La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LIBRO UNICO DEL LAVORO Corso praticanti Consulenti del lavoro di Ascoli Piceno Lezione n. 6 del 29 Maggio 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LIBRO UNICO DEL LAVORO Corso praticanti Consulenti del lavoro di Ascoli Piceno Lezione n. 6 del 29 Maggio 2009."— Transcript della presentazione:

1 LIBRO UNICO DEL LAVORO Corso praticanti Consulenti del lavoro di Ascoli Piceno Lezione n. 6 del 29 Maggio 2009

2 Riferimenti normativi L.U.L. D.L.112/2008 convertito in legge 133/2008 Circolari ministeriali: Circolare n.20/2008 Vademecum del Circolari INAIL Circolare del 10 settembre 2008 Circolare del 9 dicembre 2008 Circolare del 7 gennaio 2009

3 NOVITA L.U.L. Istituito il libro unico del lavoro costituito da: CEDOLINO PAGA + PRESENZE Soppressione Libro Matricola dal 18 agosto 2008 Soppressione Libro paga dal 31 dicembre 2008

4 Soggetti obbligati alla tenuta del L.U.L. Tutti i datori di lavoro privati di qualsiasi settore per i lavoratori dipendenti (compresi agricoli, spettacolo, autotrasporto,marittimi. Esclusi datori di lavoro domestici) Committenti per i collaboratori coordinati e continuativi Associanti per gli associati in partecipazione

5 Soggetti non obbligati alla tenuta del L.U.L. Società cooperative per il lavoro dei soci Impresa familiare per il lavoro dei parenti ed affini non dipendenti Aziende individuali artigiane per il lavoro dei soci o coadiuvanti familiari Società di persone e di capitale per il lavoro dei soci Pubbliche amministrazioni

6 LAVORATORI DA REGISTRARE NEL L.U.L. Lavoratori subordinati Collaboratori coordinati e continuativi Associati in partecipazione con apporto lavorativo

7 LAVORATORI DA NON REGISTRARE NEL L.U.L. Collaboratori e coadiuvanti imprese familiari Coadiuvanti imprese commerciali Soci lavoratori Agenti e rappresentanti in forma di impresa Tirocinanti e stagisti

8 REGISTRAZIONE DATI SUL L.U.L. DATI AZIENDA: Denominazione,ubicazione,posizioni assicurative e previdenziali DATI LAVORATORE: Nome e cognome,codice fiscale,Qualifica e livello ( ove previsti ),Retribuzione,Anzianità VOCI RETRIBUTIVE: Dazioni in denaro o in natura, Premi, Straordinari, Rimborsi spese, Trattenute a qualunque titolo, Detrazioni fiscali, ANF, Prestazioni previdenziali

9 REGISTRAZIONE PRESENZE SUL L.U.L. Calendario presenze per ogni lavoratore con indicazione di: 1.Ore giornaliere effettuate 2.Ore di straordinario 3.Assenze con causale 4.Ferie e riposi Eccezioni: Lavoratori retribuiti in misura fissa senza obbligo di timbratura per i quali è sufficiente indicare P e codifica assenze Cococo con obbligo di registrazione per le sole assenze che danno diritto a prestazioni previdenziali

10 Registrazioni LUL:casi particolari Lavoratori con compenso intermittente (Amministratori,Cococo,lavoratori intermittenti) devono essere registrati allinizio del rapporto,nei mesi in cui percepiscono il compenso o la retribuzione e al termine del rapporto Lavoratori somministrati devono essere annotati dallutilizzatore i soli dati identificativi del lavoratore e dellAgenzia somministratrice allinizio della somministrazione e alla fine

11 MODALITA' TENUTA L.U.L. IL LUL NON PUO' ESSERE TENUTO MANUALMENTE SISTEMI DI TENUTA PREVISTI: Elaborazione e stampa meccanografica su fogli mobili a ciclo continuo Stampa laser Supporti magnetici OBBLIGATORIO PER TUTTI I SISTEMI: Attribuire in fase di stampa una numerazione sequenziale Conservare i fogli annullati Istituire un documento unitario

12 TEMPI DI COMPILAZIONE LUL IL LIBRO UNICO DEVE ESSERE COMPILATO CON I DATI PREVISTI PER CIASCUN MESE ENTRO IL GIORNO 16 DEL MESE SUCCESSIVO A QUELLO DI RIFERIMENTO IL LIBRO UNICO DEVE ESSERE COMPILATO CON I DATI PREVISTI PER CIASCUN MESE ENTRO IL GIORNO 16 DEL MESE SUCCESSIVO A QUELLO DI RIFERIMENTO

13 SISTEMA DI NUMERAZIONE UNITARIA Ai sensi del DM 9 luglio 2008 art.2 sono autorizzati al sistema di numerazione unica del libro unico per i datori di lavoro assistiti: I consulenti del lavoro e gli altri professionisti abilitati dalla legge n.12/79 I servizi e i centri di assistenza delle associazioni di categoria delle imprese artigiane e delle altre piccole imprese

14 Adempimenti dei soggetti autorizzati alla tenuta LUL I SOGGETTI AUTORIZZATI ALLA TENUTA DEL LIBRO UNICO DEVONO: a) ottenere delega scritta da ogni datore di lavoro, anche inserita nella lettera di incarico o documento equipollente; b) Inviare, in via telematica, all'Inail con la prima richiesta di autorizzazione, un elenco dei suddetti datori di lavoro e del codice fiscale dei medesimi; c) dare comunicazione, in via telematica, all'Inail, entro 30 giorni dall'evento, della avvenuta acquisizione di un nuovo datore di lavoro e della interruzione di assistenza nei confronti di uno dei datori di lavoro già comunicati ai sensi della precedente lettera b).

15 LUOGO DI TENUTA DEL LUL Il libro unico del lavoro deve essere conservato: Il libro unico del lavoro deve essere conservato: presso la sede legale del datore di lavoro presso la sede legale del datore di lavoro presso lo studio dei consulenti del lavoro e altri professionisti abilitati o presso la sede dei servizi e dei centri di assistenza delle associazioni di categoria delle imprese artigiane e delle altre piccole imprese presso lo studio dei consulenti del lavoro e altri professionisti abilitati o presso la sede dei servizi e dei centri di assistenza delle associazioni di categoria delle imprese artigiane e delle altre piccole imprese( obbligo di preventiva comunicazione del datore di lavoro alla DPL dell'affidamento del LUL al professionista o al centro di assistenza)

16 REGOLE COMPILAZIONE LUL IL LIBRO DEVE ESSERE UNICO E COMPOSTO DI FOGLI NUMERATI PROGRESSIVAMENTE. NON E' POSSIBILE ISTITUIRE SEZIONI DISTINTE DEL LIBRO UNICO E' PERMESSA L'ELABORAZIONE SEPARATA DEL CALENDARIO DELLE PRESENZE MANTENENDO UNA NUMERAZIONE SEQUENZIALE.

17 MODALITA' ESIBIZIONE LUL Immediata esibizione agli organi ispettivi da parte del datore di lavoro che lo detenga nella sede legale Esibizione non oltre 15 giorni dalla richiesta degli organi ispettivi da parte dei soggetti abilitati alla tenuta( professionisti e centri assistenza) Gli ispettori all'atto dell'accesso ispettivo possono richiedere l'esibizione del libro unico aggiornato fino al mese precedente(se l'ispezione avviene dopo il 16 del mese) o fino a due mesi precedenti(se l'ispezione avviene prima del 16 del mese)

18 CONSERVAZIONE LUL Il datore di lavoro ha l'obbligo di conservare il libro unico del lavoro per la durata di 5 anni dalla data dell'ultima registrazione e di custodirlo nel rispetto del D.Lgs.n.196/2003 in materia di protezione dei dati personali

19 SANZIONI LUL Mancata istituzione Lul: sanzione amministrativa da 500 a Omessa esibizione agli organi di vigilanza: sanzione amministrativa da 200 ad per i datori di lavoro, da 250 a per i centri di assistenza, da 100 ad per i professionisti abilitati Omessa o infedele registrazione dei dati che determina differenti trattamenti retributivi,previdenziali o fiscali: sanzione amministrativa da 150 a e da 500 a se riferita a più di dieci lavoratori Mancata registrazione entro il 16 del mese successivo: sanzione amministrativa da 100 a 600 e da 150 a se riferita a più di 10 lavoratori Mancata conservazione LUL per 5 anni : sanzione amministrativa da 100 a 600


Scaricare ppt "LIBRO UNICO DEL LAVORO Corso praticanti Consulenti del lavoro di Ascoli Piceno Lezione n. 6 del 29 Maggio 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google