La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La costituzione degli imperi coloniali L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La costituzione degli imperi coloniali L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914."— Transcript della presentazione:

1 La costituzione degli imperi coloniali L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914

2 IMPERIALISMO E COLONIALISMO IMPERIALISMO: politica di potenza e di espansione su scala mondiale, legata alla tendenza dei paesi più industrializzati a proiettare all’esterno i propri interessi economici, politici e culturali. COLONIALISMO: aspetto della politica imperialista che porta alla creazione di un legame di dipendenza fra la madrepatria e un altro paese volto all’assoggettamento politico ma soprattutto allo sfruttamento economico.

3 MOTIVAZIONI DI ORDINE IDEOLOGICO Politica di forza dei governi Nazionalismo e razzismo Mito dell’uomo bianco che ha il compito di portare nel mondo la civiltà

4 MOTIVAZIONI DI ORDINE ECONOMICO Necessità di assicurarsi materie prime Ricerca di nuove vie di comunicazione al riparo dalle tariffe protezionistiche di altri stati Sbocco alla manodopera eccedente Ricerca di nuovi spazi di mercato Necessità di investimenti di capitali, legata alla formazione di gruppi capitalistici che accumulavano capitali finanziari di grande entità

5 CONFERENZA DI BERLINO (per iniziativa di Bismarck). Regola l’espansione coloniale degli stati europei. Principio della effettiva occupazione(con obbligo di notifica).

6 AFRICA 1870: L’Europa controlla il 10% del territorio africano 1914: L’Europa controlla il 90%del territorio africano (tranne Etiopia e Liberia) Scarse resistenze per: crisi dei grandi imperi precedenti divisioni tribali situazione destrutturata a causa dell’occupazione musulmana e della tratta degli schiavi

7 L’AFRICA FRANCESE : La Francia completa l’occupazione di tutta l’Africa nord occidentale. Le colonie francesi sono: Algeria, Senegal, Tunisia, Africa Occidentale Francese, Africa Equatoriale Francese, Madagascar.

8

9 L’AFRICA INGLESE L’Inghilterra persegue il progetto di una penetrazione da Nord a Sud (dal Capo al Cairo) Le colonie inglesi sono: Egitto (protettorato nel 1882), Sudan, Uganda, Kenya, Nigeria, Costa d’oro, Zanzibar, Somalia britannica

10 LA GUERRA BOERA Cecil Rodhes, primo ministro della Colonia del Capo, nel 1899 conquista Orange e Transvaal, occupate sin dal ‘600 dai coloni Olandesi. Scoppia così la guerra Boera( ) che vede alla fine la vittoria dell’Inghilterra e la formazione dell’Unione Sudafricana.

11 L’AFRICA TEDESCA La Germania entra molto tardi nella competizione coloniale. Bismark: “Io non sono un colonialista” Funzione di arbitro nel nuovo assetto europeo Le colonie tedesche sono:Togo, Camerun,Africa Occidentale Tedesca, Africa orientale tedesca

12 IL CASO DEL CONGO La caratteristica di questa colonia è di essere un possedimento personale del sovrano del Belgio, che effettuò una politica di sfruttamento radicale e sanguinario.

13 IL COLONIALISMO ITALIANO Aspirazioni nazionalistiche verso il Corno d’Africa Età della Sinistra storica 1882 riscatto della baia di Assab dalla compagnia privata Rubattino 1885 conquista di Massaua in Eritrea 1887 sconfitta di Dogali nel tentativo di allargare verso l’Etiopia

14 IL COLONIALISMO ITALIANO 1889 Trattato di Uccialli con il negus di Etiopia Menelik: riconosce i possessi italiani in Eritrea, protettorato italiano sull’ Etiopia 1890 proclamazione colonia Eritrea 1891 rottura dei rapporti tra Italia ed Etiopia

15 IL COLONIALISMO ITALIANO 1895 campagna di Etiopia (preceduta da accordo con gli inglesi). In dicembre sconfitta di Amba Alagi 1896 marzo: sconfitta di Adua; poi trattato di Addis Abeba: Italia mantiene l’Eritrea e rinuncia al protettorato sull’Etiopia

16 IL COLONIALISMO ITALIANO Età giolittiana: dichiarazione di guerra alla Turchia per la conquista della Libia (Tripolitania e Cirenaica) pace di Losanna: Italia possiede la Libia; occupazione delle isole turche di Rodi e del Dodecaneso Va saputo almeno quello sottolineato!!!

17

18 L’ASIA BRITANNICA LE INDIE E LA RIVOLTA DEI SEPOYS Le Indie erano controllate dalla Compagnia delle Indie. 1857: rivolta dei Sepoys, soldati indigeni all’interno della stessa Compagnia, seguita da una sanguinosissima repressione. 1876: le colonie passano sotto il controllo diretto della corona inglese (regina Vittoria imperatrice delle Indie nel 1876).

19 L’ASIA BRITANNICA Poi verso est Birmania, Malesia, Nuova Guinea, arcipelaghi nel Pacifico

20 ASIA FRANCESE INDOCINA: diviene sfera di penetrazione della Francia, che nel 1885 riesce ad estendere il suo potere sull’intero territorio Nasce l’Unione Indocinese

21 LA QUESTIONE CINESE Crescita costante della penetrazione commerciale europea Mantenimento dell’impero cinese ma divisione in sfere di influenza e di sfruttamento economico da parte degli stati europei Hong Kong, Canton e Shangai sono sotto il diretto controllo delle potenze europee

22

23 ORGANIZZAZIONE IMPERO BRITANNICO Grande federazione di popoli (Commonwealth) facenti capo alla Corona Colonie amministrate dal Colonial Office Protettorati soggetti ai principi locali Dominions (Canada, Australia, Nuova Zelanda, Unione Sudafricana): con un proprio governo parlamentare, Corona rappresentata da un governatore

24 ORGANIZZAZIONE IMPERO FRANCESE Assimilazione: territori colonizzati parte del territorio nazionale; diritti politici riservati alla minoranza francese Associazione: dominio completo, o in forma diretta (governatore) o indiretto (protettorato)

25 Nuove potenze imperialiste: Stati Uniti e Giappone Stati Uniti: nel Oceano Pacifico isole Hawaii, isole Samoa; Oceano Atlantico Cuba (canna da zucchero). Giappone: corsa forzata all’occidentalizzazione (pensate all’Ultimo samurai!!), tolse Manciuria alla Cina e la Corea.


Scaricare ppt "La costituzione degli imperi coloniali L’Europa alla conquista del mondo tra il 1870 e il 1914."

Presentazioni simili


Annunci Google