La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strutturare una proposta di successo Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strutturare una proposta di successo Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011."— Transcript della presentazione:

1 Strutturare una proposta di successo Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011

2 Avere una propria idea progettuale Avere volontà a svilupparla NB: non si parte dal bando! Documentarsi: Individuare bando adatto alla propria idea progettuale NB: la proposta deve essere in linea con il topic ! Strutturare il progetto : 1.Obiettivi 2.Attività 3.Competenze 4.Budget Solo ora si può iniziare a scrivere! NB: per scrivere una buona proposta mettersi nei panni del valutatore

3 Requisiti essenziali da verificare allinizio!! LIDEA deve essere Innovativa

4 7PQ Tema Area di Ricerca TOPIC Focalizzare

5 Definire obiettivi chiari Definire i risultati Definire le responsabilità Pianificare le attività Allocare risorse alle attività Strutturare un progetto

6 Definire obiettivi chiari – PERCHE? Obiettivi NON risultati!! Definire i risultati – COSA? deliverables Responsabilità – CHI? Ogni partner = ruolo e responsabilità Pianificare le attività – COME - QUANDO? WBS, Gantt chart, Pert chart, etc. Allocare risorse – QUANTO? a WPs e attività

7 Obiettivi: PERCHE? Obiettivo generale A lungo termine, oltre la durata del progetto Migliorare, rafforzare, facilitare Obiettivi specifici Da realizzare durante il progetto Provare un concetto, dimostrare un sistema pilota, sviluppare conoscenze nuove

8 Come deve essere lObiettivo? S S pecific ben definito, chiaro M M easurable valutabile, verificabile A A ttainable raggiungibile R R ealistic fattibile T T imebound conseguito entro una certa data

9 Aziende / Università / Enti Guadagno / miglioramento! Aumentare i profitti Rafforzare linnovazione Incrementare lefficienza Ridurre i costi Formare il personale Migliorare limmagine Entrare in nuovi mercati Rafforzare la collaborazione politica Etc Unione Europea Obiettivi politici della comunità! Rafforzare leconomia Creare posti di lavoro Migliorare lambiente Rafforzare linnovazione Ridurre luso dellenergia Creare leconomia della conoscenza Aumentare la competitività Ottimizzare le reti Europee Chi riesce a combinare gli obiettivi della sua organizzazione con quelli politici della UE potrà usufruire dei fondi Europei! I nostri obiettivi

10 Suggerimento… Cambiare prospettiva!!! La vostra proposta deve essere creata per risolvere problemi Europei identificati nelle politiche dellUE Mai dare limpressione di scrivere un progetto perché si sta cercando un finanziamento!

11 Fonti di informazione sulle politiche Europee My Programmes: Technology Documents: Policy Documents:

12 Risultati: COSA? Risultati principali Traguardi principali per realizzare gli obiettivi del progetto Risultati dettagliati Risultati intermedi necessari per realizzare i risultati principali (deliverables) Usato per monitorare lavanzamento del progetto (fine di ogni attività/task nel progetto) Materiali: prototipo di piattaforma, software, pubblicazioni, report … Immateriali: conoscenza nuova (in report), valore aggiunto provato …. Quantificare e qualificare!

13 Deliverables (esempi) Rapporti:linee guida, manuali, procedure, strategie di R & S, ecc Software:Algoritmi, codici, database, sistemi integrati, ecc Pubblicazioni:riviste scientifiche, Newsletter, materiale didattico, ecc Incontri:Workshop, seminari, conferenze Diritti di proprietà intellettuale: brevetti, diritti d'autore, ecc Prototipi: Prototipi tecnici, commerciali Media: Sito web, video, CD, ecc

14 Responsibilità: CHI? Partner principali Ogni partner ha un ruolo/attività chiaramente definito Collegare i risultati ai partner del progetto Budget assegnato commisurato alle attività Coinvolgimento stakeholders esterni

15 Sei parte di un puzzle Costruisci il tuo consorzio in linea con gli obiettivi del progetto Cerca sempre Equilibrio, Complementarietà, Eccellenza, Impegno

16 Serve una squadra integrata e bilanciata Massa critica No sovrapposizioni, no duplicazioni Con esperienza in progetti PQ Conoscenza dei partner principali Coinvolgimento di PMI Per ricerca, come fornitore di tecnologie, utilizzatore finale, sfruttamento dei risultati, diffusione e gestione Coinvolgimenti di associazioni di consumatori, associazioni Europee, ecc. (in accordo con il topic) Differenti interessi nel progetto, internazionalizzazione, quadro culturale diverso, lingua Fattori di successo - Partnership

17 Pianificazione: COME - QUANDO? Base per la gestione (monitoraggio) Fasi distinte Visibilità del lavoro: Diagramma di flusso (Pert Diagramm) Work Breakdown Structure (WBS) Work Packages (WP) Tasks (T) Bar/Gantt chart

18 È la scomposizione del progetto in attività, secondo una struttura ad albero Deve includere il 100% del lavoro definito dal progetto e includere TUTTO il necessario - interno, esterno e appaltato - alla realizzazione del progetto, inclusa la gestione del progetto stesso Si ottiene a partire dalle macrofasi del progetto e ogni livello inferiore rappresenta una definizione sempre più dettagliata di un componente del progetto Work Breakdown Structure

19 Esempio WBS work-breakdown- structure.htm

20 1o livello WBS: Work Package Work Package WP (Pacchetti di lavoro) Un WP per ogni risultato principale del progetto Struttura e numero dei WP secondo la complessità del lavoro e divisione dei ruoli Titolo Indicazione della durata Numerare i WP: WP1, WP2 etc.

21 2o livello WBS: Task Task T (Attività) Descrizione precisa del lavoro da compiere di ogni WP Numerare Task/Attività coerentemente ai WPs: WP1 – Task 1.1, Task (T) 1.2 Deliverable D (Risultati) Un risultato per ogni Task/Attività Numerare Deliverables coerentemente alle Tasks/Attività Task 1.1 – Deliverable (D) 1.1

22 22 Il diagramma di Pert Rappresentazione delle interdipendenze tra le attività Rappresentazione delle interdipendenze tra le attività (solitamente tra WP) Lo scopo di tale rappresentazione è: definire il "cosa fare in modo logico attraverso un diagramma di flusso Esempio:

23 23 Il diagramma di Gantt Rappresentazione temporale delle attività (WP e T) Lo scopo del diagramma di Gantt è di definire: il "cosa fare" in una certa quantità di tempo (durata) un riferimento per il controllo dell'avanzamento eventi o date chiave (milestones)

24 24 Allocare risorse: QUANTO? Personale Viaggio/soggiorno Materiale/attrezzatura Spese generali (overheads) subcontratto Attività Ricerca Dimostrazione Formazione Coordinamento Supporto Altro Gestione Spese

25 Costruire il budget Quali sono le informazioni necessarie? Ogni partner deve fornire al coordinatore: una stima dei mesi/uomo per ogni WP e relativo costo del personale Costi per viaggi (es meeting, staff exchanges, formazione, ect..) Costi per materiali (ad es. per il laboratorio, materiale informativo per disseminazione etc..) Costi per attrezzature (tenere conto degli ammortamenti) Altri costi (ad es. sostenuti per lorganizzazione di eventi - fitto sala, catering, etc..) Inoltre Subcontratto: Costo della certificazione NB è obbligatoria solo quando limporto cumulativo di tutti i pagamenti (intermedi e finale) fatti a un singolo partecipante è pari o superiore a euro

26 Per ulteriori informazioni: Chiara Pocaterra APRE Via Cavour 71 – Roma Tel: Skype: apre-pocaterra


Scaricare ppt "Strutturare una proposta di successo Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Energia 7PQ APRE GSE – 3 Ottobre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google