La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roberto Reggiani - Azienda Agraria Sperimentale Stuard Sorgo Una coltura con tanti usi da conoscere Progetto Grandi colture e Reti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roberto Reggiani - Azienda Agraria Sperimentale Stuard Sorgo Una coltura con tanti usi da conoscere Progetto Grandi colture e Reti."— Transcript della presentazione:

1 Roberto Reggiani - Azienda Agraria Sperimentale Stuard Sorgo Una coltura con tanti usi da conoscere Progetto Grandi colture e Reti Dimostrative Cerealicole Cremona, 5 marzo 2012

2 Famiglia Graminaceae (o Poaceae) Sorghum vulgare Pers. (o Sorghum bicolor (L.) Moench) Sorghi da granella var. durra (Stapf) Hubb. e Rehd. var. caffrorum (Beauv.) Hubb. e Rehd. var. drummondii (Ness) Hitchc. var. roxburghii (Stapf) Haines var. caudatum (Stapf) Bailey Grain sorghum Durra, Milo Mediterraneo Kafri Africa meridionale Drummondi Africa occidentale Shallu Africa tropicale, India Feterita, Hegari Africa orientale Sorghi da foraggio var. sudanense (Piper) Hitchc. Sorgo x Sudan (Ibridi) es. sudanense x zuccherino, sudanense x milo Sudangrass Sorgo gentile Sorghi zuccherini Sweet sorghum var. saccharatum (Pers.) Boerl Sorghi da scopa Broomcorn var. technicum (Koem.) Jav Classificazione

3 Differenze morfologiche Accestimento di precoce inizio (4-5 foglie), ma non favorevole per sorgo da granella (maturazione scalare) Pannocchia apicale Raccolta della granella con mietitrebbia da grano Miglioramento genetico per allungare lultimo internodio (carattere combine) Spighette ermafrodite Fecondazione autogama Ibridi F1 ottenuti usando maschio sterilità genetico- citoplasmatica Morfologia piante S. da granella p. basse (1-1,5m) S. da foraggio p. alte, esili S. fa fibra p. alte (4 - 5 m) Differenze rispetto al mais

4 Differenze fisiologiche Maggiore tolleranza alla siccità -Pianta C4 C. Idrico 250 g H2O/g s.s. -Stasi in stress Idrico -Radici + assorbenti -Xerofillia (cere,stomi infossati) Maggiori esigenze termiche > 14 ° C per emergere in Italia problemi per Temp. e H 2 O > 28°C per fiorire ma non > 32°C Sviluppo Emergenza lenta, crescita anche in fase riproduttiva Differenze rispetto al mais

5 Durrina nelle giovani piante Glucoside velenoso: Ingerito acido cianidrico (HCN) Utile alla pianta per difesa antierbivori Concentrata negli apici meristematici NO pascolamento Scompare dopo l'impollinazione OK trinciatura dopo fioritura Scompare con l'insilamento OK trinciato o pastone di sorgo Assente nelle cariossidi OK mietitrebbiatura Ampia variabilità genetica Scelta ibrido per trinciato o granella Tannino nelle cariossidi Cariossidi con poco tannino Ibridi bianchi Più pregiati per zootecnia (+ digeribili) Più alto prezzo di vendita (oggi + diffusi in Italia ) Cariossidi con molto tannino Ibridi rossi Sgraditi agli uccelli (BR= bird resistent) Attualmente tutti a basso contenuto di tannini Sostanze particolari nel sorgo Sorgo foraggio Sorgo granella

6 Superficie coltivata Principali %Resa ProduttoriSupProdt/ha Em. Romagna 66757,1 Marche 754,0 Lombardia 77,46,2 Toscana 6,143,8

7 Il Progetto Grandi Colture SORGO granella biomassa uso biogas trinciato uso zootecnico

8

9 Casalbuttano - CR Rivarolo del Re - CR Bastida Pancarana - PV Lungavilla - PV Campi granella Campi biomassa Pagazzano - BG Cavernago - BG Localit à di sperimentazione 2012 Campi gran. trinciato integrale

10 I Risultati Sorgo granella

11 Sorgo granella ON FARM: parametri raccolti

12 Sorgo granella ON FARM: Le rese a Pavia (t/ha)

13 Sorgo granella ON FARM: Le rese (t/ha) … negli anni Anno 2011Media anni dei campi Media di campo 2011: 7,84 t/ha granella 15% U t/ha 8,38 FAO 300FAO 450FAO 350FAO 400FAO 500FAO 400 FAO 450 FAO 500FAO 350 FAO 400

14 I Risultati Sorgo da biomassa

15 Sorgo biomassa ON FARM: parametri raccolti

16 Sorgo biomassa ON FARM: Le rese in Lombardia (t/ha) Produzione fresca Produzione secca

17 Sorgo biomassa ON FARM: Le rese in Lombardia (t/ha) 2011 Produzione fresca Produzione secca

18 Sorgo biomassa ON FARM: Le rese (t/ha) Fibra Foraggeri mono Foraggeri multiZuccherini biomassa fresca biomassa secca Anno 2011 Media Anni

19 I Risultati Sorgo granella per trinciato integrale

20 Soc. Agricola Cascina SEI ORE Località: Gambara e Remedello (BS) Latte per Grana Padano 1200 Capi : 400 lattazione 800 rimonta + asciutta Media stalla: 115 q. li/capo a lattazione Superfici aziendali: Mais 1° racc. 50 ha Erba medica 35 ha Triticale Frumento Loietto 80 ha Sorgo 2° racc. 50 ha Mais 2° racc. 30 ha

21 Az. Agricola Battista Arrigoni Località: Pagazzano (BG) Latte per formaggi DOP : taleggio gorgonzola quartirolo salva 800 Capi : 400 lattazione 400 rimonta + asciutta Media stalla: 120 q. li/capo a lattazione Superfici aziendali: Mais 1° racc. 80 ha Orzo 50 ha Sorgo 2° racc.

22 Sorgo gran. per trinciato integrale ON FARM: parametri raccolti località BERGAMO Sorgo aziendale

23 Sorgo gran. per trinciato integrale ON FARM: parametri raccolti località BRESCIA Sorgo aziendale

24 Sorgo gran. per trinciato integrale ON FARM: Le rese (t/ha) Biomassa secca Biomassa fresca Resa media biomassa fresca: 44,49 t/ha Resa media biomassa secca: 13,56 t/ha t/ha

25 località BERGAMO Sorgo gran. trinciato ON FARM : Parametri qualitativi trinciato

26 Località BRESCIA Sorgo gran. trinciato ON FARM : Parametri qualitativi trinciato

27 Media località Sorgo gran. trinciato ON FARM : Parametri qualitativi trinciato

28 Considerazioni Maggiore produttività da parte delle varietà a ciclo medio (classe FAO 350/400) Parziale alternativa al mais in comprensori con particolari circostanze irrigue, agronomiche e ambientali (bassa fertilità) dove è in grado di fornire rese uguali/superiori Linserimento nellavvicendamento colturale consente di ampliare la rotazione e incrementare la biodiversità (come altre specie energetiche) Economicità dei costi di produzione (irrigazioni, concimazioni, diserbi) Fondamentale la scelta dellinvestimento (20-30 pte/m 2 per taglia elevata, pte/m 2 per taglia contenuta)

29 Considerazioni Per le aziende zootecniche dove è necessario produrre grandi quantità di trinciato per alimentare gli animali, ove non sia possibile la monosuccessione del mais, diventa indispensabile disporre di una coltura che produca come il mais in termini di quantità di sostanza secca e di valore nutrizionale del foraggio (digeribilità ed energia netta latte) Le varietà di sorgo da granella a basso contenuto di tannini (classiche o taglia alta) possono essere una valida alternativa al silo mais per il trinciato integrale Qualità e conservabilità del prodotto ottenuto (sia granella che trinciato) Non subisce danni da diabrotica (lattività della diabrotica su sorgo è inesistente) e da piralide.

30 Sviluppi futuri Necessità di indagini più approfondite sulla tecnica colturale: lavorazioni del terreno (minima lavorazione, 1°e 2° raccolto) tipo di investimento, epoca di raccolta ottimale (max. accumulo sostanza secca) La sperimentazione avviata su sorgo per trinciato integrale (con granella classici o a taglia elevata) è risultata promettente e ha evidenziato numerosi aspetti che andrebbero approfonditi: - rese in termini di trinciato fresco e secco - tecnica colturale ideale (densità semina, concimazioni) - fase fenologica ottimale di raccolta (epoca col migliore rapporto tra contenuto amido e fibra digeribile) Per la nascita e la crescita di una filiera sorgo in Regione sono fondamentali progetti dimostrativi e divulgativi come Grandi colture e Reti Dimostrative Cerealicole - LOMBARDIA

31 Ringraziamenti ERSAF – Regione Lombardia Aziende Agricole che hanno ospitato le prove Tecnici Provinciali e Studi Privati che hanno collaborato nella realizzazione dei campi ON FARM e di Confronto Varietale

32 Grazie per lattenzione Azienda Agraria Sperimentale Stuard Strada Madonna dellAiuto, 7/A S. Pancrazio (Parma) Tel Fax www. stuard.it


Scaricare ppt "Roberto Reggiani - Azienda Agraria Sperimentale Stuard Sorgo Una coltura con tanti usi da conoscere Progetto Grandi colture e Reti."

Presentazioni simili


Annunci Google