La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Informatica Trentina, essere società di sistema: le iniziative per il comparto degli Enti Locali Ing. Mauro Piffer, Responsabile Area Comunicazione e Collaborazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Informatica Trentina, essere società di sistema: le iniziative per il comparto degli Enti Locali Ing. Mauro Piffer, Responsabile Area Comunicazione e Collaborazione."— Transcript della presentazione:

1 Informatica Trentina, essere società di sistema: le iniziative per il comparto degli Enti Locali Ing. Mauro Piffer, Responsabile Area Comunicazione e Collaborazione territoriale 5 aprile 2012

2 Informatica Trentina: società di sistema a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico provinciale (Rif. Delibera di G.P. n. 468/2008) Strumento di sistema sistema pubblico provinciale (PAT, Comuni, APSS, Università) Strumento di collaborazione Aziende del settore ICT locale Strumento di innovazione Network per la ricerca e linnovazione tecnologica ICT

3 Essere facilitatore Strumento di politica economica, significa: per i clienti: servizi efficaci ed innovativi per gli attori dello sviluppo: crescita delle altre imprese del territorio, attraverso la domanda pubblica di ICT Intercettando la domanda del settore pubblico trentino Qualificando e strutturando la domanda Valutando le possibilità connesse allinnovazione di prodotto/servizio Immettendo sul mercato della fornitura la domanda generata Coordinando e strutturando i processi realizzativi e/o di erogazione Essere impresa Proposta di soluzioni tecnologiche e di servizio: riuso soluzioni e servizi condivisi Innovazione e scalabilit à offerta Interoperabilit à tra Enti Economicit à dei servizi Risposta imprenditoriale Strumento di sistema Strumento di collaborazione Strumento di innovazione Strumento di politica economica

4 Perché cè necessità di una società di sistema per le tecnologie ICT in Trentino? 1) Frammentazione del sistema pubblico provinciale costituito da oltre 350 Enti pubblici Criticità Costosità del sistema La spesa pubblica ICT in Trentino è più del doppio del corrispondente valore nazionale Pluralità di sistemi informativi non interoperabili Necessità di: Cooperazione ed aggregazione degli Enti Messa in rete e integrazione dei sistemi Interoperabilità dei sistemi e delle piattaforme applicative Razionalizzazione della spesa Condivisione degli investimenti Riutilizzo delle soluzioni 2) Caratteristiche sistema produttivo locale delle imprese ICT Criticità Tuttora debole apporto del settore privato alla società dellinformazione Frammentazione del settore delle imprese ICT in Trentino Necessità di: Intervento pubblico per la crescita e lo sviluppo del settore ICT Politiche orientate al sostegno della domanda e dellofferta per lICT del comparto pubblico provinciale

5 Le società in house in Trentino Con la legge provinciale n. 3/2006 Norme in materia di governo dellautonomia del Trentino, si interviene secondo due direttrici: la riforma della forma di governo in Trentino: trasferimento di competenze da Provincia a Comuni costituzione delle Comunità di Valle per lesercizio associato delle funzioni trasferite ai Comuni la qualificazione di moduli organizzativi omogenei per la P.A. trentina: costituzione degli strumenti di sistema definizione e condivisione delle forme di governance per la partecipazione degli Enti Locali Strumento per la valorizzazione dei beni PATRIMONIO DEL TRENTINO S.p.A. Strumento per il coordinamento e la provvista delle risorse finanziarie per gli investimenti pubblici CASSA DEL TRENTINO S.p.A. Strumento per la gestione delle entrate e della liquidità del sistema pubblicoTRENTINO RISCOSSIONI S.p.A. Strumento per la razionalizzazione della spesa pubblica per beni e servizi AGENZIA PER I SERVIZI Strumento per le tecnologie ICT INFORMATICA TRENTINA S.p.A.

6 Le società ICT in house nelle Regioni e Province Autonome Valore produzione: (2009) - di cui 53% esternalizzato al mercato

7 Informatica Trentina ha iniziato la sua attività nel mese di novembre 1984 Nel 2011: fatturato di oltre 59 milioni di Euro risorse umane sono costituite da 312 dipendenti Gli azionisti a dicembre 2011: Provincia autonoma di Trento, Tecnofin Trentina Spa, Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, Comune di Trento, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, Comune di Rovereto e 185 Enti Locali La Società eroga i propri servizi nei confronti della Pubblica Amministrazione Locale APPA G Trento Informatica Trentina: i dati

8 Protocollo Federato e Gestione Documentale P.I.TRE Sportello impresa per gli incentivi alle attività economiche (APIAE) Portale Turismo Trentino Portale Cartografico Trentino Carta provinciale per laccesso ai servizi della PA trentina in rete Scuola e aula 2.0: lavagne interattive multimediali (LIM), registro elettronico, servizi scuola-famiglia Fare Comunità Sistemi informativi a supporto In corso di configurazione sulle Comunità Modello sui servizi I progetti

9 Customer Service Desk contatti gestiti tempo medio < 7,4 secondi Desktop/Fleet Management posti di lavoro Data Center 730 server Formazione gg/p partecipanti Rete oltre 1000 uffici 100 siti web 800 km cavi già operativi I servizi

10 Assemblea di coordinamento, rappresentativa degli Enti Locali soci che esprime 2 (due) componenti del Comitato di indirizzo Comitato di indirizzo misto Provincia/Consiglio Autonomie Locali con funzioni di indirizzo e controllo sulla Società per qualificare progetti e servizi trasversali di interesse degli Enti Locali definizione condizioni generali di servizio, livelli di prestazione, sistema tariffario, valutazione prestazioni, definizione dei progetti funzionali/strategici Governance della Società aperta a tutti gli Enti Locali: 206 Enti aderenti, pari all88% del totale partecipazione degli Enti Locali alla definizione delle strategie di sviluppo del SIEP/SINET La società di sistema per gli Enti Locali


Scaricare ppt "Informatica Trentina, essere società di sistema: le iniziative per il comparto degli Enti Locali Ing. Mauro Piffer, Responsabile Area Comunicazione e Collaborazione."

Presentazioni simili


Annunci Google