La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Envelope (130-240 nm) a forma di proiettile Capside elicoidale Lyssavirus virus della rabbia mammiferi-uomo *Virus della Stomatite Vescicolare Vesiculovirus.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Envelope (130-240 nm) a forma di proiettile Capside elicoidale Lyssavirus virus della rabbia mammiferi-uomo *Virus della Stomatite Vescicolare Vesiculovirus."— Transcript della presentazione:

1 1 Envelope ( nm) a forma di proiettile Capside elicoidale Lyssavirus virus della rabbia mammiferi-uomo *Virus della Stomatite Vescicolare Vesiculovirus VSV * mammiferi-uomo-insetti GENERE SPECIE OSPITE Genoma a RNAss di polarita negativa

2 2 NP(NS)MGL VIRUS della STOMATITE VESCICOLARE (VSV)

3 3 VSV

4 4 MORFOLOGIA: allungata U o 6 Nucleocapside: elicoidale (50 nm, d) Involucro: si DIMENSIONI: L = oltre 1 micron D = 80 nm. GENOMA: 1 molecola di RNAss lineare (-) 18.9 kb - 7 geni FAMIGLIA: Filoviridae Generi: EBOLA Zaire ( > 80% m.) EBOLA Sudan ( 70% m.) EBOLA Reston

5 5 Recettori: Ignoti Meccanismo di penetrazione: Ignoto Replicazione: nel citoplasma simile ai Rhabdovirus Meccanismo di maturazione: Gemmazione CPE: vescicole intracitoplasmatiche rigonfiamento dei mitocondri lisi degli organelli corpi inclusi citoplasmatici FATTORE di RISCHIO: 4 STABILITA: stabile a temperatura amb. INATTIVAZIONE : 60° C per 30 min radiazioni UV raggi X solventi dei lipidi

6 6 Influenza A - 8 segmenti. Infetta luomo e diversi animali Influenza B - 8 segmenti. Infetta solo luomo. Influenza C - 7 segmenti. Infetta solo luomo. Genoma: RNAss (-) segmentato ( nm)

7 7 Virus dellInfluenza: Strategia di un virus a RNA(-) segmentato Replica nel nucleo Utilizza i meccanismi di splicing della cellula ospite

8 8 Modello di RNP. Le sfere blu rappresentano i monomeri di proteina NP associati al vRNA (linea nera). Il singolo filamento di vRNA è ripiegato e forma una struttura hairpin a doppia elica (sequenze 5´ e 3´ complementari ) che costiruisce il sito di legame per il complesso eterotrimerico della RNA polimerasi RNA-dependente (PB1-PB2-PA). Organizzazione strutturale dei complessi RNP de virus influenzale PB2 PA PB1

9 9 La sequenza cap rappresenta il primers per la sintesi degli mRNA virali da parte di PB1 Ulteriore vantaggio : Inibizione della sintesi degli mRNA cellulari Il complesso della RNA polimerasi RNA-dipendente del virus dellInfluenza A PB2 ruba le sequenze 5-cap agli mRNA della cellula ospite il complesso RpRd non ha attività di metiltransferasi per la sintesi del cap

10 10 Virus Influenzale: passaggio dalla trascrizione degli mRNA alla replicazione del genoma From Flint et al. Principles of Virology (2000), ASM Press I livelli di NP neosintetizzata determinano la transizione della fase Bassi livelli di NP, sintesi di mRNA Richiesta di PB2 per legare il cap Assenza di funzione di PA Alti livelli di NP, replicazione del genoma La polimerasi virale acquisisce la capacità di iniziare la sintesi di RNA senza primer

11 11 I segmenti genomici e gli mRNAs differiscono per le estremità RNA genomico mRNA : estremità 5 (10-13 nts) non corrispondono alle sequenze genomiche estremità 3 mancanza di nts rispetto al 5 di RNA genomico antigenoma sintetizzato in assenza di primers.

12 12 virus a RNAds REOVIRUS Respiratory Enteric Orphan Virus (150 tipi) Genoma segmentato (10-11) Capside icosaedrico doppio (70-75 nm) -

13 13 Reovirus: strategia dei virus dsRNA la trascrizione dei segmenti avviene allinterno delle particelle core nel lisosoma proteolisi dei 2 rivestimenti proteici attivazione della RNA polimerasi virale contenuta nel core raggiungono il citoplasma mediante canali posti in asse di simmetria 5 della particella subvirale nel citoplasma gli mRNA: core sintesi di trascritti primari [mRNA] provvisti di Cap ma mancanti di polyA RdRP: proteina 1 - traduzione delle proteine - impacchettamento nelle particelle subvirali neoformate. Vengono utilizzati come stampo per la sintesi di nuovi genomi a dsRNA ISVP VP nel RE I virioni maturano nel RE dove acquisiscono il capside più esterno

14 14 RETROVIRUS LTR = Long Terminal Repeats ( nm) Capside a forma tronco-conica con involucro Genoma diploide (9-10 Kb) RNAss a polarita positiva HIV

15 15 Genoma dei Retrovirus From Flint et al. Principles of Virology (2000), ASM Press 7-10 kb/copia Diploide: 2 copie/virione il genoma dei Retrovirus: RNA(+) alto grado di ricombinazione

16 16 Replicazione dei Retrovirus provirus complesso di preintegrazione From Flint et al. Principles of Virology (2000), ASM Press

17 17 La stupefacente azione della RT Iniziazione From Flint et al. Principles of Virology (2000), ASM Press RT sintetizza una copia di DNA a partire da un primer di tRNA allestremità 5 del genoma virale Lattività di RNasi H della RT degrada lestremità 5 della molecola di RNA ( genoma virale) La molecola di DNA neosintetizzata può appaiarsi con lestremità 3 del genoma virale (1° scambio di templato)

18 18 From Flint et al. Principles of Virology (2000), ASM Press la molecola neosintetizzata di DNA(-) si appaia con RNA virale Sintesi di DNA (-) fino alla regione PBS allestremità 5 dello stampo di RNA RNasi H degrada la molecola di vRNA. PPT viene riconosciuto come primer per la sintesi del DNA (+) tRNA e PPT degradati da RNasi H lestremità 3- del DNA(+) si appaia alla seqenza PBS presente al 3 della molecola di DNA(-) La stupefacente azione della RT: 1° scambio di templato

19 19 RT ha scarsa attività di proof-reading alto grado di mutazioni (10 -4 – ) 1 mutazione/genoma/ciclo di replicazione DNA circolare con estremità 5 (U3-R-U5) appaiate RT (attività di elicasi?) svolge il DNA appaiato e continua la sintesi fino alle due estremità 3 La stupefacente azione della RT: 2° scambio di templato

20 20 PBS (tRNA binding site) DIS (dimer linkage site) packaging site ( PPT ( 2nd strand primer site) gagpol envR U5 U3 cap A n R HIV-1 RNA HIV-1 DNA gagpol env RU3U5RU3U5 PBS (tRNA binding site) DIS (dimer linkage site) packaging site ( PPT LTR Replicazione dei Retrovirus

21 21 Processamento: le estremità del DNA virale vengono riconosciute da IN e tagliate per formare idonee estremità 3 (avviene nel citoplasma). Sintesi di riparo (enzimi dellospite) Formazione di intermedi gapped Integrazione: la rottura e linserimento sono coordinati rottura dei legami fosfodiesterici nel DNA dellospite (4-6 bp) Inserimento delle estremità 3virali (clivate) Fasi del processo di integrazione del DNA retrovirale Lintegrazione è sito specifica per il genoma virale (estremità), ma casuale nel genoma della cellula ospite

22 22 Integrasi virale (IN) taglia DNA virale e cellulare DNA virale integrato (provirus) 4 coppie di basi piu corto del DNA circolare non integrato gli mRNA di Gag, Pol e Env sono tradotti come poliproteine che vengono processate dalla proteasi virale


Scaricare ppt "1 Envelope (130-240 nm) a forma di proiettile Capside elicoidale Lyssavirus virus della rabbia mammiferi-uomo *Virus della Stomatite Vescicolare Vesiculovirus."

Presentazioni simili


Annunci Google