La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodologia e tecniche della psicoterapia della Gestalt Luigi Frezza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodologia e tecniche della psicoterapia della Gestalt Luigi Frezza."— Transcript della presentazione:

1 Metodologia e tecniche della psicoterapia della Gestalt Luigi Frezza

2 IO Quando si parla di IO si intende: 1. Funzioni 2. Immagine di Sé

3 IO: Funzioni Processi che fungono da interfaccia tra i dati sensoriali e la psiche dellindividuo Organizzano i dati sensoriali in costrutti percettivi

4 IO: Funzioni Gestiscono i seguenti sistemi: Linguistico Linguistico Simbolico Simbolico Concettuale Concettuale Emotivo Emotivo Mnemonico Mnemonico Motorio Motorio

5 IO: Funzioni Mediano la scarica pulsionale (Es) in base alle norme e alle regole interiorizzate dallambiente sociale (Super-Io)

6 IO: Immagine di Sé Mutevoli rappresentazioni con cui costruiamo la nostra identità

7 IO: Immagine di Sé Si tratta di contenuti dellIo di natura linguistica, simbolica, concettuale, emotiva, mnemonica, motoria

8 IO: Immagine di Sé Più tali contenuti sono integrati, più limmagine è sana in quanto armonizzata con le esigenze del mondo esterno e del mondo interno

9 Lavoro sullIO 1.Riformulazione 2.Chiarificazione 3.Confrontazione Tecniche del counseling FunzionidellIo

10 Lavoro sullIO 1.Riformulazione 2.Chiarificazione 3.Confrontazione Tecniche della psicoterapia FunzionidellIo

11 Lavoro sullIO 4.Interpretazione Tecniche della psicoterapia Immagine del Sé

12 Metodologia della Gestalt a.Incoraggiamento –Maternage –Comunica al cliente tu puoi –Terapia centrata sul cliente

13 Metodologia della Gestalt b.Frustrazione –Paternage –Comunica al cliente tu devitu devi

14 Metodologia della Gestalt CRESCERE vuol dire sperimentare entrambe le esperienze

15 Metodologia della Gestalt 1. Consapevolezza di sé, degli altri, delle proprie azioni con gli altri

16 Metodologia della Gestalt 2. Responsabilità dei propri bisogni, dei propri vissuti, delle proprie azioni

17 Metodologia della Gestalt 3. Senso di realtà vivere la realtà così comè, consapevoli e responsabili di se stessi

18 Metodologia della Gestalt ATTENZIONE!!! La psicoterapia della Gestalt è una filosofia di vita che si pone lunico valido obiettivo di cambiamento: DIVENTARE SE STESSI

19 Metodologia della Gestalt Le tecniche rappresentano il reparto esecutivo

20 Metodologia della Gestalt 3 tipi di tecniche: 1.Repressive 2.Espressive 3.Integrative

21 Metodologia della Gestalt Le tecniche servono essenzialmente ad aiutare la persona a essere più consapevole dei meccanismi in atto nel qui e ora

22 Metodologia della Gestalt 3 domande si pone il counselor: 1.Quale funzione è perturbata? –Es –Io –Personalità

23 Metodologia della Gestalt 3 domande si pone il counselor: 2.In quale punto del ciclo di contatto avviene linterruzione? –Pre-contatto –Contatto –Contatto pieno –Post-contatto

24 Metodologia della Gestalt 3 domande si pone il counselor: 3.Quali meccanismi di interruzione al contatto sta utilizzando? –Confluenza –Introiezione –Proiezione –Retroflessione –Deflessione

25 Tecniche repressive Il cliente manifesta tentativi di: IntornismoIntornismo (parla di numerose cose, spazia da un argomento allaltro, usa generalizzazioni, ma in sostanza non parla di niente)

26 Tecniche repressive Il cliente manifesta tentativi di: Doverismo/MoralismoDoverismo/Moralismo (Dovrei fare così; Questo non si fa; ecc.)

27 Tecniche repressive Mirano a frustrare attraverso la confrontazione La consapevolezza può essere stimolata sia dallaccettazione che dalla confrontazione

28 Tecniche espressive Servono a rivelare la vera espressione delle persone Siamo consapevoli di noi stessi in larga misura tramitelespressione Esprimersi vuol dire rendersireali

29 Tecniche espressive Lespressione autentica avrà un rinforzo positivo Lespressione manipolativa avrà un rinforzo negativo

30 Tecniche espressive Continuum di consapevolezza Stare attenti al flusso permanente delle proprie sensazioni fisiche e dei propri sentimenti

31 Tecniche espressive Continuum di consapevolezza Le seguenti domande aiutano a svolgere lesercizio: 1.Cosa stai facendo in questo momento? 2.Cosa senti in questo momento? 3.Cosa stai cercando di evitare? 4.Cosa ti aspetti?

32 Tecniche espressive Enactment (messa in atto volontaria) Da non confondersi con lacting out (messa in atto difensiva e impulsiva)Da non confondersi con lacting out (messa in atto difensiva e impulsiva) Sottolineatura che agevola la presa di consapevolezza attraverso la sollecitazione fisica, cognitiva ed emotivaSottolineatura che agevola la presa di consapevolezza attraverso la sollecitazione fisica, cognitiva ed emotiva

33 Tecniche espressive Amplificazione Esagerazione dellespressione di un impulsoEsagerazione dellespressione di un impulso Permette di proiettare sulla scena esteriore ciò che si recita sulla scena interiorePermette di proiettare sulla scena esteriore ciò che si recita sulla scena interiore Permette di aumentare la consapevolezza nel qui e ora, individuando i propri confini nel contatto con lambientePermette di aumentare la consapevolezza nel qui e ora, individuando i propri confini nel contatto con lambiente

34 Tecniche espressive Amplificazione La presa di contatto piena con il proprio bisogno permette di chiudere la Gestalt e di recuperare quellenergia che la Gestalt risucchiava

35 Tecniche integrative Permettono lintegrazione delle voci interiori attraverso lincontro personale e lassimilazione delle proiezioni

36 Tecniche integrative Richiesta diretta Agevola il contatto relazionale e quindi lesplorazione emotivaAgevola il contatto relazionale e quindi lesplorazione emotiva Il confronto permette di paragonare i propri fantasmi con la realtà dellaltroIl confronto permette di paragonare i propri fantasmi con la realtà dellaltro Non si tratta di mettersi daccordo, ma di mettere in chiaro le proprie posizioniNon si tratta di mettersi daccordo, ma di mettere in chiaro le proprie posizioni

37 Tecniche integrative Sedia vuota (o sedia bollente) Il cliente proietta su una sedia vuota un personaggio reale o immaginario con il quale si sente di entrare in relazione

38 Tecniche integrative Sedia vuota (o sedia bollente) Ciò che viene proiettato è il personaggio così come viene percepito dal clienteCiò che viene proiettato è il personaggio così come viene percepito dal cliente Il cliente dialoga con persone verso le quali ha una Gestalt apertaIl cliente dialoga con persone verso le quali ha una Gestalt aperta

39 Tecniche integrative Proiezione su oggetti/persone Funziona come la sedia vuota, ma al posto di questa vengono usati oggetti o persone che rappresentano personaggi con cui il cliente vuole dialogare

40 Tecniche integrative Monodramma Si mette in scena una situazione in cui il cliente ha una Gestalt irrisoltaSi mette in scena una situazione in cui il cliente ha una Gestalt irrisolta Il cliente interpreta ciascun ruolo della situazioneIl cliente interpreta ciascun ruolo della situazione Ogni volta che il cliente cambia ruolo gli si chiede di cambiare anche posizione nello spazioOgni volta che il cliente cambia ruolo gli si chiede di cambiare anche posizione nello spazio Permette al cliente di entrare in contatto con le sue polarità internePermette al cliente di entrare in contatto con le sue polarità interne

41 Tecniche integrative Psicodramma Si mette in scena una situazione in cui il cliente ha una Gestalt irrisoltaSi mette in scena una situazione in cui il cliente ha una Gestalt irrisolta Ciascun ruolo della situazione è interpretato da altre persone allinterno del gruppoCiascun ruolo della situazione è interpretato da altre persone allinterno del gruppo

42 Tecniche integrative Lavoro con i sogni Consiste nel far mettere in atto al cliente un suo sognoConsiste nel far mettere in atto al cliente un suo sogno Siccome ogni elemento del sogno è parte del mondo interno del cliente, questi interpreta i vari elementiSiccome ogni elemento del sogno è parte del mondo interno del cliente, questi interpreta i vari elementi Non si affronta il materiale onirico con linterpretazioneNon si affronta il materiale onirico con linterpretazione

43 Riferimenti metodologici Psicoanalisi (libera associazione usata nel continuum di consapevolezza)Psicoanalisi (libera associazione usata nel continuum di consapevolezza) Teoria orgonica (espressione fisica delle emozioni; manifestazione dellaggressività)Teoria orgonica (espressione fisica delle emozioni; manifestazione dellaggressività) Teoria psicodinamica di Horney (ruolo dellhunger dog, il cane affamato)Teoria psicodinamica di Horney (ruolo dellhunger dog, il cane affamato) Psicodramma (tecniche di messa in scena individuali e di gruppo)Psicodramma (tecniche di messa in scena individuali e di gruppo) Dianetics (reinterpretazione degli episodi traumatizzanti)Dianetics (reinterpretazione degli episodi traumatizzanti) Buddismo Zen (esercizi di mollare la presa)Buddismo Zen (esercizi di mollare la presa) Taoismo (Autoregolazione organismica)Taoismo (Autoregolazione organismica)


Scaricare ppt "Metodologia e tecniche della psicoterapia della Gestalt Luigi Frezza."

Presentazioni simili


Annunci Google