La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

…gemellaggio elettronico delle scuole in Europa e promozione della formazione dei docenti : le azioni in questo campo sosterranno e svilupperanno ulteriormente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "…gemellaggio elettronico delle scuole in Europa e promozione della formazione dei docenti : le azioni in questo campo sosterranno e svilupperanno ulteriormente."— Transcript della presentazione:

1

2 …gemellaggio elettronico delle scuole in Europa e promozione della formazione dei docenti : le azioni in questo campo sosterranno e svilupperanno ulteriormente il collegamento delle scuole in rete, per consentire a tutte le scuole in Europa di creare partenariati pedagogici con scuole in un altro paese europeo, per promuovere metodi di cooperazione innovativi e il trasferimento di approcci pedagogici di qualità nonché per rafforzare l'apprendimento delle lingue e il dialogo interculturale; le azioni in questo settore saranno volte inoltre ad aggiornare le competenze professionali degli insegnanti e dei formatori per quanto riguarda l'uso didattico e collaborativo delle TIC attraverso lo scambio e la diffusione di buone prassi e la messa a punto di progetti di cooperazione transnazionali e multidisciplinari… Art.3 punto c) Decisione 2318/2003/EC del Parlamento e del Consiglio Europeo

3 Gli obiettivi Sviluppare il lavoro in rete tra scuole europee Creare partenariati su progetti pedagogici Promuovere metodi innovativi di cooperazione Trasferire approcci educativi di qualità Rafforzare lapprendimento delle lingue e il dialogo interculturale Aosta, 23 settembre /23

4 Promuovere laggiornamento di abilità professionali attraverso: Scambio di BUONE PRATICHE PROGETTI di COOPERAZIONE transnazionali e multidisciplinari Aosta, 23 settembre /23

5 Le forme del gemellaggio rapporti da alunno ad alunno da professore a professore da classe a classe da istituto a istituto Aosta, 23 settembre /23

6 I gemellaggi possono essere: semplici scambi di informazioni o di documentazione realizzazione di progetti di scoperta o di ricerca divenire parte integrante del sistema pedagogico Aosta, 23 settembre /23

7 Servizio centrale Agenzie Nazionali Aosta, 23 settembre /23

8 I soggetti istituzionali MIUR Direzione Generale per gli affari internazionali dell'istruzione scolastica INDIRE USR Aosta, 23 settembre /23

9 Il ruolo degli Uffici Scolastici Regionali Attività di supporto alla partecipazione delle scuole nella loro Regione Rapporti di cooperazione con gli altri servizi dellamministrazione regionale e con gli enti locali Promozione di gemellaggi che interpretano e rispondono alle necessità del territorio Monitoraggio dellazione a livello locale, rilevando esempi di eccellenza e dando sostegno a scuole più deboli e meno attive Aosta, 23 settembre /23

10 Rete europea e nazionale Informazione e Promozione Helpdesk Gestione rapporti con lUnità Europea e gli altri NSS Collaborazione con gli USR 17 seminari regionali e successivo feedback (questionario ai referenti regionali) Supporto tecnico alle scuole e consulenza nella individuazione dei loro bisogni Attività svolte Unità italiana eTwinning Creazione portale nazionale Realizzazione materiali informativi (brochure, poster, CD-ROM, mousepad) Presentazioni regionali etwinning Aosta, 23 settembre /23

11 Dati Aosta, 23 settembre /23

12 Gennaio: 196 Febbraio:195 Marzo:143 Aprile:132 Maggio:162 Giugno:90 Totale:918 Numero totale Registrazioni 7/23 Aosta, 23 settembre /23

13 Registrazioni e Gemellaggi 12/23 Aosta, 23 settembre 2005

14 Temi principali dei gemellaggi Confronto su temi quotidiani (storia, tradizione, cucina…): 50% Nuove tecnologie nella didattica costruzione di reti di scuole: 40% Ambiente (ecologia e cultura del luogo): 10% 100% Powerpoint 90% Forum 17% Sito Web 17% Chat 15% Videoconferenza 5% Strumenti dei gemellaggi Aosta, 23 settembre /23

15 Piano di lavoro Aosta, 23 settembre /23

16 1.Creare ulteriori occasioni dinterazione tra Unità nazionali e Unità Europea 2.Continuare la promozione dellazione 3.Portare a buon esito la creazione di gemellaggi, particolarmente in riferimento alle scuole iscritte sul portale 4. Qualificare i gemellaggi attraverso la formazione degli insegnanti 5.Dare riconoscimenti alle scuole che si sono impegnate nel 1° anno Obiettivi del 2005 – 2006: Aosta, 23 settembre /23

17 Informazione Formazione Promozione Monitoraggio innovazione TIC Partecipazione Qualità Piano Aosta, 23 settembre /23

18 twinning Obiettivo primario dellUnità Italiana Qualificare i gemellaggi attraverso la promozione dellutilizzo di unampia gamma di mezzi informatici in relazione ai contenuti del gemellaggio e la promozione di metodi innovativi di insegnamento e di organizzazione scolastica. Innovazione metodologica Qualificazione tecnologica e ! 17/23

19 strumenti promozione informazione !

20 Valutazione gemellaggio Controllo registrazioni Verifica scheda attività

21 Promozione Gemellaggi Database Buone Pratiche Circolo virtuoso

22 Premio eTwinning Adesioni entro 31 Ottobre 2005 Conferenza eTwinning Firenze, 6-7 dicembre 2005 Appuntamenti

23 Contattateci! Unità Nazionale eTwinning Italia


Scaricare ppt "…gemellaggio elettronico delle scuole in Europa e promozione della formazione dei docenti : le azioni in questo campo sosterranno e svilupperanno ulteriormente."

Presentazioni simili


Annunci Google