La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cantieri per il restauro 2006-2007 Alessandra Maniaci Programma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cantieri per il restauro 2006-2007 Alessandra Maniaci Programma."— Transcript della presentazione:

1 Cantieri per il restauro Alessandra Maniaci Programma

2 IL RESTAURO RICHIEDE COSTANTE ATTENZIONE E ASCOLTO: QUESTI VANNO VISSUTI NELLA SERENA ACCETTAZIONE DELLINELUDIBILE ESITO FINALE CHE NEL LUNGO PERIODO SARA LA PERDITA DELLOPERA NEL SUO ASPETTO MA NON PER QUESTO IL TENTATIVO DI CONSERVARLA SARA STATO VANO -INDAGARE CAPIRE I RELITTI DEL TEMPO RICHIEDE DI ACCETTARE IL FUTURO : -IL QUI E ORA DELLOPERA : > -LADDOVE RISIEDONO I VALORI DI PENSIERO E MEMORIA -ATTIMO PER ATTIMO

3 IL cantiere è linsieme delle persone delle attività delle macchine delle strutture e delle aree che sono necessarie per realizzare il restauro : si tratta quindi di un laboratorio di una scuola di una tradizione di un gruppo di persone che guidate da un progetto si occupa temporaneamente o continuativamente di un complesso edilizio. Forse ma è tutto da dimostrare il cantiere di restauro è meno ancorato alla certezza del progetto: è più disponibile ad accogliere la sorpresa limprevisto a rimettere in discussione il progetto anche in corso dopera: cioè ed è importantissimo da ricordare e sottolineare è assolutamente necessario svolgere e redigere un corretto ed approfondito progetto delle indagini ! In una parola il cantiere di restauro è aperto alla ricerca

4 LE ORIGINI DEL CANTIERE DI RESTAURO SONO PARALLELE A QUELLE DELLARCHITETTURA DERIVANO DALLA STORIA DELLA TECNICA DELLA LAVORAZIONE DEI MATERIALI DALLA TECNICA COSTRUTTIVA DAI MACCHINARI PER LA COSTRUZIONE IL PRIMO TESTO SCRITTO SUL CANTIERE DI COSTRUZIONE CHE CI è PERVENUTO è QUELLO DI VITRUVIO

5 IN UN CANTIERE DI RESTAURO VI SONO DELLE PECULIARITA ESSENZIALI : LA PRIMA è CHE NIENTE è CERTO : NON è POSSIBILE STABILIRE CON PRECISIONE LASPETTO FINALE DELLOPERA IL PROGETTO DI RESTAURO SI REALIZZA IN CORSO DOPERA SECONDO UN CONTINUO PROCESSO DI MEDIAZIONE TRA: IDEA DI RESTAURO – MATERIALE COSTITUTIVO PATOLOGIA INDIVIDUATA CAUSA DELLA PATOLOGIA SCELTA DELL INTERVENTO INOLTRE UNA SECONDA PECULIARITA DELLINTERVENTO è LA POCA PREVEDIBILITA DELLA consequenzialità DEGLI INTERVENTI E LA LORO PROCESSUALITA TERZA PECULIARITA. ESTREMA variabilità DELLE SITUAZIONI ECCO PERCHE SPESSO DI OPERA CASO PER CASO E NON SI POSSONO QUARTA : NON SI Può GENERALIZZARE UNA METODOLOGIA DI INTERVENTO ANCHE DOPO AVER COMPIUTO NUMEROSE ESPERIENZE

6 IL METODO Più NATURALE PER COMBATTERE IL DEGRADO è SENZA DUBBIO QUELLO DELLA RIGENERAZIONE CONTINUA : IN ALCUNE civiltà INFATTI IL MONUMENTO NON è DATO UNA VOLTA MA è FRUTTO DELLA CONSEUTUDINE. È LIDEA - IL SIMBOLO CHE CONTA NON LA MATERIA QUESTA Può ESSERE CONTINUAMENTE TRASFORMATA.

7 Etimologia In architettura si intende per cantiere : laboratorio opificio stabilimento temporaneo La condizione di essere in fieri in allestimento qualcosa di provvisorio in divenire

8 Il cantiere : 1.Finalità 2.Procedure 3.Strumenti 4.Valutazioni costi 5.Tempi 6.Modalità 7.Organizzazione

9

10 Per ideare un cantiere di restauro sono necessarie alcune condizioni

11

12 Argomenti principali del corso : 1.progetto esecutivo di restauro: 2.computo metrico estimativo,-analisi dei prezzi,- 3.elenco prezzi 4.normativa riguardante la direzione dei lavori 5.capitolato speciale dappalto per le opere di restauro 6.collaudo dei lavori 7.gestione del cantiere 8.progetto per la sicurezza dei lavori 9.sicurezza dellambiente

13

14


Scaricare ppt "Cantieri per il restauro 2006-2007 Alessandra Maniaci Programma."

Presentazioni simili


Annunci Google