze ed a promuovere il successo scolastico. A tal fine è stato ideato un percorso integrato volto a migliorare il metodo di studio, per molti ragazzi ancora inesistente, la gestione dello studio, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo, nella convinzione che una volta apprese nuove metodologie ed imparato ad applicarle nellambito di una disciplina, tali competenze siano utilizzabili in modo trasversale nelle altre discipline.

15 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Il PROGETTO BRAINBOOSTERsi svolge attraverso tre moduli. 1) Introduzione alla lettura veloce Si lavora per correggere i difetti di lettura tipici della maggior parte delle persone. Si forniscono poi tecniche per migliorare la velocità di lettura: questo determina una ottimizzazione dei tempi di studio ed una maggiore capacità di concentrazione, in particolar modo in fase di prima lettura e di ripasso.

16 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio )Introduzione alle tecniche mnemoniche Attraverso la presentazione delle tecniche mnemoniche semplici gli studenti acquistano consapevolezza dei meccanismi che regolano il deposito ed il richiamo delle informazioni, traendone giovamento sia in fase di studio che in fase di verifica

17 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio ) Gestione delle informazioni Viene intrapreso un approccio al pensiero radiale attraverso l'utilizzo delle mappe mentali, utilizzando il programmma 'Mind Manager', applicate a: Note making(organizzazione delle idee) Note taking(organizzazione delle idee altrui) Progettazione-creatività

18 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Educazione alla legalità: partecipa.net Oggi constatiamo che: 1. Una diffusa crisi del senso civico, riscontrabile anche nel mondo adulto si traduce in scarsa fiducia nelle istituzioni, calo della partecipazione sociale, riflusso nel privato. 2. La propensione al rischio, alla trasgressione e alla ricerca dellautonomia, rappresenta tratti caratteristici delletà adolescenziale. 3. Le sempre maggiori difficoltà di dialogo intergenerazionale hanno portato i giovani a costituirsi come mondo a parte, in posizione marginale rispetto alla comunità locale e alle Istituzioni 4. Il prevalere, tra gli adolescenti, di valori legati alla sfera individuale e affettiva, rispetto alla dimensione sociale e politica.

19 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Metodologia e attività Lettura dei giornali, consultazione archivi on-line, costruzione di articoli su Responsabilità dei minori e tipologia dei reati. Incontro con giudice tutelare del Tribunale di Bologna Ruolo del giudice tutelare, tutela dei minori – disabili Visita virtuale dellassemblea Visita allassemblea legislativa I ragazzi presentano il progetto e gli articoli elaborati e formulano domande sullapprovazione delle leggi e sul tema della difesa della legalità Problemi legati alla responsabilita dei minori ed al bullismo. Presentazione di casi e di video. Promozione di valori attraverso le regole Incontro con Difensore Civico dellEmilia Romagna CONVEGNO su Problemi legati ai minori e devianza e Promozione di valori attraverso le regoleIn ogni scuola h con la partecipazione degli alunni come relatori e le famiglie.

20 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Ricerca-azione: convegno:'Pe(n)sare differenziato Obiettivi: Stimolare un atteggiamento di rispetto e salvaguardia nei confronti dell'ambiente Sviluppare capacità progettuali ed organizzative per promuovere azioni concrete di protezione e difesa dell'ambiente

21 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Organizziamo un convegno a scuola sul 'riciclaggio'(classe terza) FASI e METODOLOGIA: Conoscere la tematica grazie ad una formazione di 'stakeholders' ovvero soggetti rilevanti del tema Formazione 4 gruppi di lavoro(coordinatore, verbalizzatore, relatore, ecc) Apprendere anche con l'ausilio della rete e di interviste ad amministratori di alcune zone prescelte Preparazione di una presentazione con slides Individuazione degli argomenti 'caldi' e degli oratori da invitare Organizzazione materiale dell'evento:allestimento materiale informativo, public relations, numero interventi, inviti,dibattito

22 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio POSSIBILE PERCORSO OPERATIVO dai concetti alla prassi: ciascuno può raggiungere competenze Selezione di: 3 competenze di cittadinanza E 2 competenze dellAsse dei linguaggi

23 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Competenze di cittadinanza Comunicare Acquisire e interpretare linformazione Collaborare e partecipare

24 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Competenze dellAsse dei linguaggi Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire linterazione comunicativa verbale in vari contesti Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi e operativi

25 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio PROGETTAZIONE PER COMPETENZE:PROPOSTA Compete nze di cittadinan za Compete nze asse linguaggi Capacità e abilità Disciplin e coinvolte Saperi essenziali Descritto ri Metodologi e e tempi Prove di verifica Valutazio ne ComunicareLeggere, compren Dere, interpretare testi,verbali e non verbali di vario tipo e riconoscere differenti linguaggi Comprende limportanza della comunicazi one Riconosce gli elementi fondamental i della comunicazi one Distingue i vari tipi di linguaggio Comprende i prodotti della comunicazi one audiovisiva Italiano L2 L3 Storia dellarte.. Gli elementi della comunica zione Testi orali (radio, TV, cinema) con luso di strumenti multimedi ali Principali componen ti strutturali ed espressiv e di un testo multimedi ale Coglie il senso generale di un testo, di un evento, di un problema Ne riconosce i nuclei essenziali Individua semplici nessi logici Lavoro individuale e a piccoli gruppi Tempi:15-20 ore Elabora zione di schemi, schede, anche in liguaggi o informa tico Esposiz ione orale del percors o attuato (in base al tema individu ato) Livello 1 Soddisfa i descrittori in forma guidata Livello 2 Soddisfa i descrittori in relativa autonomia Livello 3 Soddisfa i descrittori in modo autonomo

26 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Compet enze di cittadin anza Competen ze asse linguaggi Capacità e abilità Discipline coinvolte Saperi essenziali Descrittori Metodolog ie e tempi Prove di verifica Valutazione Comuni care Collabo rare e partecip are Acquisir e e interpret are linforma zione Conoscer ee saper applicare differenti tecniche di lettura in base al tipo di testo e allo scopo Riconosce re la struttura di un testo e sa cogliere il contenuto globale Affrontare le situazioni comunicati ve scambiand o informazio ni con il linguaggio appropriat o Compren dere i prodotti della comunicaz ione audio visiva Italiano L2 L3 Storia Storia dellarte.. Gli elementi della comunicazi one Testi orali (radio, TV, cinema) con luso di strumenti multimedia li Principali component i strutturali ed espressive di un testo multimedia le Coglie il senso generale di un testo, di un evento, di un problema Ne riconosce i nuclei essenziali Individua semplici nessi logici Lavoro di gruppo con assegnazi one di compiti Ricerca su internet Lezioni frontali Lezione interattiva Esposizion e orale Tempi: ore Verifica intermedi a tramite schede Realizzazi one del prodotto e verifica con esposizio ne orale da parte dei gruppi Verifiche scritte Eventuale esposizio ne ad altre classi Livello 1 Soddisfa i descrittori in forma guidata Livello 2 Soddisfa i descrittori in relativa autonomia Livello 3 Soddisfa i descrittori in modo autonomo

27 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Riflessione conclusiva...:non facciamo della metodologia un 'feticcio' Cosa spinge un padrone di cane ad uscire alle 6 di una mattina d'inverno? La motivazione! Di cosa si tratta? 'celeste dote' negli esseri umani come 'motore di grandi imprese!

28 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Motivazione: sinergia che è mossa da: Esigenze profonde e personali Esempi catalizzanti(un insegnante 'motivato' è più efficace) Dimensione superegoica Dimensione di utililità sociale la 'motivazione' è più facile farla 'empaticamente vivere' che indurla!

29 Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio Grazie per la vostra gentile attenzione Cristina Donà ITC Rosa Luxemburg- Bologna


Scaricare ppt "Progetto 'Youth Educational Systems' Iasi 9- 13febbraio 2010 1 ITC ROSA LUXEMBURG Progetto: 'Youth Educational Systems' Comenius Regio."

Presentazioni simili


Annunci Google