La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SPERMIOGRAMMA Dr. Fulvio Cesaroni. Anamnesi personale e familiare anamnesi clinica del paziente: malattie sessualmente trasmesse (MST), prostatiti, epididimiti,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SPERMIOGRAMMA Dr. Fulvio Cesaroni. Anamnesi personale e familiare anamnesi clinica del paziente: malattie sessualmente trasmesse (MST), prostatiti, epididimiti,"— Transcript della presentazione:

1 SPERMIOGRAMMA Dr. Fulvio Cesaroni

2 Anamnesi personale e familiare anamnesi clinica del paziente: malattie sessualmente trasmesse (MST), prostatiti, epididimiti, traumi scotali ed interventi incluso il varicocele, vasectomie, erniorrafie inguinali, vasectomia anamnesi clinica del paziente: malattie sessualmente trasmesse (MST), prostatiti, epididimiti, traumi scotali ed interventi incluso il varicocele, vasectomie, erniorrafie inguinali, vasectomia Storia riproduttiva ed eventuali precedenti paternità con la stessa o altra partner Storia riproduttiva ed eventuali precedenti paternità con la stessa o altra partner Interazioni sessuali della coppia: frequenza dei rapporti sessuali Interazioni sessuali della coppia: frequenza dei rapporti sessuali Assunzione di farmaci, droghe, tossine da lavorazione Assunzione di farmaci, droghe, tossine da lavorazione

3 Indagine preliminare epidemiologica Malattie sessualmente trasmesse: HIV HIV Lue Lue Gonorrea Gonorrea Trichomonas Trichomonas Mycoplasma Mycoplasma Chlamydia Tracomatis Chlamydia Tracomatis Herpes virus I e II Herpes virus I e II HPV HPV Esami non anteriori a 30 giorni HCV e HBV HCV e HBV

4 RACCOLTA DEL LIQUIDO SEMINALE: modalità Fornire istruzioni scritte per la raccolta Fornire istruzioni scritte per la raccolta Astinenza di 2-6 g Astinenza di 2-6 g Eventuale seconda raccolta per evitare la tensione della raccolta e per determinare lesatto periodo di astinenza per quel determinato paziente Eventuale seconda raccolta per evitare la tensione della raccolta e per determinare lesatto periodo di astinenza per quel determinato paziente La masturbazione è consigliata La masturbazione è consigliata In casi particolari è consigliato luso di condom non medicati In casi particolari è consigliato luso di condom non medicati Coito interrotto: sconsigliato Coito interrotto: sconsigliato

5 accurata igiene dei genitali e delle mani accurata igiene dei genitali e delle mani astinenza 3-5 gg astinenza 3-5 gg raccolta in laboratorio (preferibile) raccolta in laboratorio (preferibile) raccolta domiciliare (esibire entro 60 evitando shock termici) raccolta domiciliare (esibire entro 60 evitando shock termici) contenitore sterile non tossico contenitore sterile non tossico rintracciabilità del campione: uso di una etichetta rintracciabilità del campione: uso di una etichetta accertamento dellidentità personale accertamento dellidentità personale data, ora e luogo di raccolta data, ora e luogo di raccolta Modalità di raccolta del liquido seminale

6 Cura del campione Conservazione e valutazione a temperatura ambiente (20- 25°C) Conservazione e valutazione a temperatura ambiente (20- 25°C) Non porre il contenitore in termostato prima della valutazione (>25°C attiva i movimenti riducendo la durata) Non porre il contenitore in termostato prima della valutazione (>25°C attiva i movimenti riducendo la durata)

7 Valutazione al m.o. a contrasto di fase Prima valutazione rapida su vetrino Prima valutazione rapida su vetrino Determinazione precisa con camera di Makler (non cè bisogno di diluire) Determinazione precisa con camera di Makler (non cè bisogno di diluire) Camera di Neubauer Camera di Neubauer Kova Kova

8

9 Camera di Neubauer Per il conteggio più preciso degli spz. in caso di criptozoospermia Per il conteggio più preciso degli spz. in caso di criptozoospermia

10 centrifuga A braccio fisso: per le procedure di lavaggio degli spermatozoi.

11 Valori normali del liquido seminale secondo W.H.O Liquefazione: completa in 60 a temperatura ambiente Liquefazione: completa in 60 a temperatura ambiente Aspetto: omogeneo, grigio opalescente Aspetto: omogeneo, grigio opalescente Viscosità: assente dopo liquefazione Viscosità: assente dopo liquefazione Volume 2 ml Volume 2 ml pH 7,2 pH 7,2 Concentrazione nemaspermica 20 milioni /ml Concentrazione nemaspermica 20 milioni /ml N° totale spz/eiaculato 40 milioni/eiaculato N° totale spz/eiaculato 40 milioni/eiaculato Motilità alla 1h: Motilità alla 1h: 50% con progressione lineare o 50% con progressione lineare o 25% con progressione rapida rettilinea 25% con progressione rapida rettilinea Morfologia 30% forme normli (14% sec Kruger) Morfologia 30% forme normli (14% sec Kruger) Vitalità 50% Vitalità 50% Leucociti < 1 milione /ml Leucociti < 1 milione /ml MAR test < 10% di spz con particelle aderenti MAR test < 10% di spz con particelle aderenti

12 Volume valori normali: 1,5 - 5 ml valori normali: 1,5 - 5 ml < 0,5 ml ipospermia (ridotta funzione secretoria delle ghiandole accessorie su base flogistica) < 0,5 ml ipospermia (ridotta funzione secretoria delle ghiandole accessorie su base flogistica) > 6 ml: iperspermia o poliposia. > 6 ml: iperspermia o poliposia. Aspermia: assenza di liquido seminale Aspermia: assenza di liquido seminale

13 pH Valori normali: 7,2 - 8,4 Valori normali: 7,2 - 8,4 < 7: ostruzione dei dotti eiaculatori con prevalenza del solo secreto prostatico (fosfatasi acida) < 7: ostruzione dei dotti eiaculatori con prevalenza del solo secreto prostatico (fosfatasi acida) > 8,5: flogosi delle ghiandole accessorie > 8,5: flogosi delle ghiandole accessorie

14 Colore Il liquido seminale è normalmente translucente o grigiastro. La presenza di sangue nel seme (ematospermia) può dare al seme un colore rosso scuro. La presenza di sangue nel seme è unanomalia che dovrà sempre essere evidenziata nella relazione.

15 Conta nemaspermica Valori normali: milioni/ml Valori normali: milioni/ml < 20 milioni/ml: oligozoospermia lieve /media < 20 milioni/ml: oligozoospermia lieve /media < 5 milioni/ml oligozoospermia severa < 5 milioni/ml oligozoospermia severa < 1 milione/ml criptozoospermia < 1 milione/ml criptozoospermia 0 spz.: azoospermia 0 spz.: azoospermia > 350 milioni/ml polizoospermia > 350 milioni/ml polizoospermia

16 Numero normale e potere fecondante Anche < 20 milioni/ml: fecondante Anche < 20 milioni/ml: fecondante Concetto di total motily count (TMC) Concetto di total motily count (TMC)

17 Valutazione del numero con sistemi automatizzati e computerizzati Analizzatori seminali automatici: CASA (computer-aieded sperm analysis) Analizzatori seminali automatici: CASA (computer-aieded sperm analysis) Analizzatori che utilizzano la stroboscopia applicata alla fotografia o MEP-Metod (multi exposure photography) Analizzatori che utilizzano la stroboscopia applicata alla fotografia o MEP-Metod (multi exposure photography)

18 Motilità differenza tra motilità e vitalità differenza tra motilità e vitalità v.n. > 50% di elementi mobili a 2 h v.n. > 50% di elementi mobili a 2 h Valori < 40% : ipocinesia (lieve, media severa) Valori < 40% : ipocinesia (lieve, media severa) v.n. alla 24h > 20-30% v.n. alla 24h > 20-30% motilità normale: progressiva e rettilinea motilità normale: progressiva e rettilinea Motilità discinetica o agitatoria in loco: se non progressiva rettilinea Motilità discinetica o agitatoria in loco: se non progressiva rettilinea acinesia: assenza di movimenti acinesia: assenza di movimenti

19 motilità e mobilità Valutazione oggettiva: Valutazione oggettiva: Metodiche fotografiche: scie degli spz. Metodiche fotografiche: scie degli spz. Videoregistrazione della cinetica spermatica con sistema CASA: valutazione della % di motilità e velocità media computerizzata Videoregistrazione della cinetica spermatica con sistema CASA: valutazione della % di motilità e velocità media computerizzata Metodiche spettrofotometriche Metodiche spettrofotometriche Laser light scattering Laser light scattering

20 motilità e mobilità Valutazione soggettiva della % di motilità e del tipo di movimento al m.o. a contrasto di fase: Su vetrino oppure in camera di Makler Su vetrino oppure in camera di Makler Valori normali: motilità rettilinea progressiva (> 25u/sec) presente in 40% degli spz Valori normali: motilità rettilinea progressiva (> 25u/sec) presente in 40% degli spz Osservare 5 – 10 hpf Osservare 5 – 10 hpf Definizione dei tipi di motilità: Tipo a : spz. rapidi progressivi retilinei Tipo a : spz. rapidi progressivi retilinei Tipo b : spz. lenti progressivi rettilinei Tipo b : spz. lenti progressivi rettilinei Tipo c : spz. con movimento in situ Tipo c : spz. con movimento in situ Tipo d: spz. immobili Tipo d: spz. immobili

21 dizionario seminologico Polizoospermia Polizoospermia Numero di spermatozoi >350 milioni/ml Numero di spermatozoi >350 milioni/ml Oligozoospermia Oligozoospermia Numero di spz totale <20 milioni/ml Numero di spz totale <20 milioni/ml Ipospermia Ipospermia volume < 1.5 ml volume < 1.5 ml Iperspermia Iperspermia volume >5.5 ml volume >5.5 ml Aspermia Aspermia Assenza di liquido seminale Assenza di liquido seminale Piospermia Piospermia Leucociti >2 milioni/ml Leucociti >2 milioni/ml Ematospermia Ematospermia Prenza di globuli rossi nel seme Prenza di globuli rossi nel seme Astenozoospermia Astenozoospermia Motilità degli spz. < 40% Motilità degli spz. < 40% Teratozoospermia Teratozoospermia > 40% del seme presenta forme anomali > 40% del seme presenta forme anomali Necrozoospermia Necrozoospermia Elevata percentuale di spz. morti Elevata percentuale di spz. morti Oligoastenozoospermia Oligoastenozoospermia spz. mobili <8 million/ml spz. mobili <8 million/ml

22 Definizione di normale motilità La motilità spermatica è molto variabile in ragione del tempo trascorso dalla raccolta, della temperatura e delle manipolazioni tecniche. La motilità spermatica è molto variabile in ragione del tempo trascorso dalla raccolta, della temperatura e delle manipolazioni tecniche. Gli spz. non sopravvivono bene per molto tempo nel liquido seminale Gli spz. non sopravvivono bene per molto tempo nel liquido seminale In natura gli spz. lasciano rapidamente il liquido seminale per entrare nel muco cervicale. In natura gli spz. lasciano rapidamente il liquido seminale per entrare nel muco cervicale.

23 astenozoospermia Etiologia: anomala spermatogenesi Problemi di maturazione epididimale Patologie del trasporto varicocele.

24 Necrozoospermia work-up Occorre innanzitutto sottoporre questi spz con motilità assente a test dinamici per valutarne la vitalità Occorre innanzitutto sottoporre questi spz con motilità assente a test dinamici per valutarne la vitalità In caso positivo, gli spz, immobili ma vitali, possono essere utilizzati per ICSI con buone percentuali di successo. In caso positivo, gli spz, immobili ma vitali, possono essere utilizzati per ICSI con buone percentuali di successo.

25 morfologia Spermatozoo normale (WHO 3° edizione) : testa ovale (3-5 um x 2-3um) testa ovale (3-5 um x 2-3um) area acrosomiale (= 30% della testa) area acrosomiale (= 30% della testa) pezzo intermedio (7-8 um x 1 um) pezzo intermedio (7-8 um x 1 um) coda (4 – 5 um) coda (4 – 5 um) caratteristica individuale, non cambia nel tempo acrosoma

26

27

28 Alterazioni morfologiche presenza di anomalie morfologiche: dellla testa dellla testa del pezzo intermedio del pezzo intermedio della coda della coda metodi di osservazione : striscio e colorazione sec. May Grumwald-Giemsa, Wright striscio e colorazione sec. May Grumwald-Giemsa, Wright ematossilina eosina se spz > 10 milioni ematossilina eosina se spz > 10 milioni striscio da centrifugato se spz < 10 milioni striscio da centrifugato se spz < 10 milioni

29 Anomalie della testa A) spz a testa larga ed ovale (macrocefalo) con tratto intermedio e coda normali A) spz a testa larga ed ovale (macrocefalo) con tratto intermedio e coda normali B) spz a testa piccola (microcefali) B) spz a testa piccola (microcefali) C) spz a testa allungata (tapering) C) spz a testa allungata (tapering) C) senza acrosoma (globozoosperma) C) senza acrosoma (globozoosperma) E) spz. con testa piriforme che termina nel tratto intermedio E) spz. con testa piriforme che termina nel tratto intermedio F) spz. con doppia testa o più teste ma con una sola coda e tratto intermedio normale F) spz. con doppia testa o più teste ma con una sola coda e tratto intermedio normale Forme amorfe: teste iperpigmentate senza acrosoma con tratto intermedio e coda normali Forme amorfe: teste iperpigmentate senza acrosoma con tratto intermedio e coda normali Classificazione sec. Kruger: a) debolmente amorfe, con diametro inferiore alla norma ma con acrosoma normale b) marcatamente amorfe: se manca lacrosoma o se questo è 70% della testa

30 globozoospermia

31 anomalie del pezzo intermedio presenza di unappendice citoplasmatica che normalmente si osserva ma che è >50% della grandezza della testa. Può essere unita alla testa al pezzo intermedio o alla coda. presenza di unappendice citoplasmatica che normalmente si osserva ma che è >50% della grandezza della testa. Può essere unita alla testa al pezzo intermedio o alla coda.

32 Anomalie della coda a) coda duplice b) coda angolata c) coda corta d) coda arrotolata e) coda assente

33 altri elementi figurati delleiaculato spermatogoni: (tipo A o indifferenziati e/o tipo B o differenziati) Presentano un caratteristico alone perinucleare. Ø nucleare 6-7 u spermatogoni: (tipo A o indifferenziati e/o tipo B o differenziati) Presentano un caratteristico alone perinucleare. Ø nucleare 6-7 u spermatociti primari ( Ø nucleo 8-9u) spermatociti primari ( Ø nucleo 8-9u) cellule rotonde, Ø 17-19u, nucleo abbastanza grosso: 8-18u frequentemente rotondo con cromatina a forma di gomitolo, che occupa talvolta lintera cellula cellule rotonde, Ø 17-19u, nucleo abbastanza grosso: 8-18u frequentemente rotondo con cromatina a forma di gomitolo, che occupa talvolta lintera cellula spermatociti secondari ( Ø nucleare 6-7 u) hanno aspetto simile alle cellule rotonde, con nucleo rotondo la cui grandezza varia tra i 6 -8u spermatociti secondari ( Ø nucleare 6-7 u) hanno aspetto simile alle cellule rotonde, con nucleo rotondo la cui grandezza varia tra i 6 -8u spermatidi rotondi: Ø 9,5 – 12 u, citoplasma omogeneo eosinofilo, nucleo omogeneo, Ø l.6-7u spermatidi rotondi: Ø 9,5 – 12 u, citoplasma omogeneo eosinofilo, nucleo omogeneo, Ø l.6-7u

34 spermatidi

35 cellule rotonde

36

37 altri elementi figurati delleiaculato cellule germinali in caso di azoospermia: cellule germinali in caso di azoospermia: presenti: blocco maturativo parziale dellepitelio germinativo testicolare presenti: blocco maturativo parziale dellepitelio germinativo testicolare assenti: ostruzione bilaterale delle vie seminali assenti: ostruzione bilaterale delle vie seminali cellule epiteliali metaplastiche: cellule epiteliali metaplastiche: presenti nelle flogosi croniche delle vie uro- genitali presenti nelle flogosi croniche delle vie uro- genitali

38 leucociti > 1 milione/ml: flogosi moderata > 1 milione/ml: flogosi moderata > 2 milioni/ml: leucospermia > 2 milioni/ml: leucospermia

39 altri elementi figurati Macrofagi Macrofagi Cellule cilindriche ed altre cellule epiteliali Cellule cilindriche ed altre cellule epiteliali Emazie Emazie Batteri Batteri Cristalli di spermina Cristalli di spermina Corpuscoli prostatici Corpuscoli prostatici

40 Studio immunologico Anticorpi antisperma (ASA) Gli ASA si dividono in due classi: IgA and Ig G. Gli ASA si dividono in due classi: IgA and Ig G. Gli anticorpi Ig A sono fonte dei maggiori problemi per lo sperma rispetto alle IG G. Gli anticorpi Ig A sono fonte dei maggiori problemi per lo sperma rispetto alle IG G. Gli anticorpi della classe Ig M a causa della loro relativamente maggiore grandezza molecolare sono raramente presenti nel seme. Gli anticorpi della classe Ig M a causa della loro relativamente maggiore grandezza molecolare sono raramente presenti nel seme.

41 biochimica Fruttosio (vescicole seminali)\(v.n mg/dl) Fosfatasi acida (prostata) \(v.n UI/lt) Acido citrico (prostata)\(v.n mg/dl) Carnitina (epididimo)\( µmol/ml) Zinco (diminuisce nelle epididimiti)\(2-40 mg/dl)


Scaricare ppt "SPERMIOGRAMMA Dr. Fulvio Cesaroni. Anamnesi personale e familiare anamnesi clinica del paziente: malattie sessualmente trasmesse (MST), prostatiti, epididimiti,"

Presentazioni simili


Annunci Google