La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso Telelavoro Società Italiana Telelavoro Lezione del 28.11.2000: Lorganizzazione del lavoro. Lazienda virtuale (A cura di Patrizio Di Nicola)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso Telelavoro Società Italiana Telelavoro Lezione del 28.11.2000: Lorganizzazione del lavoro. Lazienda virtuale (A cura di Patrizio Di Nicola)"— Transcript della presentazione:

1 Corso Telelavoro Società Italiana Telelavoro Lezione del : Lorganizzazione del lavoro. Lazienda virtuale (A cura di Patrizio Di Nicola)

2 Lindustria prima di Taylor La grande fabbrica: potere e controllo affidato agli operai provetti Il cervello del manager sotto il cappello delloperaio: chi era padrone delle tecnologie ? Le Work Rules sindacali I primi tentativi di trasferimento di potere: il lanificio di Lowell Vita quotidiana nella fabbrica pre-taylorista: la squadra di lavoro il blue Monday

3 Quel che savanza è uno strano ingegnere Gli ingegneri industriali dalla progettazione al management Il ruolo dellASME Taylor: linnovazione tecnologica e la determinazione del fattore meccanico Taylor: il passaggio al fattore umano

4 Direzione dofficina (1) Il punto debole del capitalismo non erano le macchine, tecnicamente idonee al lavoro in serie, ma il lavoro e la sua organizzazione La sapienza della mansione lavorativa andava sottratta ai lavoratori: tutte le conoscenze andavano accentrate nella Direzione d'officina La Direzione doveva stabilire la velocità ottimale delle macchine e degli uomini, la procedura migliore per compiere un lavoro (la one best way in opposizione al soldiering)

5 Direzione dofficina (2) Come acquisire le conoscenze operaie ? Il cottimo differenziale lo studio individuale delle mansioni la selezione degli uomini migliori La grande utopia di Taylor: il convincimento su base individuale

6 Il taylorismo in pratica Scarsa diffusione della teoria Vasta opposizione in azienda: I managers non vedevano di buon occhio il lavoro dei consulenti che li privava di una discreta fetta di potere Gli operai avversavano apertamente lo studio dei tempi, che ritenevano poco dignitoso

7 Il taylorismo in pratica Vasta opposizione sociale Lo sciopero allarsenale di Watertown Linchiesta parlamentare (1912) Adozione di trucchetti per aumentare la produzione Oltre Taylor: Ford

8 Le caratteristiche organizzative del taylorismo Accentramento delle conoscenze Nascita della burocrazia aziendale Il principio di eccezione : la razionalizzazione del lavoro del manager Un sistema che non puo innovare Un sistema che ha gettato le basi per la nascita di una cultura del lavoro industriale

9 Ford, il capitalista innovatore Produzione di massa per il consumo di massa La one best way imposta per via tecnologica (la catena di montaggio, la standardizzazione delle parti) Gli alti salari, la fine del cottimo La segmentazione delle operazioni e la modifica del ruolo delloperaio provetto Gli operai senza abilità I problemi: la disaffezione la fragilità del sistema organizzativo

10 I limiti organizzativi del fordismo La semplicità di gestione delle risorse umane Il problema del turn-over Il potere anti-produttivo degli operai comuni Le conoscenze nascoste La fabbrica - reggimento

11 Il superamento del fordismo Grande impresa o piccolo è bello? Il Giappone alla riscossa: La lean production Il Total Quality Management PMI e adattamento al mercato Il grande diventa piccolo…

12 Come ridurre limpresa Downsizing Esternalizzazione Impresa diffusa Impresa a rete Lavvento di Internet: limpresa virtuale

13 Il sandwich della New Economy Transazioni online Intermediari Applicazioni Infrastruttura Internet Infrastruttura Attività economiche Industria Servizi alle imprese Servizi generici Commercio, turismo, ecc.

14 Limpresa nella società cablata Network Organisation Virtual Corporation Modular Organisation Virtual Organisation Web Enterprise

15 Un modello base di Impresa Virtuale R&D Marketing Produzione Finanza

16 Il modello dellImpresa Virtuale Snella Rapida Telereticolare

17 Fornire ai manager attuali e futuri gli strumenti logico-concettuali per gestire lincertezza del cambiamento Creare una mentalità dellinnovazione nel lavoro e nellazienda Creare un ambiente per utilizzare le abilità di giovani e donne, soprattutto nelle aree del Mezzogiorno Investire in ricerca e sviluppo: è da lì che nasce la ricchezza delle aziende Fornire gli strumenti per lapprendimento continuo Le problematiche aperte

18 Verso il futuro Global Human Network Nuove strutture dimpresa: Knownledge management ed e-learning Costruzione dellintelligenza collettiva


Scaricare ppt "Corso Telelavoro Società Italiana Telelavoro Lezione del 28.11.2000: Lorganizzazione del lavoro. Lazienda virtuale (A cura di Patrizio Di Nicola)"

Presentazioni simili


Annunci Google