La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Incontro Ministero dello Sviluppo economico del 3 ottobre 2011 Informazione e sensibilizzazione deiConsumatori Dott.ssa Susanna Lupi, Dott.ssa Giuliana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Incontro Ministero dello Sviluppo economico del 3 ottobre 2011 Informazione e sensibilizzazione deiConsumatori Dott.ssa Susanna Lupi, Dott.ssa Giuliana."— Transcript della presentazione:

1 Incontro Ministero dello Sviluppo economico del 3 ottobre 2011 Informazione e sensibilizzazione deiConsumatori Dott.ssa Susanna Lupi, Dott.ssa Giuliana Serrini Divisione V Certificazione ambientale, prodotti chimici e acquisti pubblici verdi Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare

2 Reach in Italia I soggetti istituzionali informano Ministero della salute: Autorità competente Ministero per lo sviluppo economico Ministero dellAmbiente e per la Tutela del territorio e del mare Istituto Superiore di Sanità (ISS): Centro Nazionale Sostanze Chimiche Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA) Il Comitato di coordinamento promuove le iniziative di informazione comuni, ma ciascun soggetto svolge particolari attività anche rivolgendosi a pubblici specifici

3 Ministero della salute

4

5 Ministero della salute: Nella pagina Sicurezza Chimica si possono trovare informazioni Schede di sicurezza Rapex Box in evidenza dove tra laltro sono presenti i Master –iniziative nellambito scolastico (corso docenti tutor e bando premi alunni e docenti) Prodotti pericolosi (informazioni in italiano) Opuscoli - Documenti – Link e altro Nella colonna a destra della pagina è presente una area Reach: nuovo regolamento- linee guida – piano nazionale di vigilanza – ruolo del Ministero - ECHA

6

7 Ministero dello sviluppo economico Inserire home page Inserire home page

8 Ministero dellambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

9

10 Ministero dello sviluppo economico Il Ministero svolge lattività di informazione rivolta principalmente alle imprese. Nella home page, in fondo alla pagina, appare un pulsante di scorrimento nel quale è presente il collegamento con la sezione REACH Nella sezione REACH, troviamo tra laltro: Informazioni sul Regolamento - REACH in breve Notizie specifiche per le imprese (SIEF – pre-registrazione…) FAQ (tradotte in italiano) Formazione Notizie (master eventi…)

11

12

13 Istituto Superiore di sanità LIstituto è il principale organo tecnico-scientifico del Servizio sanitario Nazionale e svolge attività di ricerca, consulenza, formazione e controllo nellambito della tutela della salute pubblica Sulla homepage del sito dellISS, nella colonna a destra è presente il collegamento al Centro Nazionale Sostanze Chimiche (CSC). Allinterno della sezione, troviamo tra le altre cose, alcune banche dati ad accesso libero relative a: Classificazione ed etichettatura sostanze (è possibile trovare informazioni sui pittogrammi corrispondenti alla vecchia e nuova classificazione delle sostanze) Sostanze chimiche Archivio Preparati pericolosi – Cancerogeni – Sensibilizzanti Il sistema interrogazione è semplice. La maschera è la stessa per tutte le banche dati e si possono richiedere informazioni digitando anche soltanto il nome comune della sostanza.

14

15

16 Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) LISPRA è un organismo di supporto tecnico-scientifico ed è vigilato dal Ministero dellAmbiente Nel menu di sinistra dellhome page, nella sezione TEMI troviamo Rischio sostanze chimiche (REACH, prodotti fitosanitari) Nella sezione possiamo trovare: Regolamento REACH – Classificazione etichettatura sostanze e miscele – prodotti fitosanitari – biocidi Eventi (gli eventi imminenti si trovano anche nella home page)

17 Ministero dellambiente e della tutela del territorio e del mare Il DM assegna al Ministero dellambiente tra gli altri compiti, la promozione, di attività per garantire l'accesso del pubblico alle informazioni sulle sostanze chimiche, anche attraverso la costituzione di banche dati che consentano un accesso facilitato alle informazioni sulle proprietà pericolose delle sostanze. Nel menù a sinistra dellhome page è presente nella sezione Argomenti il collegamento a REACH dove troviamo: Attività e Documenti Banca Dati sulle Sostanze Chimiche (DESC) Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA) Normativa nazionale e comunitaria Eventi REACH - Novità Informazioni al pubblico - Novità Il Bollettino di informazione Sostanze Chimiche – Ambiente e Salute

18 Sito mattm home pagina

19 Sito mattm reach

20 Ministero dellambiente e della tutela del territorio e del mare Iniziative promosse dal Ministero per favorire linformazione: Banca dati DESC: dove sono presenti soprattutto le informazioni ecotossicologiche e ambientali Aggiornamento costante del sito (traduzione e-news dellECHA e sezione del sito Informazione al pubblico) Attività di ricerca su alcune sostanze Bollettino di informazione Sostanze chimiche - Ambiente e salute Lista delle sostanze pericolose (in fase di completamento) Eventi

21 Bollettino di informazione Sostanze chimiche pericolose Ambiente e salute Inserire immagine

22 Bollettino di informazione Sostanze chimiche -Ambiente e Salute Il bollettino fornisce con cadenza periodica aggiornamenti e informazioni sulle principali attività e normative concernenti le sostanze chimiche, in attuazione del Regolamento (CE) N.1907/2006, "Regolamento REACH". Lo scopo è quello di svolgere, attraverso un linguaggio semplice ed efficace, unadeguata informazione al pubblico sui rischi e sulluso sicuro delle sostanze chimiche Caratteristiche e contenuti: Si rivolge ad un pubblico non esperto Usa un linguaggio semplice Informa sugli eventi nazionali e sulle iniziative dellECHA Gli argomenti finora trattati hanno riguardato: regolamenti REACH e CLP, procedure di restrizione ed autorizzazione, interferenti endocrini Modalità di diffusione del bollettino: Viene pubblicato nel sito REACH e inoltrato tramite mailing list

23 Prossimi Eventi Convegno Ambiente è Salute: Il Progetto "PREVIENI" L'incontro avrà luogo presso l'Università di Roma "Sapienza" - Aula Magna del Rettorato - Piazzale della Minerva il giorno 25 ottobre L'iscrizione è gratuita. III Conferenza Nazionale sul Regolamento REACH 14 novembre 2011 Roma - Casa dellArchitettura Piazza Manfredo Fanti, 47

24

25 Eurobarometer 360 Ricerca sulla comprensione del consumatore delle etichette e del corretto uso dei prodotti chimici promossa dalla Commissione Europea per fare una prima verifica sulla conoscenza dei consumatori dei prodotti chimici. La ricerca svolta nel 2010 ha interessato cittadini europei di tutti i 27 Stati membri. Ha valutato tra laltro le variazioni nel modo di percepire alcune categorie di sostanze chimiche, il livello di conoscenza dei simboli di pericolo e della comprensione delle informazioni di sicurezza, e luso dei prodotti chimici. La ricerca può essere consultata al seguente indirizzo: http;//ec.europa.eu/public opinion/index en.htm

26

27 Eurobarometer 360 Fonti attendibili di informazione La ricerca ha evidenziato come in Europa generalmente la principale fonte di informazione considerata attendibile dai cittadini siano i centri antiveleno, seguiti dai medici, dai produttori delle sostanze e dalle Autorità nazionali a tutela della Salute. In Italia, a conferma della tendenza, troviamo che; il 35% dei cittadini considera i centri antiveleno come fonte più attendibile Al secondo posto con il 31% le Autorità nazionali a tutela della Salute Al terzo con il 27% i medici Al quarto con il 26% sia i produttori che i venditori.

28

29

30 Eurobarometer 360 Per quanto riguarda le informazioni relative al pericolo potenziale dei prodotti chimici utilizzati, la ricerca ha individuato come fonte primaria le indicazioni presenti sui contenitori, quindi quelle contenute nei fogli illustrativi, e, al terzo posto quelle ottenute dal passaparola. Tra i dati significativi possiamo evidenziare: Che le persone sono generalmente più inclini a descrivere i prodotti chimici come pericolosi o dannosi per lambiente piuttosto che utili o innovativi; più della metà (52%) usa prodotti chimici per il proprio lavoro ma la maggior parte non è in grado di identificare i prodotti per la pulizia giornaliera della casa come prodotti chimici, I due terzi degli intervistati legge le istruzioni prima di utilizzare un prodotto chimico ma lattenzione è maggiore per prodotti come i pesticidi, piuttosto che per i detergenti, solo il 7% però segue fedelmente le istruzioni.

31 Eurobarometer 360 la maggioranza degli intervistati sente di essere poco o per niente informato sul rischio associato ai prodotti chimici. La fascia di popolazione più giovane (15-24) sembra essere quella in possesso di minori informazioni rispetto le altre. La ricerca evidenzia la necessità di una maggiore informazione sui prodotti chimici in generale, e di un maggiore impegno nel favorire il passaggio dal vecchio al nuovo sistema di etichettatura, che ha mostrato di essere ancora poco compreso, anche negli ambiti più favorevoli. La percentuale considerevole degli intervistati che dichiara di ottenere informazioni sulluso sicuro delle sostanze dai rivenditori o da familiari o amici, indica la necessità di una maggiore informazione proveniente da una fonte autorevole, univoca, facilmente individuabile e accessibile. Il fatto che la popolazione più giovane sia quella meno informata sembrerebbe suggerire il bisogno, oltre che di maggiore informazione, anche di unattività educativa mirata.

32 Lavorando insieme possiamo informare meglio

33 Dott.ssa Susanna Lupi Dott.ssa Giuliana Serrini Divisione V Certificazione ambientale, prodotti chimici e acquisti pubblici verdi Ministero dellambiente e della tutela del territorio e del mare GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Incontro Ministero dello Sviluppo economico del 3 ottobre 2011 Informazione e sensibilizzazione deiConsumatori Dott.ssa Susanna Lupi, Dott.ssa Giuliana."

Presentazioni simili


Annunci Google