La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli scenari della formazione Perché RIQUALIFICARE il nostro sistema di istruzione? Perché abbiamo perso la capacità di GARANTIRE alle nuove generazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli scenari della formazione Perché RIQUALIFICARE il nostro sistema di istruzione? Perché abbiamo perso la capacità di GARANTIRE alle nuove generazioni."— Transcript della presentazione:

1

2 Gli scenari della formazione Perché RIQUALIFICARE il nostro sistema di istruzione? Perché abbiamo perso la capacità di GARANTIRE alle nuove generazioni una formazione di elevata qualità almeno a LIVELLO EUROPEO

3 La voce dellEuropa TRATTATO di MAASTRICHT (1992) detta alcuni principi che verranno ripresi LIBRO BIANCO (1995) Com. Europea funzioni cultura generale per tutti della Scuola innalzamento della qualificazione della formazione specialistica MEMORANDUM di LISBONA (2000) Unione Europea Assicurare FORMAZIONE PERMANENTE per tutti Cittadinanza CONSAPEVOLE E COSTRUTTIVA Strumenti di CERTIFICAZIONE E QUALIFICA dei TITOLI ORIENTAMENTO SCOLASTICO in vista del mercato del lavoro RAPPORTO DELLA COMMISSIONE Thèlot (2004) Francia per la riuscita di tutti gli alunni Non solo le eccellenze= equità LE SCUOLE PER IL 21° SECOLO (LUGLIO 2007) Com.Europea Consulta per individuare elementi in grado di qualificare la formazione scolastica p.11*

4 RACCOMANDAZIONI Parlamento europeo e Consiglio dellUnione 18 dicembre 2006 COMPETENZE CHIAVE PER LAPPRENDIMENTO PERMANENTE Comunicazione nella madrelingua Comunicazione nella lingua straniera Competenza matematica e competenza di base in campo scientifico e tecnologico Competenza digitale Imparare ad imparare Competenze sociali e civiche Senso di iniziativa e imprenditorialità Consapevolezza ed espressione culturale

5 RAPPORTO INDAGINE O.C.S.E.(2007) SITUAZIONE DI CONFRONTO IN 30 PAESI EUROPEI ED EXTRAEUROPEI Le 3 sfide: QUANTITA : livello di istruzione nellAsia orientale + elevati dellEuropa e degli U.S.A. (Corea 97% dei cittadini dai 25 ai 34 anni con istruzione superiore). QUALITA : degli esiti. Competere nelleconomia globale dipenderà in larga misura dal contare su competenze di elevato livello. EQUITA : scarsa mobilità sociale nellistruzione INEGUAGLIANZA SOCIALE = RISULTATI SCOLASTICI SCADENTI (in Germania, Francia, U.S.A; fanno eccezione FINLANDIA CANADA; mentre in 5 paesi su 6 dellAsia lambiente è irrilevante sul successo.)

6 La risposta ITALIANA REGOLAMENTO SULLINNALZAMENTO DELLOBBLIGO DI ISTRUZIONE luglio assi portanti delle CONOSCENZE/ABILITA/COMPETENZE 1. dei LINGUAGGI 2. MATEMATICO 3. SCIENTIFICO TECNOLOGICO 4. STORICO SOCIALE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 3 AREE DISCIPLINARI I. LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA II. STORICO-GEOGRAFICA III. MATEMATICO SCENTIFICO-TECNOLOGICA

7 ORGANIZZAZIONEE GENERALE DEL CURRICOLO Scuola dellinfanzia Scuola primaria Scuola sec. I grado Biennio unitario Campi di esperienza Apprendimenti di base Studio delle discipline Assi culturali

8 Che cosa dobbiamo decidere? Dalla già vigente normativa CCNL art. 38:i docenti elaborano, attuano, verificano il P.O.F sulla base delle finalità e degli obiettivi previsti dagli ordinamenti TU D.Lgs 297 art :il collegio Docenti elabora la Programmazione educativa e annuale al fine di adeguarla agli ordinamenti, sceglie gli strumenti per la valutazione e cura la documentazione scolastica

9 Individuare i nuclei costitutivi dei campi desperienza,delle aree e delle discipline su cui innestare le esperienze di studio e gli approfondimenti irrinunciabili

10 Offrire occasioni di apprendimento dei saperi/linguaggi specifici Acquisire strumenti di pensiero per apprendere a SELEZIONARE informazioni Promuovere la capacità di elaborare metodi e categorie come bussola per gli itinerari personali Favorire lautonomia di pensiero con una didattica che parte dai concreti bisogni formativi

11 FINALITA DELLA SCUOLA DEL PRIMO CICLO Promozione del pieno sviluppo della persona elaborando il senso della propria esperienza (attività metacognitive) acquisendo gli alfabeti di base della cultura culturale,sociale e strumentale esercitando cittadinanza attiva (nellambito di tutte le attività e attraverso tutte le discipline) Garantire unadeguato livello di uso e controllo della lingua italiana (p.44), in particolare quella scritta.

12 Obiettivi prioritari per un nuovo umanesimo Insegnare a ricomporre i GRANDI OGGETTI DELLA CONOSCENZA (In una prospettiva complessa e non frammentaria) LUNIVERSO IL PIANETA LA NATURA LA VITA LUMANITA LA SOCIETA IL CORPO LA MENTE

13 LINEE GENERALI POF

14 FINALITA formazione di un individuo (centralità della persona) che stia bene con se stesso e con gli altri che sia in grado di essere autonomo sicuro critico tollerante creativo aperto alle innovazioni che sappia costruire e interiorizzare le regole della convivenza democratica (per una nuova cittadinanza) agire con atteggiamento collaborativo, responsabile, costruttivo. (per una nuova cittadinanza)

15 I PUNTI CARDINE DEL POF Integrazione nel territorio (per una nuova cittadinanza ) Promozione del diritto allapprendimento e del successo scolastico degli alunni (centralità della persona) Coinvolgimento e partecipazione delle famiglie nella realizzazione del progetto educativo (per una nuova cittadinanza)

16 AREE POF 1area delleducazione alla salute ( per un nuovo umanesimo) 2area dello star bene insieme A accoglienza B continuità attenzione C orientamento ad aspetti D integrazione trasversali E intercultura 3area dellespressività per uno 4area della sicurezza sviluppo 5area delle nuove tecnologie integrale

17 Attraverso quali capacità: Cogliere gli ASPETTI ESSENZIALI del problema Comprendere LE IMPLICAZIONI degli sviluppi di scienza e tecnologia Valutare i LIMITI e le POSSIBILITA delle conoscenze Vivere ed agire in un mondo in CONTINUO CAMBIAMENTO

18 COME RAGGIUNGERE QUESTI OBIETTIVI? Per vie pratiche in un primo momento ATTRAVERSO LESPERIMENTO LA MANIPOLAZIONE IL GIOCO LA NARRAZIONE LE ESPRESSIONI ARTISTICHE LE ESPRESSIONI MUSICALI SOPRATTUTTO ATTRAVERSO UNO STIMOLANTE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

19 CONTESTO IDONEO ALLAPPRENDIMENTO Impostazioni metodologiche di fondo VALORIZZARE lesperienza e le conoscenze degli alunni per ANCORARVI nuovi contenuti SAPERI SITUATI Interventi adeguati alle DIVERSITA NON SOLO DICHIARAZIONI Favorire lESPLORAZIONE E LA SCOPERTA (PROBLEMATIZZAZIONE:individuare i problemi, sollevare domande, mettere in discussione mappe cognitive, trovare piste di indagine, cercare soluzioni originali) CONOSCENZA INERTE Incoraggiare lAPPRENDIMENTO COLLABORATIVO (DIMENSIONE COMUNITARIA dellapprendimento) Promuovere la CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO MODO DI APPRENDERE (imparare ad apprendere ) Realizzare percorsi in forma di LABORATORIO (pensare - realizzare -valutare) NON SOLO OPERATIVO MA MENTALE


Scaricare ppt "Gli scenari della formazione Perché RIQUALIFICARE il nostro sistema di istruzione? Perché abbiamo perso la capacità di GARANTIRE alle nuove generazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google