La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lipidi  Classe di sostanze organiche costituitte da C, H e O  I lipidi hanno una comune proprietà fisica: essi sono insolubili in acqua e solubili in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lipidi  Classe di sostanze organiche costituitte da C, H e O  I lipidi hanno una comune proprietà fisica: essi sono insolubili in acqua e solubili in."— Transcript della presentazione:

1

2 Lipidi  Classe di sostanze organiche costituitte da C, H e O  I lipidi hanno una comune proprietà fisica: essi sono insolubili in acqua e solubili in solventi organici  PM modesto  Da un punto di vista chimico, i lipidi sono composti da un gruppo estremamente diverso di molecole.  Le maggiori funzioni dei lipidi sono di servire come: 1. Fonte energetica 2. La base strutturale delle membrane cellulari. 3. Riserva di energia nel corpo

3 CLASSIFICAZIONE Si distinguono in: lipidi insaponificabili: TERPENI-STERODI -PROSTAGLANDINE lipidi complessi o saponificabili : ACILGLICEROLI – FOSFOGLICERIDI- SFINGOLIPIDI- CERE

4 Acidi grassi Gli acidi grassi di solito racchiudono un numero pari di atomi di carbonio e se sono presenti doppi legami (insaturazione), essi sono di solito cis. NUMERO DI CARBONI n>10

5 Gli acidi grassi, in base all'assenza o alla presenza di doppi legami nella catena carboniosa, da cui dipende anche la temperatura di fusione degli acidi grassi stessi, possono essere classificati come: Acidi grassi saturi se i doppi legami nella catena carboniosa sono assenti (ad es. acido caprilico C 8:0, acido palmitico C 16:0, acido stearico C 18:0). Acidi grassi insaturi se i doppi legami nella catena carboniosa sono presenti, (ad es. acido oleico C 18:1, acido linoleico C 18:2, acido linolenico C 18:3, acido arachidonico C 20:4).

6 Numerazione degli atomi di C -con i numeri: inizio dal C carbossilico (metile terminale n) -con le lettere dell’alfabeto greco: Inizio dall’atomo di C vicino al gruppo carbossilico (metile terminale  ) CH 3 -(CH 2 ) n -CH 2 -CH 2 -CH 2 -CH 2 -COO - n      CH 3 -(CH 2 ) 7 -CH=CH-(CH 2 ) 7 -COO posizione doppio legame: indicata con il simbolo  (delta maiuscolo) seguito dai numeri soprascritti c corrisponde a cis; t = trans acido grasso: identificato da due numeri che indicano il numero di atomi di carbonio ed il numero dei doppi legami, separati dal simbolo : C18:1c  9

7 NOMENCLATURA essendo in forma ionica, più corretto palmitato invece di acido palmitico stearato invece di acido stearico oleato invece di acido oleico nome comune nome sistematico C4:0acido butirrico C16:0acido palmitico acido esadecanoico CH 3 (CH 2 ) 14 COOH C18:0 acido stearico acido ottadecanoico CH 3 (CH 2 ) 16 COOH C20:0 acido eicosanoico CH 3 (CH 2 ) 18 COOH C18:1c  9 acido oleico acido cis9-ottadecenoico C18:2c  9,12 acido linoleico acido cis 9,12-ottadecadienoico C18:3c  9,12,15 acido  -linolenico acido cis 9,12,15-ottadecatrienoico C20:4c  5,8,11,14 acido arachidonico acido cis 5,8,11,14-eicosatetraenoico C20:5c  5,8,11,14,17 acido cis 5,8,11,14,17-eicosapentaenoico

8 GLI ACIDI GRASSI SONO CLASSIFICATI IN BASE ALLA STRUTTURA DELLA CATENA IDROCARBURICA SATURI - senza doppi legami catena satura in H, completamente ridotta MONOINSATURI - un doppio legame POLINSATURI - almeno due doppi legami I doppi legami sono in genere nella forma stereoisomera cis

9 ACIDI GRASSI SATURI più comuni Corta catena (C4:0-C6:0) Grassi del latte acido butirrico vaccino e derivati acido esanoico Media catena (C8:0-C14:0) Oli tropicali (cocco, palma) acido laurico (C12:0)( termine industriale: oli vegetali ) acido miristico (C14:0) Lunga catena ≥ C16 nei grassi animali e acido palmitico (C16:0) vegetali acido stearico (C18:0) burro di cacao

10 ISOMERIA CIS Il legame cis, a differenza del legame trans, genera un angolo rigido nella catena idrocarburica ACIDI GRASSI MONOINSATURI acido oleico acido cis-9-ottadecenoico (18:1c  9 ) il più abbondante acido grasso presente sia nei grassi animali che vegetali. CH 3 -(CH 2 ) 7 -CH 2 -CH 2 -(CH 2 ) 7 -COOH acido stearico (18:0) 10 9 CH 3 -(CH 2 ) 7 -CH=CH-(CH 2 ) 7 -COOH 10 9 Tipico dell’olio di oliva di cui costituisce l’80% degli acidi grassi

11 CH 3 -(CH 2 ) 4 -CH=CH-CH 2 -CH=CH-(CH 2 ) 7 -COOH acido linoleico (18:2cis  9,12 ) 13 12…… 10… 9 acido grasso essenziale: alimenti di origine vegetale, soia, girasole CH 3 -CH 2 -CH=CH-CH 2 -CH=CH-CH 2 -CH=CH-(CH 2 )-COOH acido  -linolenico (18:3cis  9,12,15 ) …… 10… 9 acido grasso essenziale: alimenti di origine vegetale, germe di grano, noci ACIDI GRASSI POLINSATURI

12 Le catene idrocarburiche sono molecole flessibili dato che il legame singolo C-C ha grande libertà di rotazione; ma la conformazione a più bassa energia è quella completamente estesa. Le catene possono raggrupparsi a dare strutture regolari. Il doppio legame genera un angolo rigido (se il doppio legame è trans la molecola risulta lineare come la forma satura). Gli acidi grassi cis insaturi si possono impacchettare meno degli acidi grassi saturi per diminuita possibilità di interazioni di van der Waals tra le catene idrocarburiche CONSEGUENZA BIOLOGICA: LA FLUIDITA’ DI MEMBRANA DIPENDE DALLA STRUTTURA E DAL GRADO DI INSATURAZIONE DEGLI ACIDI GRASSI

13 Nei lipidi gli acidi grassi sono legati al glicerolo (con legame estereo) o alla sfingosina (con legame ammidico)

14 ACILGLICEROLI Gli acilgliceroli sono prodotti di esterificazione del glicerolo con acidi grassi

15 glicerolo C CH 2 O COR CH 2 OH HO H monogliceride C CH 2 O CH 2 OCOR HO H digliceride C CH 2 O COR CH 2 OCOR RCOO H trigliceride

16 Trigliceridi I trigliceridi rappresentano i composti sotto cui è maggiormente immagazzinata l'energia. Sono esteri formati da glicerolo e acidi grassi Grassi animali e gli oli vegetali sono trigliceridi che differiscono nel loro contenuto di acidi grassi insaturi. (SEMPLICI O MISTI) Per idrolisi con NaOH o KOH formano i saponi o Sali sodici o potassici degli acidi grassi che si organizzano secondo una struttura di micelle. PF e PE relativamente bassi perché le molecole formano tra loro deboli legami dipolo-dipolo (non legami H) Si presentano sottoforme di : OLI, BURRI, GRASSI

17 I triacilgliceroli funzionano da - fonte energetica costituiscono la maggior parte dei lipidi assunti con la dieta - riserva di energia (tessuto adiposo) Sono ridotti e quindi liberano più energia quando vengono ossidati Sono idrofobi e quindi immagazzinati in forma anidra

18 Reazioni dei LIPIDI  SAPONIFICAZIONE  RIDUZIONE CON H 2 (idrogenazione dei polinsaturi detto INDURIMENTO  OSSIDAZIONE (processo di irrancidimento dei grassi)

19 FOSFOLIPIDI FOSFOGLICERIDI Costituenti delle membrane cellulari SFINGOMIELINE Presenti in alta concentrazione nella guaina mielinica che avvolge le cellule nervose

20 FOSFOGLICERIDI

21 L’anione fosfatidato esterificato con etiltrimetilammonio dà la COLINA

22 Sono grassi a funzione strutturale, importanti costituenti delle membrane. Grazie alla loro struttura idrofoba e idrofila (amfipatica) si dispongono a doppio strato. Gli acidi grassi insaturi cis presentano, in corrispondenza del doppio legame, una angolatura. Conseguentemente, mentre gli acidi grassi saturi o quelli insaturi trans possono giustapporsi ordinatamente, quelli cis sono costretti a inclinarsi tra loro permettendo alla membrana di curvarsi.

23 Lipidi di membrana Tutte le membrane biologiche racchiudono i lipidi come i maggiori costituenti. I lipidi predominanti nelle membrane, glicerofosfolipidi, sfingolipidi e glicosfingolipidi, racchiudono un gruppo polare e due catene idrocarburiche Glicerofosfolipdi sono lipidi derivanti dal glicerolo-3- fosfato, prodotto del ciclo della glicolisi, o acido fosfatidico Il gruppo fosfato è esterificato da un' altra funzione alcoolica della colina, etanolammina, ecc. a produrre i differenti fosfolipidi

24 Solo la testa della fosfotidilserina ha una carica negativa netta, le altre sono neutre a pH fisiologico I 4 fosfolipidi costituiscono più della metà della massa di lipidi della maggior parte delle membrane (tabella) Altri fosfolipidi presenti in basse quantità sonomolto importanti funzionalmente (es: inositol fosfolipide: ha un ruolo cruciale nella trasmissione del segnale) 4 sono i principali fosfolipidi della membrana cellulare di molti mammiferi: fosfatidiletanolamina, fosfatidilserina, fosfatidilcolina, e sfingomielina.

25 O HOHO C H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H H coda idrofobica testa idrofilica

26 Sono sostanze ANFIPATICHE In acqua formano monostrato, denominato MICELLA Testa polare Catena idrocarburica apolare SAPONE: R-COO - Na + oppure R-COO - K + H2OH2O

27 I saponi sono acidi grassi a lunga catena salificati con Na +. I saponi in acqua formano strutture dette “micelle”: le code apolari degli acidi grassi, che fuggono l’acqua, sono rivolte verso il centro della micella mentre la testa polare (il gruppo carbossilico dissociato –COO - ) è rivolto verso l’acqua. Il centro della micella è apolare. Sostanza lipofile (unto) tenderanno a “sciogliersi” dentro la micella. La carica negativa esterne impedisce l’aggregazione delle micelle.

28 Anche i FOSFOLIPIDI sono ANFIPATICI Quando le singole unità hanno la sezione trasversale più grande della coda idrocarburica si forma la MICELLA Quando le singole unità hanno la sezione trasversale uguale alla coda idrocarburica si forma il doppio strato (fosfolipidi) Se il doppio strato si ripiega su se stesso generando una sfera si forma il liposoma o vescicola ANCHE I FOSFOGLICERIDI sono ANFIPATICI

29 BASSA TENSIONE SUPERFICIALE CAPACITA’ EMULSIONANTE FORMANO SALI INSOLUBILI con Ca 2+ SALE ALCALINO CHE IDROLIZZA e può precipitare ( RCOOX + H2O = RCOOH + XOH)


Scaricare ppt "Lipidi  Classe di sostanze organiche costituitte da C, H e O  I lipidi hanno una comune proprietà fisica: essi sono insolubili in acqua e solubili in."

Presentazioni simili


Annunci Google