La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relazione Annuale attività 2013. PRESIDENTE Dott. Andrea Lanzetta AMMINISTRAZIONE Giuseppe Moscovio R.L.S.T. Nunzio Squitieri Aniello Ranieri Carmen De.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relazione Annuale attività 2013. PRESIDENTE Dott. Andrea Lanzetta AMMINISTRAZIONE Giuseppe Moscovio R.L.S.T. Nunzio Squitieri Aniello Ranieri Carmen De."— Transcript della presentazione:

1 Relazione Annuale attività 2013

2 PRESIDENTE Dott. Andrea Lanzetta AMMINISTRAZIONE Giuseppe Moscovio R.L.S.T. Nunzio Squitieri Aniello Ranieri Carmen De Stefano

3 I RLST di Napoli rivolgono un caloroso saluto a tutti coloro che ci hanno offerto il loro contributo. Gli RLST sono ormai una realtà, che le tante difficoltà iniziali si stanno risolvendo sul piano operativo e che le continue proposte fatte dai vari territori, hanno trovato lattenzione da parte degli Enti Bilaterali che non hanno mai cessato di sollecitare proposte e osservazioni.

4 Nel suo terzo anno di attività, lAssociazione ha continuato a operare nella consapevolezza che lattuazione di una riforma caratterizzata da una notevole portata innovativa e complessità, richieda un intenso e costante impegno, anche per poter affrontare i frequenti cambiamenti dei dati di contesto. In questanno 2013, infatti, si inserisce nel quadro di una difficile congiuntura economica, che ha imposto, secondo una linea di tendenza già in atto, ladozione di provvedimenti finalizzati al contenimento e al taglio della spesa. In sostanza, dallevoluzione complessiva del contesto emergono significativi effetti sul sistema amministrativo rispetto ai quali lAslec ha operato per accompagnare le attività in un difficile ma necessario processo finalizzato a trasformare i vincoli in opportunità attraverso la valutazione attenta del proprio operato per migliorarne lefficienza, lefficacia e lintegrità.

5 Occhio dunque agli investimenti, ma soprattutto occhio ai bilanci. Nel corso dellanno, lAssociazione, ha continuato a curare i rapporti con le imprese, nella prospettiva di individuare strumenti e metodologie per il miglioramento del ciclo della performance allinterno della stessa e per consentire una più diffusa attuazione delle attività. Un investimento concreto infatti, è stato sicuramente lacquisizione da parte dei 3 RLST presenti, di un sistema informatico di gestione già operativo da anni al Comitato Paritetico di Napoli, il «WINGESPRA». Ovvero i ragazzi sono stati dotati di tablet connessi alla rete del CPT, che tramite un unità server di controllo e gestione principale, vengono immesse manualmente tutte le visite di cantiere effettuate, eliminando definitivamente il cartaceo con riduzione di costi ma soprattutto con una tendenza innovativa non indifferente. Infatti oggi il tecnico si presenta in cantiere con il tablet e una volta immessa la visita, grazie a questo sistema in tempo reale, la stessa, viene inviata tramite sia allimpresa visitata per ricevuta e sia in ufficio per essere immagazzinata e archiviata. Un sistema questo, complesso ma nello stesso tempo straordinario e innovativo.

6 Particolarmente intensi sono stati i rapporti con gli altri enti bilaterali, sia per consentire la migliore attuazione di alcune attività, sia per la contiguità di alcune tematiche rientranti negli ambiti di rispettiva competenza. Tanto che, il Presidente, ha proposto agli organi del direttivo il trasferimento della sede legale dellassociazione dal Centro Direzionale di Napoli al Comitato Paritetico sito in Via Leonardo Bianchi al Vomero. Dopo lapprovazione dellassemblea dei soci, l associazione, si è trasferita presso una sala adibita proprio presso il C.P.T. di Napoli abbattendo costi mensili esagerati e insostenibili ma soprattutto trovandosi al centro operativo della propria attività di competenza. Quindi eliminata la distanza tra gli enti ora si ragiona in maniera più unificata ma soprattutto si riesce a ricevere le imprese in maniera diretta per eventuali corsi di Formazione richiesti o problematiche di carattere burocratico.

7 In questo anno, lAssociazione, ha curato la comunicazione con le imprese prevalentemente attraverso il proprio sito e con la periodica diffusione di newsletter. I contenuti del sito sono stati notevolmente ampliati con la pubblicazione delle novità, dei documenti e di tutte le iniziative utili per le imprese di categoria. I dati statistici di utilizzo del sito, indicano un significativo interesse nei confronti delle attività dell Associazione confermato anche dal numero delle visite che tuttoggi conta circa 3000 click e circa 1300 imprese amiche su Facebook.

8 Veniamo quindi ai dati che, nonostante la crisi che ha drammaticamente segnato e devastato il nostro paese in questanno, non sono invariati, anzi, considerando lormai acquisita esperienza e sicurezza dei nostri tecnici maturata neglanni precedenti, si è tendenzialmente alzata la media in numero di deleghe di adesione al servizio.

9

10

11 In sintesi, dai dati riportati, abbiamo ad oggi un importante numero di imprese che richiede il nostro supporto rispettando la normativa vigente che puntualizza, limpresa che non ha un RLS interno, eletto dai suoi lavoratori, deve richiedere la copertura del ruolo agli RLST. Da notare che, le adesioni al servizio, in questo 2013, sono tendenzialmente aumentate vista la fiducia acquisita dalle imprese e ad una sorta di passa parola del beneficio del servizio che, oltre al risparmio economico, dato da non sottovalutare, si è creata una linea diretta tra gli enti con formazione continua e curriculum degli operai che si sono andati a migliorare professionalmente. Infatti solo nel 2013 abbiamo iscritto circa 60 operai ai corsi di formazione effettuati gratuitamente dal C.F.M.E. di Napoli.

12 In conclusione, cè un significativo miglioramento sul piano della sicurezza in cantiere, poiché nelle visite successive effettuate alle stesse imprese in cantieri diversi, riscontriamo una maggiore crescente attenzione rispetto allapplicazione delle norme. Dei passi in avanti ci sono stati ma non basta, riteniamo fondamentale che si continui ad investire sulla sicurezza per far si che la conoscenza e la consapevolezza possano far accrescere lapproccio culturale nei confronti della prevenzione. Tale opportunità è senzaltro di estrema importanza poiché consente un primo contatto con i lavoratori che successivamente entrano in relazione con i RLST direttamente nel cantiere dove operano. Dobbiamo continuare a tenere alta la guardia in modo che il momento di grave difficoltà del settore non sia motivo di calo di attenzione del rispetto della normativa sulla sicurezza, e non costituisca fonte di risparmio economico.

13 In ultimo possiamo dire che la nostra è una vera e propria missione che ha come unico obbiettivo la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori che rappresentiamo, siamo convinti che solo con una maggiore azione sinergica tra tutti i soggetti interessati possono essere raggiunti risultati migliori in termini di prevenzione e di calo di infortuni nei luoghi di lavoro. L A.S.L.E.C.


Scaricare ppt "Relazione Annuale attività 2013. PRESIDENTE Dott. Andrea Lanzetta AMMINISTRAZIONE Giuseppe Moscovio R.L.S.T. Nunzio Squitieri Aniello Ranieri Carmen De."

Presentazioni simili


Annunci Google