La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."— Transcript della presentazione:

1 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom MISURARE IL LIVELLO DEI PREZZI E L’INFLAZIONE Laura Resmini a.a

2 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 2 Misurare il livello dei prezzi La dinamica dei prezzi rende difficile il confronto fra le condizioni economiche in momenti diversi o tra paesi diversi Per ‘costo della vita’ di solito si intende il costo di un paniere medio o standard di beni e servizi (abitazione, cibo, abbigliamento, trasporti, divertimenti ecc.) acquistati da un famiglia tipo; Il costo della vita ed il potere d’acquisto del denaro dipendono dal livello dei prezzi.

3 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 3 Misurare il livello dei prezzi Indice dei prezzi al consumo (IPC) misura il costo di un paniere standard di beni e servizi rispetto al costo del medesimo paniere in un anno stabilito, detto anno base. È una misura del costo della vita del periodo oggetto di indagine rispetto all’anno base. Per costruire un IPC occorre: Scegliere un anno base Condurre un Indagine sulla spesa dei consumatori per determinare il paniere di beni e servizi dell’anno base Stabilire i prezzi correnti dei beni contenuti nel paniere dell’anno base.

4 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Esempio: 4 Il costo della vita nel 2011 supera del 25% quello del 2005, l’anno base.

5 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 5 Da ricordare: L’IPC non rappresenta di per sé il prezzo di un bene o di un servizio, bensì un indice dei prezzi Un indice dei prezzi misura il prezzo medio di una categoria di beni e servizi rispetto al prezzo degli stessi in un anno base Oltre all’IPC esistono altri indici dei prezzi, quali: Deflatore del PIL Indice dei prezzi alla produzione Indice dei prezzi al consumo armonizzato

6 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 6 Inflazione e tasso di inflazione Inflazione Misura con quale rapidità il livello medio dei prezzi varia nel tempo Tasso di inflazione Variazione percentuale annua nel livello dei prezzi misurata, per esempio, da un indice come l’IPC Deflazione La deflazione si riscontra quando il livello medio dei prezzi diminuisce anziché crescere Il tasso di inflazione è negativo

7 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine L’IPC in Italia 7 il NIC misura l'inflazione a livello dell'intero sistema economico; in altre parole considera l'Italia come se fosse un'unica grande famiglia di consumatori, all'interno della quale le abitudini di spesa sono ovviamente molto differenziate. Il NIC rappresenta il parametro di riferimento per la realizzazione delle politiche economiche; il FOI si riferisce ai consumi dell'insieme delle famiglie che fanno capo a un lavoratore dipendente (extragricolo). È l'indice usato per adeguare periodicamente i valori monetari, ad esempio gli affitti o gli assegni dovuti al coniuge separato; l'IPCA è stato sviluppato per assicurare una misura dell'inflazione comparabile a livello europeo. Infatti viene assunto come indicatore per verificare la convergenza delle economie dei paesi membri dell'Unione Europea, ai fini dell'accesso e della permanenza nell'Unione monetaria.

8 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 8

9 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 9

10 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 10

11 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 11 L’IPC misura la “vera” inflazione? L’IPC è soggetto ad alcune distorsioni Non considera I cambiamenti nella qualità dei prodotti; È basato su un paniere fisso di beni e servizi (distorsione da sostituzione) Di conseguenza, tende a “sovrastimare” l’inflazione Aumenta più del necessario la spesa pubblica (spese stato sociale) Sottostima l’effettivo miglioramento nel tenore di vita

12 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 12 BeniquantitàP 2005 (anno base) Prezzi 2009 Spesa totale 2005 Spesa totale 2009 Caffè50 tazze1€2€50100 Latte50 tazze1€ 50 brioche100 pz1€1.5€ Totale Distorsione da sostituzione: esempio Se il consumatore sostituisce il caffé con il latte, il paniere nel 2009 non include più il caffè, ma 100 tazze di latte. Spesa complessiva: =250 Inflazione senza sostituzione = €300/€200 = 1.50 o 50% Inflazione con sostituzione = €250/€200 = 1.25 o 25%

13 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 13 I costi dell’inflazione I costi da “consumo di suole delle scarpe” Riduce il valore del circolante ed il potere d’acquisto degli individui Risorse utilizzate per ridurre al minimo la quantità di contante detenuta durante i periodi di inflazione elevata Le “interferenze” nel sistema dei prezzi L’inflazione rende difficile interpretare l’informazione trasmessa dai prezzi e riduce l’efficienza dei mercati Le distorsioni del sistema fiscale Slittamento degli scaglioni L’inflazione può distorcere gli incentivi a lavorare, risparmiare e investire offerti agli individui dal sistema fiscale, e ridurre così la crescita economica

14 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 14 I costi dell’inflazione La redistribuzione inattesa della ricchezza Dai lavoratori ai datori di lavoro se i salari non sono indicizzati Dai creditori ai debitori Un aumento inaspettato dell’inflazione è un fattore negativo per i creditori (perdono potere d’acquisto) e positivo per i debitori. Interferenza con la pianificazione di lungo periodo Programmi di pensionamento Strategie di investimento e piani operativi

15 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 15 L’inflazione e i tassi di interesse Tasso di interesse nominale (o tasso di interesse di mercato) Incremento percentuale annuo del valore nominale di un’attività finanziaria Tasso di interesse reale Incremento percentuale annuo del potere d’acquisto di un’attività finanziaria E’ pari alla differenza tra il tasso d’interesse nominale e il tasso di inflazione

16 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 16 L’inflazione e i tassi di interesse r = tasso di interesse reale i = tasso di interesse nominale = tasso di inflazione Esempio: Paese AlfaPaese Beta Tasso di interesse: 2%Tasso di interesse: 10% Tasso di inflazione: 0%Tasso di inflazione: 10% Quale paese offre le condizioni migliori a chi deposita in banca 100 unità monetarie?

17 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine I rischi della deflazione Rinvio acquisti beni durevoli Ulteriori riduzioni della domanda che accelerano la deflazione Si genera un circolo vizioso: domanda-deflazione-domanda Difficoltà per i debitori Il costo del debito può essere fisso mentre il calo dei prezzi riduce le entrate  difficoltà nell’onorare i debiti Questo problema riguarda anche il debito pubblico Allo svantaggio dei debitori può corrispondere un vantaggio per i creditori (effetti redistributivi della deflazione) Asimmetrie fra la dinamica dei costi e la dinamica dei ricavi La riduzione dei prezzi si riflette in una riduzione dei ricavi ma non necessariamente in una riduzione dei costi (rigidità dei salari; dinamica dei prezzi delle materie prime)  riduzione dei profitti o perdite per le imprese 17

18 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Come evitare la deflazione La deflazione deriva dalla bassa domanda Per evitare o eliminare la deflazione occorre stimolare la domanda La politica fiscale può essere usata a questo scopo, ma solo se non vi sono gravi problemi di bilancio La politica monetaria della BCE sta tentando di agire in questa direzione : tasso di riferimento molto basso (oggi 0,05%) aumento della liquidità 18


Scaricare ppt "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."

Presentazioni simili


Annunci Google