La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Assemblea di rete GIUGNO 2006 Resoconto Attività A.S. 2005-2006 Elaborazione presentazione: Sergio Betto WWW.icasolo.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Assemblea di rete GIUGNO 2006 Resoconto Attività A.S. 2005-2006 Elaborazione presentazione: Sergio Betto WWW.icasolo.it."— Transcript della presentazione:

1 1 Assemblea di rete GIUGNO 2006 Resoconto Attività A.S Elaborazione presentazione: Sergio Betto

2 2 Sommario: Attività realizzate Attività in cantiere Nuove proposte

3 3 FORMAZIONE (Corsi, Convegni, Giornate di studio)

4 4 1-Incontro formativo insegnanti scuola primaria: Dallo sviluppo del linguaggio alle tappe di apprendimento della letto-scrittura. I D.S.A. (in preparazione al progetto Tutti i bambini vanno bene a scuola) Periodo: Settembre 2005 Sede: Asolo e Castelfranco (due incontri) Collaborazioni: A.I.D. N° Partecipanti: 80 insegnanti 2-Formazione essenziale docenti sostegno non specializzati Corso Salvagente Periodo: Settembre 2005 Ore foramazione: 15 Sede: Asolo e Castelfranco (due incontri) Partecipanti:30

5 5 3 Formazione volontari Volontariato per lintegrazione sociale dei minori in situazione di handicap Periodo: settembre-novembre 2005 (è iniziato un 2° ciclo) Sede: Asolo Collaborazioni: Associazione La Margherita N° Partecipanti: 40 4-Formazione insegnanti Scuole infanzia Progetto profilo formativo scuola dellinfanzia Temi: Fonologia, metafologia, strumenti valutazione Periodo: ottobre 2005 Ore foramazione: 4 incontri di 3 ore Sede: Castelfranco (due incontri) Partecipanti: 27 (14 scuole dellinfanzia coinvolte)

6 6 5-Giornata di formazione per docenti, amministratori, operatori socio-sanitari Bambini Stranieri: un lavoro transdisciplinare per favorire lintegrazione Periodo: Novembre 2005 Sede: Asolo N° Partecipanti: 35 6-Incontri formativi per genitori ed insegnanti Orientarsi Progetto di vita-qualità della vita e scelta scolatico professionale. Periodo: Novembre 2005 Collaborazione: Progetto Orione Sede: Asolo (1 incontro per insegnanti e 1 per genitori) Partecipanti: 50

7 7 7-Incontri destinati ai genitori per presentare il progetto Tutti i bambini vanno bene a scuola Periodo: Gennaio 2006 Sede: Asolo, Crespano, Castelfranco, Montebelluna, Fonte, Loria Collaborazione: Associazione Italiana Dislessia N° Partecipanti: genitori 8-Corso di formazione per docenti Lalunno autistico a scuola, impariamo ad osservare e a gestire relazioni Periodo: Novembre 2005-Gennaio 2006 Ore formazione: 23 Collaborazione: Dipartimento di Scienze della Formazione Università di TN Sede: Asolo Partecipanti: 35

8 8 9-Giornata di Studio per insegnanti, genitori, operatori socio- sanitari Programma TEACCH e autismo, una proposta di presa in carico Periodo: Marzo 2006 Sede: Loria Collaborazione: Centro Autismo di Pordenone-Ass. F.A.R.C.E.L.A. N° Partecipanti: rassegna di incontri sul ruolo del genitore nellapprendimento del figlioFavorire lapprendimento Periodo: Aprile 2006 Sede: Castelfranco V.to Ore formazione: 6 Partecipanti: 50

9 9 11-Incontri formativi insegnanti Dislessia che fare? La formazione è stata promossa in collaborazione con lIstituto Rosselli di Castelfranco (Ente Gestore) Periodo: Aprile-Maggio 2006 Sede: Castelfranco Collaborazione: A.I.D. 12-Formazione per collaboratori Scolastici Collaboriamo per lintegrazione scolastica Periodo: Aprile-Maggio 2006 Sede: Asolo, Castelfranco V.to Ore di formazione: 15 Partecipanti: 45 collaboratori in due sedi

10 10 13-Incontro per insegnanti-genitori-operatori Progetto Calamaio con Claudio Imprudente del CDH di Bologna Periodo: Aprile-Maggio 2006 Sede: Asolo, Castelfranco V.to Partecipanti: 40 Proposte per il prossimo anno: Corso salvagente, Formazione sul profilo formativo (Scuola Infanzia), Favorire lapprendimento (per genitori), Crescere insieme-insieme per Crescere (Feuerstein per genitori), altre iniziative formative per genitori, orientamento -PROPOSTA DI FORMAZIONE A LIVELLO DISTITUTO-

11 11 Promozione Iniziative e progetti per favorire lintegrazione a Scuola e nel Territorio

12 12 1: Tutti i bambini vanno bene a scuola Che cosa prevedeva il progetto: screening abilità in letto-scrittura (alunni di prima elementare) interventi mirati per migliorare le competenze individuazione precoce bambini con disturbi specifici Soggetti coinvolti: 15 Scuole, 18 Amministrazioni Comunali, S.N.P.I. Ulss 8-Veneto, Associazione Italiana Dislessia Totale Alunni coinvolti :1141 (63 classi)

13 13 Dati relativi agli alunni Italiani che hanno sostenuto due prove (871 soggetti) Gli ESITI

14 14 ESITI INTERVENTI ALUNNI ITALIANI E STRANIERI N° errori prove dettato (differenze entrata-uscita)

15 15 La percezione dei soggetti coinvolti nel progetto Il progetto è stato apprezzato da una larga maggioranza degli insegnanti e dalle logopediste (utile per: favorire lapprendimento della letto-scrittura, aiutare i bambini in difficoltà, individuare gli alunni a rischio per successivi approfondimenti) Nellincontro di valutazione del progetto è stata sottolineata limportanza di lavorare nella scuola dellinfanzia e di intervenire in altre aree (per es. area logico-matematica)

16 16 Sviluppi locali progetto Un gruppo coordinato dalla Psicopedagogista dellI.C. 2° di Castelfranco, Dott.ssa Daniela Casarin, sta preparando una guida per gli insegnanti, raccoglie materiali e proposte didattiche… Sarà diffusa a Settembre

17 17 Prospettive immediate e a medio termine Per il prossimo anno: Avviare una strategia di uscita dallattuale progetto per alcune scuole (scuole coinvolte da 3 anni). Si prevede un nuovo progetto con maggiori interventi della scuola e una riduzione del supporto esterno. Proporre ancora il progetto attuale alle altre scuole del Distretto (da concordare con Ulss Amministrazioni Comunali) Medio termine: Rendere autonome le scuole e chiedere allUlss solo consulenza

18 18 2-Progetto Ricerca-Azione sul Profilo formativo degli alunni della Scuola dellInfanzia Il CTI ha aderito ad una rete che da qualche anno lavora su questo progetto I nodi della rete: Istituti Scolastici, C.S.A. di Treviso, Dipartimento di Psicologia Generale dellUniversità di Padova Scuola capofila: I.C. di Quinto di Treviso Referenti scientifici: C. Cornoldi, P. Tressoldi (Un. PD) Coordinatori Provinciali: Beatrice Caponi, Luigi Clama Tutor: Michela Bacchion, Cristina Beltrame Consulenza: Mariangela Berton (A.I.D.) Hanno aderito al progetto 14 Scuole di cui 12 Paritarie e 2 Statali

19 19 Obiettivi Progetto: -Formare insegnanti su: modelli teorici, utilizzo strumenti di rilevazione, analisi-interpretazione dati raccolti, produzione piste di lavoro mirate. -Sperimentare strumenti dindagine proposti dallUniversità -individuare bambini in difficoltà -realizzare interventi (elaborati dal gruppo tecnico) per migliorare le abilità fonologiche -elaborare proposte e materiali per lintervento didattico -valutare gli esiti dellintervento didattico (AMBITO FOCALE INTERVENTO: FONOLOGIA)

20 20 Esiti e Prospettive La valutazione del progetto è prevista per il giorno 27 giugno Dai primi riscontri sembra ci sia una buona soddisfazione dei docenti sia per la formazione che per il lavoro didattico Si prevede una prosecuzione per il prossimo anno cercando di coinvolgere altre scuole del distretto. La convenzione con lUniversità scade questanno ma cè disponibilità per proseguire la collaborazione

21 21 3-Interventi per favorire lintegrazione degli alunni stranieri, con particolare riferimento ai ragazzi che presentano disagi Collaborazione progetto Incontriamoci 2 promosso dalla Conferenza dei Sindaci Altri Partner: Ulss, Reti Stranieri, Una casa per lUomo Azioni focali: monitoraggio alunni stranieri in situazione di disagio, interventi di seconda accoglienza e supporto psicopedagogico, formazione Esiti: La percezione dei docenti è abbastanza positiva, si prevede una prosecuzione

22 22 4-Interventi per favorire lintegrazione degli alunni stranieri Gruppo di lavoro interistituzionale per la definizione di modalità condivise per lindividuazione/presa in carico dei minori stranieri che presentano problemi, al fine di promuoverne il loro benessere personale e il successo formativo Collaborazioni: Conferenza dei Sindaci, Ulss, Reti stranieri, Coop. Una casa per luomo Stato dellarte: il gruppo sta completando una proposta Tra i contenuti in discussione: -Miglioramento accoglienza (prevenzione) -Proposta di protocolli per individuare le situazioni a rischio ed intervenire (a scuola e nel territorio) -Supporto alle scuole (tutoraggio docenti, collaborazione psicologo ULSS)

23 23 5-Orientamento -Collaborazione con il progetto Orione per organizzare Laboratori di orientamento presso gli Istituti Secondari di secondo grado-CFP. -Elaborazione di una dispensa informativa sulle Scuole Secondarie di sec. Grado-CFP, per insegnanti-genitori -Organizzazione incontri con referenti e dirigenti Prospettive: organizzare incontri per i genitori finalizzati alla presentazione dellofferta formativa degli Istituti. 6-Incontri per Genitori con il Servizio Handicap adulto e il Servizio Integrazione Lavorativa (ULSS), sullofferta dei Servizi Ulss per lorientamento e lintegrazione lavorativa (attività organizzata in collaborazione con lIstituto Maffioli e CFP di Fonte). Prospettive: definire un accordo di collaborazione con i Serv. Ulss per Stage lavorativi, incontri informativi insegnanti-genitori

24 24 7-Progetto Laboratori a scuola con i CEOD Che cosa è stato fatto: realizzato il progetto in alcune scuole (Infanzia e Primaria) Esito: operatori dei CEOD e insegnanti concordano sulla positività delliniziativa (molto positiva la risposta dei bambini) Prospettive: proseguire lesperienza, coinvolgere la Cooperativa Vallorgana

25 25 Finanziato il progetto dal Centro di Servizio per il Volontariato di Treviso presentato in paternariato con lAssociazione La Margherita e il Patto Terrigoriale Diapason Che cosa prevede -incontri tra i soggetti del territorio per valutare le esigenze di integrazione dei minori in situazione di handicap -formazione volontari -attività di gioco-teatro-musica per favorire lintegrazione Stato dellarte: -gli incontri si sono svolti solo parzialmente -la formazione si è svolta, stiamo proseguendo con un 2° modulo -solo alcuni comuni hanno organizzato le attività Prospettive per un rilancio: organizzazione di una iniziativa pubblica sullintegrazione sociale dei disabili (ottobre), incontro con amministratori e assistenti sociali. 8 - Un patto per lintegrazione sociale dei minori in situazione di handicap

26 26 Il C.T.I. ha chiesto 3 volontari del Servizio Civile per: -supporto didattico-educativo (in orario extra-scolastico) -favorire lintegrazione sociale (partecipazione alle attività ludico-ricreative del territorio). Il volontario interverrà per le esigenze legate allautonomia. -organizzare attività ludico-ricreative con gruppi (persona disabile+compagni) Stato dellarte: -Uscito il bando, a luglio la selezione dei volontari che saranno operativi da settembre. Come fare per avere lintervento dei Volontari? Insegnanti e genitori saranno informati di questa opportunità e segnaleranno lesigenza di interventi. Criticità: mezzo di trasporto del volontario. Chiediamo la collaborazione dellEELL 9- Richiesta di Volontari per il Servizio Civile

27 27 Una prospettiva interessante per un intervento sui D.G.S. Dopo la formazione organizzata dal C.T.I. con la Prof.ssa Venuti (Università di Trento-Rovereto) Cè stato un primo contatto con la Dir. dei Servizi Sociali e il SNPI per avviare un progetto sperimentale, in alcuni plessi scolastici Finalità: favorire lintegrazione degli alunni con D.G.S. Soggetti coinvolti: Operatori Ulss-Insegnanti-Università TN (Prof.ssa Venuti)-Famiglie

28 28 Le prime idee per un intervento: A-Formazione insegnanti-operatori B-Interventi con tutta la classe, da parte degli insegnanti, per creare contesti classe accoglienti e favorevoli (curricolo socio- affettivo). C-Interventi con piccoli gruppi (alunno autistico e alcuni compagni) su obiettivi come: migliorare il contatto e le interazioni con i compagni, sviluppare la reciprocità, lautonomia, lintenzionalità, lespressione….. Per questa attività potrebbe intervenire unoperatrice dell Ulss che collabora con gli insegnanti Ogni intervento si deve basare su un progetto specifico elaborato da operatori ULSS e insegnanti supportati dalla prof.ssa Venuti Le famiglie saranno informate e coinvolte

29 29 Consulenza per famiglie, insegnanti, educatori, amministratori…

30 30 Servizio di informazione, conuslenza, tutoraggio per Genitori e Docenti Servizio didattico educativo, per i docenti -Informazioni su progetti ed iniziative -Qualche richiesta consulenza (poche) -Incontri di tutoraggio insegnanti non specializzati Servizio Informativo Associazioni, per i genitori -solo qualche di richieste di informazione Servizio Consulenza Legale, per famiglie -Una solo richiesta

31 31 Altre attività e Collaborazioni

32 32 1-Sussidi e attrezzature (Finanziamti USR-C.S.A.) -Elaborazione modello per richiesta sussidi -Valutazione richieste (coordinamento CTI) -Acquisto e distribuzione materiali agli Istituti Sarà diffuso un elenco dei sussidi dai quali i diversi Istituti potranno attingere su progetto. 2-Collaborazione con gruppo handicap sensoriali- CTI Treviso Centro Ambiti: -Assegnazione sussidi per disabilità sensoriali -Organizzazione di attività formative. A settembre partirà un corso L.I.S.

33 33 4-Accordo di programma 104 Collaboriamo per lelaborazione del documento Stato dellarte: le bozze sono (quasi) pronte 3- Collaborazione progetto: Lintegrazione scolastica: ipotesi di individuazione di nuovi strumenti di segnalazione da parte della scuola Promosso da: U.S.R. - C.S.A. di Treviso Coordinamento tecnico: La nostra famiglia-Conegliano Coinvolti nella sperimentazione alcuni Istituti del Distretto

34 34 Per la realizzazione delle diverse attività è stata indispensabile la collaborazione del personale e di alcuni insegnanti dellI.C. di Asolo: D.S.G.A.: Sig.ra Margherita Foscarini Tutto il personale amministrativo In particolare per il lavoro di segreteria Sig.ra Maria Antonia Dei Negri Gestione sito web: Prof.ssa Santinelli (il sito è stato sistemato e aggiornato) Supporto tecnico-informatico: Prof. Cusinati Tutti i collaboratori Scolastici Grazie

35 35


Scaricare ppt "1 Assemblea di rete GIUGNO 2006 Resoconto Attività A.S. 2005-2006 Elaborazione presentazione: Sergio Betto WWW.icasolo.it."

Presentazioni simili


Annunci Google