La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Famiglia Hepadnaviridae. HBV È il virus dellepatite B o epatis virus. Lunico Hepadnavirus di interesse medico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Famiglia Hepadnaviridae. HBV È il virus dellepatite B o epatis virus. Lunico Hepadnavirus di interesse medico."— Transcript della presentazione:

1 Famiglia Hepadnaviridae

2 HBV È il virus dellepatite B o epatis virus. Lunico Hepadnavirus di interesse medico.

3 Virus dellepatite umana HBV Formato da un DNA circolare parzialmente bicatenario. Formato da un DNA circolare parzialmente bicatenario. Ha le dimensioni di 42 nm. Ha le dimensioni di 42 nm. Rivestito da un involucro lipidico dove sono presenti proteine virus specifiche che contengono antigeni (Ag) di superficie (HBs Ag) e del nucleocapside (HBc Ag) Rivestito da un involucro lipidico dove sono presenti proteine virus specifiche che contengono antigeni (Ag) di superficie (HBs Ag) e del nucleocapside (HBc Ag)

4 Famiglia Hepadnaviridae Avihepadnavirus orthoepadnavirus virus ospite DHBV anatra GHBVOca CHBVGru WHV Marmotta GSHB scoiattolo AHV Scimmia HBVuomo

5 HEPADNAVIRIDAE caratteristiche comuni DNA a doppio filamento circolare incompleto DNA a doppio filamento circolare incompleto Virione contente una DNA polimerasi/trascrittasi inversa virus specifica Virione contente una DNA polimerasi/trascrittasi inversa virus specifica Specifico trofismo per gli epatociti Specifico trofismo per gli epatociti Produzione di materiale in eccesso organizzato in piccole sfere e filamenti, abbondanti nel siero di individui affetti Produzione di materiale in eccesso organizzato in piccole sfere e filamenti, abbondanti nel siero di individui affetti Meccanismo complesso di replicazione richiedente una trascittasi inversa Meccanismo complesso di replicazione richiedente una trascittasi inversa Infezione di Hepadnavirus è significativamente associata alla comparsa di tumori primitivi nel fegato. Infezione di Hepadnavirus è significativamente associata alla comparsa di tumori primitivi nel fegato.

6 Virus dellepatite B (scoperte scientifiche) 1942epatite da siero durante la vaccinazione anti febbre gialla 1942epatite da siero durante la vaccinazione anti febbre gialla 1963Blumberg Antigene di superficie 1963Blumberg Antigene di superficie 1973Dane particella virale 1973Dane particella virale 1979Rutter clonaggio e sequenziamento del genoma virale 1979Rutter clonaggio e sequenziamento del genoma virale

7 Caratteristiche chimico-fisiche dei virioni Resistenza agli acidi: pH 2.4 per 6ore Resistenza agli acidi: pH 2.4 per 6ore Resistenza al calore: 30°C per 6mesi Resistenza al calore: 30°C per 6mesi 60°C per 10ore 60°C per 10ore 98°C per 20min 98°C per 20min

8 Forme antigeniche nel siero

9 Organizzazione del genoma HBV Formata da un DNA virale con catene nucleotidiche incomplete. Formata da un DNA virale con catene nucleotidiche incomplete. Esternamente 4 sequenze codificatrici denominate C,P,S e X. Esternamente 4 sequenze codificatrici denominate C,P,S e X. I primi tre geni codificano per le proteine riscontrabili nei retrovirus gag pol env. I primi tre geni codificano per le proteine riscontrabili nei retrovirus gag pol env.

10 Gene P codifica proteine attivanti attività polimerasica Gene P codifica proteine attivanti attività polimerasica Gene C codifica proteine del capside (core) e dellantigene HBc Ag Gene C codifica proteine del capside (core) e dellantigene HBc Ag Gene S codificano per proteine di superficie (peplos) e dellantigene HBs Ag Gene S codificano per proteine di superficie (peplos) e dellantigene HBs Ag Gene X codifica una proteina trans- attivante sulla trascrizione del genoma virale Gene X codifica una proteina trans- attivante sulla trascrizione del genoma virale

11 Replicazione di HBV

12 Endocitosi dellìorganismo ospite, perdita del capside proteico, entrata dellacidonucleico nel nucleo dove tramite enzimi di riparazioe la molecola di DNA diventa completamente bicatenaria e superavvolta. Inizio trascrizione tramite RNA polII conformazione di mRNA Traduzione tramite ribosomi per generare proteine del capside e introduzione di molecole di mRNA. A causa di ciò si attiva una retro trascrizione del filamento (-) di DNA dal RNAm e poi la sintesi del filamento (+) di DNA. A questo punto si può ripetere il ciclo oppure contiuare lacquisizione del peplos tramite il passaggio allinterno del RE e del Golgi, infine si ha la fuoriuscita della molecola virale tramite esocitosi.

13 Antigeni e altri marcatori importanti Capside Capside HBc Ag codificato dal gene C Pericapside Pericapside HBs Ag codificato dal gene S DNA polimerasi codificata dal gene P DNA polimerasi codificata dal gene P

14 Patogenesi Infezione primaria Infezione acuta Risoluzione della malattia 90% Infezione cronica 9% Risoluzione della malattia 50% persistente riattivazione Epatite fulminante 1% asintomatica

15 Epatite B caratteristiche cliniche Periodo di incubazione: mediamente giorni (da 45 a 180) Ittero (malattia conclamata) <5 anni, <10% infettati >5 anni, 30%-50% Tasso di mortalità da m. acuta: 0.5%-1% delle forme evidenti Infezione cronica: <5 anni, 30%-90% infettati >5 anni, 2%-10% Mortalità per malattia cronica del fegato: 15%-25% cronicamente infettati

16 Distriuzione geografica dellepatite B cronica

17

18 Vaccino anti HBV In Italia è obbligatorio A Taiwan lincidenza dei portatori dopo una vaccinazione nazionale è passata dal 10% (1981) al 0,9%. Sono diminuiti in questo paese anche i casi di carcinoma epatico

19 Linfezione con HBV è correlata a carcinogenesi epatica Lincidenza di HCC (carcinoma epatocellulare) dopo una vaccinazione nazionale a Taiwan è scesa da 0,7 per a 0,36 nel gruppo da 6 a 14 anni. I tessuti tumorali spesso hanno DNA o antigeni di HBV I soggetti con marcatori di HBV sono più soggetti (fino a 220 volte di più!!) al cancro al fegato Si possono indurre noduli tumorali con tessuti infetti da HBV in topi atimici Meccanismo non noto

20 Diagnosi Il virus NON si coltiva ELISA o RIA di HBsAg diretto nel siero Ma soprattutto: DIAGNOSI SIEROLOGICA Accompagnata da altri marcatori (transaminasi etc)

21 Terapeutici per HBV Trattamento delle infezioni croniche: Interferon a e b Inibitori della trascrittasi inversa Lamivudine, Adefovir, dipivoxil

22 HDV

23 Hepatitis Delta Consiste in una particella di 36 nm di diametro formato da un inviluppo lipoproteico derivante da HBs Ag che contiene lantigene Delta e il genoma RNA monocatenario. Questo non è in grado di autoreplicarsi (virus defettivo) e richiede a presenza di HBV per iniziare linfezione e replicarsi.

24 Infezione da HDV D D B B coinfezione superinfezione

25 Epatite D Caratteristiche cliniche - Coinfezione – Malattia acuta grave – Bassa probabilità di cronicizzazione - Superinfezione – Di solito cronicizza – Alto rischio di malattia epatica e lungo termine


Scaricare ppt "Famiglia Hepadnaviridae. HBV È il virus dellepatite B o epatis virus. Lunico Hepadnavirus di interesse medico."

Presentazioni simili


Annunci Google